Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
leonida

Consiglio FDC o BB?

Risposte migliori

leonida

Ciao a tutti!

Mi sto avvicinando a questo mondo, e ho molti dubbi in testa che cercano soluzione.

Uno di questi è il seguente:

è meglio comprare monete FDC (dove fosse possibile, sia per reperibilità che per finanza :( ) poco rare, o comprarle BB ma rare?il mio obbiettivo sarebbe finire il valore in tutti i suoi anni.

Ovviamente ad essere miglionari il probblema non si pone, ma siccome il periodo che mi interessa è questo, e i prezzi molto spesso sono proibitivi, devo decidere cosa collezionare e no. Cosa mi suggerite? :huh:

p.s. spero di non aver sbagliato posto, nel caso, vi chiedo scusa.

Ringrazio tutti coloro che interverranno.

:D ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lanotte

Ciao, di quale periodo stai parlando?

Un eventuale risposta dipende anche da cosi collezioni.

Io trovo molto gradevole il BB che da il senso del circolato e escludo a priori le monete fdc emesse solo per i collezionisti.

Ciao Alberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lanotte

Scusa, ho scritto periodo ma volevo dire monetazione.

Io colleziono le monete del granducato di Toscana e del Principato di Lucca e Piombino, e come gia detto vado per il BB (a volte qualcosa di +).

Alberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lopezcoins

Trovare monete FDC del periodo preunitario è molto difficile.

Il mio consiglio (ma non ho ben capito cosa intendi collezionare) è di iniziare con esemplari di conservazione inferiore (MB e BB) e farti un po' di esperienza, prima di investire in pezzi FDC.

Un altro consiglio: nel decidere cosa collezionare e cosa no, non tenere conto solamente del valore commerciale delle monete. Una moneta in conservazione BB, anche se di valore inferiore a un FDC, è molto affascinante e spesso dà più soddisfazione, proprio perchè circolata e ricca di storia.

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

leonida

Grazie per i vostri interventi, e mi scuso per la confusione.

Il periodo che mi interessa collezionare va dal 1821 al 1861.

Il mio dubbio non verte sul valore della moneta, ma bensì su cosa è meglio collezionare: la moneta perfetta oppure quella un pò più vissuta?( a prescindere dai gusti e da una valutazioni soggetive).

Non avevo considerato per esempio l'aspetto evidenziato da lopezcoins, sul fatto della circolazione, però ad essere sincero mi attrae più una moneta nuova, forse proprio perchè è tale, senza graffi, ammaccature, ecc... però questo è solo una mia impressione, a cui non vorrei dare peso poichè essendo io inesperto vorrei consiglo da chi a più esperienza e maturità di me nel settore.

Anchio non disprezzo molte BB, ma non vorrei farmi tentare dal prezzo (relativamente basso) e restare obbiettivo, dicendo se valga la pena acquistarla o seppure conviene avere un po di pazienza e prenderne una di "aspetto" migliore.

Penso che sapere le vostre opinioni, mi serva a vedere sotto un altra luce il collezzionismo, fare chiarezza.

Spero di essere stato un pò più chiaro, ma sono di fretta ;) non posso scrivere con calma!

Un saluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lopezcoins
Il mio dubbio non verte sul valore della moneta, ma bensì su cosa è meglio collezionare: la moneta perfetta oppure quella un pò più vissuta?( a prescindere dai gusti e da una valutazioni soggetive).

167357[/snapback]

Ho paura che su questo punto avrai solo valutazioni soggettive.

Personalmente preferisco le monete circolate. Ovviamente escludo esemplari con traumi evidenti e deturpanti (ammaccature, fori, appiccagnoli, ecc...), considerando BB quelle monete che presentano solo segni di circolazione quali piccoli graffi e appiattimento dell'impronta.

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Penso che una regola fissa non possa esistere, i criteri con cui si costruisce una collezione sono soggettivi. Prima di tutto ognuno valuta il suo potenziale economico e il tipo di collezione che vuole affrontare. Già il rapporto costo/disponibilità economica può far cadere la scelta su una conservazione piuttosto che un'altra. Gli unici capisaldi che posso consiglare è di valutare se una certa moneta è più o meno facilmente reperibile in alta conservazione; chiaro che se una moneta costa 10€ in BB ma la si può trovare a 20 in FDC vale la pena buttarsi sulla conservazione più alta. Allo stesso tempo penso siano da evitare le conservazioni troppo basse, a meno si tratti di grosse rarità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest Fid

La domanda non ha una risposta ben precisa e spesso i gusti degli utenti cambiano nel tempo,personalmente quando avevo 14 anni compravo di tutto poi pian piano ho iniziato ad essere più esigente ed ho preferito venderete tutte le monete al di sotto del bb+ per riacquistarle in conservazioni migliori.

