Jump to content
IGNORED

Due denari da verificare


oldgold
 Share

Recommended Posts

Buon giorno a tutti!!

 

Vorrei sottoporvi i due denari di cui sotto. Non me ne intendo di monete antiche ma girovagando un pò in rete mi pare di aver capito essere repubblicani, spero di non sbagliare sezione quindi.

La prima:

peso 3,48g

Diametro dai 18 ai 19,5mm

 

Secondo Voi è autentica? Se si quale sarebbe il corretto prezzo d'acquisto?

 

IMG_20160926_100208_HDR.jpg

L'altro lato.

IMG_20160926_100151_HDR.jpg

Link to comment
Share on other sites


Ciao, ti confermo che non hai sbagliato sezione! Per l'autenticità aspetta qualche esperto mentre per la classificazione ti posso parzialmente aiutare anche io. Il secondo è un denario della Gens Fonteia:  114-113 a.C. C. Fonteius Testa di Fontus ( figlio di Giano), al rovescio galea romana che naviga verso sinistra con 4 marinai C FONT. Cr.290/1.

La prima è un altro denario repubblicano ma non capisco quali siano le lettere sotto la quadriga e quindi non ti so aiutare

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


buongiorno @oldgold

la prima moneta è un denario coniato dalla famiglia MAENIA, precisamente da Publius Maenius Antiaticus Marci Filius, del 132 a.C. con:

D/ testa elmata di Roma a destra, dietro la testa segno * del valore

R/ Vittoria in quadriga a destra con in mano corona e ramo di palma; nel campo in basso: P.MAE.ANT.; all'esergo: ROMA.

la moneta sembrerebbe originale (come la seconda), non comune, conservazione MB+, direi che siamo sui 30 euro, non di più.

la catalogazione della seconda è corretta, grado di rarità R1 e direi che è sui 40/50 euro anche se in condizioni non fantastiche...

saluti, Cato.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 3 weeks later...

Il primo sembra proprio una fusione; Tra l'altro con quella larga spaccatura sul bordo il tondello è simile al falso che ti allego.

Il secondo neanche è molto convincente imho, ma è talmente maltrattato, forse per meglio mascherare alcune incongruenze, che...

 

 

maenden.jpg

Edited by vickydog
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

Confermo che si tratta di falsi moderni. Monete di medesima fattura si vedono sempre più spesso su ebay Inghilterra. Sono tendenzialmente bruttine e ossidate tanto da sembrare veramente antiche. Il metallo sembra sempre di bassa lega

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


  • 5 weeks later...

Buona sera. 

Siccome i pareri espressi sono stati discordi ho approfittato del convegno di Verona per farle vedere ad un commerciante.. Il verdetto è stato monete autentiche anche se in bassa conservazione ed una lucidata.. :good:

Link to comment
Share on other sites


E no ! Confermo che centurioneamico ha ragione. Visto che hai fatto una richiesta sul forum e hai avuto un responso diverso a Verona , sarebbe giusto sapere a chi ti sei rivolto è probabile che questo signore non conosca i falsi a fusione invecchiati a dovere.

Link to comment
Share on other sites


La prima moneta riassume in sè tutto quanto viene in genere descritto per classificare un falso: finte crepe, superificie con bollicine, rilievi soffici e mal deifiniti. Se anche fosse buona sarebbe da evitare perché sembra falsa. 

Link to comment
Share on other sites


Sulla prima, potrei anche convenire sul fuso invecchiato, anche se a prima vista sembra un povero denario talmente strapazzato che conciarlo così avrebbe ben poca utilità ai fini della vendita...chi lo comprerebbe se non per pochi euro? ..sicuramente meno di quanti ne avrebbero richiesti, in impegno di tempo, l'esecuzione e le operazioni di, eventuale, invecchiamento artificiale....mi sembrerebbe un lavoro totalmente inutile.

Sulla seconda invece non concordo, a me sembra di vedere le tracce di una deformazione plastica...e di parecchie botte e usure....

e anche qui vorrei fare un bilancio costi benefici relativi alla produzione.....

a volte costa di più fare un falso fuso e perderci tempo sopra di quanto, come in questo caso, ci si possa ricavarne dalla vendita...o i supposti falsari sono tizi a cui piace perdere tempo o sono masochisti...

 a volte anche queste sono considerazioni di cui tenere conto per definire una moneta....

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Questa volta ci bannano dal forum......

@vitellio.....e da più di un'anno che non ci vediamo, aspettare ancora un'altro anno non mi va .

Mettiamoci d'accordo subito ..........Condivido pienamente il post di @Tinia Numismatica.

Però........sarei curioso @oldgold a chi li ha fatti vedere. Non credo che li ha fatto vedere a Tinia   emoji33.pngemoji33.png

Link to comment
Share on other sites


Averli visti dal vivo , ti ha dato sicurezza nel dare un giudizio. Tutto OK  allora , avere avuto il vantaggio di vederli dal vivo hai spiazzato tutti (o quasi).:beerchug:

 

Link to comment
Share on other sites


Buon giorno.

