Jump to content
IGNORED

Piastre Urbano VIII


Sixtus85
 Share

Recommended Posts

Carissimi, 

vi volevo gentilmente chiedere il vostro parere sulle piastre riportate sotto in foto.

La prima è stata acquistata da un noto negozio di numismatica, la moneta è garantita in stato di conservazione BB. Mi hanno rapito i dettagli del viso del pontefice.

Mi è stata inoltre garantita l'assenza di tracce di montature e appiccagnolo.

La seconda l'ho acquistata in occasione del veronafil, con certificato di garanzia d'autenticità , ma senza valutazione del grado di conservazione (potrebbe essere una MB?).

Per farla breve la piastra AN.XII è stata pagata meno della metà della prima, tralasciando la rarità ..per curiosità, è secondo voi giustificata la differenza di valore tra le due?

Grazie mille.

dritto 1643 c.jpg

rovescio 1643 c.jpg

dritto anXII c.jpg

rovescio anXII c.jpg

Link to comment
Share on other sites


La differenza di valore ci sta. La prima è una bella moneta, piacevole alla vista. La seconda, se l'avessi presa, me ne sarei poi pentito.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Ciao, la prima piastra è integra senza dubbio, spatinata (senza dubbio), e con ottimi rilievi, in particolare al rovescio che molto spesso si trova privo di qualsiasi dettaglio. BB è una valutazione un pò conservativa, secondo me merita almeno un "+", ma anche fosse stata valutata qSPL non sarebbe stato scandaloso...

La seconda è senz'altro più usurata e si notano dei ritocchi sui campi del diritto, ai lati del pontefice. Molto spesso questo veniva fatto per nascondere i segni di circolazione su quelle monete che poi erano destinate ad essere appiccagnolate, non so se sia questo il caso, controlla se ci sono tracce di limatura o altro sul contorno.

Quanto ai prezzi, non conoscendo le cifre è difficile dire se siano o meno giustificati, diciamo che il valore della prima può tranquillamente essere il doppio rispetto alla seconda...

Ciao, RCAMIL.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Concordo con Roberto e Luigi che mi hanno preceduto.

La prima piastra sembra in alta conservazione ed è semmai penalizzata (in termini di grading) da alcune ossidazioni e carenze di metallo (ad es. ad ore 8 al D/). Presenta qualche debolezza (ad es. il piviale al D/ e sarei propenso a considerare così anche il volto della Vergine al R/) che non incidono sulla bellezza della moneta, notata da chi mi ha preceduto. Gli alti rilievi sono particolarmente evidenti su capelli, barba e medaglione del pontefice. C'è stato sicuramente un recente passaggio nel liquido "brillargento". Purtroppo le foto non sono ottimali e questa è solo un'impressione.

I bordi arrotondati della seconda piastra e le lisciature già sottolineate nei campi, rendono a mio avviso quasi certa la provenienza da montatura.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, Sixtus85 dice:

Una curiosità, il fatto che sia spatinata incide molto sulla godibilità della moneta?

Purtroppo dalle monete contemporanee ("FDC facile") è stata mutuata negli ultimi anni questa moda di lavare via le patine negli esemplari in alta conservazione, per esaltarne la brillantezza... probabilmente c'è un ritorno economico, ma per me è solo tempo (quello passato per formare la patina originale) perso. Nelle giuste condizioni e con un pò di pazienza, la patina tornerà.

Intanto la godibilità della moneta rimane intatta, la conservazione è sempre quella, con o senza "colore" ?

Ciao, RCAMIL.

Edited by rcamil
Link to comment
Share on other sites


Bellissima e molto godibile la prima. A titolo di cronaca non ricordo esemplari con la faccina della vergine ben nitida e impressa pur con un D/ di ottima conservazione come nella tua. La seconda è certamente collezionabile, condivido i possibili difetti sottolineati da chi mi ha preceduto. Proprio stamattina al convegno di Mestre parlavo di una piastra simile con al R/ non un solo diavolo ma più diavoli con il sig. Cavicchi e sul grado di rarità da attribuirle. Comunque belle piastre le tue, saluti.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


1 ora fa, sixtus78 dice:

Proprio stamattina al convegno di Mestre parlavo di una piastra simile con al R/ non un solo diavolo ma più diavoli con il sig. Cavicchi e sul grado di rarità da attribuirle.

E quindi...qual'è stato il verdetto?? :D

Link to comment
Share on other sites


Ah naturalmente da esperto qual'è ha detto che trattasi di moneta sicuramente almeno R2 pieno ma che da mettere in collezione deve essere una moneta non troppo problematica possibilmente dal punto di vista conservativo..... Vero Anto R ? 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Se la moneta é in buone condizione e la superficie non é per niente porosa basta tenerla in un raccoglitore possibilmente di velluto che lascia l'ossigeno passare tra i "pelucchi " quindi può stare a contatto con tutta la moneta . 

Se la tua moneta, come credo, ha avuto una patina che é stata rimossa vuol dire che si può riformare tranquillamente. Spesso quando le patine sono leggere e con riflessi dorati o iridescenti vuol dire che sono relativamente recenti. Io personalmente preferisco queste patine leggere ma su certi tipi di moneta come i guli pontifici dove i rilievi sono già molto bassi e pure consumati la patina o grado di ossidazione ideale é quello spesso e scuro che risalta i dettagli.

Martin

IMG_0526.thumb.PNG.84a1fb864eef9351645f7276d60edec7.PNG

IMG_0523.thumb.PNG.bc68fd276f1ab457c821a4ea1cb9853f.PNG

Edited by Martin_Zilli
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.