Attualmente faccio cosi':

-acquisto monete dal qspl in su (regola generale)

-acquisto monete in BB per tappare i buchi (ma solo se il prezzo è basso)

-acquisto monete in BB se le conservazioni elevate sono rare

-acquisto monete in BB se le conservazioni elevate sono troppo costose

considera che cmq ogni qual volta ho una BB so che prima o poi dovrò prodigarmi per sostituirla

Modificato da Fid

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Michele2198

secondo me la risposta è sempre "FDC".

Traduco: bisogna cercare sempre una alta conservazione, compatibilmente con il tipo di monetazione. Purtroppo adesso il mercato è fatto così, l'alto stato di conservazione è privilegiato rispetto alla rarità, e una moneta in stato mediocre è destinata a svalutarsi...

Per chi i soldi non li produce per gemmazione tocca quindi sacrificare non la qualità, ma la quantità delle monete, è il solito discorso delle "poche ma belle". Aspettare...

Oppure si può fare un altro tipo di taglio sulla collezione, limitarsi ad un solo periodo o area geografica, evitare l'oro, evitare le monete d'argento di grande modulo o addirittura fare solo rame. Del resto anche un collezionista come il Mantegazza collezionava solo argento e rame.

Mi immagino una collezione di monete di Napoleone di solo rame, in condizione almeno Spl, per tipologia e per zecca. Credo che si tratterebbe di una collezione tutto sommato accessibile da un punto di vista economico, ma di valore storico, numismatico e anche commerciale. E ci sono altri esempi, come collezionare i marenghi comuni.

Certo, se poi le monete interessano solo come studio o come raccolta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest Fid
secondo me la risposta è sempre "FDC".

167400[/snapback]

Già per me è difficile trovare monete siciliane in BB+ figuriamoci in FDC che come dicono i cataloghi sono di estrema rarità :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sicil_rex

Premesso che tutto dipende dalla disponibilità e soprattutto da cosa collezioni (non ha quasi senso collezionare euro in BB) io ti dico come mi comporto io. Cerco di comprare tutto ciò che mi manca per poi migliorarlo col tempo e cercando di sfruttare le occasioni, rare ma che per fortuna a volte capitano. Certo, non compro una moneta comunissima in conservazione MB ma una molto rara sì.

ciao a tutti...

Vincenzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Per il collezionismo numismatico ad un "certo livello" da almeno SPL a FDC con qualsiasi tipo di monetazione.

Non per nulla per un 3 soldi 1835 Ducato di Lucca gr.1,67 d' argento R4, in FDC è arrivato dagli 8.000 euro di partenza a ben il doppio 16.000 euro. Asta Nomisma. Mentre 2 doppie di Mantova ,Vincenzo I Gonzaga ,grammi 12,78 di oro ed R4, in BB+ è stato venduto al prezzo di partenza 14.000 euro (che non sono pochi).

Cioè un grammo e mezzo d'argento ha vinto su ben quasi 13 grammi d'oro e a parte l'epoca.

Invece per i poveri mortali-numismatici qualsiasi tipo di conservazione va bene, l'importante è che soddisfi il tuo piacere di possederla. Io ad esempio una moneta in BB è sufficiente per soddisfare la mia passione. Un BB VERO! No un BB che in realtà è un MB o peggio.

Inoltre se sei di questa razza (mortale :D ) farai molto presto l' abitudine a vedere "caselle" vuote nella tua collezione, se ti fissi con una monetazione specifica (V.E.III o Napoleone o chi altri).

Accontentati, tanto non sei l' unico in numismatica e quando puoi togliti qualche "sfizio"!

;)

Modificato da favaldar

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
Premesso che tutto dipende dalla disponibilità e soprattutto da cosa collezioni (non ha quasi senso collezionare euro in BB) io ti dico come mi comporto io. Cerco di comprare tutto ciò che mi manca per poi migliorarlo col tempo e cercando di sfruttare le occasioni, rare ma che per fortuna a volte capitano. Certo, non compro una moneta comunissima in conservazione MB ma una molto rara sì.

ciao a tutti...

E' esattamente quello che faccio anch'io. Cerco quando possibile di non scendere mai sotto il BB (ma poi capita spesso cche faccia delle eccezioni pur di comprare qualcosa :D ), valutando che il rapporto qualità/prezzo sia soddisfacente. Poi se in seguito trovo un pezzo migliore sostituisco quello vecchio, che se sono riuscito a comprare ad un prezzo conveniente riesco poi a rivendere con facilità...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Michele2198
secondo me la risposta è sempre "FDC".