Scusate se rispondo solo ora ma non mi arrivano le notifiche.

Io non sono assolutamente competente per le monete che ho postato, pertanto ho deciso di affidare il parere ad uno dei commercianti che reputo maggiormente competenti e che ho avuto la fortuna di leggere varie volte sul Forum e di conoscere di persona a Verona l'anno scorso.

Credo di aver fatto la cosa più sensata perché da una foto è spesso difficile giudicare anche alcune moderne e la visione de visu sicuramente aiuta. Detto questo anche intendendomene pressoché nulla di antiche due conti sono sicuramente capace di farli e mi trovo in completo accordo con l'analisi di Tinia. :good: 

Non credo abbia senso spendere soldi e tempo a falsificare delle monete da qualche decina di euro.. 

Link to comment
Share on other sites


46 minuti fa, oldgold dice:

Buon giorno.

Scusate se rispondo solo ora ma non mi arrivano le notifiche.

Io non sono assolutamente competente per le monete che ho postato, pertanto ho deciso di affidare il parere ad uno dei commercianti che reputo maggiormente competenti e che ho avuto la fortuna di leggere varie volte sul Forum e di conoscere di persona a Verona l'anno scorso.

Credo di aver fatto la cosa più sensata perché da una foto è spesso difficile giudicare anche alcune moderne e la visione de visu sicuramente aiuta. Detto questo anche intendendomene pressoché nulla di antiche due conti sono sicuramente capace di farli e mi trovo in completo accordo con l'analisi di Tinia. :good: 

Non credo abbia senso spendere soldi e tempo a falsificare delle monete da qualche decina di euro.. 

"Qualche decina" è decisamente ottimistico. 

Link to comment
Share on other sites


Signor Giudice, io mi avvalgo della facoltà di non rispondere e scappo subito....altrimenti ci bannano veramente dal forum ........oo)oo) 

 

Edited by babelone
Link to comment
Share on other sites


Due + due fa decisamente 4.
La logica prevale sempre.
Purtroppo non sempre è così.
Se ne vogliamo parlare , potrei tentare di spiegare che non è sempre così.
Magari la discussione la possiamo continuare con l'umorismo che è cominciata.
[emoji6][emoji6][emoji6]

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Vedo che le discussioni sui falsi possono prendere strade diverse...

 

Oldgold sottopone all’attenzione del forum due denari repubblicani chiedendo lumi su identificazione e autenticità.

Tutti d’accordo sulla identificazione, ma sull’autenticità… Il primo a esprimere un parere è Cato_maior, pur con il condizionale che in questi casi è d’obbligo: la moneta sembrerebbe originale (come la seconda).

Vickydog, sempre con la dovuta cautela, dà parere opposto: Il primo sembra proprio una fusione; Tra l'altro con quella larga spaccatura sul bordo il tondello è simile al falso che ti allego. Il secondo neanche è molto convincente imho, ma è talmente maltrattato, forse per meglio mascherare alcune incongruenze, che...

 

Centurioneamico invece non ha dubbi: Confermo che si tratta di falsi moderni. Monete di medesima fattura si vedono sempre più spesso su ebay Inghilterra. Sono tendenzialmente bruttine e ossidate tanto da sembrare veramente antiche. Il metallo sembra sempre di bassa lega.

Idem santone: Falsi entrambi.

Data la discordanza dei pareri, giustamente oldgold approfitta del convegno di Verona per mostrare i due denari a un commerciante. Il verdetto è stato monete autentiche anche se in bassa conservazione ed una lucidata.

 

Più che verdetto direi giudizio, in ogni caso favorevole all’autenticità. Suona invece come un verdetto sulla non autenticità l’intervento di gionnysicily: E no ! Confermo che centurioneamico ha ragione. Visto che hai fatto una richiesta sul forum e hai avuto un responso diverso a Verona , sarebbe giusto sapere a chi ti sei rivolto è probabile che questo signore non conosca i falsi a fusione invecchiati a dovere.

La conclusione dell’intervento di caiuspliniussecundus mi è piaciuta molto: La prima moneta riassume in sè tutto quanto viene in genere descritto per classificare un falso: finte crepe, superificie con bollicine, rilievi soffici e mal deifiniti. Se anche fosse buona sarebbe da evitare perché sembra falsa. 

La moneta ha tutti i requisiti tecnici di un falso: ok. Ma dicendo ‘Se anche fosse buona…’ non si esclude l’eventualità che lo sia, fermo restando che è meglio lasciarla perdere.

 

Mi fermo qui. La cosa che trovo bizzarra a memoria dei soliti commenti sulle foto che bisognerebbe vedere la moneta dal vivo per dare un giudizio definitivo è che in questo caso è stato espresso un verdetto basato sulle foto ignorando il parere opposto di chi aveva avuto le monete in mano (fino a prova contraria un addetto ai lavori).  

 

Giovenale firma con inglese ok.jpg

Edited by apollonia
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.