Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
dabbene

Dio me l'ha data, guai a chi la tocca....

Risposte migliori

dabbene
Supporter

Stiamo parlando della famosa frase detta da Napoleone nella cerimonia d'Incoronazione a Milano il 26 maggio 1805 con la Corona Ferrea.

Da Carlo Magno in poi ,simbolo di potere e tradizione imperiale, fu sempre molto ambita e tutti volevano riceverla.

Tradizione che parte da lontano nell'Alto Medioevo e che continuò con diversi Imperatori.

Simbolo anche della tradizione religiosa perché si ritiene assemblata con uno dei chiodi che servirono per la crocifissione di Gesù.

Quindi Corona Ferrea, potere e sacralità.

Ma la Corona Ferrea è simbolo anche in monete e medaglie ? Ovviamente si e potremmo vedere insieme qualche caso anche medaglistico per riflettere su come si differenzia nell'iconografia.

Con Napoleone si scelse una rappresentazione a punte  ben diversa dalla forma effettiva del diadema.

Vediamo un esempio monetario della monetazione di Milano dove la Corona Ferrea troneggia sulla lettera N di Napoleone.

 

 

_Napoleone 1808.jpg

Modificato da dabbene
  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ZuoloNomisma

La corona ferrea ricorre anche sulle monete di Francesco I e Ferdinando I del Regno Lombardo Veneto:

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/cat/W-FR1LV

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/cat/W-F1LV

Michele

 

 

Modificato da ZuoloNomisma
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Certamente si, due ulteriori grandi esempi forse da approfondire di più, ma rimanendo ancora su Napoleone, vediamo come la medaglistica si esprima in ben altro modo, qui c'è lui col suo busto e la Corona sulla testa, si vuole amplificare e legittimare la simbologia con più evidenza e alla Corona viene data una grande valenza.

per esempio....

napoleone ranieri.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Ma anche in modo molto più diretto e quasi sfacciato , il ricco trofeo viene messo in massima evidenza, è SUA....nel caso uno non avesse capito bene....:D ( questa è una medaglia meglio dirlo...)

Napoleone.jpg

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Qui con Francesco I in questo gioiello di mezza sovrana d'oro di Milano del 1835, moneta di Ranieri Aste, la Corona Ferrea c'è ma in modo più discreto, ma è organica alla rappresentazione dell'aquila bicipite con lo stemma inquartato del Regno Lombardo - Veneto.

Sulla testa dell'aquila c'è la corona imperiale, al collo la Corona Ferrea, intorno il Collare del Toson d'Oro, simboli tutti insieme nella rappresentazione, certamente la Corona Ferrea è legata indissolubilmente all'aquila che è poi l'Impero...

Corona ferrea.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Buona giornata

Però le rappresentazioni non riportano fedelmente la corona ferrea (salvo quella delle monete e della medaglia ai post. 2/3) ..... sono idealizzate?

In una Italia formata da tantissimi stati, si è scelta una "corona ideale" (peraltro piccola e difficilmente indossabile ..... vero che venne trafugata una piastra?) che avesse una funzione aggregativa per l'aurea di santità che portava (chiodo di Cristo).

Quella c'era ed quella è rimasta, anche in epoca savoiarda .... l'Italia, al contrario di altri stati, non ha i gioielli della corona!?

saluti

luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Quella vera anche per confrontarla è questa....

Certamente nelle monete napoleoniche cambia completamente su disegno dell'Appiani , su altre rappresentazioni successive è stilizzata e anche nelle medaglie più vicina a quello che era, di certo contava poi cosa rappresentasse, fu per Napoleone emblema del Regno d'Italia, per Francesco I insegna del Regno Lombardo - Veneto.

Corona.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

E continuò anche con Francesco Giuseppe più avanti nella monete più utilizzate come i centesimi.

In questo 10 centesimi di Milano del 1849 di Francesco Giuseppe è sormontata dalla Corona Imperiale, in fondo è stilizzata ma c'è anche qui.....

