Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
costantinopoli

identificazione monete antiche (Magna Grecia)

Risposte migliori

costantinopoli

Buongiorno,

Ho scattato le foto (purtroppo non sono venute benissimo) di due monete appartenute a mio padre. Sono curioso soprattutto riguardo la prima:

post-24102-0-71740700-1450537209_thumb.j

post-24102-0-97011300-1450537257_thumb.j

ma mi piacerebbe sapere qualcosa anche riguardo la seconda

 

La seconda sembrerebbe più una piccola medaglia:

post-24102-0-61110700-1450537298_thumb.j

post-24102-0-19825300-1450537278_thumb.j

 

La prima delle due dovrebbe essere siracusana: su di un lato appare un volto di donna incorniciato da alcuni delfini, sull'altro una quadriga e la vittoria alata. Ho cercato in internet, e ho sempre pensato che questa moneta sia falsa: infatti, in tutti i campioni che ho esaminato, il volto della vittoria alata è sempre rivolta nella direzione opposta a quella in cui guardano i cavalli, mentre nella mia moneta, come potete vedere, sia la Nike che i cavalli guardano nella stessa direzione. Inoltre l'effigie della donna sull'altro lato della moneta ha il naso schiacciato e sul bordo c'è una leggera sporgenza che sembrerebbe una specie di saldatura. Questi dettagli mi fanno pensare a un falso, ma... c'è un però. Mio padre è di origine siciliana, è nato lì, ed oggi ha ottanta anni. Questa moneta l'ha ereditata dai suoi genitori, che pure erano siciliani. Non c'è dubbio, quindi, che la moneta provenga dalla Sicilia. Ad ogni modo mi piacerebbe sapere se si tratta di un originale, quanto potrebbe valere, e se è un falso, quanto potrebbe valere lo stesso, visto che alcuni falsi d'epoca so che valgono più degli originali.

 

Per quanto riguarda la seconda moneta, che sembra una medaglia di piccole dimensione (sottilissima e leggera) non so davvero nulla. So solo che, anche questa, è appartenuta a mio padre e al padre di mio padre

 

Ringrazio chiunque possa sia in grado di darmi qualche informazione

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

latino

Buonasera,

 

a mio opinabile parere si tratta di monete false, ma attendiamo pareri piu autorevoli

 

questa la descrizione approssimativa delle monete

 

La moneta mostra nel dritto una quadriga(carro con quattro cavalli), con la dea Nike che incorona dall’alto l’auriga. Sotto la linea d’esergo appaiono diversi tipi di armi . Il rovescio invece porta il ritratto della divinità siracusana usualmente descritta come Aretusa, circondata da delfini

 

D. Vittoria drappeggiata, stante a destra su una prua di nave, porge con la mano destro una corona mentre con la sinistra sostiene una palma appoggiata di traverso sulla spalla. Bordo lineare. 

R. Ottaviano, in piedi su una quadriga al passo verso destra, sorregge un ramo d'alloro con la mano destra e le redini con la sinistra. Il carro è ornato con figure umane. Bordo lineare. IMP CAESAR in esergo.

 

 

Saluti

Latino

Modificato da latino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

nella seconda se noti c'è una piccola R a lato sinistro in basso alla prua...... significa "riproduzione"

 

è la nr 7 di questo link

veniva regalata con prodotti Mister Day

https://www.forumancientcoins.com/monetaromana/falsi/ParmalatMisterDay/dettaglio.html

Modificato da profausto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

costantinopoli

nella seconda se noti c'è una piccola R a lato sinistro in basso alla prua...... significa "riproduzione"

 

è la nr 7 di questo link

veniva regalata con prodotti Mister Day

https://www.forumancientcoins.com/monetaromana/falsi/ParmalatMisterDay/dettaglio.html

Grande!!! Infatti l'ho detto a mio padre e lui mi ha risposto che neanche lui sa come sia finita in mezzo alle altre monete e che sapeva anche lui fosse una riproduzione. Sulla prima invece insiste che è molto antica, sarebbe appartenuta addirittura a suo nonno (un siciliano dell'800). Visto che di oggetti antichi gliene hanno lasciati diversi, anche qualche orologio di un certo valore, vorrei sapere cosa ne pensate

ancora grazie per le vostre risposte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

corzanopietro

buonasera @@costantinopoli

 

 

La moneta, il tetradramma, che posti a mio avviso presenta delle stranezze che vado a descrivere:

 

I tre segni; che vedi sotto i cavalli non sono armi ma sono tre lettere puniche--ed esattamente SYS-- che indicano la città di Palermo Punica.

 

Il chicco di grano che vedi sotto il collo di Aretusa non dovrebbe esserci poiché non mi risulta vi siano  monete Puniche o Puniche di

 

Palermo con quel cereale.,  i chicchi di grano sono ben presenti sui tetradrammi di Leontini,  raro in Gela e forse altre ? non certo

 

Panormo (SYS)

 

La moneta parrebbe ribattuta in parte al diritto, o "lavorata" 

 

la moneta dovrebbe essere un tetragramma ed il peso dovrebbe aggirarsi su qualcosa in più dei 17 grammi peso 

 

potresti controllare il peso ed il diametro per avere conferme

 

detto quanto sopra condorderei con i dubbi di  @@latino sulla genuinità della moneta

 

anch'io sono curioso di sentire altri più autorevoli di me su questa strana moneta.

