Jump to content
IGNORED

Ma questa non l'ha vista nessuno?


g.aulisio
 Share

Recommended Posts

Non l'ho mai vista.

Secondo me, se fosse autentica, dovrebbe provenire dall'area dell'Europa Orientale (come hanno scritto quelli di CNG) perché l'iscrizione del rovescio assomiglia ad alcune lettere presenti nelle imitazioni dei denari della gens Fabatus di area danubiana.

Però non condivido il "wolf" perché a me sembrerebbe più un coccodrillo.

Potrebbe essere una rielaborazione di due tipologie di denari augustei una con il toro e una con il coccodrillo egiziano?

Comunque il coccodrillo era presente anche nelle imitazioni celtiche occidentali.

0a.jpg

0b.jpg

Edited by ARES III
Link to comment
Share on other sites


No, è l'imitazione di un'emissione sannita della guerra sociale. Come diavolo c'è arrivato il prototipo nei Balcani (se di balcanica di tratta)? 

http://numismatics.org/collection/1967.153.19

image.jpegimage.jpeg

Edited by g.aulisio
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Awards

bella domanda. se è un'imitativa come hanno fatto a vedere l'originale ?

Edited by dux-sab
Link to comment
Share on other sites


Bhè a questo punto qualche dubbio mi viene ....

Imitativa di una imitativa ....

Adesso ne sparo una talmente grossa che mi pare quasi impossibile: ci ricordiamo della monetazione aurea di Koson? Qualcuno l'attribuisce ai Daci ed ipotizza che il prototipo sia stato dato loro da Bruto. E se tra quei denari ci fosse stato anche questo?

Se non sbaglio Bruto prima di scappare in Oriente ha raccimolato un tesoretto per poter finanziare la guerra e forse in mezzo c'era anche questo denario sannitico.

Comunque la cosa è un po' strana.....

Link to comment
Share on other sites


Interessante ipotesi. Ho notato che nell'Europa orientale hanno imitato molti tipi dei denari romani di età repubblicana e possibilmente hanno visto qualcuno emesso dai ribelli italici, come questo. Non deve stupire se qualche denario sannita sia uscito dai confini italiani. Si ha notizia che un esemplare fu trovato più di un secolo fa in Francia, nel ripostiglio Bourgueil 1902, che conteneva in tutto 689 denari romani da C. Scribonio (RRC 201/1, del 154 a.C.) fino ad Augusto (Cohen 321, del 16 a.C.), quasi tutti in buona condizione..... 

I tipi possono poi avere colpito un incisore di quelle popolazioni periferiche....

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.