Jump to content
IGNORED

Moneta della Contea di Savoia


gonzalo_980
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti, ho questa moneta che secondo le mie ricerche dovrebbe essere della Contea dei Savoia (XIII secolo) ma non l'ho trovata esattamente sul monetiere di questo sito.

Potreste gentilmente aiutarmi nell'esatta identificazione?

Da un lato appare un fiore a sei punte ed alcune lettere tra cui una C una P una A e altre che non si capiscono.

Dall'altro lato si intravede appena un'accenno di croce.

DSC_0115.JPG

DSC_0116.JPG

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Buon giorno @gonzalo_980 dalle foto non si riesce a vedere molto bene perche la moneta appare troppo piccola, comunque a me viene da pensare a qualche denaro di Amedeo IV.... ma ci vorrebbero foto più dettagliate, per poter dire qualcosina in più... almeno per me ;-).

un saluto

Link to comment
Share on other sites


Salve,

potrebbe gentilmente indicare anche il peso ed il diametro del tondello?

Secondo la morfologia, dovrebbe essere un denaro o mezzo denaro scodellato, inoltre, anche secondo me, non si tratta di una moneta dei Savoia.

Saluti

Link to comment
Share on other sites


Grazie a tutti per le risposte, spero che in queste foto si veda un po meglio.

La moneta è molto piccola e non è pesabile, allego una foto con le proporzioni nei confronti di un centesimo.

 

IMG_20160902_110257_little.jpg

Link to comment
Share on other sites


Proprio così, complimenti, confermo la tua identificazione.

Si tratta, quindi, di un denaro scodellato primitivo di Cremona (1155-1330), oltretutto anche abbastanza raro, ossia R2.

Inoltre ho trovato, sul nostro forum, un'interessante discussione relativa al tondello che hai postato:

Saluti

Link to comment
Share on other sites


Complimenti per il bel ritrovamento @gonzalo_980 una moneta veramente interessante, consentimi solo un piccolo suggerimento per le prossime volte che posterai qualche foto di monete, cioè ritaglia con un opportuno programmino tipo paint tutto ciò che puoi e non è moneta, risparmierai pixel e renderai la moneta di più facile lettura

Link to comment
Share on other sites


Buonasera,

innanzitutto complimenti per la bella moneta. Come già anticipato, si tratta di un così detto denaro inforziato "primitivo" scodellato per Cremona. Ne esistono due diverse versioni, una assai rara (a mio avviso R4, definita non "primitiva" per ragioni non ben chiarite dal Fenti) con croce intersecante e l'altra (la tua, un po' meno rara ma comunque R2 meritati) con la grande stella a sei punte centrale. Sarebbe interessante, nonostante le mancanze di metallo, sapere il peso. Il Fenti parla di cremonese (1/4 di denaro imperiale) e denaro inforziato (1/2 denaro imperiale) con soli 0,2 g di differenza. A mio avviso (come già si discusse nella citata discussione) tale classificazione andrebbe assolutamente rivista e approfondita ponendo particolare attenzione all'inquadramento cronologico. Molto probabilmente non è "primitivo", bensì nacque dopo i ben più comuni inforziati (alias mezzanini) con bisanti. Ma questa, sia chiaro, per ora è solo un'ipotesi su cui si è già discusso. 

Per i posteri, qualche riferimento bibliografico:

Fenti Tipo A2

MIR 291

CNI 2

Biaggi 675

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Aggiungo una "piccola" nota, sperando possa interessare. Di questa moneta il CNI cita 3 varianti, il Fenti, col suo solito pasticcio in merito, elenca un'accozzaglia di informazioni che, tuttavia, non paiono citare esemplari riferibili al CNI 3. Anche a me non risulta da nessuna parte la terza variante (senza stella centrale al diritto, probabilmente non letta data l'usura in cui si trovano sempre queste monete). Mi limito dunque ad esporre le altre versioni che mi risultano (non amo chiamarle varianti in quanto ugualmente rare entrambe e, in special modo, pressoché indistinte dalla bibliografia).

 

1) La prima, che dovrebbe corrispondere all'esemplare in discussione, presenta due bisanti accanto alla croce al rovescio e due punte al diritto. Si tratta del CNI 2.

D/✠FREDERICU~ ; nel mezzo PΩRI e stella a 6 punte centrale, due punte ai lati della I

R/•✠•CREMONA; al centro grande stella a 6 punte

 

bianco.jpg

 

 

2) La seconda, che è quella del Varesi, non ha i bisanti accanto alla croce del rovescio MA ha le punte al diritto, dunque non è censita dal CNI

D/✠FREDERICU~ ; nel mezzo PΩRI e stella a 6 punte centrale, due punte ai lati della I

R/✠CREMONA; al centro grande stella a 6 punte

 

 

1614838l.jpg

 

3) La terza, abbiamo il CNI 1 (che potrebbe essere anche uno di quei casi in cui l'usura ha confuso le idee).... nessun punto accanto alla croce del rovescio e nessuna punta al diritto. Non ho foto per questa 

D/✠FREDERICU~ ; nel mezzo PΩRI e stella a 6 punte centrale

R/✠CREMONA; al centro grande stella a 6 punte

 

4) Infine il Fenti parla di varianti con una sola punta accanto alla I, a destra o a sinistra, ma, ribadisco, data la superficialità con cui ha affrontato il tema delle varianti, non posso né fornire foto né combinazioni diritto-rovescio.

Edited by Sator
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.