 

 

Pietro

Modificato da corzanopietro
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

costantinopoli

Pietro

Grazie per la risposta Pietro

vorrei aggiungere qualche dettaglio

per quanto riguarda la seconda moneta, sorvoliamo... mio padre mi ha detto che non c'entra niente con le monete che gli hanno tramandato (chi sa perché è finita nella sua raccolta)

per quanto riguarda la prima moneta, invece, non c'è possibilità di equivoco: mio padre l'ha ricevuta dal mio nonno, che a sua volta l'ha ricevuta dal mio bisnonno, un uomo dell'ottocento, tra l'altro una persona abbiente, dato che era un grande proprietario terriero siciliano, così ricco che poté permettersi di far studiare medicina a due dei suoi figli, cosa che alla fine dell'ottocento (o giù di lì), non era consentita a tutti. Non lo dico per orgoglio, è ovvio, ma solo per sottolineare che spesso, in famiglie particolarmente facoltose, non è difficile che vengano tramandati di padre in figlio oggetti di un certo valore.

Tornando alla moneta: ho bisogno di un bilancino di precisione, ma soppesandola con le mani mi sembra che sia piuttosto pesante per il suo diametro, 2 cm o poco più (ho calcolato il diametro inferiore della moneta). Credo che sia argento, anche perché non è attratta dalla calamita

La superficie con il volto è leggermente concava, con il volto sbalzato in fuori.

 

buonasera @@costantinopoli

 

 

La moneta, il tetradramma, che posti a mio avviso presenta delle stranezze che vado a descrivere:

 

I tre segni; che vedi sotto i cavalli non sono armi ma sono tre lettere puniche--ed esattamente SYS-- che indicano la città di Palermo Punica.

 

Il chicco di grano che vedi sotto il collo di Aretusa non dovrebbe esserci poiché non mi risulta vi siano  monete Puniche o Puniche di

 

Palermo con quel cereale.,  i chicchi di grano sono ben presenti sui tetradrammi di Leontini,  raro in Gela e forse altre ? non certo

 

Panormo (SYS)

 

La moneta parrebbe ribattuta in parte al diritto, o "lavorata" 

 

la moneta dovrebbe essere un tetragramma ed il peso dovrebbe aggirarsi su qualcosa in più dei 17 grammi peso 

 

potresti controllare il peso ed il diametro per avere conferme

 

detto quanto sopra condorderei con i dubbi di  @@latino sulla genuinità della moneta

 

anch'io sono curioso di sentire altri più autorevoli di me su questa strana moneta.

 

 

Pietro

Pietro

Grazie per la risposta Pietro

vorrei aggiungere qualche dettaglio

per quanto riguarda la seconda moneta, sorvoliamo... mio padre mi ha detto che non c'entra niente con le monete che gli hanno tramandato (chi sa perché è finita nella sua raccolta)

per quanto riguarda la prima moneta, invece, non c'è possibilità di equivoco: mio padre l'ha ricevuta da mio nonno, che a sua volta l'ha ricevuta dal mio bisnonno, un uomo dell'ottocento, tra l'altro una persona abbiente, dato che era un grande proprietario terriero siciliano, così ricco che poté permettersi di far studiare medicina a due dei suoi figli, cosa che alla fine dell'ottocento (o giù di lì), non era consentita a tutti. Non lo dico per orgoglio, è ovvio, ma solo perché credo che spesso in famiglie storicamente facoltose, sia più facile che vengano tramandati di padre in figlio oggetti di un certo valore.

Tornando alla moneta: ho bisogno di un bilancino di precisione, ma soppesandola con le mani mi sembra che sia piuttosto pesante per il suo diametro, 2 cm o poco più (ho calcolato il diametro inferiore della moneta). Credo che sia argento, anche perché non è attratta dalla calamita

La superficie con il volto è leggermente concava, con il volto sbalzato in fuori. Le foto postate, con quella patina rosa, non rendono giustizia alla purezza cromatica dell'argento della moneta. Faccio notare anche che in alto a destra, all'altezza del delfino, c'è sul bordo una sporgenza simile ad una saldatura (si nota anche nella prima fotografia, se ci fate caso)

Comunque è veramente una strana moneta. Anche se fosse un falso, non saprei dire di quale moneta: non ho visto niente di simile in internet.

Ma se fosse una vera moneta punica proveniente da Palermo, quanto potrebbe valere?

 

Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

corzanopietro

buongiorno 

 

la storia della tua moneta; come ne è venuto in possesso tuo padre  è relativa ai fini della visione della stessa.

 

perciò, ti invio queste due scansioni tratte dal GRREK COINS and their values di David Sear --Vol. I. Europa 

 

Qui sotto si vedono i particolari del tetradramma di Panormo --

 

al rovescio le lettere puniche SYS (Panormo Punica) in esergo si vedono chiaramente e si vedono anche due delfini ai lati

 

al diritto Aretusa con attorno i delfini e niente altro.-

 

post-32362-0-93776200-1450585202_thumb.j

 

qui sotto vedi l'insieme della moneta n. 893 con la descrizione  manca, soto il collo di Aretusa il chicco di grano.

l'ultima riga in corsivo ti da altre indicazioni.

 

post-32362-0-66480900-1450585369_thumb.j

 

 

con il peso , ed il diametro e con altri cataloghi; sicuramente nel forum  c'è chi ne sa più di me e potra dirti  in più.

 

Pietro

Modificato da corzanopietro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×