Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Illyricum65

Il... pescatore inglese

Risposte migliori

Illyricum65

Ciao,

posto questa discussione per parlare di un… pescatore della Baia inglese. Perché sì, anche nella terra d’Albione si celano “i soliti furbetti del quartierino” che buttano l’esca e attendono che il pesciolino abbocchi.

 

Faccio notare che il venditore è presente sia nella “lista nera” del Forum Ancient Coins

http://www.forumancientcoins.com/board/index.php?topic=18502.0

che in quella proposta recentemente da @@vickydog (discussione http://www.lamoneta.it/topic/148402-ebay-fakesellers/ )

http://augustusmath.hypermart.net/fakesellers.html

 

 Si tratta di un venditore cui si era accennato brevemente in una discussione di qualche tempo fa, con ben 28766 transazioni e feedback positivi pari ad un valore di 99,7% (il che per un numero così alto di vendite è ottimo). A ben vedere ha feedback negativi pari a 1 nell’ultimo mese, 8 nei 6 mesi precedenti e 14 nell’ultimo anno: ad andare a leggerli si scopre che la maggior parte (ben 8/8 se ci limitiamo agli ultimi 180 gg) descrivono il fatto che l’oggetto ricevuto è un falso.

 

E così, per curiosità,ho buttato un occhio a quanto propone, memore che nella discussione sul Forum si accennava al fatto che vende “Nerone, Traiano, Nerva e Agrippa in quantità… “ (riassumo). Non solo ce ne sono tanti pressochè simili (invero identici) venduti precedentemente ma anche attualmente ci sono ad esempio due assi neroniani “simili” con scadenza a quattro giorni di distanza, due Nerva LIBERTAS PVBLICA idem, ben tre Traiano con scadenze a 4 e 6 gg, due Agrippa a 2 gg di distanza.

 

Per farla breve non ha nemmeno l’accortezza di presentare gli esemplari dilazionati nel tempo… time is money… eppure spunta incassi che vanno tra i 115 e i 30 (quando va male) € a moneta. Per cui va bene incappare in una “sola”… può capitare a tutti … ma in queste condizioni e con queste premesse è proprio autolesionismo puro!

 

Dopo questa premessa tralasciando tutte le considerazioni personali sulla qualità degli esemplari proposti, vi presento una carrellata di … di … di … “oggetti” … per dimostrare a scopo didattico come si presentano e quindi evidenziare l’aspetto delle superfici trattate in modo da simulare una certa recenziosità.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Passiamo a Nerone ( ce ne son molti de 'sti "cosi"... Nerone è una buona esca... una specie di pastoia... :D )

 

post-3754-0-39901900-1460144616_thumb.jp

http://www.forumancientcoins.com/fakes/displayimage.php?album=search&cat=0&pos=10

 

post-3754-0-61537800-1460144659_thumb.jppost-3754-0-41363300-1460144652_thumb.jppost-3754-0-93421800-1460144655_thumb.jp

Questo sarebbe pure un bel modulo...

·     30.0 mm Diameter

·     10.48 grams weight

 

post-3754-0-77765700-1460144791_thumb.jppost-3754-0-87652600-1460144809_thumb.jp

 

post-3754-0-96283200-1460144866_thumb.jppost-3754-0-73864100-1460144858_thumb.jppost-3754-0-41234900-1460144863_thumb.jp

 

post-3754-0-00767000-1460144914_thumb.jppost-3754-0-58135900-1460144910_thumb.jp

 

post-3754-0-87819200-1460144988_thumb.jppost-3754-0-22443400-1460144983_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

Venditore che mescola anche monete autentiche, anche se di poco conto.

Aveva una imitativa carina tempo fa... L'avevo presa al minimo, volevo vedere se poteva essere un falso. poi però a richiesta di ricevuta ha iniziato a far difficoltà ergo ho aperto contestazione con eBay, l'ho vinta, annullato la transazione e non se n'è fatto nulla.

