Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
apollonia

‘Mini’ tetradramma d’oltreoceano del Grande

Recommended Posts

apollonia
Supporter

Buon pomeriggio

 

Mi è stata segnalata questa moneta dell’asta Heritage ancora in corso

http://coins.ha.com/itm/greek/ancient-coins/ancients-macedonian-kingdom-alexander-iii-the-great-336-323-bc-ar-tetradrachm-1420-gm-/a/231608-64004.s?ic4=ListView-Thumbnail-071515

 

post-703-0-34559900-1456242815_thumb.jpg

 

Chissà se questo ‘gioiellino’ arriverà alla fine a un’offerta a quattro cifre. Mai diminutivo fu più appropriato, perché il peso è inferiore di 3 g a quello dello standard attico di questa tipologia. Forse arriverà ai 17 g con la tara del ‘sarcofago’.

 

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

dux-sab

che stupendi ingrandimenti che permette di fare questo sito. @@apollonia,  ti piace l'occhio di questo esemplare ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

King John
Supporter

Sarà un formato "small", come il topolino raffigurato su questa dracma del Grande.

 

Pecunem | Numismatik Naumann (formerly Gitbud & Naumann) > Auction 41 Auction date: 6 March 2016 Lot number: 121

Price realized: This lot is for sale in an upcoming auction   Lot description:

KINGS OF MACEDON. Alexander III 'the Great' (336-323 BC). Drachm. Lampsakos. 

Obv: Head of Herakles right, wearing lion skin.
Rev: AΛΕΞΑΝΔΡΟΥ. 
Zeus seated left on throne, holding eagle and sceptre. Controls: In left field, mouse right; monogram below throne.

Price 1423. 

Condition: Very fine.

Weight: 4.14 g.
Diameter: 17 mm.

Estimate: 50 EUR

 

post-37078-0-02064400-1456245071_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

che stupendi ingrandimenti che permette di fare questo sito. @@apollonia,  ti piace l'occhio di questo esemplare ?

 

Ciao dux-sab

 

Mi chiedi un parere sull’occhio di Eracle, ma il mio occhio non vede tanto bene...  :unknw: , e poi, attraverso la plastica...  :help: .

Invece avrà visto bene chi ha avuto la moneta tra le mani prima di metterle la cintura di castità garantendone la purezza con la didascalia:

 

MACEDONIAN KINGDOM. Alexander III the Great (336-323 BC). AR tetradrachm (14.20 gm). Uncertain Macedonian mint, ca. 310-275 BC. Head of Heracles right, wearing lion skin headdress / Zeus seated left, holding eagle and scepter; no symbols, letters or mintmarks. Price 844. A very rare variety! Crisply struck in sound metal. NGC Choice AU 5/5 - 5/5.

 

Crisply è un avverbio che si traduce nella nostra lingua ‘in modo nitido, netto’. Il fatto che tre grammi del ‘sound metal’ siano evaporati è ignorato.

 

Ma secondo una corrente di pensiero (che non è la mia), a fare testo è solo l’occhio del collezionista disposto a spendere 600 $ per il gioiellino, attratto non tanto dalle immagini e dal peso sulla scatoletta o da quanto è riportato nella didascalia, quanto dalla sigla NGC Choice AU – Strike: 5/5 – Surface: 5/5, a garanzia di un investimento sicuro. Mah!

 

 

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Nell’auction 3037 del 4 gennaio 2015 l’Heritage aveva proposto questo esemplare del tetradramma Price 844, realizzando 3'200 USD da base 2'500 USD

http://coins.ha.com/itm/greek/ancient-coins/ancients-macedonian-kingdom-alexander-iii-the-great-336-323-bc-ar-tetradrachm-29mm-1704-gm-11h-andnbsp-/a/3037-29956.s

 

post-703-0-40354800-1456404222_thumb.jpg

post-703-0-12681900-1456404154_thumb.jpg

 

Qui il peso rientra nella norma, come pure il diametro del tondello prossimo ai 30 mm che caratterizza questi esemplari senza simboli nè monogrammi della Peloponnese hoard, 1970. Il valore medio del peso di vari esemplari di tetra 844 conservati nei musei e nelle collezioni e passati per le aste si aggira sui 16,7 g, con una variazione di ± 0,3 g.

 

Mi chiedo come mai, con questo precedente, la variazione di peso di -3 g del tetra 844 attualmente in asta è passata sotto silenzio. Senza contare poi che il diametro di questo ‘gioiellino’ non è dato nella didascalia.

 

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

dux-sab

sei passato dalla notte al giorno, questo è di  stile super.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Emilio Siculo

@@apollonia

Sono d'accordo che c'è qualcosa che non va.

Anche lo stile non mi piace per quel poco che si vede dalla foto. Che ne pensate?

Ciao

ES

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

@@Emilio Siculo

 

Ho messo a confronto i due esemplari

 

post-703-0-81838400-1456511488.jpg

 

Questo è l’esemplare conservato al British Museum avuto in eredità da Charles A. Hersh,

 

post-703-0-36055700-1456511525_thumb.jpg

 

Pesa 17,34 g.

 

Ciao

 

apollonia

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Emilio Siculo

Mi sa che bastano queste immagini...

Grazie Apollonia

ES

Share this post


Link to post
Share on other sites

Matteo91

C'è il modo di contattarli? Si potrebbe fare un tentativo in casi così evidenti...dal telefono non riesco a trovare il modo per farlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Io non ho l’occhio in grado di apprezzare l’autenticità o meno di questa moneta, e nemmeno l’orecchio in grado di sentire il ‘suono’ intonato per la gioia o stonato per il dolore che la moneta può emettere rispettivamente nel primo o nel secondo caso.