167400[/snapback]

Già per me è difficile trovare monete siciliane in BB+ figuriamoci in FDC che come dicono i cataloghi sono di estrema rarità :D

167430[/snapback]

infatti ho aggiunto, compatibilmente con il tipo di monetazione ;)

prendere monete così così per migliorarle col tempo, significa alla fine spendere più denaro e tempo.

Uno spende per prendere la moneta così così, poi la trova migliore, la ricompra, cerca di vendere la prima e scopre... che venderla al prezzo iniziale non è facile

Modificato da Michele2198

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
prendere monete così così per migliorarle col tempo, significa alla fine spendere più denaro e tempo.

Uno spende per prendere la moneta così così, poi la trova migliore, la ricompra, cerca di vendere la prima e scopre... che venderla al prezzo iniziale non è facile

167502[/snapback]

Mah, non è detto. A parte che del tempo perso chissenefrega, tanto mica abbiamo dei limiti :D , seconda cosa dipende quanto si è pagato la moneta iniziale. Io appena trovo un pezzo che mi manca che sia almeno in media conservazione e a un buon prezzo lo prendo. Poi se me ne capita uno migliore a un prezzo altrattanto buono lo cambio, altrimenti lo tengo. E finora sono riuscito a rivendere tutti i doppioni che ho cambiato (e parlo di monete per la maggior parte comuni).

E poi, cosa vuoi che ti dica, a me diverte più agire in questa maniera, mi è capitato di mettere in collezione direttamente monete in alta conservazione (che per me significa da SPL in su), ma non ho mai provato la stessa soddisfazione che provo quando sostituisco una moneta bruttina con una più bella... :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest Fid

Certo, se si acquista una moneta BB comune è facile che quando la si rimpiazzrà con una Fdc non si troverà nessun acquirente.Stesso discorso vale per le monete scarsamente collezionate (vedi le siciliane)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leonida

Ringrazio tutti per il vostro aiuto.

I vostri interventi sono stati molto utili! :D

A Presto!

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Michele2198
Poi se me ne capita uno migliore a un prezzo altrattanto buono lo cambio, altrimenti lo tengo. E finora sono riuscito a rivendere tutti i doppioni che ho cambiato (e parlo di monete per la maggior parte comuni).

167508[/snapback]

Paolino tu non collezioni esattamente da adesso, si deve anche tenere conto dell' esperienza.

Per uno navigato, che conosce molti collezionisti, negozianti, case d'asta, sa usare Ebau, sa dove vendere o scambiare, è più facile sbarazzarsi delle monete mediocri.

Per un principiante non è così, è più forte il rischio di tenersi per sempre una brutta moneta, o doverla scambiare sottocosto, che è un duro colpo perchè ti ritrovi ad aver buttato via dei soldi. Ecco perchè ad un principiante mi sento di dire senza alcun dubbio che bisogna cominciare con (poche) belle monete.

Modificato da Michele2198

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

arkano

Mah, secondo me una moneta in condizioni almeno BB++ o SPL (non parliamo di qFDC o FDC che sono la delizia dei collezionisti!) appaga più di 10 monete MB.....poi se c'è un buco nella collezione in cui manca la moneta rara R2 o R3 allora bisogna fare di necessità...virtù,accontentandosi.

Comunque per chi inizia consiglierei di andarci cauti nello spendere soldoni per FDC e monete rare.Magari accontentarsi agli inizi di un bel SPL a buon prezzo e se c'è passione e voglia di continuare fare i passi uno alla volta,gustandosi pian piano le prime monete.

Ciao

:) :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Michele, mi dai un'esperienza che io non ho, visto che ho iniziato a collezionare seriamente solo ad inizio 2003 :D

Posso anche essere d'accordo con il tuo pensiero, il problema però è che quando si è inesperti il rischio di fregature è alto sia che si acquistino pochi pezzi in alta conservazione, sia che si acquistino molti pezzi in bassa. Perchè se si acquista una moneta FDC che il catalogo valuta 1000€ fidandosi delle valutazione del catalogo stesso, ahivoglia poi a rivenderla tra qualche anno... devi proprio sperare che quel pezzo abbia subìto una notevole rivalutazione (cosa tutt'altro che certa, purtroppo), e allora puoi sperare di riprenderci le spese, che in questo caso sono già un bel pò di soldini. Se invece compri monete in media conservazione, beh, alla peggio avrai buttato qualche Euro....

