Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
deas

Autenticità sesterzio di Filippo I°

Risposte migliori

deas
Supporter

Ciao a tutti, mi rivolgo ancora al forum per avere la conferma o meno sull'autenticità e grado di rarità di questo sesterzio di Filippo padre.

D/ IMPMIVLPHILIPPVSAVG

R/ FIDES EXERCITVS

Peso gr. 17,4 - diametro mm. 25

Grazie

Sesterzio Filippo I°.jpg

Sesterzio Filippo I° rovescio.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caio Ottavio

Salve.

Dovrebbe trattarsi di un sesterzio della zecca di Roma di Filippo I Arabo databile al 244 - 249 d.C.

D/ IMP M IVL PHILIPPVS AVG Busto drappeggiato e laureato a destra.

R/ FIDES EXERCITVS Quattro stendardi, di cui il secondo da destra p un'aquila legionaria. Ai lati SC.

Rif.: RIC IV pt. III, p. 90, n° 171a (comune); Cohen V, p. 99, n° 51 (5 fr.).

La moneta mi sembra autentica (anche in una conservazione gradevole) ed è classificata come "comune".

Ci sono particolari che ti fanno dubitare della genuinità del pezzo?

Modificato da Caio Ottavio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto

@Caio Ottavio  c iao.... penso che sia una variante del 171a  perché  SC si presenta ai lati degli stendardi  anziché in esergo...  cosa dici?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caio Ottavio
36 minuti fa, profausto dice:

@Caio Ottavio  c iao.... penso che sia una variante del 171a  perché  SC si presenta ai lati degli stendardi  anziché in esergo...  cosa dici?

Sono d'accordo, penso anche io la stessa cosa, infatti da una prima ricerca mi è capitato di vedere che normalmente gli esemplari di questa tipologia portano SC in esergo e non accanto agli stendardi, nei campi. Come tipologia è inquadrabile alla 171a, però la variante c'è.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

deas
Supporter

Grazie a tutti per le risposte. I miei dubbi erano per la patina, sembra sabbia. Come si è formata?

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caio Ottavio
11 minuti fa, deas dice:

Grazie a tutti per le risposte. I miei dubbi erano per la patina, sembra sabbia. Come si è formata?

Saluti

Di nulla. Si tratterebbe, se non erro, della presunta "patina deserto", uno strato d'incrostazioni superficiale che dà l'impressione di terriccio o sabbia e che ricopre con un solido strato di calcari e silicati o altro materiale la patina del bronzo sottostante, che nel tuo caso è di un bel verde. La formazione di questa "patina" (in realtà non è una patina nel senso proprio del termine, ma uno strato di incrostazioni solide più o meno esteso che arricchisce, per chi lo gradisce, la moneta e ne agevola la leggibilità) avviene in ambienti caldi e secchi.

Modificato da Caio Ottavio
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

deas
Supporter

Grazie Caio Ottavio  :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

volituripsetibiphoebus
Il 16/1/2017 at 16:54, Caio Ottavio dice:

Salve.

Dovrebbe trattarsi di un sesterzio della zecca di Roma di Filippo I Arabo databile al 144 - 149 d.C.

D/ IMP M IVL PHILIPPVS AVG Busto drappeggiato e laureato a destra.

R/ FIDES EXERCITVS Quattro stendardi, di cui il secondo da destra p un'aquila legionaria. Ai lati SC.

Rif.: RIC IV pt. III, p. 90, n° 171a (comune); Cohen V, p. 99, n° 51 (5 fr.).

La moneta mi sembra autentica (anche in una conservazione gradevole) ed è classificata come "comune".

Ci sono particolari che ti fanno dubitare della genuinità del pezzo?

Piccolo lapsus o errore di digitazione: Filippo I è stato in carica dal 244 al 249 C.E.

Interessante la spiegazione sulla patina/stratificazione "da deserto".

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caio Ottavio
Il ‎18‎/‎01‎/‎2017 at 19:55, volituripsetibiphoebus dice:

Piccolo lapsus o errore di digitazione: Filippo I è stato in carica dal 244 al 249 C.E.

Interessante la spiegazione sulla patina/stratificazione "da deserto".

Grazie

Ciao @volituripsetibiphoebus, grazie per la precisazione: è stato un errore di digitazione che ho dimenticato di rivedere, ma che ora ho prontamente corretto.

Per il resto, lieto di essere utile, almeno nel mio piccolo. ;) 

Grazie ancora!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62
Supporter

Bella moneta, se non sbaglio queste patine sono sulle monete provenienti dalla Spagna.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caio Ottavio
Adesso, palpi62 dice:

Bella moneta, se non sbaglio queste patine sono sulle monete provenienti dalla Spagna.

Esatto, Spagna o comunque Paesi dal clima secco e caldo, come il Medio Oriente. La parte del leone, però, se ben ricordo, spetta alla Spagna.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×