Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Ross14

Denario di Alessandro Severo anomalo

Risposte migliori

Ross14

Buonasera a tutti,

 

posto le fotografie di un denario anomalo di Alessandro Severo.

 

D:IMP C M AVR SEV ALEXAND AVG - Busto drappeggiato laureato a destra

R: LI LIPERALITAS AVG - Liberalitas stante a sinistra con abaco e cornucopia.

 

Come potete vedere LIBERALITAS é scritto con la "P" invece della "B" e prima di questa parola compare la sillaba "LI" che quindi risulta ripetuta due volte.

Avete mai visto questa variante?

Si tratta di incisore semi analfabeta oppure di maldestro falsario moderno?

 

La moneta pesa 2,74g ed ha diametro pari a 20mm. La patina è uniforme di colore scuro grigio-verde.

 

Grazie a tutti

post-26154-0-61517000-1450547108_thumb.j

post-26154-0-20144900-1450547126_thumb.j

Modificato da Ross14

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia

Sarà la foto ma a me non piace. ..  ritratto e fondo della  moneta.  Ovviamente non sto dicendo che non è  buona!  La trovo anomala alla vista. ..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia

Sarà la foto ma a me non piace. ..  ritratto e fondo della  moneta.  Ovviamente non sto dicendo che non è  buona!  La trovo anomala alla vista. ..

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ross14

Ciao @@legioprimigenia e grazie per la risposta.

Condivido quanto da te scritto: anche a me l'aspetto non lascia completamente tranquillo. Questa fa parte di quelle monete che non mi sento in grado di giudicare né in senso positivo né negativo.

La foto rende abbastanza bene ciò che la moneta è nella realtà, solo dal vero il colore della patina vira leggermente di più verso il verde.

Il bordo, che non riesco a fotografare, non presenta alcuna anomalia.

Bisogna aggiungere che spesso denari autentici del periodo dei severi possono presentare un aspetto non particolarmente nitido che può trarre in inganno.

 

Ogni ulteriore commento è ovviamente il benvenuto.

Modificato da Ross14

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao ross, sono con il cell, il ritratto mi sembrerebbe di zecca provinciale e la legenda mi sembra ribattuta, quasi a correggere errori...

Modificato da eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ross14

Ciao @@eliodoro e grazie per la risposta.

Il ritratto sembra infantile e questo effetto appare accentuato dalla consunzione. La moneta non è comunque provinciale, a parte le anomalie segnalate ha tutti i crismi di un denario: legenda in latino, peso ed argento che in qualche punto minuscolo emerge dalla patina

Ribattuta: non so, la distanza tra la "L" e la "I" nelle due sillabe ripetute sembra diversa.

Modificato da Ross14

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao @@eliodoro e grazie per la risposta.

Il ritratto sembra infantile e questo effetto appare accentuato dalla consunzione. La moneta non è comunque provinciale, a parte le anomalie segnalate ha tutti i crismi di un denario: legenda in latino, peso ed argento che in qualche punto minuscolo emerge dalla patina

Ribattuta: non so, la distanza tra la "L" e la "I" nelle due sillabe ripetute sembra diversa.

@@Ross14,

intendevo delle similitudini del diritto:

Ha53f2Mj7NbrdYC4R3yx6atEJ9QfXr.jpg

D.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

In questo denario la tipologia del ritratto è simile:

http://www.wildwinds.com/coins/ric/severus_alexander/RIC_0148.jpg

Non penso che il tuo sia falso..mal coniato forse...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ross14

Grazie @@eliodoro, come sempre gentile e disponibile (oltre che competente).

Questa moneta è comunque strana, sarebbe anomala sia come denario autentico sia come falso.

Se infatti autentica: riporta una legenda difforme e ritratto non usuale

Se falsa fusa: non avrebbe senso in un fuso avere queste stranezze dato che il fuso ricalca l'originale

Se falso coniato: questa moneta non ha le sembianze di un falso coniato.

 

Io propendo per l'autenticità anche se, considerando quanto già detto, non ne sono affatto sicuro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Non penso che il tuo sia falso..mal coniato forse...

Ciao,

i denari di Alessandro Severo ,soprattutto quelli con ritratto giovanile, spesso sono consunti e con un aspetto superificiale poroso simile all'esemplare postato. Anche alcuni esemplari presenti nella mia collezione presentano tali caratteristiche. Non so se sia dovuto a maggior circolazione, a fenomeni collegati a pregresse pulizie (l'uso di acidi crea superfici simili) o a che causa. La mia opinione personale è che il fenomeno possa esser legato anche alla lega componente ma non ho prove e analisi mineralogiche atte a suffragare tale ipotesi.

Ciao

Illyricum

;)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ecco alcuni esemplari.


post-3754-0-96333700-1450610830_thumb.jp

 

I primi due in alto a sinistra (diciamo 1 e 2) sono di buona qualità. Proseguendo un'ideale numerazione progressiva quello giovanile al 6 è simile a quello proposto in apertura.