A voi giustamente la parola o le immagini ora....:D

Corona 10 centesimi.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adelchi

Credo si stia facendo un po' di confusione.non mi intendo di monete napoleoniche ma di Corona ferrea un po' nel primo esempio è rappresentata una corona qualsiasi ,idealizzata,la vera corona ferrea appare nel secondo esempio,tra l altro fintamente indossata dato che nell originale fu trafugata una piastra dopo una trasferta a Roma,e quindi diventò troppo piccola.

La terza foto non so cosa sia ma sicuramente non è la corona in questione.

I dubbi di @417sonia sono legittimi.

Una ipotesi accreditata fa risalire la nostra corona all'elmo a calotta gemmato di Teodorico o Teodato,di cui si è salvate solo la fascia circolare,la calotta avrebbe fatto la fine della placca sparita a Roma.

Saluti.

ADELCHI.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Forse non hai letto bene il primo post sulla corona ferrea nelle monete napoleoniche " rappresentazione a punte ben diversa dalla forma effettiva del diadema ".

Detto ciò la Corona Ferrea, anche se su disegno dell'Appiani, che è quella rappresentata sulle monete napoleoniche, e' quello che Napoleone voleva e contava poi il valore simbolico che voleva dare.

Sulle altre rappresentazioni monetali e medaglistiche non è la reale, la reale è la foto sempre postata sopra, sono però delle stilizzazioni della stessa che variano e il senso della discussione oltre che sul valore che rappresenta voleva andare sulle diverse iconografie rappresentate. 

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Sono state rubate nel tempo due placche quando la Corona era in pegno dagli Umiliati, fu successivamente restaurata nel 1345 all'orafo Antellotto Bracciforte il quale provvide a dargli l'attuale aspetto.

L'ultimo viaggio della Corona Ferrea avvenne durante la seconda guerra mondiale quando il Cardinale Schuster la fece trasferire in Vaticano per sottrarla ai tedeschi.

Nel 1946 ritornò a Monza portata e nascosta dentro a una valigia.

Ora è nel Duomo di Monza nella Cappella di Teodolinda.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Gli storici indubbiamente hanno dissertato molto sulle origini, di certo chi si fece incoronare con documentazione storica provata sono in molti tra cui :

Carlo Magno

Arduino d'Ivrea

Corrado II

Federico Barbarossa

Enrico VI

Carlo IV

Carlo V d'Asburgo

Napoleone I

Ferdinando I d'Austria

Tutti personaggi e Imperatori che hanno fatto la storia anche monetaria.

I Savoia però non la utilizzarono mai per le incoronazioni perché conservarono la corona del regno di Sardegna dal quale nasce l'attuale Italia.

Umberto I però la inserì nello stemma reale e donò a Monza la teca dove essa è custodita ora.

Alle esequie quando fu assassinato nel 1900 la Corona venne esposta e al Pantheon nella sua tomba c'è una copia della stessa.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Sulla lamina la corona fu sottoposta nel 1993 ad analisi scientifiche e risultò che non era di ferro ma d'argento.

Poi c'è il Sacro Chiodo....c'è, non c'è....il Papa nel 1711 decretò che in assenza di una certezza effettiva della presenza del chiodo ne autorizzava però la venerazione come reliquia anche in base alla ormai consolidata tradizione.

Quindi dubbi, incertezze sicuramente rimane il fatto che poi tema della discussione è quello che rappresenta e ha rappresentato nella storia, nella regione, nella monetazione, nella medaglistica, per chi si faceva incoronare.

Simbolo, reliquia, potere... che anche la monetazione rappresenta nel modo che ha ritenuto più opportuno a seconda dei Regnanti e Imperatori e che la Medaglistica ha liberamente rappresentato, ma il valore di quello che è rimane in ogni sua forma artistica e rappresentativa.

E di rappresentazioni ce ne sarebbero altre volendo....ovviamente diverse....

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Incisori che liberamente la rappresentavano su input dello stesso Regnante magari o fatte su disegni, le rappresentazioni sono molteplici da quelle libere ( napoleoniche ) , a quelle stilizzate a quelle più vicine alla realtà.

