Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
ARES III

Silanus autentico, imitazione antica o .....

Risposte migliori

ARES III

Vi ripresento questo denario "modello" Silanus.

 

La motivazione dei dubbi su questa moneta si basano sulla differenza stilistica con le altre monete serie Testa Elmata di Roma con lettera E.

 

Confrontando con altri denari Silanus serie E si possono vedere delle differenze,  e le più evidenti si vedono sul rovescio della moneta (lato biga):

 

1- il conducente della biga;

2- le briglie sono dritte ( e non dal basso verso l'alto)

3- la struttura della biga e le sue ruote;

 

Voi cosa ne pensate: la moneta che vi propongo è comunque un denario repubblicano Silanus, oppure è una imitativa?

E se è imitativa potrebbe essere celtica oppure è molto più recente?

 

Grazie

post-35490-0-08755500-1447266270_thumb.j

post-35490-0-94145600-1447266376_thumb.j

Modificato da ARES III

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Non mi sono mai occupato di imitazioni dei denari repubblicani, e ne ho visti solo alcuni su siti e cataloghi; l'argomento mi sembra molto scivoloso per i non-esperti; mi pare davvero difficile avere delle certezze, che anche in questo caso richiedono esperienza. A occhio, io non trovo grandi scostamenti da un denario repubblicano un po' malfatto e molto circolato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ARES III

@@gpittini io non so quanti coni hanno fatto con la serie E, ma se ad esempio si osservano le briglie di quella che potrebbe (al memo ipoteticamente) non essere romana esse sono quasi orizzontali ( a differenza delle altre che vanno dal basso all'alto); per non parlare della postura del conducente della biga che è in posizione verticale (mentre nelle monete Silanus certe si trova in orizzontale od obliqua); ed ancora la forma della biga, il volto di Roma elmata, gli zoccoli dei cavalli.....

 

Forse se posto foto migliori le differenze si noteranno di più.

post-35490-0-75685000-1447320284_thumb.j

post-35490-0-38557800-1447320297_thumb.j

Modificato da ARES III

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

g.aulisio

La varice presente al rovescio mi ha fatto venire in mente un vecchio articolo. Sono andato a cercarlo: G. Devoto - P. Serafin Petrillo, Ripostiglio di Lucoli (L'Aquila): il "gruzzolo" di un falsario di età repubblicana. Boll. di numismatica 21, 1993. Pp. 7-99.

Non so se sia disponibile in linea, se non lo è credo vada la pena di cercare in biblioteca. È molto interessante.

(In questo momento non ho tempo di scansionarlo, troppo lungo, chiedo venia).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

g.aulisio

Attacco il link in questa discussione in quanto mi sembra sia la più recente sul tema delle imitazioni/contraffazioni di denari repubblicani in area danubiana:

 

http://www.persee.fr/doc/dha_0755-7256_1980_num_6_1_1404

 

Si tratta di un articolo di Maria Chitescu sul gruppo più orientale di queste emissioni. Il testo non é recentissimo ma é non di meno interessante e la bibliografia piuttosto ricca.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×