Il 4 invece presenta una particolarità che richiama quello presentato sopra per le imprecisioni nella legenda:

 

post-3754-0-78244100-1450610977_thumb.jp

Ottima qualità del rovescio abbinata ad una legenda LIBERALITAS che si presenta in realtà come _ Ib_RALITAS con superfici che non danno alcun residuo della L, della parte superiore della B e della E. Che dire?!

 

Infine un'altra annotazione: il 7 è chiaramente argento e non presenta evidenze di presenza di rame sottostante. Vi sono ampie parti coperte da patina nera tipica dell'argento. Eppure qua e là emerge una formazione verde chiara abbastanza morbida: l'aspetto del cancro del bronzo. Quindi siamo in presenza di un suberato che non ha evidenziato ancora la sua anima rameica? Oppure la moneta è giaciuta vicino a un manufatto in rame e parte di questo è migrato sulla superficie ed ora sta evolvendo in cancro del bronzo?

 

Ciao

Illyricum

;)

Modificato da Illyricum65
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Confermo. Poi non mancano, stranamente associati per lo più a ritratti "giovanili", conii con errori, come il presente, che reca DEROVM al posto del corretto DEORVM (trovato su internet):

 

post-7204-0-02322500-1450611357_thumb.jp

 

Probabilmente nelle fasi iniziali della monetazione di Alessandro Severo non ci molta cura nell'allestimento delle nuove emissioni...

E' comunque un aspetto da approfondire....

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao a tutti,

la mia idea di zecca provinciale si ricollega ad ipotesi come questa:
Zecca di Antiochia, con possibli errori di battitura della legenda da parte di un incisore magari di lingua greca...
 

 

2332885.m.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ross14

Ciao a tutti,

la mia idea di zecca provinciale si ricollega ad ipotesi come questa:

Zecca di Antiochia, con possibli errori di battitura della legenda da parte di un incisore magari di lingua greca...

 

 

2332885.m.jpg

Giusto, una  buona teoria

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Scusate il ritardo, vedo solo ora la discussione. La prima moneta postata a me sembra un denario di bronzo del Limes.Non ha assolutamente l'aspetto dell'argento, ma del rame (o di una lega prevalentemente rameica).Il LI-LI iniziale a me pare originato da una doppia battitura.  Vi segnalo che la "Liberalitas" di A.Severo compare (al n° 192) nella "silloge" di 243 denari bronzei del Limes, comparsa nel numero di ottobre 2010 di "Ticinum",pregevole rivista del Circolo Pavese.

Tutto vero quello che si è detto sull'aspetto e le caratteristiche dei denari di Alessandro, ma qui la questione è diversa.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ross14

DE GREGE EPICURI

Scusate il ritardo, vedo solo ora la discussione. La prima moneta postata a me sembra un denario di bronzo del Limes.Non ha assolutamente l'aspetto dell'argento, ma del rame (o di una lega prevalentemente rameica).Il LI-LI iniziale a me pare originato da una doppia battitura.  Vi segnalo che la "Liberalitas" di A.Severo compare (al n° 192) nella "silloge" di 243 denari bronzei del Limes, comparsa nel numero di ottobre 2010 di "Ticinum",pregevole rivista del Circolo Pavese.

Tutto vero quello che si è detto sull'aspetto e le caratteristiche dei denari di Alessandro, ma qui la questione è diversa.

Grazie @@gpittini,

Pensavo fosse una patina particolare originata dal fatto che in quel periodo i denari presentavano una percentuale di rame piuttosto alta. In ogni caso la tua spiegazione chiarisce tutto.

Ho invece maggiori dubbi sulla doppia battitura: la distanza tra la "L" e la "I" nelle due sillabe e la figura della "L"  appaiono diverse. Significherebbe quindi una ribattitura con conio diverso? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Certo che no,  intendevo una doppia battitura parziale, che a volte avveniva anche involontariamente per "rimbalzo del martello" dopo un colpo assestato male o di traverso.Cosa che spiega piccole differenze fra le due battiture. Su questo aspetto tecnico però non ho certezze al 100 %, mentre sul fatto che sia un denario "del Limes" non ho dubbi.

Modificato da gpittini
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ross14

DE GREGE EPICURI

Certo che no,  intendevo una doppia battitura parziale, che a volte avveniva anche involontariamente per "rimbalzo del martello" dopo un colpo assestato male o di traverso.Cosa che spiega piccole differenze fra le due battiture. Su questo aspetto tecnico però non ho certezze al 100 %, mentre sul fatto che sia un denario "del Limes" non ho dubbi.

Grazie ancora!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

Propendo anch'io per una emissione del Limes.

Il volume a cui faceva riferimento @@gpittini purtroppo non lo posseggo... ne esiste una versione telematica che voi sappiate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Credo che "Ticinum" esista solo in cartaceo.  Purtroppo sto utilizzando un pc provvisorio e non posso scannerizzare,quando riavrò il mio vedrò di inserire sul Forum quella Silloge molto interessante, e del resto non molto lunga.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×