Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
amir

Ecco il mio....

Ciao a tutti.

Ed ecco un nuovo arrivo "Debito pubblico del regno D'Italia"

( certificati di diversi ammontare)emesso a Roma il 1902 con l'effige

del Re.La creazione del debito pubblico risale al 1861 anno dell'unità D'Italia.

Il mio è rendita al 5%.firmato dal:Direttore generale,Corte dei conti ,e capo divisione.Che ve ne pare ?

mis:37x25 cons.BB

Ciao

Amir :lol:

post-1305-1161107636_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Certificato veramente in buona conservazione :) e, naturalmente, importante documento storico.

Su questo qualche informazione posso darla, tu probabilmente le conosci già, ma a beneficio di tutti.....

Nel 1861 fu istituito il "Gran Libro del Debito Pubblico del Regno d'Italia" che accorpò tutti i debiti pubblici degli stati preunitari, dei quali la nuova entità politica si fece carico.

La principale classificazione del debito pubblico nel sistema delle finanze italiane è quella fra debito fluttuante e debito consolidato: il primo è una forma di finanziamento con scadenze brevi (da 3 a 12 mesi), destinato a far fronte a esigenze momentanee di cassa dello Stato.

Il debito consolidato coincide con il debito a lunga scadenza e può essere di due tipi: redimibile e irredimibile.

Nel primo caso lo stato si impegna, oltre a pagare gli interessi, anche a rimborsare il capitale alla scadenza; il titolo che rappresenta questo tipo di debito è detto obbligazione; nel caso del debito irredimibile lo stato è obbligato a pagare gli interessi ma non a rimborsare il capitale e il titolo che lo rappresenta è detto rendita.

Da notare infine che, anche se emesso nel 1902, la modulistica è ancora quella di fine '800 col ritratto di Umberto I; i primi certificati che portano l'effigie di VEIII sono stati emessi nel 1903.

ciao.

petronius B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?