Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
uragano

Scudo PIO VII

Risposte migliori

uragano

Mi e' stata offerta questa moneta secondo voi e' buona.

Purtroppo ho solo la foto del dritto

 

post-4511-0-27995400-1467359117_thumb.jp

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand
Supporter

sembra autentica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

Una delle più rare monete papali dell'ottocento, se non erro coniata in 4-5 esemplari. Credo che la foto sia originale, ma tutto il resto una bufala!

Modificato da Giov60

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

Se non vado errato la moneta è quella della collezione di VE III al museo nazionale romano.

:)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uragano

Si avete ragione e' solo un sogno che credo non si possa realizzare.

La foto e' quello fatta da un amico che si e' recato al Museo Nazionale Romano, il ritratto e' favoloso.

Noto purtroppo con dispiacere che rispetto alla foto di Elledi postata nel catalogo c'e' un segnetto nuovo sulla guancia del pontefice  :sorry:

 

scusate per il gioco del post iniziale ma era solo una scusa per postare questo capolavoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

I Pasinati, Giuseppe (1755-1829) e Giovanni (1756-?1833), erano 2 fratelli medaglisti di mediocre levatura. E' difficile dire a quale dei 2 sia da ricondurre l'incisione dello scudo: verosimilmente a Giuseppe che era più bravo di Giovanni.

La scarsa capacità degli incisori della zecca Romana dopo la caduta di Napoleone, era stata causata dall'allontanamento di Tommaso Mercandetti, grande artista, che fu accusato (probabilmente non a torto) di essere stato connivente con il regime francese.

I Pasinati in ambito monetario furono, a dir poco, degli incapaci. Utilizzarono punzoni di altri incisori per le proprie monete (ad es. di Gioacchino Hamerani e dello stesso Mercandetti per la SV 1823, un disastro); addirittura nel 1816 sarebbero stati "licenziati" (temporaneamente) per aver venduto 2 volte all'amministrazione di zecca lo stesso conio (proprio quello di questo scudo del 1816) che sarebbe servito in precedenza per approntare una medaglia (1814): quest'ultima è una notizia di cui non ho chiara conferma (non ho ritrovato la medaglia incriminata). Si sa comunque che lo scudo in questione fu coniato nel 1806 in pochi esemplari che non piacquero a Pio VII, che mai aveva voluto apparire con la propria effige sulle monete (come il predecessore Pio VI) e la nomina di Incisore Camerale passò l'anno successivo sempre al Mercandetti (che era stato allontanato anche in quel periodo dalla zecca perché invischiato in precedenza con la prima Repubblica Romana).

 

Comunque mi chiedo sempre a cosa si debba il fascino di una moneta: probabilmente a tante cose insieme. Non trovo che questa moneta sia bella, anzi, però ha una storia interessante alle spalle ed è particolarmente rara. E ciò la rende desiderabile ...

;)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Monete no ma medaglie si

Di papà Chiaramonti ( nato a Cesena) si conoscono diverse medaglie con ritratto ..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×