Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
adelchi

Il ritorno di San Maurizio.

Risposte migliori

adelchi

 

Buonasera a tutti,nell'intento di perorare la causa di una "corrente"agiografica all'interno della sezione storia e archeologia,pubblico questo mio post affinché si renda chiara quale è la mia idea di agiografia.

Non molto tempo fa nel mio paesello venne istituito un piccolo museo adiacente ad una importantissima basilica,lo scopo era quello di custodire ciò che restava di una decorazione parietale in stucco,sul modello di Santa Maria in Valle a Cividale del Friuli per intenderci,raffigurante una teoria di Santi tra cui San Maurizio.

Questa Basilica ha le sue origini,allo stato attuale,nell'epoca Ottoniana,infatti il paesello era feudo originario di tale Ottone ,plenipotenziario e protospatario in Italia per gli imperatori germanici,facente le sue funzioni a Ticinum-Papia (Pavia).

Tornando a San Maurizio va detto che egli era un generale romano del III secolo d.C ,di origini egiziane ,comandava la legione tebana, in seguito stanziata nei pressi di Colonia un Germania ,qui fu martirizzato con i suoi compagni sotto Diocleziano.Tale presenza tra gli stucchi ottoniani della Basilica è certamente dovuta alla sua funzione di protettore del Sacro Romano Impero infatti ancora oggi sono diversi gli ordini Mauriziani legati sia all'impero germanico sia alla casata dei Savoia.

l'iconografia di San Maurizio e tipica,esso si presenta sempre :stante,frontale con una lancia nella destra , la mano sinistra appoggiata su di uno scudo e in abiti militari,la lancia è quella detta di Longino,anch'essa attributo tipico del Santo e attualmente custodita nel tesoro del Sacro Romano Impero a Vienna.

grazie a questa sua peculiarità è stato facile attribuirgli alcuni dei frammenti meglio conservati e tentarne una ricostruzione poi esposta nei fatti all'interno del museo.A questo punto spinto dalla mia passione per la storia e l'iconografia ho pensato:perché non ridare dignità completa all'immagine del Santo ricostruendola ex novo ? Magari posizionandola in un'edicola e poi perché non renderla filologicamente corretta raffigurandola con abiti  del III sec.? E ancora perché non dipingerla in stile bizantino alla maniera delle icone ? Detto fatto,appoggiandomi ad un bravissimo iconografo abbiamo elaborato la nostra idea del San Maurizio 2.0.

la lorica è quella tipica del Santo e presente anche nella versione ottoniana,la cintura è in stile "militare"decorata a "Kerbshnitt"in uso alle legioni in centro e nord Europa,la fibula che chiude il mantello è una"zwiebel kopf" fibula testa di cipolla ,largamente usata in epoca tardoantica,la lunga spatha è uguale a quella dei tetrarchi a Venezia,ed ecco che dopo mille anni l'immagine di San Maurizio torna a campeggiare su una parete di un edificio del mio paese.

i più attenti sapranno riconoscere nell'iconografia Mauriziana un archetipo molto più antico che tra gli altri ha dato origine ad un famosissimo manufatto eburneo  appunto di epoca tardoantica ,chi di Voi sarà il piu veloce a definirlo?

 

A parte gli scherzi ho trovato molto stimolante questo piccolo esercizio mentale sfociato nella creazione di una rappresentazione volta a omaggiare un antico Santo da tempo nascosto nei frammenti di un reperto archeologico misconosciuto.

Saluti.

ADELCHI.

 

IMG-20170413-WA0008.jpg

IMG-20170413-WA0007.jpg

IMG-20170413-WA0011.jpg

IMG-20170413-WA0009.jpg

IMG-20170413-WA0012.jpg

IMG-20170413-WA0010.jpg

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Questo Post di @adelchie' un buon esempio di come dovrebbe essere intesa una sotto sezione a carattere religioso agiografico , argomento religioso in ambito storico  di piu' ampio respiro . A questo punto chiederei nuovamente alla Direzione @Reficul, di aprire in questa sezione una nuova cartella , come quella esistente "regionale" , affinche' contenga solo questi argomenti a base religiosa , questo per non mischiare il "sacro" con il "profano"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

E' il famosissimo dittico di Stilicone in avorio , rappresentato con la moglie Serena ed il figlio Eucherio , presente nel Museo della Cattedrale di Monza

Silicone con famiglia.jpg

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adelchi

E ancora sul successo avuto dalla tipologia nel III. IV. sec d.C.

fonte: Costantino e Teodoro,Aquileia nel IV secolo.

catalogo della mostra.

p.s.

esistono monete antiche con tale iconografia specifica?

IMG-20170415-WA0006.jpg

IMG-20170415-WA0007.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica
11 ore fa, adelchi dice:

E ancora sul successo avuto dalla tipologia nel III. IV. sec d.C.

fonte: Costantino e Teodoro,Aquileia nel IV secolo.

catalogo della mostra.

p.s.

esistono monete antiche con tale iconografia specifica?

IMG-20170415-WA0006.jpg

IMG-20170415-WA0007.jpg

Non credo ci siano monete del periodo III - IV secolo con queste iconografie funebri .

La prima lapide , per quello che si riesce a leggere e' di un certo AURELIUS , milite della IX LEGIONE , probabilmente la HISPANA ; di eta' piu' tarda la seconda , purtroppo mal decifrabile , ma forse sembra di capire che si riferisca ad un soldato probabilmente cristiano , ad un certo punto della iscrizione pare di leggere "in pace sua osannis" ?? il resto , tranne parole sparse , non riesco a collegare .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

adelchi

Ciao Legio e buona Pasqua a te,grazie per l'impegno che hai subito profuso per soddisfare le mie curiosità,l'attribuzione e il significato delle stele da me pubblicate non sono un problema, sul testo indicato ci sono tutti i riferimenti se sei interessato piu avanti li pubblicherò.il mio interesse specifico era rivolto proprio all'archetipo iconografico,possibile che un immagine di cosi grande diffusione sia spaziale che temporale non sia mai stata "coniata"? L'unico esempio che mi sovviene è questo ma è piuttosto tardo e ormai "degenerato"

IMG_20170416_085646.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @adelchie Buona Pasqua , se non ti e' gravoso e quando vorrai , sarebbe interessante leggere i testi delle due lapidi , in particolare della piu' complessa seconda lapide .

Per quanto riguarda l' iconografia specifica postuma su monete per esempio romane riferita a persone non piu' in vita esistevano come CONSECRATIO , pero' , come credo di interpretare la tua richiesta , nei rovesci comparivano allegorie che avevano poco a che fare con il personaggio rappresentato al dritto , tipo l' Eternita' , Cerere , Vesta , Cibele , Altari , Aquile , Elefanti , Muli , Pire , ecc.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×