Posso giudicare su un dato incontrovertibile, cioè senza possibilità di discussione: il peso.

Alessandro Magno si è distinto da papà Filippo per aver coniato i classici tetradrammi Eracle/Zeus in trono attorno ai 17 g (standard attico), circa tre grammi in più di quelli del genitore Zeus/Cavaliere a cavallo (standard macedone). Agli inizi del suo regno Alessandro ha pure coniato tetradrammi sui 14,5-15 g, ma di tipo Zeus/Aquila. D’altra parte il Price riporta alcuni esempi di tetradrammi classici Eracle/Zeus in trono di basso peso, sui 15-16 g, e qualcuno anche < 15 g, ma si tratta di monete coniate nell’ultimo terzo e nel secondo secolo a. C. in zecche della Licia e della Panfilia, precisamente di Faselis, Aspendo, Magido e Perge localizzate nell’Asia Minore Settentrionale. La moneta in discussione è stata coniata in una zecca greca o macedone, fa parte di un ritrovamento del Peloponneso (Peleponnese hoard, 1970), e tutti gli esemplari passati per le aste o conservati nel musei hanno un peso sui 17 g (qualcuno un po' meno, qualcuno poco più). I due esemplari Price 844 del testo pesano 16,92 g e 16,77 g, e da un campione di 10 esemplari delle aste risulta un peso medio di 16,74 g con deviazione standard ± 0,30 g.

Questo è quanto. Se poi qualcuno lo ritiene ininfluente perché il tetradramma Price 844 in asta è stato periziato e incapsulato e ha trovato l’acquirente disposto a sborsare 600 $ più commissioni per averlo in collezione nonostante i 14,20 g di peso, non ho motivo né titolo per non rispettare il suo parere.

 

apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

L'asta del 'mini' tetradramma' del post d'apertura si è conclusa: 

 

LOT #64004: result $705.00 + 17,5% (123,38$) = 828,375 USD (circa 763 € al cambio di oggi). Un bell'investimento!

 

Se lo mettiamo in vecchie lire, fa ancora più effetto: 1.477.374 Lire (quasi un milione e mezzo).

 

 

apollonia

Edited by apollonia

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Come già detto al post # 5, nell’asta 3037 del 4 gennaio 2015 l’Heritage aveva proposto l’esemplare del tetradramma Price 844 di 17,04 g della foto, realizzando 3'200 USD da base 2'500 USD. 

 

post-703-0-18755600-1457543911_thumb.jpg

 

Risulta dalla descrizione che lo stesso esemplare era stato presentato all’Heritage CICF Auction 3032 dell’aprile 2014 come lotto 23094 (foto sotto da http://www.acsearch.info/search.html?id=1913609 ).

 

post-703-0-66215500-1457543920_thumb.jpg

MACEDONIAN KINGDOM. Alexander III the Great (336-323 BC). AR tetradrachm (29mm, 17.04 gm, 11h). Uncertain mint in Greece or Macedonia, ca. 310-275 BC. Head of Heracles right, wearing lion-skin headdress / ΑΛΕΞΑΝΔΡΟY, Zeus seated left, holding eagle and scepter. Price 844. Rare. Interesting issue with no symbols or control marks, struck from dies of exceptional style. Good Extremely Fine. From The Dr. Patrick Tan Collection.

 

La moneta non inscatolata aveva una stima di 1'500 USD, raggiungendo a livello di aggiudicazione 4'125 USD, un hammer di tutto rispetto. Però, dopo qualche mese, la moneta ha fatto ritorno al mittente che ha provveduto a riproporla nell’asta successiva, stavolta ben inscatolata. Il risultato di questa operazione è stato una perdita di circa 1'000 USD (3'200 USD nella seconda aggiudicazione rispetto ai 4'125 USD della prima), ma la moneta ha raggiunto la pace dei sensi nel suo sarcofago.

 

C’è da far presente che questi passaggi di monete si verificano con una certa frequenza in varie case d’asta, e non necessariamente seguiti dall’inscatolamento della moneta.

 

 

apollonia

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

apollonia
Supporter

Qui con il peso ci siamo perchè si tratta di un suberato venduto nel Coin Shop della CNG.

500483.jpg.bfe94a049108b28b84198ea8bdb91535.jpg

KINGS of MACEDON. Alexander III ‘the Great’. 336-323 BC. Fourrée Tetradrachm (31mm, 15.35 g, 9h). Struck late 4th-early 3rd centuries BC. Head of Herakles right, wearing lion skin / ΑΛΕΞANΔPOY, Zeus Aëtophoros seated left, no other symbols or controls. Cf. Price 844 for an official issue with no symbols. EF, slight double strike, minor splits in silver platting around edge. An impressive contemporary imitation, well centered on a broad flan.

 

This handsome tetradrachm is evidently a contemporary counterfeit, the product of an unofficial mint. Although it appears to be a normal silver tetradrachm of Alexander type, it has a copper core, detectible via minor cracking of the thick silver plating around the edge, as well as the lighter-than-normal weight of 15.35 grams (about two grams light for a tetradrachm of this era). The coin’s high quality indicates this mint possessed die engravers and mintmasters as talented as those employed by the Hellenistic states.

CNG 500483. Sold For $875.

25778226_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.7d692fefaf824972e512bd7259259c1f.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.