Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Legio II Italica

Cinesi a Londra

Risposte migliori

Legio II Italica

Non ci sarebbe nessuna novita' se la notizia fosse dei giorni nostri , invece un ritrovamento archeologico recentissimo apre nuove prospettive sui contatti  commerciali dell' antichita' romana : http://www.msn.com/it-it/notizie/mondo/londra-rinvenuti-scheletri-di-«cinesi»-in-cimitero-di-epoca-romana/ar-BBwBbJW?li=BBqg6Qc&ocid=UE07DHP

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

Ho letto anch'io del ritrovamento. Eventualità rara, ma non impossibile: qualche sfortunato di ceppo mongolico può essere stato fatto prigioniero e schiavo in ambito persiano, dove certi contatti erano più semplici, e poi essere finito tramite note vie commerciali nei mercati di schiavi del confinante oriente romano, e di lì chissà dove nell'Impero.

Parlare quindi di "contatto" con la Cina è probabilmente una esagerazione....il  contatto sarà stato probabilmente assai indiretto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Tutto molto probabile , pero' non escluderei del tutto la possibilita' di viaggiatori o commercianti Romano - Cinesi in ambito antico : https://it.wikipedia.org/wiki/Relazioni_diplomatiche_sino-romane

Sappiamo troppo poco dei contatti tra popoli antichi anche molto distanti geograficamente tra loro

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

Chissà! Sono quegli episodi tanto affascinanti quanto destinati a restare nel mistero...il vero colpaccio sarebbe trovare assieme ai resti di quegli orientali, anche della documentazione scritta attinente le loro attività o le loro origini....!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

.........il vero colpaccio sarebbe trovare assieme ai resti di quegli orientali, anche della documentazione scritta attinente le loro attività o le loro origini....!

non mi stupirei se ritrovassero i resti di un ristorante cinese.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ARES III

Non sono sicuro che degli schiavi, per di più orientali e privi di parenti, potessero usufruire di sepolture tali da rimanere conservati fino ai giorni nostri. E allora perché non ritroviamo tutti quei sepolcri di schiavi italici e non ?

Io propendere quindi più sull'ipotesi di commercianti o artigiani, magari non di grande lignaggio, ma comunque uomini liberi.

E' il commercio che fa girare il mondo ..... degli affari.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91
Supporter

Sui rapporti sino-romani non c'è da stupirsi: non so quanto fossero "intensi e diretti" ma qualche delegazione romana dovrebbe essere giunta fino in oriente, così come qualche cinese potrebbe essere arrivato in occidente. Di certo la Persia, quale intermediario commerciale, si guardò bene dal favorire questi scambi diretti tra romani e cinesi...Mi sembra di ricordare che un viaggiatore cinese fu proprio sviato dalla false indicazioni persiane prima di poter raggiungere (o soltanto intravedere?) l'occidente. 

Più documentate dovrebbero essere le relazioni romano-indiane: sono presenti anche non indifferenti quantità di monete romane (dall'alto impero fino alla fine dell'impero, ma anche bizantine) in India, specialmente aurei. Ci sono anche imitazioni di monete romane di fattura indiana così come monete indiane con ritratti di regnanti locali che si ispirano a quelli degli imperatori romani. Quando torno a casa posso condividere qualche link a pagine che trattano dell'argomento, se può essere interessante.

Certo che la notizia in apertura è davvero notevole, se confermata!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ARES III

@Matteo91 posta tutto e condivi, perché non c'è niente di meglio che condividere la conoscenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91
Supporter
11 minuti fa, ARES III dice:

@Matteo91 posta tutto e condivi, perché non c'è niente di meglio che condividere la conoscenza.

Mi ero tenuto da parte un po' di materiale per impostare una discussione sul forum, ma il tempo a disposizione è sempre meno...Si tratta, però, di rapporti tra Roma e India; sulla Cina non ho granchè in verità, ma la pagina di wikipedia indicata prima è comunque un buon inizio per inquadrare l'argomento. Tra oggi e domani metto qualche link :) 

Modificato da Matteo91
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica
41 minuti fa, Matteo91 dice:

Mi ero tenuto da parte un po' di materiale per impostare una discussione sul forum, ma il tempo a disposizione è sempre meno...Si tratta, però, di rapporti tra Roma e India; sulla Cina non ho granchè in verità, ma la pagina di wikipedia indicata prima è comunque un buon inizio per inquadrare l'argomento. Tra oggi e domani metto qualche link :) 

