Jump to content
IGNORED

Ferdinando IV 6 Ducati 1763


Principe di Linguaglossa
 Share

Recommended Posts

si è stata coniata,  Gigante  6 e succ. , MIR 352/4 , comune,

d. 26,5 mm peso 8.8 gr. , Oro 906,25 % ,

cosa vuoi sapere in particolare ?

Edited by santone
Link to comment
Share on other sites


12 minuti fa, santone dice:

si è stata coniata,  Gigante  6 e succ. , MIR 325/4 ,

d. 26,5 mm peso 8.8 gr. , Oro 906,25 % ,

cosa vuoi sapere in particolare ?

Su Gigante 2016 riporta sul dritto la sigla A. mentre su quelle che ho visto io, c'è la sigla I.A.

Link to comment
Share on other sites


39 minuti fa, santone dice:

si è stata coniata,  Gigante  6 e succ. , MIR 325/4 ,

d. 26,5 mm peso 8.8 gr. , Oro 906,25 % ,

cosa vuoi sapere in particolare ?

19 minuti fa, santone dice:

 adesso sotto mano ho il Gigante 2014 che riporta I °A° , e anche il MIR , inoltre ne ho visti nelle vendite

 

 

Grazie per aver fugato il mio dubbio, nato anche dalla consultazione di un libro di numismatica del 1871,  dove coincide la descrizione, ma manca il 1763.

 

 

f 4.jpg

Edited by Principe di Linguaglossa
Link to comment
Share on other sites


Grazie gentilissimo, ora ho capito che non si tratta di una A ma di una FA. Ho trovato queste foto in rete, per poter fare una comparazione.

 

 

10009209_1.jpg

10009210_1.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Salve @Principe di Linguaglossa, noto che hai tenuto conto, tra i riferimenti, del Catalogo del Medagliere del Museo di Napoli. Purtroppo, non è un catalogo tipologico, ma io amo definirlo un "antenato" delle moderne Sylloge, per questo non troverai tutte le monete, in questo caso, della zecca partenopea raccolte in una visione generale. Ti conviene affiancare altri riferimenti bibliografici più completi sotto questo aspetto. Ad esempio, da questa discussione è emerso che un testo simile per la monetazione borbonica napoletana con un buon compromesso qualità/prezzo è il Gigante, ma se vuoi esistono anche altri titoli, i cosiddetti "classici". Ogni tanto mi piace dedicare un po' di attenzione anche alla bibliografia per classificare e capire meglio le monete. ;) 

Edited by Caio Ottavio
Link to comment
Share on other sites


14 minuti fa, Caio Ottavio dice:

Salve @Principe di Linguaglossa, noto che hai tenuto conto, tra i riferimenti, del Catalogo del Medagliere del Museo di Napoli. Purtroppo, non è un catalogo tipologico, ma io amo definirlo un "antenato" delle moderne Sylloge, per questo non troverai tutte le monete, in questo caso, della zecca partenopea raccolte in una visione generale. Ti conviene affiancare altri riferimenti bibliografici più completi sotto questo aspetto. Ad esempio, da questa discussione è emerso che un testo simile per la monetazione borbonica napoletana con un buon compromesso qualità/prezzo è il Gigante, ma se vuoi esistono anche altri titoli, i cosiddetti "classici". Ogni tanto mi piace dedicare un po' di attenzione anche alla bibliografia per classificare e capire meglio le monete. ;) 

Esattamente, anche io adoro i testi classici e come letture contemporanee ho il Gigante 2016.  Se hai qualche testo da consigliarmi, ne sarei lieto.

 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Grazie @Principe di Linguaglossa, vedo che anche da parte tua c'è interesse per i testi di questa monetazione e non può far altro che piacere. Se conosci già i libri classici sull'argomento, come Pannuti-Riccio, MIR Napoli e i due volumi del CNI XIX e XX sei già a buon punto. Poi se ne arricchisci le classificazioni con altri cataloghi, magari più selettivi come quello del Museo di Napoli, allora hai inteso alla perfezione quello che intendevo dire: l'utilizzo simultaneo di più libri e l'indicazione di più riferimenti per un quadro più completo.

Link to comment
Share on other sites


Grazie @Caio Ottavio , i primi due mi mancano e vedrò di trovarli. Un lettura che ti consiglio è la Legge 20 Aprile 1818, che sancisce i criteri di monetazione borbonica.

Link to comment
Share on other sites


Grazie per la dritta @Principe di Linguaglossa, in realtà il decreto del 1818 lo conosco già. In merito, c'è un libro apposito che raccoglie tutte le leggi ed i decreti di tal fatta del Regno Meridionale ed è questo: Danilo Maucieri, Leggi e decreti monetari del regno delle Due Sicilie, ACIN, Nummus et Historia XIII, 2007. Dello stesso autore vi è anche un secondo volume che raccoglie tutte le leggi, sempre in ambito monetario, emanate nella Napoli durante la dominazione francese (1806-1815). Poi, per chi ne ha la possibilità, ci si può sempre rivolgere all'imponente Collezione delle leggi e dei decreti reali del Regno di Napoli (prima) e delle Due Sicilie (dopo). Infatti, il Maucieri ha basato il contenuto dei suoi volumi proprio sulle leggi estrapolate dalla serie della Collezione.

 

Edited by Caio Ottavio
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Grazie @Caio Ottavio, fortunatamente ho a disposizione la collezione delle leggi. Ho trovato anche un'interessantissima descrizione di tutte le figure professionali coinvolte nella monetazione.

Edited by Principe di Linguaglossa
Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

Scusate dimenticavo il rovescio. Secondo voi è BB o Spl?

 

 

 

Rovescio.jpg

Edited by Principe di Linguaglossa
Link to comment
Share on other sites


proprio dalla conservazione :

altezza dei rilievi ( lettere o disegni), colore del metallo, patina, usura da circolazione, graffi, colpi sui bordi, etc. etc. 

Edited by santone
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Grazie a tutti. Esiste una scala o un riferimento per poter imparare anche io i criteri d valutazione?

Link to comment
Share on other sites


10 ore fa, Principe di Linguaglossa dice:

Grazie a tutti. Esiste una scala o un riferimento per poter imparare anche io i criteri d valutazione?

Ciao @Principe di Linguaglossa, per iniziare ti consiglio di dare un'occhiata a questa pagina: https://it.wikipedia.org/wiki/Conservazione_(numismatica)

E' abbastanza pratica per iniziare a prendere confidenza con i gradi di conservazione riferibili alle monete, con una visione dei sistemi in uso nei vari Paesi (più le banconote, a chi interessa). Poi, naturalmente, l'esperienza e la visualizzazione diretta dei pezzi è necessaria per mettere in pratica quanto detto nella succitata pagina.

 

Edited by Caio Ottavio
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.