Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
TheWhiteFly

Filippo I l'Arabo - anch'io mi sono fatto un regalino di Natale!

Recommended Posts

TheWhiteFly

Visto il bel sesterzio di Tito postato da @romanus mi sono deciso di farvi conoscere il mio "regalino di Natale".

Spero arrivi presto, non come gli ultimi acquisti di inizi dicembre che sono ancora misteriosamente dispersi nel limbo tra le poste francesi, tedesche ed inglesi con quella italiana.

Non rarissimo ma credo alquanto godibile.

Sperando che il colore sia verosimile mi piace da impazzire la patina 8sarà originale?).

FILIPPO I.JPG

Filippo I l'Arabo, 244-249 AD

AE Sestertius

Zecca di Roma

17,39 gr
31 mm

Obv.: IMP M IVL PHILIPPVS AVG - Laureate, draped and cuirassed bust right.
Rev: PAX AETERNA / S - C - Pax advancing left with branch and sceptre. 

RIC 185a.

Some deposits, otherwise gVF.

Domanda tecnica, i "depositi" si possono rimuovere in qualche modo?  Esiste qualche laboratorio di portarlo a far toelette? :-)

Grazie.

TWF

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Legio II Italica

Ciao , se il colore della foto e' reale , complimenti , hai acquistato una rara patina azzurra .

Per quanto riguarda i "depositi" , come sembrano essere , devi attendere di avere la moneta in mano per capire se siano facilmente asportabili , per fare una semplice prova senza far nessun tipo di danno , prova prima con uno stecchino per denti e vedi se succede qualcosa , poi qualche tecnico esperto del Forum ti dira' quale azione piu' impegnativa fare , altrimenti lasciala cosi' com'e' , perché se fosse stata una azione facile da fare , chi te l' ha venduta l' avrebbe gia' pulita e considerando la rarissima patina e la conservazione generale , dopo la pulizia , SPL , avrebbe chiesto qualsiasi prezzo .

Share this post


Link to post
Share on other sites

TheWhiteFly

@Legio II Italica

Anche a me, sul PC, pare azzurro... ma non vorrei che avessero "leggermente" modificato il colore per trasformare il verdolino in azzurrino, aspettiamo di averlo in mano per giudicare.

Per i depositi, se con lo stuzzicadenti non faccio danni ci posso anche provare, se c'è il rischio di rovinarlo allora preferisco tenerlo com'è, con tutto il suo "carattere"! :-)

Io volevo sapere se esiste qualche laboratorio dove tentare di farlo eventualmente pulire senza però rischiare (se lo facessi io il rischio diventerebbe una certezza) di rovinarlo.

Ho letto da qualche parte che negli USA cè qualcuno che ripulisce le monete, magari c'è anche qui in Italia qualcosa del genere.

Comunque mi hanno scritto che è partita ieri dalla Germania, sperando che i problemi natalizi si siano risolti conto di averla tra 7/10 giorni e poi vi faccio sapere.

Credo comunque, avendola pagata meno di 42€, di aver fatto un discreto colpaccio.  :-)

Ciao.

TWF

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

modulo_largo

prova a tenerla immersa un paio di giorni in acqua distillata, poi con uno stecchino da denti ed una spazzolata con spazzolino morbido e sapone neutro, risciacqua e asciuga bene.. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Illyricum65
4 ore fa, Legio II Italica dice:

Ciao , se il colore della foto e' reale , complimenti ... Per quanto riguarda i "depositi" ... se [la loro rimozione] fosse stata una azione facile da fare , chi te l' ha venduta l' avrebbe gia' pulita e considerando la rarissima patina e la conservazione generale , dopo la pulizia , SPL , avrebbe chiesto qualsiasi prezzo .

La moneta sembra avere buoni dettagli. Le concrezioni devono essere coriacee altrimenti il venditore le avrebbe già rimosse aumentando il prezzo della moneta. Per cui o grande pazienza e bagni infiniti in acqua distillata o ... ricorso a un restauratore.

Ciao

Illyricum

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

TheWhiteFly

@Illyricum65

Vista la mia grandissima manualità, la mia vista perfetta e la mia infinita pazienza... RESTAUTOREEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!! :-)

TWF

Share this post


Link to post
Share on other sites

Illyricum65

Ti dirò... con un microscopio binoculare, tanta pazienza, tempo e un bulino potresti tentare a ripulirlo.

Ma dal momento che l'esemplare sotto i depositi sembra buono piuttosto che cimentarsi e magari fare qualche danno prenderei in considerazione il ricorso ad un professionista.

