Jump to content
IGNORED

valutazione sterline e non...


Recommended Posts

sono un nuovo iscritto e mi scuso in anticipo se sbaglio forma, modo e discussione.

Ho ereditato tante monete da mio padre e vorrei sapere se oltre al valore in ORO hanno anche un valore numismatico in base alla zecca e l'anno ed altre caratteristiche di cui magari ignoro l'esistenza.

 

 

Grazie in anticipo a tutti.

 

post-48369-0-74366500-1445957164_thumb.j

post-48369-0-80618900-1445957177_thumb.j

post-48369-0-63443500-1445957195_thumb.j

post-48369-0-12454300-1445957205_thumb.j

Link to comment
Share on other sites


Non sono un perito numismatico, ma per quel che ne so la sterlina va a peso, il 20 lire del 1811 Milano in questa conservazione vale sui 350, più o meno.

Link to comment
Share on other sites


 Buongiorno @@Barone8, la seconda moneta è una sterlina "Giubileo" comune. Dalla foto mi pare di intravedere una M sopra l'anno. Se così fosse è stata coniata a Melbourne altrimenti se non vi sono lettere a Londra. In ogni caso il suo valore è rappresentato dal suo contenuto di oro fino in questa conservazione, e quindi varia di giorno in giorno. Oggi la si vende attorno ai 240 euro e la si compra attorno ai 260.

Ti invio il link del nostro catalogo perche tu possa vederne le specifiche e confrontarle con quella in tuo possesso.

 

http://sterline.collectorsonline.org/moneta/S-SVICT/5

 

La prima moneta è invece un marengo coniato a Milano durante l'occupazione di Napoleone.

 

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-NAP/10

 

Il nostro catalogo la considera C (comune) così come il Gigante nella variante 87a  (cifre 11 della data su 0); mi pare di intravederlo nelle foto ma non ci giurerei data la qualità delle stesse.

 

In ogni caso dovrebbe avere un valore superiore a quello del contenuto in oro che varia moltissimo in ragione dello stato di conservazione.

 

Il gigante riporta MB 300; BB 380; SPL 700.

 

Aspetti pareri più autorevoli per quanto riguarda lo stato di conservazione.

Buona serata

Edited by Cinna74
Link to comment
Share on other sites


Il valore numismatico potrebbe esserci sulla prima, cioe' 20 lire di Napoleone , ma la conservazione non è delle migliori e pertanto resta ill valore commerciale del metallo contenuto.

 (Sembrerebbe una moneta riveniente da montatura)

Link to comment
Share on other sites


Grazie mille per le informazioni.

La sterlina sopra la data riporta ma M quindi Melbourne pensavo fosse più rara quindi magari aveva un valore superiore a quello del solo oro.

La seconda da quanto visto in giro sta sulla valutazione come sopra di 350/400€

Link to comment
Share on other sites


Attualmente sia per la sterlina che è comune e sia per il 20 lire che risulta basso di conservazione ....se le devi vendere ricaveresti il solo valore dell'oro, questo a mio modo di vedere.

Link to comment
Share on other sites


Buongiorno @@Barone8, la seconda moneta è una sterlina "Giubileo" comune. Dalla foto mi pare di intravedere una M sopra l'anno. Se così fosse è stata coniata a Melbourne altrimenti se non vi sono lettere a Londra. In ogni caso il suo valore è rappresentato dal suo contenuto di oro fino in questa conservazione, e quindi varia di giorno in giorno. Oggi la si vende attorno ai 240 euro e la si compra attorno ai 260.

Ti invio il link del nostro catalogo perche tu possa vederne le specifiche e confrontarle con quella in tuo possesso.

http://sterline.collectorsonline.org/moneta/S-SVICT/5'>http://sterline.collectorsonline.org/moneta/S-SVICT/5"]http://sterline.collectorsonline.org/moneta/S-SVICT/5

La prima moneta è invece un marengo coniato a Milano durante l'occupazione di Napoleone.

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-NAP/10'>http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-NAP/10"]http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-NAP/10

Il nostro catalogo la considera C (comune) così come il Gigante nella variante 87a (cifre 11 della data su 0); mi pare di intravederlo nelle foto ma non ci giurerei data la qualità delle stesse.

In ogni caso dovrebbe avere un valore superiore a quello del contenuto in oro che varia moltissimo in ragione dello stato di conservazione.

Il gigante riporta MB 300; BB 380; SPL 700.

Aspetti pareri più autorevoli per quanto riguarda lo stato di conservazione.

Buona serata

Cinna potresti spiegarmi questa parte?cosi magari vedo dove posso guardare.

Il nostro catalogo la considera C (comune) così come il Gigante nella variante 87a (cifre 11 della data su 0); mi pare di intravederlo nelle foto ma non ci giurerei data la qualità delle stesse.

Link to comment
Share on other sites


Cinna potresti spiegarmi questa parte?cosi magari vedo dove posso guardare.