E' vero che diversi collezionisti che hanno avuto a suo tempo l'intuito di raccogliere solo FDC hanno col tempo visto rivalutare ampiamente le loro collezioni, ma ormai i pezzi rari in alta conservazione, che sono poi quelli che si rivalutano per davvero, sono arrivati a prezzi inaccessibili ai più... per chi vuole collezionare con disponibilità economiche limitate nemmeno la strada del FDC può ritenersi sicura. Poi, è chiaro che ogni monetazione ha la sua storia. Per te che collezioni napoleoniche, lombardo veneto e in generale il periodo preunitario, probabilmente è la strada giusta, visto che i prezzi sono tutto sommato ancora accessibili. E se un giorno questo tipo di monetazione dovesse diventare molto gettonata certamente ne ricaveresti anche soddisfazioni economiche. Per me che colleziono principalmente regno d'Italia la strada verso le alte conservazioni ormai è legata solo alla ricerca dello sporadico affare, perchè i prezzi a cui sono arrivate questa monete è assolutamente fuori mercato :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maffeo

sulla base delle mia esperienza trentenne della tipologia che colleziono:

mai acquistare monete inferiori al BB+ che, quando se ne vuole disfarsi raramente trovano un acquirente

mai acquistare monete superiori allo SPL - monete di altissima qualità sono sempre soggette a cambiamenti di moda, speculatori, etc, e dunque tendono a subire imprevidibili sbalzi di prezzo

le monete BB+ - SPL sono sempre ricercate ed hanno un mercato con prezzi abbastanza previdibili

Modificato da Maffeo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Michele2198

chiudo, non vorrei essere travisato, non ho detto FDC a tutti i costi, nè ho parlato di monete rare. Ho detto "moneta in alta conservazione per la tipologia".

Per alcune monete preunitarie un BB è già "alta conservazione" e l'FDC è pura utopia, quindi BB va benissimo. Infine la rarità la lascerei stare, a meno che non si tratti di rarità eccezionali... punterei sulla conservazione, purtroppo adesso il mercato va così, una moneta rara ma brutta è... brutta.

Modificato da Michele2198

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
chiudo, non vorrei essere travisato, non ho detto FDC a tutti i costi, nè ho parlato di monete rare. Ho detto "moneta in alta conservazione per la tipologia".

Per alcune monete preunitarie un BB è già "alta conservazione" e l'FDC è pura utopia, quindi BB va benissimo.

Beh, allora siamo d'accordo :)

Concordo in pieno anche con Maffeo, penso anch'io che la conservazione tra il BB e lo SPL sia quella che in generale mantiene il miglior mercato, perchè si tratta cmq di una moneta in gradevole conservazione, ma allo stesso tempo evita gli eccessi dell'ormai esasperato mercato dei FDC.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

leonida

Scusatemi ma volevo aprire un altra piccola parentesi.

Visto che il fattore soldi incide e condiziona molto le nostre scelte, a quanto si dovrebbe acquistare (in media, anche se credo che molto dipenda dal tipo di monetizzazione) una moneta rispetto a quello che dichiara per esempio il Gigante? cioè se il prezzo dichiarato e 120€ e trovo la stessa moneta a 100 è buono o si puo trovare di meglio? devo premettere che essendo inesperto vorrei acquistare da un commerciante (sicuramente piu "caro" di un privato) e forse in un futuro acquistare su ebay o altro.

Girando in internet ho trovato un commerciante che mi sembra buono però non vorrei fare pubblicità nel dire il suo nome, quindi se qualcuno è poi è cosi gentile vorrei mandagli un pvt per avere conferma.

Trovo molto interessante la teoria di Maffeo, però peccando un pò di presunzione aggiungo che questo vale solo però per monete di una certa rarità, perchè possiedo (poche) monete (comuni) di V. Emanuele III che non sono riuscito mai a darle via per uno scambio, permuta, ecc... alcune di queste, a mio giudizio si possono considerare pure SPL.

Ringrazio tutti per l'attenzione prestatami. :D

Saluti

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest Fid

Ciao Marco,secondo me il catalogo Gigante è quello che si avvicina maggiormente ai prezzi di mercato ma considera che i valori espressi non includono la contrattazione fra privati (lo indicano chiaramente sul loro forum),non esiste un criterio uguale per tutte le monete e nessuno potrà dirti di quanto "scontare" i valori espressi,ci sono monete valutate 150 € che ho acquistato per 40 ed altre valutate lo stesso prezzo che ho acquistato per la cifra indicata dal catalogo,il prezzo delle monete deriva da molteplici fattori fra cui non ultimi il costo(o i costi) sostenuto dal venditore per acquistarla,la richiesta del mercato,il bisogno di liquidità del venditore e tanto altro

Probabilmente sarebbe più utile aprire una nuova discussione sui prezzi e sulle varibili che comportano valutazioni differenti

Modificato da Fid

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×