Jump to content
IGNORED

approfondimento UMBERTO I - PRODUZIONE PRIVATA: 2 CENT 1887


amoilconio
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti...ricorro di nuovo alla Vostra conoscenza e competenza...

 

Domenica scorsa, in uno dei molti mercatini romani, spulciando tra le ciotele delle monete "prendi 5 paghi 1 euro" ho pescato la moneta di cui il titolo della discussione e di cui a seguire posto le immagini (purtroppo le ho scattate stupidamente dopo averla messa in oblò).

 

Riporto (spero si possa fare) un link dove vendono la stessa moneta e manco a poco prezzo! --> http://www.numismaticaivlia.it/negozio/index.php?main_page=product_info&products_id=819

 

Sono curioso di sapere cosa ne pensate e se sapete darmi qualche maggior info su questa moneta e/o analoghe.

 

 

Link to comment
Share on other sites


http://sri.lamoneta.it/Numismatica/rechenpfennig.php

 

Mastri della famiglia Lauer

Lo scettro di maggiore fabbricante di Rechenpfennig verso la fine del XVIII sec. passò ai Lauer, che rimasero in attività fino al XX sec (l'ultimo loro gettone noto è un 2 pfennig del 195028). Ad un certo momento l'attività era talmente fiorente da permettere ai Lauer di avere uffici a Norimberga, Berlino e Milano29. La loro produzione si spostò dai Rechenpfennig, divenuti ormai totalmente obsoleti, agli Spiel Marken, gettoni da gioco assimilabili alle fiche dei casinò, e a targhette e medaglie pubblicitarie. Sono noti anche gettoni che pubblicizzano gli stessi gettoni Lauer!

ERNST LUDWIG SIGMUND LAUER Mastro dal 1783, +1833   JOHANN JAKOB LAUER Mastro dal 1806, +1865   LUDWIG CHRISTIAN LAUER Mastro dal 1842, +1873  

Il nome di L. Christian Lauer fu usato per almeno 20 anni dai suoi successori: Mitchiner riporta che furono la sua vedova ed i figli a continuare l'attività30.

Link to comment
Share on other sites


http://sri.lamoneta.it/Numismatica/rechenpfennig.php

 

Mastri della famiglia Lauer

Lo scettro di maggiore fabbricante di Rechenpfennig verso la fine del XVIII sec. passò ai Lauer, che rimasero in attività fino al XX sec (l'ultimo loro gettone noto è un 2 pfennig del 195028). Ad un certo momento l'attività era talmente fiorente da permettere ai Lauer di avere uffici a Norimberga, Berlino e Milano29. La loro produzione si spostò dai Rechenpfennig, divenuti ormai totalmente obsoleti, agli Spiel Marken, gettoni da gioco assimilabili alle fiche dei casinò, e a targhette e medaglie pubblicitarie. Sono noti anche gettoni che pubblicizzano gli stessi gettoni Lauer!

ERNST LUDWIG SIGMUND LAUER Mastro dal 1783, +1833   JOHANN JAKOB LAUER Mastro dal 1806, +1865   LUDWIG CHRISTIAN LAUER Mastro dal 1842, +1873  

Il nome di L. Christian Lauer fu usato per almeno 20 anni dai suoi successori: Mitchiner riporta che furono la sua vedova ed i figli a continuare l'attività30.

 

Quindi, avendo i Lauer uffici anche a Milano, è plausibile che abbiano preso come modello il dritto di monete italiane "della generazione precedente"..?.

 

..:E comunque, nessun legame con il governo italiano, e col fatto che sul trono ci fosse Umberto, anzichè VE2?....

Presumo che la cosa non avesse alcuna importanza, visto che non erano monete a corso legale, ma solo dei giochi....

Edited by Georg
Link to comment
Share on other sites


..Beh, "toy coins" è facile da tradurre..

 

Questa del link è anche sbagliata (penso di proposito): 1 centesimI, anzichè centesimO....

 

Comunque, interessante! Tutte tu le trovi!! :)...

Edited by Georg
Link to comment
Share on other sites


In realtà è una copia per quel che riguarda le facciate prese singolarmente, ma non nel risultato finale, che risulta sicuramente come una cosa a se stante...ciò che mi incuriosisce è perchè fu fatta una "moneta giocattolo" di questo tipo...

 

Che interesse aveva una fabbrica di Norimberga (per altro importante nel settore) di produrre un oggetto simile se non dietro commissione?

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.