Jump to content
IGNORED

bottone impossibile..


falanto
 Share

Recommended Posts

buon pomeriggio, da missione impossibile, cerco aiuto a voi- se potete darmi una dritta su questo viaggiatore del tempo- io o esaurito le idee, vi ringrazio chi mi aiuterà.

20170408_060929.jpg

20170408_060904.jpg

20170408_060855.jpg

20170408_060845.jpg

Link to comment
Share on other sites


Ciao...Se fai le foto fuori dalla bustina magari si vede un po' meglio, ma come dici tu è davvero una missione impossibile...peso e misure sono sempre gradite...e magari la foto del dettaglio dell'attacco potrebbero aiutare qualcuno di esperto...mi pare che quello sia l'unico punto a cui "attaccarsi" per provare a capir qualche cosa...:D

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


ecco fatto sono andato a casa sua cosi facevo prima e spero di aver fatto foto che si possono vedere bene- le misure sono, gr 5 mm, 30- ora spero che mi possiate aiutare grazie anticipatamente.

20170414_070326 (1).jpg

20170414_070220.jpg

20170414_070313.jpg

20170414_070326.jpg

Link to comment
Share on other sites


impossibile,almeno per me ,classificarlo con precisione,posso solo dire che parrebbe del XV o XVI secolo...

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ciao Falanto : vedo che l'identificazione di questo piccolo rottame ti sta a cuore anche se - nelle condizioni in cui si trova - è di interesse assai scarso.

Visto il tipo di attacco, lo farei molto più recente di quanto non ha ipotizzato Gennybdmoney, ma è un tirare ad indovinare.

Aiuterebbe sapere in quale zona è stato trovato, se come penso è un oggetto di scavo, se in quel luogo ci sono stati eventi bellici. Saluti.

 

@falanto

Link to comment
Share on other sites


Anche io mi butto... da quanto si vede l'attacco pare piuttosto grezzo e grossolano...non è un anelino saldato o simile ma pare più un tondino con spessore irregolare...io credo sia piuttosto vecchio... se si vedesse una saldatura, una scritta al retro mah?. Ti do alcune info che magari ti possono aiutare:

Solitamente i bottoni lisci erano ad uso civile (ma questo è liscio ora, ma ieri come era?)

Il peduncolo se piatto (io dalle foto fatico a capirlo) è tipico di tutto il 18 secolo.

Se ci sono scritte sul retro (e qui chi lo sa?) i bottoni sono databili dopo il 1820 (parlo di bottoni militari) e quindi sono successivi alle campagne napoleoniche.

Anche il modo in cui è attaccato il peduncolo è una buona discriminante, se c'è una saldatura in stagno ad esempio potrebbe essere un bottone austriaco da ghette sempre del periodo napoleonico anche se non mi pare il tuo caso viste le dimensioni.

Non credo di averti chiarito nulla, ma ho trovato questo e magari ti aiuta...poi come dice @sandokan sapere il luogo di provenienza e ciò che li è accaduto restringerebbe ulteriormente il campo, anche se il titolo del tuo post fino ad ora non è stato smentito...:D

 

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Falanto, come fotografo puoi migliorare !

Per cominciare, prova a fotografare l'oggetto dopo averlo appoggiato su un foglio monocromatico, e non tenendolo in mano.

Il bottone è in pessime condizioni, e le foto poco nitide non aiutano. 

Ad esempio, in una di esse al rovescio mi pare di vedere alcune piccole tacchie che potrebbero anche essere  delle lettere, ma l'ossidazione copre tutto.  

Se l'oggetto fosse il mio, non avrei alcun problema ad eliminare lo spessore di ruggine : qui non si tratta di rovinare una moneta antica togliendole la patina del tempo, ma di cercare di identificare un bottone che, anche se fosse in ottimo stato, varrebbe pochissimo. 

Puoi usare con molta attenzione anche della carta vetrata a grana finissima, oppure metterlo a bagno in aceto naturale e coprirlo di sale.

Assumerà un colore un po' strano, ma tanto cosa ci rimetti ? In compenso - forse - al verso potrebbe venire alla luce qualche elemento utile.

Link to comment
Share on other sites


8 ore fa, sandokan dice:

Ciao Falanto : vedo che l'identificazione di questo piccolo rottame ti sta a cuore anche se - nelle condizioni in cui si trova - è di interesse assai scarso.

