Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
incuso

A chi assomiglia la Gigia?

Risposte migliori

incuso
Supporter

Titolo scherzoso per attirare un po' la vostra attenzione ;)

 

Sto studiacchiandomi per l'ennesima volta le medaglie di Maria Luigia e piú le guardo e piú mi vengono dubbi...

 

Vi faccio subito un esempio di dubbio: la medaglia per l'ingresso di Maria Luigia in Parma (20 aprile 1816).

 

Di questa medaglia esistono tre tipologie differenti.  Diverse come dimensioni e come raffigurazione.

 

A sentire la SACRA letteratura le cose andarono così:

 

  • Prima medaglia: dapprima (nel 1821) fu incaricato tale un orefice parmense, tale VIGHI, per produrre una medaglia per l'ingresso.  Questa fu presentata a Maria Luigia a cui però non piacque. Di questa medaglia si conoscono esemplari in bronzo e argento.
  • Seconda medaglia: Si decide quindi di incaricare l'incisore  SANTARELLI. Stavolta il bozzetto piacque. Di questa si conoscono esemplari in oro, argento, bronzo e argento dorato.
  • Terza medaglia: a differenza delle prime due non è firmata. Però tutti ipotizzano sia del SANTARELLI per evidenti somiglianze con l'unica eccezione del DIvo che l'attribuisce al GALLI pur assegnandovi un punto di domanda. Di questa medaglia esistono esemplari in oro, argento e bronzo.

 

Già così le cose non tornano.  Se la medaglia del VIGHI non piacque perché fu prodotta? Anzi piacque talmente poco che fu usata per la medaglia premio dell'Accademia di Belle Arti di Parma...

 

Mi vorrei però focalizzare sulla terza medaglia.  Escludiamo il GALLI come autore. Lui inizia a lavorare per le medaglie di Maria Luigia solo nel 1836, sono passati 10 anni dall'ingresso in Parma; non lo ritengo plausibile.

Vediamo se siete d'accordo sulle somiglianze. Vi presento in stecca le tre medaglie. Anzi per favorire il confronto le giro tutte dallo stesso lato.

 

Medaglia Vighi

 

post-45-0-30387400-1453066953.jpg

 

Medaglia Santarelli

 

post-45-0-97600800-1453066967.jpg

 

Medaglia ignota

 

post-45-0-59058900-1453067002_thumb.jpg

 

Non so voi ma io tutta questa somiglianza tra la medaglia di autore ignoto e quella del SANTARELLI mica la vedo... Però sembrerebbe assai diversa anche da quella del VIGHI...

 

Però il VIGHI non ha fatto solo la medaglia dell'ingresso ma anche quella per i premi dell'Accademia di Belle Arti di Parma. Usando lo stesso conio della sua medaglia per l'ingresso pari pari o anche con qualche piccola modifica (e per fortuna che non era piaciuto!).

 

Vi presento una delle varianti di questa medaglia (per motivi tutti miei sono portato a credere sia la prima):

 

post-45-0-32751400-1453067397.jpg

 

Ecco questa inizia a farmi pensare che forse (ma dico forse) la medaglia di autore ignoto sia in realtà del VIGHI... 

 

Ma visto che io non sono per niente fisionomista mi rivolgo a voi per avere le vostre opinioni... 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Possibile che su 70 visite nessuno si voglia sbilanciare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mariov60

Caro Massimo,

io sono il 76esimo e, pur non essendo un medaglista, per non farti sentire come quella singola molecola di sodio.....ci provo....e parto dai caratteri preminenti dei ritratti.

 

I ritratti del Vighi presentano un profilo giovanile, imbronciato...qiasi da scugnizza. I caratteri preminenti sono le labbra carnose, il labbro inferiore leggermente prominente (leggero prognatismo), il profilo del naso che disegna una linea quasi continua con la fronte con gabella poco pronunciata (la sporgenza della fronte che  genera la fossetta alla congiunzione fra naso e fronte); il mento e la mascella sono pronunciati "nell'imbronciatura", il viso è decisamente paffutello.