Purche' si rimanga in argomento post , cioe' tra i possibili contatti tra l' Impero Romano e Cina , quelli con l' India sono gia' abbastanza noti e documentati , compresi i ritrovamenti monetali romani in India .

http://www.guidaindia.com/index.php?option=com_content&id=132:da-roma-allindia&Itemid=61

 

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91
Supporter

Avevo soltanto un articolo sulle monete romane in Cina. Comunque non aiuta a comprendere la notizia iniziale, semmai aggiunge qualche informazione sui contatti tra i due popoli.

 

ROMAN_COINS_DISCOVERED_IN_CHINA_AND_THEI.pdf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Afranio_Burro

I contatti commerciali tra Roma e l' Estremo Oriente sono più che documentati: monete romane sono state ritrovate in Cina e in Vietnam, così come sono molti gli oggetti di provenienza cinese ritrovati in ambito romano (basti pensare alla mummia di Grottarossa, i cui vestiti erano di seta cinese). Quanto, poi, questi contatti fossero diretti penso sia difficile dirlo attualmente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica
10 ore fa, Afranio_Burro dice:

I contatti commerciali tra Roma e l' Estremo Oriente sono più che documentati: monete romane sono state ritrovate in Cina e in Vietnam, così come sono molti gli oggetti di provenienza cinese ritrovati in ambito romano (basti pensare alla mummia di Grottarossa, i cui vestiti erano di seta cinese). Quanto, poi, questi contatti fossero diretti penso sia difficile dirlo attualmente

Infatti il problema principale e' proprio nel capire se all' epoca esistesse un' asse commerciale preferenziale Roma -Cina o Roma - India , che poi si fosse allargato ai popoli confinanti . L' ammirazione dei Romani verso la figura storica di Alessandro Magno farebbe pensare che l' asse fosse indirizzato principalmente verso l' India piuttosto che la Cina , in quanto storici greci narravano a Roma le imprese militari e il viaggio di esplorazione conquista verso oriente del macedone ; d' altra parte anche l' India era in quell' epoca un produttore e utilizzatore della Seta , prodotto fatto conoscere in India da commercianti cinesi .

Che poi monete romane siano state trovate in India , in Cina e probabilmente un giorno verranno trovate anche nei paesi circostanti , cio' non stupirebbe piu' di tanto in quanto i commerci antichi erano piu' sviluppati di quanto si pensi ; non va dimenticato che i Cartaginesi ad esempio tra il VI e V secolo a.C. mandarono Annone ad effettuare il periplo dell' Africa effettuando nei vari mesi di navigazione tappe a terra venendo in contatto con i nativi africani .

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ironia del destino , a conferma di quanto ho scritto sopra circa quattro ore fa :

"Che poi monete romane siano state trovate in India , in Cina e probabilmente un giorno verranno trovate anche nei paesi circostanti , cio' non stupirebbe piu' di tanto , in quanto i commerci antichi erano piu' sviluppati di quanto si pensi" .

Pochi minuti fa' e' arrivata questa notizia postata nella Sezione : Monete Imperiali Romane : http://www.askanews.it/esteri/eccezionale-scoperta-trovate-monete-romane-in-giappone_711903833.htm

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Matteo91
Supporter
34 minuti fa, Legio II Italica dice:

Pochi minuti fa' e' arrivata questa notizia postata nella Sezione : Monete Imperiali Romane : http://www.askanews.it/esteri/eccezionale-scoperta-trovate-monete-romane-in-giappone_711903833.htm

 

In quest'ultimo caso la notizia sembra un po' gonfiata: insieme alle monete romane sono state trovate anche monete dell'impero ottomano del XVII secolo. Sembra piuttosto sia stata rinvenuta una collezione di un "antico" giapponese e non un ripostiglio del IV secolo. 

Comunque resta valida l'ipotesi che monete romane possano essere state trovate anche in Paesi limitrofi a Cina e India. 

Credo, comunque, che i romani ebbero rapporti più "stretti" con l'India (in senso ampio, ricomprendente anche Pakistan, Sri-Lanka...) che con la Cina come confermerebbero i molteplici ritrovamenti monetali romani in area indiana.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×