Visto il tipo di attacco, lo farei molto più recente di quanto non ha ipotizzato Gennybdmoney, ma è un tirare ad indovinare.

Aiuterebbe sapere in quale zona è stato trovato, se come penso è un oggetto di scavo, se in quel luogo ci sono stati eventi bellici. Saluti.

 

@falanto

ciao sandokan, so che nell'insieme un bottone incrostato sporco non da nessun valore- dovrei raccontarti la storia e il luogo del suo ritrovamento racconto che mi e stato raccontato dalla persona che lo preso ma nn credo che tu lo voglia sapere,  mi sono fatto prendere la mano forse do troppo rilievo all'oggetto, pero a qualcosa in se che mi stimola forse la pattina quel colore di antico che si e posato su essa boo non lo so, forse e meglio andare avanti e ci rivediamo al prossimo. p.s. cercherò di fare foto migliori ahaha

Link to comment
Share on other sites


7 ore fa, Asclepia dice:

Anche io mi butto... da quanto si vede l'attacco pare piuttosto grezzo e grossolano...non è un anelino saldato o simile ma pare più un tondino con spessore irregolare...io credo sia piuttosto vecchio... se si vedesse una saldatura, una scritta al retro mah?. Ti do alcune info che magari ti possono aiutare:

Solitamente i bottoni lisci erano ad uso civile (ma questo è liscio ora, ma ieri come era?)

Il peduncolo se piatto (io dalle foto fatico a capirlo) è tipico di tutto il 18 secolo.

Se ci sono scritte sul retro (e qui chi lo sa?) i bottoni sono databili dopo il 1820 (parlo di bottoni militari) e quindi sono successivi alle campagne napoleoniche.

Anche il modo in cui è attaccato il peduncolo è una buona discriminante, se c'è una saldatura in stagno ad esempio potrebbe essere un bottone austriaco da ghette sempre del periodo napoleonico anche se non mi pare il tuo caso viste le dimensioni.

Non credo di averti chiarito nulla, ma ho trovato questo e magari ti aiuta...poi come dice @sandokan sapere il luogo di provenienza e ciò che li è accaduto restringerebbe ulteriormente il campo, anche se il titolo del tuo post fino ad ora non è stato smentito...:D

 

ciao Asclepia, prima di tutto ti ringrazio per le dritte che mi dai, allora si può dire vecchio e non antico forse risalendo ai fatti può essere, cerco di leggerlo ma di scritte se pur ci sono non riesco a vederle- come o scritto a sandokan forse e meglio andare avanti col prossimo pezzo che cercherò di fotografare meglio ahah.

Link to comment
Share on other sites


Supporter
31 minuti fa, falanto dice:

ciao sandokan, so che nell'insieme un bottone incrostato sporco non da nessun valore- dovrei raccontarti la storia e il luogo del suo ritrovamento racconto che mi e stato raccontato dalla persona che lo preso ma nn credo che tu lo voglia sapere,  mi sono fatto prendere la mano forse do troppo rilievo all'oggetto, pero a qualcosa in se che mi stimola forse la pattina quel colore di antico che si e posato su essa boo non lo so, forse e meglio andare avanti e ci rivediamo al prossimo. p.s. cercherò di fare foto migliori ahaha

Veramente sono stato io che te l'ho chiesto .

Per ogni collezionista è fonte di soddisfazione identificare un oggetto , a prescindere da quello che può essere il suo valore commerciale..

Conoscerne la storia, da dove viene, in quali circostanze è stato rinvenuto è una cosa tutt'altro che marginale.

Se preferisci, puoi mandarmi anche un messaggio personale, qui nel sito. 

@falanto

 

Link to comment
Share on other sites


Il 17/4/2017 at 20:36, sandokan dice:

Veramente sono stato io che te l'ho chiesto .

Per ogni collezionista è fonte di soddisfazione identificare un oggetto , a prescindere da quello che può essere il suo valore commerciale..

Conoscerne la storia, da dove viene, in quali circostanze è stato rinvenuto è una cosa tutt'altro che marginale.

Se preferisci, puoi mandarmi anche un messaggio personale, qui nel sito. 

@falanto

 

ci risentiamo al prossimo oggetto che carica- ciao sandokan.

Link to comment
Share on other sites


 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.