 

Il ritratto di Santarelli presenta labbra più sottili, mento sporgente a profilo arrotondato, mascella "gentile"; il profilo del naso non è rettilineo (leggera gobbetta), le narici sono pronunciate, la gabella (congiunzione fra linea del naso e fronte) è molto evidente; l'espressione è volta ad un leggero sorriso.

 

Il ritratto anonimo: labbra decisamente sottili; mento leggermente sfuggente, mandibola più forte del precedente; il naso presenta profilo e narici più "gentili"; idem per la sporgenza della fronte alla congiunzione con il naso. Nel complesso questo ritratto appare come meno paffuto e più maturo rispetto ai precedenti.

 

Detto questo.. io penso (e qui inizia il mio pensiero...e quindi decisamente opinabile) che la tendenza a focalizzarsi su determinati particolari sia decisamente personale. Stessa cosa si può dire delle modalità di rappresentazione dei caratteri....anche definibile come "stile" dei singoli artisti....

In definitiva, in consideazione del fatto che pur partendo da un unico modello di riferimento i caratteri distintivi sono decisamente differenti, io ci vedo tre stili diversi (vedi i caratteri messi in luce nei singoli ritratti) che mettono in evidenza tre diversi approcci...per cui propenderei per tre diversi ritrattisti...ma sono disposto a ricredermi..

Un saluto

Mario

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Ciao a tutti,

da inesperto totale di medaglie dico la mia...

Alcuni tratti comuni li vedo soltanto tra la seconda e la terza...precisamente il disegno del naso e del mento...in realtà, come Mario, ritengo che possano essere tre artisti  diversi..

Saluti Eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

guasti2007

Ciao Massimo,

riporto qui il mio pensiero. Vero che la fisionomia del volto risulta diversa, ma noto analogie molto forti nello stile della capigliatura. Le medaglie n. 1,3 e 4, riportano i capelli raccolti quasi allo stesso modo (vedasi la fascia vicino all orecchio)

La medaglia n.2 del Santarelli direi proprio essere un ritratto a se.

Modificato da guasti2007

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Personalmente anche io vedo tre volti molto differenti. 

 

Quindi basandomi sul volto e basta punterei anche io su tre autori differenti. 

 

Quello che mi lascia perplesso e' pero' l'acconciatura nelle medaglie 3 e 4. E' proprio la stessa. E non mi riferisco alla crocchia legata con la treccia che  c'e' anche nella medaglia 2 ma alla presenza delle due fasce dei capelli e al piccolo ramo d'alloro sovrapposto al diadema stesso.

 

Ipotizzando un autore differente una qualche contaminazione ci deve essere stata.  O uno si e' ispirato all'altro o entrambi hanno tratto ispirazione dalla stessa fonte (un quadro o una stampa, ma io di simili non ne conosco).

 

Ipotizzando che la 3 sia stata prodotta dall'autore della 1 e della 4 va motivata la differenza nel volto. Una possibile spiegazione e' che la 1 (e di conseguenza la 4) siano state prodotte prima di vedere Maria Luigia dal vivo e che con la 3 si sia aggiustato il tiro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mariov60

Personalmente anche io vedo tre volti molto differenti. 

 

Quindi basandomi sul volto e basta punterei anche io su tre autori differenti. 

 

Ipotizzando che la 3 sia stata prodotta dall'autore della 1 e della 4 va motivata la differenza nel volto. Una possibile spiegazione e' che la 1 (e di conseguenza la 4) siano state prodotte prima di vedere Maria Luigia dal vivo e che con la 3 si sia aggiustato il tiro...

Ritratti di riferimento se ne potevano trovare e forse solo il Vighi, chiuso fra le mura di Parma, fu l'unico ad andare alla cieca.

Cercando sul web (strumento allora non disponibile) ho però trovato due immagini interessanti: una medaglia celebrativa del matrimonio con Napoleone che ha caratteri molto simili a quelli da me individuati nella medaglia del Santerelli....e forse ne è stata la fonte ispiratrice?..

post-20130-0-17735900-1453312058_thumb.j

vedi il profilo del mento, della mascella, il ghigno sorridente, l'aspetto paffuto...cambiano legermente la linea del naso e il punto di congiunzione con la fronte.

