Jump to content
IGNORED

Ducato Doge Andrea Dandolo


417sonia
 Share

Recommended Posts

Supporter

Buona serata

nell'Aprile 2014 venne iniziata da numa numa una discussione: "Lombards"; ben 42 pagine vennero scritte da tanti del forum, me compreso, per cercare una spiegazione alle fatidiche bolle che, talvolta, deturpano più o meno tanti tondelli.

Non sia mai che voglia "rinverdire" quella discussione, a volte aspra, che si generò e che portò, praticamente, ad un nulla di fatto. Ognuno restò sui propri convincimenti.

Ciò che mi preme riguarda un ducato d'oro veneziano a nome di Andrea Dandolo che postò @giollo2 e che mi lasciò perplesso; non tanto per le fatidiche "bolle" che presentava, ma per la stellina che è presente sul manto del doge.

Chiesi lumi al riguardo, ma non ebbi risposte; forse tutti presi dalle bolle ........ sta di fatto che, anche a me, il particolare andò......  "in fanteria" (la memoria :pardon:).

Casualmente, ritornando su quella discussione, ho rivisto la moneta; mi permetto di postarla nuovamente e di riformulare la mia richiesta di allora.

Avete evidenze di ducati uguali, con la medesima stellina sul manto? Io non ho trovato nulla al riguardo.

Che ne pensate?

Grazie e saluti

luciano

 

Andrea Dandolo con bolle.jpg

Link to comment
Share on other sites


Al di là delle bollicine, la stellina che è un evidente segno del massaro sopra gli ori et gli arzenti è per quanto sia poco la mia conoscenza, inedita.

Quel che lascia perplesso è la seconda D di Andrea. Avendo a disposizione una N perchè inserire 2 D. Infatti si legge ADDR DANDULO. Mistero?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ciao!

Mistero nel mistero; la stellina è indubbiamente il primo mistero, quello più appariscente. Non ho mai letto di un segno di questo tipo messo in opera per distinguere il massaro. C'è in proposito il punto presente in alcuni ducati d'oro, posto sotto il gomito di San Marco. Talora sono due (come recentemente si è visto nella discussione riguardo al ducato di Francesco Foscari postata da @gigetto13); a volte c'è una crocetta, ma la localizzazione è sempre quella. Questi segni vengono identificati come segni del massaro.

Onestamente non so fino a che punto possa essere valida tale tesi; il punto sotto il gomito del Santo si ripete sempre uguale per troppi ducati; forse lo era all'origine e poi si è "cristallizzato" nell'iconografia perdendo significato. :pardon:

La D al posto della N è il secondo mistero, anche se ho pensato possa essersi generato da un semplice errore; l'intagliatore del conio potrebbe aver preso il punzone sbagliato. Non sarebbe la prima volta.

Link to comment
Share on other sites


Ciao Luciano,

Altri ducati con la stellina non ne ho trovati.

Questo (Ranieri 7, 896) ha alcune somiglianze. Due lettere che sembrano D, e anche la L ha lo stesso difettino.

Non vengono dallo stesso conio ma credo che non sia passato molto tempo tra la coniazione di una e dell'altra.

E se la stellina fosse un gruppetto di bollicine che si è piazzato lì per farci passare il tempo ?

 

2219186.jpg

A.jpg

Link to comment
Share on other sites

Supporter
51 minuti fa, rorey36 dice:

Ciao Luciano,

Altri ducati con la stellina non ne ho trovati.

Questo (Ranieri 7, 896) ha alcune somiglianze. Due lettere che sembrano D, e anche la L ha lo stesso difettino.

Non vengono dallo stesso conio ma credo che non sia passato molto tempo tra la coniazione di una e dell'altra.

E se la stellina fosse un gruppetto di bollicine che si è piazzato lì per farci passare il tempo ?

 

2219186.jpg

A.jpg

Ciao.Roberto......Vero!..:good:.

Link to comment
Share on other sites


scusate ma è una N consunta, mal coniata, quello che volete, ma non è una D assolutamente. Ho i miei dubbi anche sulla stellina, che mi pare proprio un effetto delle famigerate "bolle" che formano una stella, che ribadisco secondo me sono date da ruggine nel conio, che crea in esso dei piccoli crateri

Edited by AndreaPD
Link to comment
Share on other sites


@AndreaPD

è quel che ho scritto . Due lettere che sembrano D, e le bollicine che hanno formato una stella, ma sempre bollicine sono.

Aggiungo che anche la moneta exRanieri è piena di bollicine.

Link to comment
Share on other sites

Supporter

Buona serata

Ma dai ...... anche la stellina casuale ci voleva; certo che ci vuole tutta!

E' fatta peraltro molto bene; peccato!!!!

La prima N ha in effetti una conformazione che si differenzia da quella della D, ma anche dall'altra N.

saluti

luciano

Link to comment
Share on other sites


Allora vediamola così:

Zuane Ostregheta ha una cesta di punzoni con le lettere da inserire per preparare le matrici. Ne ha di più o meno consunte, di più o meno ben fatte, e pesca senza preoccuparsene. Prepara il lavoro che poi gli operai completeranno battendo con più o meno forza sui tondelli.

Poi qualcosa si rompe e bisogna smontare e rimontare le matrici sostituendo qualche lettera con un'altra pescata nel mucchio.................

e così via.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.