Il nostro catalogo la considera C (comune) così come il Gigante nella variante 87a (cifre 11 della data su 0); mi pare di intravederlo nelle foto ma non ci giurerei data la qualità delle stesse.

nella foto mi pare di vedere che la cifra 11 sia battuta su di uno 0. Quindi ipotizzo sia la moneta catalogata al 87a nel Gigante (che è un catalogo che va per la maggiore). Potrei comunque sbagliarmi dato che la foto non è molto chiara. Controlli lei che la ha in mano. Saluti
Link to comment
Share on other sites


nella foto mi pare di vedere che la cifra 11 sia battuta su di uno 0. Quindi ipotizzo sia la moneta catalogata al 87a nel Gigante (che è un catalogo che va per la maggiore). Potrei comunque sbagliarmi dato che la foto non è molto chiara. Controlli lei che la ha in mano. Saluti

Sotto la data è battuta la lettera M. Possibile?

Grazie mille per la disponibilità gentilissimo

Link to comment
Share on other sites


Ho controllato con la lente di ingrandimento sotto la data 1811 c'è la lettera M.

scusa forse non ci comprendiamo. Si la M che vedi è il segno di zecca. Indica Milano. Io intendo che il numero 11 è stato ribattuto sopra uno 0. Quindi si dovrebbe vedere il vecchio 0 sotto un nuovo 1. Come se fosse stata corretta la data. Spero di essere stato più chiaro.
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

La sterlina del 1890 Melbourne, secondo me e in base alle foto, ha una conservazione molto vicina al FDC e quindi ha un valore in più rispetto al suo contenuto in oro. In ogni caso bella moneta, complimenti.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Salve ,teoricamente entrambe dovrebbero avere solo il valore dell'oro ma in pratica nessuno te le offre al solo prezzo del metallo in quanto il 20 lire e' una moneta numismatica ed è un bel BB ,la sterlina e' una Vittoria con coroncina e se la cerchi costa qualcosina in piu' .saluti

Link to comment
Share on other sites


La sterlina del 1890 Melbourne, secondo me e in base alle foto, ha una conservazione molto vicina al FDC e quindi ha un valore in più rispetto al suo contenuto in oro. In ogni caso bella moneta, complimenti.

Come è possibile affermare da questa foto che la sterlina non abbia circolato?
Link to comment
Share on other sites


Salve ,teoricamente entrambe dovrebbero avere solo il valore dell'oro ma in pratica nessuno te le offre al solo prezzo del metallo in quanto il 20 lire e' una moneta numismatica ed è un bel BB ,la sterlina e' una Vittoria con coroncina e se la cerchi costa qualcosina in piu' .saluti

Dove vedi la coroncina sulla sterlina?
Link to comment
Share on other sites


È la solita storia che si ripete! .. In conto e vendere ed un'altra acquistare! Stai tranquillo che quando vendi certi particolari vanno in secondo piano e conta solo il metallo contenuto!

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


 

Come è possibile affermare da questa foto che la sterlina non abbia circolato?

 

 

Non è possibile, infatti non l'ho affermato.

Edited by sterlina
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

@@Barone8

 

ho una curiosità, vorrei conoscere l'esatta orientazione degli assi di conio della sterlina 1890 Melbourne.

Sicuramente sono assi alla tedesca, ma vorrei conoscere l'angolazione precisa.

 

Per risolvere la mia curiosità basta fotografare il dritto della moneta e poi tenendo con "indice e medio" rispettivamente sul punto più alto e il più basso la moneta, farla ruotare attorno a quest'asse fisso di 180°, quindi fotografare il rovescio così come appare.

 

Spero di essere stato sufficientemente chiaro e anche se non avesse il tempo di fare le foto e postarle capisco e ringrazio comunque.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


  • 3 weeks later...

@@Barone8

 

ho una curiosità, vorrei conoscere l'esatta orientazione degli assi di conio della sterlina 1890 Melbourne.

Sicuramente sono assi alla tedesca, ma vorrei conoscere l'angolazione precisa.

 

Per risolvere la mia curiosità basta fotografare il dritto della moneta e poi tenendo con "indice e medio" rispettivamente sul punto più alto e il più basso la moneta, farla ruotare attorno a quest'asse fisso di 180°, quindi fotografare il rovescio così come appare.

 

Spero di essere stato sufficientemente chiaro e anche se non avesse il tempo di fare le foto e postarle capisco e ringrazio comunque.

 

appena posso cercherò di accontentarla grazie per l'interessamento e mi scusi  per il ritardo

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 3 weeks later...

la Victoria Jubilee Head ha sempre un surplus rispetto alle altre tipologie; questa è messa anche molto bene. Con la sterlina di borsa oggi a 265, io questa qui la pagherei anche 320. Poi, è solo il mio personalissimo parere.

Edited by Lay11
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.