L'avrei studiata volentieri per capire se i falsi si sono spinti a tanto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter

Certo che l'asse di Agrippa pur essendo comune, sta diventando un must dei falsari

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ahimè, ormai trovi falsi di tutti i nominali. Ufficiali, imitative, sesterzi, assi, follis, maiorine. Imperatori rari come comuni, puntando proprio sulla minor attenzione prestata e al prezzo magari minore.

Una tristezza!

Ciao

Illyricum

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Finche' i falsi sono di grosso modulo e di una fattura cosi' evidentemente falsa oltre che brutta , credo che cambiera' mestiere .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabietto83

Ciao purtroppo oltre a queste spaccia pure le monete di giuliano l'apostata sempre fatte con la stessa tecnica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Emilio Siculo

Il modulo è ampio perché sono riconii su tondelli autentici? E quindi la seconda battuta - moderna - allarga ulteriormente il tondello?

Grazie

ES

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

È vero. C'è anche Giuliano II con il suo AE2 con il toro. Lievemente meno frequente come presentazione.

Dovrebbe trattarsi di coni moderni bulgari (infatti in una descrizione FAC rimandano ad un esemplare Lipakov) ottenuti per coniazione. In numero altissimo e su tondelli diversi. Un'officina con tecnologia moderna ad alti volumi di emissione... il sogno degli zecchieri antichi :D . Non cloni di un esemplare ma tante "neoconiazioni" dalla zecca non ufficiale di Serdica moderna...

Come ho scritto non presento le riproduzioni (termine piú corretto) per commentarle.

La qualitá non è altissima e l'occhio piú allenato le smaschera facilmente (infatti parlo di "pesciolini" che abboccano in quanto quelli piú navigati scartano l'esca ;) ) ma il trattamento "invecchiante" evidentemente confonde l'inesperto. Finte patine, consunzioni, abrasioni, corrosioni... sicuramente in condizioni "come appena coniati" attrarrebbero meno.

Il target della presente discussione sono i "neofiti" - "in queste condizioni non puó essere un falso".

La riflessione per quelli piú esperti è la seguente: e se la tecnica incisoria dei conii migliorasse e si avvicinerebbe di piú a quella originale? E se la tattica di vendita scelta a questo punto non sarebbe di puntare alla quantitá quanto sulla qualitá, trovando qualche esemplare nelle ricerche in rete anzichè inondare il mercato? Saremmo qua a discutere "per me buono" "per me no"?

Ciao

Illyricum

;)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fabietto83

Il problema diventera' tosto se creano un conio ad hoc...e riescono a batterlo su tondello antico senza crear rotture ai bordi e intaccar la vecchia patina

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE  GREGE EPICURI

@ illyricum;Secondo te, come "invecchia" le monete?  Si vedono in certi casi abrasioni meccaniche, ottenute credo con martellate, lima, carta abrasiva o sim. Ma si vede anche del verderame vero e proprio, e forse anche altre salificazioni. Penso che usi acidi a basse/medie concentrazioni: forse cloridrico, solfidrico, ecc. Poi estrae le monete(dopo un po'), le pulisce, le lava e forse gli fa un bagnetto in bidistillata. Tu che cosa pensi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao Gianfranco,

DE  GREGE EPICURI

@ illyricum;Secondo te, come "invecchia" le monete?  Si vedono in certi casi abrasioni meccaniche, ottenute credo con martellate, lima, carta abrasiva o sim. Ma si vede anche del verderame vero e proprio, e forse anche altre salificazioni. Penso che usi acidi a basse/medie concentrazioni: forse cloridrico, solfidrico, ecc. Poi estrae le monete(dopo un po'), le pulisce, le lava e forse gli fa un bagnetto in bidistillata. Tu che cosa pensi?

anch'io ritengo da non esperto che vengano utilizzati acidi a basse concentrazioni. Speravo i  qualche intervento in merito da qualche "specialista".

 

Ciao

Illyricum

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

centurioneamico

Ciao Gianfranco,

anch'io ritengo da non esperto che vengano utilizzati acidi a basse concentrazioni. Speravo i  qualche intervento in merito da qualche "specialista".

