Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
loris1980

Buoni 1 e 2 lire Umberto I... perchè così rari?

Salve a tutti,

mi sono sempre chiesto come mai queste due banconote sono così rare.

 

2 lire stampate in 69.000.000 di esemplari

1 lira stampata in 32.000.000 + 87.000.000 di esemplari

 

Eppure costano una fucilata.

 

Nei vari cataloghi non ho trovato nulla riguardo a quante ne sono state presentate al cambio...

 

Grazie a chiunque sappia qualcosa!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A nessuno viene in mente niente?

 

Allora la domanda non era così stupida... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

La rarità non sempre è associata alla tiratura.
Diciamo che 20/30 anni di circolazione sono troppi per una banconota di piccolo taglio, la maggior parte saranno state ritirate e convertite con il nuovo modello (1914 V.EM. III).
Si logoravano facilmente, il loro lavoro era troppo oneroso, tra l'altro il valore era sceso di parecchio negli anni '20.
Inutile tesaurizzarle, mi sa che quelle in eccellente conservazione sono state solo dimenticate da qualche parte e ritrovate successivamente, tutte le altre sono state oggetto di ritiro.
Se anche quelle sfinite dalla circolazione (con pezzi mancanti, riparazioni e quant'altro) mantengono un buon valore sarà per questo motivo.
Ma è solo una mia ipotesi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si logoravano facilmente, il loro lavoro era troppo oneroso, tra l'altro il valore era sceso di parecchio negli anni '20.

Inutile tesaurizzarle, mi sa che quelle in eccellente conservazione sono state solo dimenticate da qualche parte e ritrovate successivamente, tutte le altre sono state oggetto di ritiro.

 

A quanto sopra, aggiungo che nessuno all'epoca, in Italia, pensava minimamente a collezionare cartamoneta, quindi non c'era davvero motivo di tenerle da parte ;)

 

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il fatto che non si collezionasse non credo sia valido... Quelle immediatamente successive valgono 5 volte meno, e non credo che negli anni 20 si collezionasse cartamoneta.

Resta i piedi l'ipotesi che si logorassero talmente tanto che le hanno cambiate quasi tutte... E in effetti il Crapanzano segnala tutte le serie emesse per sostituire quelli logori.

Sarebbe davvero interessante sapere quante ne sono state cambiate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?