 

Una tabacchiera con i profili della coppia imperiale; Maria Luigia è rappresentata con labbra sottili e mento più sfuggente....

post-20130-0-97585700-1453312588_thumb.j

 

Tutte rappresentazione molto distanti da quelle prodotte dal Vighi ma seppur precedenti già compatibili e coerenti con quelle del successivo periodo "parmigiano".

 

L'acconciatura può essere la discriminante per un'attribuzione? Di sicuro non può essere stata la discriminante per la scelta....penso che la somiglianza giocasse un ruolo maggiore. 

 

Potremmo anche ipotizzare (e qui si entra nel fantasy) che l'anonimo incisore della terza medaglia fosse partito da un ritratto già disponibile, magari gli venne fornita una tabacchiera con i ritratti della coppia imperiale, ma doveva completarne la porzione coperta dalla testa di Napoleone....e perchè non ispirarsi all'acconciatura di quella "brutta medaglia" rifiutata e dirottata verso premi minori?

Altra ipotesi? Il Vighi, frustrato dalla bocciatura della sua opera, iniziò a sniffare tabacco....e..sopresa! una volta scoperto il fondo della sua scatola....trovò la giusta ispirazione.... :rofl: 

vabbè....è il momento giusto per usscire

ciao

Mario

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Gia'. la medaglia del vighi venne rifiutata a sentire qualcuno...  E questo qualcuno e' Cesare Johnson nel suo articolo "Storia Metallica di Maria Luigia etc.".    Visto che le opere precedenti (Lopez) non ci dicono nulla in merito. Lo stesso Johnson non ci dice da dove venga l'informazione. L'evidenza sperimentale ci dice il contrario. La medaglia esiste. Esiste in bronzo e argento.  L'Accademia di Belle Arti era tutto meno che un istituto minore. Insomma Johnson non ce la racconta giusta. Anche la data e' incongrua. Come fa il Vighi ad essere incaricato nel 1821 se la prima distribuzione delle medaglie per le belle arti e' del 1818?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Comunque, cercando, cercando, ho trovato questa immagine che ricalca in pieno quanto fatto dall'autore della terza medaglia e anche il Vighi per l'acconciatura. 

 

post-45-0-72672700-1454246959_thumb.jpg

 

post-45-0-71065000-1454246030_thumb.jpg

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

Altra medaglia del matrimonio, della Zecca di Milano e incisa dal Manfredini. 

 

 

post-13397-0-79359200-1454253182_thumb.j

 

ribaltata e diritta

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62

Anche questa non è firmata ma è quasi sicuramente del GALLI, il profilo mi sembra identico.

 

 

post-12140-0-22347500-1454273209_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Ma la medaglia dell'ingresso è coniata troppo presto per il Galli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62

@@incuso non ho parole la Gigia che avevo postato, venduta sulla baia a DUEMILADUECENTODIECI  euro.

 

P.S. a mio parere i collezionisti della Gigia sono un pochino fuori di testa. :rofl:

Modificato da palpi62

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Dei veri pazzi!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Per consolarti ti posto un Tidone :D

 

post-45-0-44240500-1454711850_thumb.jpg

 

post-45-0-31876300-1454711859_thumb.jpg

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62
Il 5/2/2016 alle 23:28, incuso dice:

Dei veri pazzi!

Questo bel nasino alla francese non l'avevo mai visto.

 

gigia.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Strani rilievi. Ma è una medaglia o una placchetta?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62
3 ore fa, incuso dice:

Strani rilievi. Ma è una medaglia o una placchetta?

Questo dice l'inserzione, visto il peso sembra un lamierino.

 

FRANCIA MARIA LUISA D'AUSTRIA MEDAGLIA UNIFACE SENZA DATA (1810-1814) SPL RR!! (REPOUSSEE) (DIAMETRO: 62,24mm - PESO: 12,67gr - METALLO: BRONZO DORATO - OPUS: LIENARD)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×