 

Ciao

Illyricum

;)

Osservando i prodotti di questi nuovi falsari, ho notato diverse tipologie di tondelli. L'impressione è che, a parità di impronta/conio, vengano realizzate monete per fusione e per coniazione.

I tipi coniati sono talvolta realizzati su tondelli che presentavano in origine una patina pre esistente e lo si evince dal fatto che spesso il conio stesso fa saltare via porzioni di metallo troppo mineralizzato lasciando dei crateri sul prodotto finale. Dunque sembra che siano usati tondelli antichi e originali ma iIn nessu caso ssono riuscito a vedere segni del sottotipo.

Mi viene il sospetto che anche i tondelli possano non essere antichi ma solo ossidati chimicamente ad alte temperature per poi essere riconiati.

Perchè? Forse perchè quelle spaccature della patina conferiscono alle monete un aspetto certamente più genuino rispetto alle patine post coniatura? E' probabile! In questo modo il falsario sposta l'attenzione del collezionista dall'osservazione dello stile (pessimo) all'osservazione della stratificazione della patina che sembra più credibile.

Vorrei studiare dal vivo almeno una di queste monete ma al momento ci sono troppi "polli" che fanno lievitare il costo...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

Osservando i prodotti di questi nuovi falsari, ho notato diverse tipologie di tondelli. L'impressione è che, a parità di impronta/conio, vengano realizzate monete per fusione e per coniazione.

I tipi coniati sono talvolta realizzati su tondelli che presentavano in origine una patina pre esistente e lo si evince dal fatto che spesso il conio stesso fa saltare via porzioni di metallo troppo mineralizzato lasciando dei crateri sul prodotto finale. Dunque sembra che siano usati tondelli antichi e originali ma iIn nessu caso ssono riuscito a vedere segni del sottotipo.

Mi viene il sospetto che anche i tondelli possano non essere antichi ma solo ossidati chimicamente ad alte temperature per poi essere riconiati.

Perchè? Forse perchè quelle spaccature della patina conferiscono alle monete un aspetto certamente più genuino rispetto alle patine post coniatura? E' probabile! In questo modo il falsario sposta l'attenzione del collezionista dall'osservazione dello stile (pessimo) all'osservazione della stratificazione della patina che sembra più credibile.

Vorrei studiare dal vivo almeno una di queste monete ma al momento ci sono troppi "polli" che fanno lievitare il costo...

personalmente non ho idea se si tratti di riuso di tondelli ossidati e patinati oppure di tondelli invecchiati pre-ri-coniazione.

Lo stile è quello che è e quello che in taluni trae un po' in inganno è la patina e i distacchi della stessa. Sicuramente con un aspetto più genuino che non quello di una patinatura post-riconiazione. Alcuni Nerone potrebbero passare per buoni senza la sommarietà stilistica! Il verderame d'altra parte suona falso (salvo episodi tipo il discusso "Monneron Hoard" che vende sulla baia e sul quale si sono scornati sia personaggi come Sear -quindi tutt'altro che a digiuno di numismatica e conservazione- e altri che però non li hanno avuti direttamente in visione - es. Easty Warren).

Non so se quelle macchie verde chiaro che emergono da distacchi di patina possano testimoniare un cancro del bronzo magari innescato da una acidificazione e una non efficace operazione di desalinizzazione con acqua distillata. Potrebbero esser state causate dall'uso di acidi?

Anch'io avevo pensato di acquistarne uno per studio... ma i pesciolini alzano il prezzo a livelli insopportabili per una solenne e consapevole "sola".

 

Ciao

Illyricum

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fidelio

Beh contraffazione e ignoranza si incontrano in un bar e poi si sposano! Ci vuole fegato per acquistare da chicchessia!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

Diciamo che chi compra come originali queste monete non ha idea di quel che sta comprando.Ne' credo che siamo in presenza di tondelli antichi riutilizzati

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×