Questa mio gettone dell'Incoronazione di Ferdinando I per la sua Incoronazione avvenuta nel 1838, è una bella rappresentazione che è vicina alla realtà, la Corona troneggia al rovescio, Ferdinando I e la Corona abbiamo qui, il binomio è forte e chiaro, , il messaggio era questo e lo esprime in un gettone che non sarà in questo caso moneta effettiva.

Le scritte rinforzano il tutto e lo rendono quasi più sacro e importante con quel CORONAT . MEDIOL. .....

Ferdinando I Crippa.jpg

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Allego anche la scheda tecnica con maggiori informazioni

http://www.longobardways.org/download/documenti/21815_SCHEDA CORONA FERREA.pdf

E' interessante ricordare che al tempo del Sacro Romano Impero vigeva la triplice Incoronazione, Re di Germania prima, poi Re d'Italia a Milano o Monza e poi Imperatore a Roma dal Papa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Allego per completezza anche questo interessante articolo con questa ipotesi " E se la Corona Ferrea non fosse la Corona Ferrea ? "

http://www.ilcittadinomb.it/stories/cultura-e-spettacoli/e-se-la-corona-ferrea-di-monza-non-fosse-la-corona-ferrea_1191866_11/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adelchi

 

Non so..per me ,quella nella prima foto,resta una corona senza una particolare connotazione.

Poi se tu mi dici che esiste un documento dove Napoleone afferma che con quella corona intendeva richiamare espressamente la corona ferrea, ubi maior minor cessat,comunque per adesso sono convinto che se avessero voluto rappresentare proprio "quella"l l'avrebbero fatto.

Per quanto riguarda l'ipotesi altomedioevale:

IMG-20161001-WA0009.jpg

IMG-20161001-WA0008.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Heisenberg

Mi intrometto in una discussione pur non essendo questo il mio campo, poichè colleziono gli euro!

Volevo solo dire che è molto interessante leggere queste discussioni. Sono ignorante in questo tipo di monete, ma appassionato di storia, e vedere come gli eventi e i personaggi storici (e la loro rappresentazione) si incrociano con la numismatica è sempre estremamente affascinante, specie se spiegato con chiarezza come fa l'utente @dabbene, a cui rinnovo i complimenti per aver avviato questo topic. Vi leggo sempre molto volentieri anche da profano di queste monetazioni! Il bello di questo forum è proprio questo!

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aleale

Intervengo con una immagine (piuttosto gialla) di una Medaglia o Gettone d'argento del Giuramento del 1815.

 

Al diritto gli scudi di Milano e Venezia sono sormontati dalla corona ferrea.

d1.JPG

r1.JPG

Modificato da aleale
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Grazie ad entrambi, @aleale metto anch'io un gettone o medaglia sempre di Francesco I dell'asta Ranieri, qui l'iconografia cambia, invece del busto del Regnante si vuole mettere gli scudi di Milano e Venezia affiancati, si vuole dare importanza al Regno Lombardo - Veneto più che all'Imperatore e anche questo merita una riflessione.

La Corona è sopra tutto, è sopra al Regno, il Regno arriva prima di tutto....

Fantastica rappresentazione secondo me dove la corona imperiale è relegata per una volta al rovescio.

Anche in questo caso il gettone fu lanciato al popolo il 15 maggio 1815 quando l'Arciduca Giovanni d'Austria a nome di Francesco I presenziò alla cerimonia.

Anche queste sono state medaglie o gettoni e non monete.

Francesco I.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Forse sull'aspetto simbolico della Corona Ferrea potrebbe intervenire @anto R.

E' sicuramente un simbolo usato dai lontani longobardi, Carlo Magno, gli Imperatori germanici....per me è il tramite come tradizione di quel periodo tra Terra e Cielo, il simbolo che legava chi la indossava a una origine divina, la legittimazione di essere rappresentante terreno di Dio e di essere stato investito del potere e della continuità imperiale da questa reliquia religiosa.

