Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Stefano Moretti

Giano bifronte due monete uguali ma diverse

Risposte migliori

Stefano Moretti

Salve ho identificato solo in parte queste due monete, si tratta infatti del giano bi-fronte in entrambi i casi, ma non riesco ad identificarle fino in fondo... Hanno dimensioni e peso diversi.

La prima 34mm circa 36gr

La seconda 26mm circa 20gr

Grazie 1000

post-28320-0-80314000-1447600465_thumb.j

post-28320-0-77463200-1447600477_thumb.j

Modificato da Stefano Moretti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Purtroppo lo scarso stato dei due rovesci e le foto relative , non lasciano intravedere se esistono simboli o anagrammi dei consoli , per cui e' difficile identificarle e datarle con precisione ; solo la scritta ROMA e' ben visibile .

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Stefano Moretti

Eh già... Mi dispiace non riuscire a datarle, anche se una mezza idea me l'ero fatta ma senza alcuna certezza o dato reale...purtroppo non sono le foto, anche avendole in mano e analizzandole con cura non riesco a vedere simboli..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Non è detto che ci siano nomi o simboli: potrebbero essere due assi anonimi. Come già detto, in questo stato di conservazione non si può dire. Invece, in base al peso si può affermare  che la prima (36 g.) appartiene al periodo della riduzione "sestantale", mentre la seconda (20 g.) a quella "onciale". La prima sta all'incirca fra il 211 a.C ed il 180 a.C., la seconda fra il 179 ed il 91 a.C. (questo secondo Michel Crawford, che è l'autore più seguito). Riduzione sestantale significa che l'asse pesa quanto un sestante della prima emissione fusa, ossia intorno ai 50 g. o poco meno. Riduzione onciale significa che l'asse pesa quanto un'oncia della prima emissione fusa, cioè intorno ai 25 g. o poco meno.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Stefano Moretti

Beh si la datazione sapevo fosse quella ma tutta la tua spiegazione mi è stata utilissima... Ma quindi delle monete del genere non si classificano in modo "preciso"... Per sola curiosità su che "valori" si aggirano secondo voi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Si classificano con precisione solo quando sono leggibili nomi o simboli, oppure se risulta chiaro che sono anonime.

Queste due monete,appunto perchè non sono ben identificabili e per le condizioni generali,valgono molto poco (ciascuna 10 € al massimo, secondo me).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×