Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
pedro_88

Emilia Romagna Modena, 1 lira con l'aquila Francesco III d'Este

Risposte migliori

pedro_88

Ciao a tutti!

Vi mostro questa lira coniata a Modena sotto Francesco III d'Este. La conservazione non è delle migliori, ma (specialmente al R/), l'argentatura superficiale è ancora ben visibile! Anche il dettaglio dell'aquila è buono, peccato per le legende..

Il verde che si vede è sporcizia, con i consigli di mariov60 sono riuscito a migliorarla un po' rispetto a com'era prima..

La curiosità che vorrei farvi vedere è la data! 1738-1739, il millesimo mi parrebbe un 8 moneta alla mano, ma la data è capovolta, girata verso il centro della moneta anziché verso l'esterno, e in più le cifre stesse sono speculari!

Ho visto che da catalogo è catalogata R1, ma girando su internet non ne ho viste molte in vendita..

Qualcuno ha conoscenza di altri casi di data invertita e capovolta? Vi sembra interessante?

Grazie in anticipo! :)

post-44504-0-11553200-1461176414_thumb.j

post-44504-0-25370100-1461176433_thumb.j

post-44504-0-56424500-1461176458_thumb.j

post-44504-0-35507000-1461176479_thumb.j

Modificato da pedro_88
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mariov60

Rispetto alle immagini originali (viste in privato) ora la moneta ha già un aspetto decisamente gradevole.

La questione della data è in effetti interessante perchè non risulta censita nelle opere di riferimento (Crespellani e CNI). Purtroppo ora sono in terra slovacca e non posso verificare gli elenchi dei conii e gli esemplari censiti nelle varie colllezioni pubbliche o nelle vendite all'incanto, ma penso possa trattarsi di un inedito.

Il fenomeno dell'nversione dei numeri, del loro capovolgimento e della loro rotazione in posizione speculare non è nuovo per la zecca di Modena.

Nel corso del governo di Rinaldo I, padre di Francesco III, alla ripresa della coniazione dei giorgini (dal 1726), numerosi esemplari con data 1727 presentarono questo problema. La scarsa cura nell'allestimento dei conii unita alla scarsa precisione nel corso delle fasi di coniazione fecero si che alcuni di questi esemplari venissero poi classificati con millesimo 1724; data a mio parere inesistente.

In allegato un'immagine del giorgino con cifre della data invertita (la data 1727 si dovrebbe leggere da sinistra verso destra) 

post-20130-0-34357900-1461181199.jpg

 

e il collegamento alla pagina del catalogo in cui l'esemplare presentato con millesimo 1724 è evidentemente caratterizzato dallo stesso tipo di errore.

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-MORI/6

 

per ora mi fermo

un saluto

Mario

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

pedro_88

Ti ringrazio molto per i pareri @@mariov60! E ovviamente grazie anche per i consigli sulla pulizia! :) Proverò ancora ad insistere (con garbo) per eliminare quello che è rimasto, sempre che sia possibile.

Attendo aggiornamenti quando ne avrai la possibilità allora!

Per quanto riguarda la rarità (discorso della data a parte), credi che R1 sia realistico? Come dicevo, non ne ho viste molte girare in rete..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aleale

Buonasera,

 

penso che effettivamente sia veritiero come grado di rarità poiché, come tu rilevavi, non se ne vedono tantissime.

 

L'altra tipologia di lira, quella con la Vergine della Ghiara è effettivamente più rara secondo il mio parere.

 

Vi allego un esemplare che presenta un discreto rovescio, ma purtroppo un dritto non entusiasmante...

 

Quello che noto su di questa moneta è il fatto che la data alle volte si trovi al diritto ed altre al rovescio. Farò nei prossimi giorni una verifica su di questo fatto sugli strumenti a mia disposizione. Chiederei lumi a qualcun altro che segue la zecca su di questo fatto....

post-26304-0-79770900-1461350232_thumb.j

post-26304-0-44930200-1461350253_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

pedro_88

Ciao!

Da quel poco che ho capito, la data al D/ è presente nella 1/2 lira e nelle 2 lire, mentre la data al R/ solo nella lira..almeno credo! Se sbaglio correggetemi :) Qual è il diametro della tua? La mia è circa 27,5 mm.

Nel tuo esemplare le legende al D/ e al R/ sono buone, idem l'aquila! Peccato solo per il ritratto al D/!

Quello che non mi spiego molto nel mio esemplare è il contrasto tra l'aquila in buono stato e le legende del tutto abrase..

Modificato da pedro_88

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aleale

Hai ragione, l'esemplare presente sul catalogo online di Lamoneta che mi ha tratto in inganno deve essere un 2 lire e non una lira....

 

...il diametro dalla foto direi 28 mm abbondanti...  al momento non ho il peso....

 

la legenda al diritto della tua non è male, al rovescio probabilmente sarà stata meno impressa....

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

pedro_88

Non avevo fatto caso alla carta millimetrata, abbi pazienza!

Con luce radente vengono fuori più dettagli, il chiaro scuro della superficie fa molto!

post-44504-0-62634800-1461354202_thumb.j

Modificato da pedro_88
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×