La Corona Ferrea per me rappresentava tutto questo....

Su Napoleone e la sua Corona vedo di ritornarci, lo spunto è interessante, di certo Napoleone fu incoronato con la Corona Ferrea a Milano il 26 maggio 1805 ponendosi lui stesso la Corona in testa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Tecnicamente viene chiamata quella su Napoleone da Crippa una corona radiata, Napoleone è Re e Imperatore, la rappresentazione nella parte bassa è una Corona stilizzata con i raggi radiati reali spora la stessa.

Il disegno della corona, riferisce il Crippa, è fatto dal celebre pittore Appiani che la disegnò nel 1805 ( Napoleone scelse una figura a dieci punte di cui  sei visibili ) 

Appiani raffigurò il momento dell'Incoronazione in diverse incisioni del tempo, memorabile quella conservata alle Civiche Bertarelli di Milano.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Aggiungiamo, e qui dovrebbero entrare gli esperti di questa monetazione, che ci sono una grande quantità di prove e progetti tra l'altro catalogati del 1806 - 07, precedenti alla monetazione effettiva dal 1807.

L'incoronazione fu in maggio 1805, nell'estate l'Appiani la disegna, poi partono le prove e i progetti, mi domando a quale altra corona poteva riferirsi ? L'incoronazione imperiale fu fatta con quella a Milano...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Andiamo per gradi incominciamo con l'incisione dell'Appiani sulla Stampa della Bertarelli, volutamente a bassa risoluzione :D ( e spero che Paolo me lo permetta visto che viene dal loro libro, ma se ci vuole....ci vuole... ), certamente l'Appiani aveva visto e partecipato e conosceva il momento....

Per i documenti a dopo....anzi ringrazio per la spinta e il confronto....

P1150654.JPG

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anto R

Ciao Mario, scusa se fino ad ora mi sono limitato solamente a leggere ;) su Napoleone e sul Lombardo-Veneto posso dire ben poco (soprattutto da un punto di vista numismatico) però se vogliamo parlare di storia lo sai che ci sono! :D

Innanzitutto partiamo dalle origini della corona ferrea. Come esplica il passo allegato da @adelchi l'impiego della corona ferrea nacque probabilmente in età altomedievale, in una situazione caraterizzata da una politica piuttosto ambigua da parte dei "barbari" (uso le virgolette perchè poi sulla denominazione di queste genti ci sarebbe un lungo discorso di etnogenesi da fare). Proprio Teodorico infatti inaugurò un lungo periodo in cui le popolazioni germaniche stanziate sul suolo italico erano sia strumento dell'Impero per mantenere il controllo - tutto formale - della penisola sia un'entità politica con ampissime autonomie, un vero e proprio Regnum. Se vogliamo traslare il tutto a più di mille anni dopo eccoci ancora una volta in Italia a vedere la folle corsa espansionistica di un generale corso nato il 15 agosto, un generale che da campione dell'ideale rivoluzionistico e repubblicano diventa ben presto Imperatore. in mezzo ci sono stati i carolingi, i re del Regnum Italicum  e tutti hanno trovato nella corona ferrea (e nella crimonia d'incoronazione) un validissimo strumento atto alla legittimazione della propria preminenza politica. Il fatto che poi un chiodo della Croce sia presente nella corona non può che trasmettere un po' di santità e tanti altri benefici a chi la indossa. Tra l'altro proprio l'oggetto chiodo ha sia in epoca medievale (soprattutto nel bassomedioevo) che moderna una fortissima carica esoterica. Ovviamente il chiodo non deve essere un chiodo qualunque; deve provenire da un feretro o da qualche oggetto che rimandi in maniera più o meno significativa alla Passione. Con questi chiodi l'uomo di secoli fa fabbricava quelli che in Inghilterra erano chiamati cramp-rings; anelli contro il crampo, nome del tempo per l'epilessia ma anche per tante altre malattie che avevano come manifestazioni contrazioni, dolori muscolari, spasmi ecc. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×