Jump to content
IGNORED

MONETA ANTIMAGNETICA


Guest Augusto C
 Share

Recommended Posts

Guest Augusto C

Ho qualche moneta da 2 Lire del 1940 e del 1939, stavo facendo delle prove con la calamita e bene o male vengono tutte attratte dalla stessa.

La mia attenzione è finita su una moneta (del 1940) che viene comunque attratta, ma proprio poco rispetto a tutte le altre che letteralmente ci si appiccicano (e risulta anche difficoltoso staccarle dalla calamita)...

 

Quel che vi chiedo è: la moneta da 2 lire "Antimagnetica" non ha alcun effetto sulla calamita oppure un po' viene attratta comunque?

Non riesco a capire se sia antimagnetica o meno.

 

Grazie in anticipo per i preziosi consigli che mi darete.

 

 

Edited by Augusto C
Link to comment
Share on other sites

Supporter

Per essere antimagnetica non deve essere attratta per niente, la tua è debolmente magnetica, che è una via di mezzo tra le due.

Io però la classifico nelle magnetiche, altri non saprei.

Saluti Marfir

Link to comment
Share on other sites


Guest Augusto C

Grazie ragazzi, ho afferrato il concetto. 

Diciamo che per essere "antimagnetica" non deve esserci nemmeno una minima attrazione verso la calamita (leggera o potente che sia).

Mi sembra di aver capito che le mie sono "debolmente magnetiche" (forse coniate in un periodo di transizione tra le due varianti). 

 

Vuol dire che le classificherò tra i doppioni.

 

Grazie ancora

Link to comment
Share on other sites

Acmonital:

1) nickel + cromo = non calamitabile;

2) nickel + ferro + cromo = debolmente calamitabile;

3) ferro + cromo = calamitabile.

Tutte queste leghe prendono il nome di Acmonital (anche se nel primo non abbiamo ferro). Questa lega è stata poi ripresa nella sua forma finale di ferro e cromo anche per le 50 e 100 lire della Repubblica (praticamente acciaio da cui il nome Acciaio Monetato Italiano).

Il nickel  nel 1940 è andato scomparendo dalla produzione di massa, perché molto richiesto per gli eventi bellici, per la maggiore duttilità e perché fonte di allergia ed è stato sostituito da quantità sempre maggiori di ferro. Quest'ultima lega è meno costosa, ma molto più dura.

Io colleziono

- ufficialmente queste due leghe: totalmente non calamitabile (la calamita non smuove assolutamente la moneta) e calamitabile (la moneta si stacca a fatica dalla calamita) e

- ufficiosamente queste tre: totalmente non calamitabile (la calamita non smuove assolutamente la moneta), debolmente calamitabile (la calamita solleva la moneta, ma al minimo movimento la lascia cadere) e calamitabile (la moneta si stacca a fatica dalla calamita).

Link to comment
Share on other sites


Ai tempi che furono Tevere sul suo sito per fare questa cernita consigliava l'uso (e vendeva anche) le comuni calamite Dahle da 32 mm che si utilizzano per le lavagne magnetiche.

Da allora uso quelle.

Ti allego l' immagine così mi spiego meglio.

Saluti

Simone

NB 

Attenzione perchè 32 mm è la plastica esterna, la parte magnetica sotto saranno sui 25 mm.

3142jf0QRGL.jpg

Edited by uzifox
Link to comment
Share on other sites


Guest Augusto C

Mamma mia che spettacolo ragazzi! Ne sapete una più del diavolo... Posso tranquillamente dire che oggi ho imparato qualcosa di nuovo! Grazie ancora, siete mitici !

Edited by Augusto C
Link to comment
Share on other sites

20 ore fa, uzifox dice:

Ai tempi che furono Tevere sul suo sito per fare questa cernita consigliava l'uso (e vendeva anche) le comuni calamite Dahle da 32 mm che si utilizzano per le lavagne magnetiche.

Da allora uso quelle.

Ti allego l' immagine così mi spiego meglio.

Saluti

Simone

NB 

Attenzione perchè 32 mm è la plastica esterna, la parte magnetica sotto saranno sui 25 mm.

3142jf0QRGL.jpg

Ciao Simone @uzifox,credo che sia lo stesso che consiglia anche il catalogo Gigante, io ho l'edizione 2014 , stessa marca ma parla di un diametro di 24 mm e penso sia riferito al diametro del solo magnete

Link to comment
Share on other sites


  • 2 months later...

Per quel che ne so questa tipologia di monete non è drasticamente divisibile in magnetiche / anti magnetiche, ma il passaggio tra una categoria e l'altra è per così dire graduale, nel senso che ci sono monete anti magnetiche in maniera assoluta e poi tutta una serie di monete più o meno magnetiche. Tale fatto è dovuta alla presenza più o meno pura di acmonital e/o nichel che determinano la magneticità o antimagneticità della moneta stessa.

Saluti. AURIATE.

Link to comment
Share on other sites


Dipende anche dal magnete che usi chiaramente. Credo che la soluzione migliore sia usare un semplice magnete metallico (quelli scuri per intenderci) tipo appunto quelli da lavagna magnetica o da frigorifero.

Se usi magneti più potenti (terre rare etc) alla fine magnetizzi la moneta :-D

Edited by Francyphil
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.