Facci sapere il risultato.

Ciao

Illyricum

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gallienus

Io non interverrei sulla moneta senza averne adeguate competenze professionali. Un conto è fare esperimenti coi bronzetti costantiniani, altra storia è rischiare di rovinare questo bel sesterzio.

Complimenti, ottimo acquisto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Emilio Siculo

Sono d'accordo con l'ultimo intervento. Non lo toccherei senza le cognizioni in materia.

Prescindendo da questo esemplare - che sembra avere una patina resistente - consiglio di non mettere le mani su un bronzo senza essere in grado di valutare la qualità della patina e il tipo di intervento. Anche il solo trattamento di bagno in acqua distillata più spazzolino da denti potrebbe causare distacchi di patina superficiale con comparsa del livello sottostante di patina di colore diverso. Cosa peraltro molto fastidiosa.

Ciao

ES

Share this post


Link to post
Share on other sites

gionnysicily
8 ore fa, TheWhiteFly dice:

@Illyricum65

Vista la mia grandissima manualità, la mia vista perfetta e la mia infinita pazienza... RESTAUTOREEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!! :-)

TWF

Ciao @TheWhiteFly, Ho osservato attentamente il dritto del tuo sesterzio. Allego un ingrandimento della parte più delicata.

Sarebbe opportuno di lasciare il sesterzio cosi com'è , poiché non ci sono (solo) sedimenti , ma la cuprite ha invaso quasi tutta la testa.

Purtroppo contro la cuprite c'è solo il bisturi e penso che il gioco non vada la candela. E si , poiché ha una delicatissima e rara patina azzurro al verde , se si asporta lo strato di sedimenti (facile) resterà il colore della cuprite e ché difficilmente si potrà (colorare con la tonalità della patina sua).

Ti potrei "suggerire" due possibilità : una , lasciarla cosi com'è.........o tentare di asportare (solo ) i sedimenti , lavoro non invasivo e che ti posso fare io gratuitamente.

Quando ti arriverà , ci fai un pensierino.

Cordialmente Gionnysicily:

 

sesterzio Filippo dettaglio D..jpg

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

TheWhiteFly

@gionnysicily

Grazie dell'offerta!

Ho visto in altri thread il lavoro che hai fatto (fantastico!) e sono certo che saprei consigliarmi per il meglio.

Per il prezzo... aggratis è tanto, troppo poco.  :-)  Vedremo, comunque, di giungere ad un comune accordo!

Anche perché, se sei troppo economico, ne ho decine da mandarti a toelettare... non hai visto, in altro thread, il mio bellissimo antoniniano di Marius con la cuprite nell'occhio?

Ah, a proposito, la cuprite (nel sesterzio) è quella più scura, vero? :-) Mentre la marrone chiara è il sedimento?!

Ciao e grazie.

TWF

Share this post


Link to post
Share on other sites

gionnysicily

La cuprite e rossastra ed è sotto i sedimenti scuri.
La gran quantità di cuprite che si è formata, penalizza la moneta.
Come ho accennato prima, eliminare la cuprite del tutto è impossibile, il lavoro di bisturi e bulini possono (quasi) ridare il ritratto dell'imperatore, ma tieni presente che non sarà possibile colorare o patinare con la stessa tonalità del resto della moneta .

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

TheWhiteFly

@gionnysicily

Si, mi sono "fatto su" tra cuprite (rossa) e malachite (verde).

Per il Filippo lo guardo quando arriva e dicido.

Per il Marius ha invece alcune, non estese, parti coperte di malachite.

Vale lo stesso discorso della cuprite?

Ciao e grazie delle preziose risposte.

TWF

Share this post


Link to post
Share on other sites

gionnysicily

La malachite è meno dura della cuprite ed è più facile lavorarci.
Posta la foto del Marius e ti so dire.
Ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites

TheWhiteFly

@gionnysicily

Il bambino è finalmente giunto! (questa frase mi puzza di Natale :-D)

filippone-f.jpgfilippone-r.jpg

Di "persona" è molto meglio...

17,48 gr per 21 mm circa di diametro massimo.

Il colore non è verdolino ma neppure azzurro... una via di mezzo con un pizzico di grigio.

Ora valuterò bene se farlo ripulire o meno, i detta gli che si vedono seno belli e ben definiti ma temo che ci sia poco da pulire, credo sia tutta cuprite e che il "faccino" sarà difficile che torni a splendere.

Maledetta "acne giovanile"! :-)

Ciao!

TWF

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.