• Nostalgica
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Benvenuto su Lamoneta.it

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
apollonia

I tre fratelli olimpici ritratti sulle monete

30 risposte in questa discussione

Nella sequenza delle conquiste di Zeus secondo Erodoto, a Demetra succedette Mnemosine (la memoria), che diede alla luce le Muse, e poi fu la volta di Leto, che generò il gemelli Apollo e Artemide.

La figura femminile con due bimbi davanti a Zeus sul rovescio di questo bronzo è stata identificata con Leto e i due bimbi con i suoi gemelli.

58fd1e485eed3_AEconLeto680771.jpg.de1655859f25a2a0ad5d0217e13c2a68.jpg

PHRYGIA, Cibyra. Faustina Jr., wife of Marcus Aurelius. Augusta, 147-175 AD. Æ 35mm (22.56 gm, 6h). Homonoia with Hierapolis. Claudius Philocles, magistrate. FAVCTEI NA CEBACTH, draped bust right, hair tied back in chignon / KIBVPATWN K IERAPOLITWN EPI KL FILOKLEOC OMONOIA, female figure, draped and veiled, holding two children, standing right before Zeus, enthroned left, who holds Pegasus in outstretched right hand and sceptre in left. Franke & Nollé 984 (same dies); BMC Phrygia pg. 149, 96; SNG Copenhagen -; SNG von Aulock -. EF, dark brown patina, flan flaws on reverse and edge. ($1000)

From the Garth R. Drewry Collection. Ex Classical Numismatic Group 63 (21 May 2003), lot 1015.
Sale: Triton VIII, 10 January 2005, Lot: 771. Estimate $1000, Sold For $2400.

58fd1e4990f51_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.c5af1f5bcd88decbd702179774ef789e.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E finalmente, nell’ordine in cui si succedettero le spose di Zeus secondo Esiodo, dopo Leto venne Era.

Su questo bronzo (CNG 73) dei Perrhaebi, antico popolo greco del nord della Tessaglia, Era è raffigurata di fronte sul diritto, mentre il suo sposo sembra dalla foto che la stia osservando con ammirazione.

58fe37251eeb9_AEEraeZeus73000194.jpg.c432fb61bafb300b12ad120e3d7653ea.jpg

THESSALY, Perrhaiboi. Circa 400-344 BC. Æ 20mm (8.41 g, 4h). Veiled head of Hera facing slightly left / Zeus standing facing, head left, holding thunderbolt and scepter. Rogers 438; SNG Copenhagen 196. VF, dark brown patina.

 

58fe3726097a6_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.4cda6a41896cd18e95401bc0e265e868.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Zeus escogitò un modo veramente singolare per dichiarare il suo amore ad Era, che viveva nella casa della nereide Teti, sull’isola di Eubea, con la sua nutrice Macris che vegliava assiduamente su di lei a causa della sua giovanissima età. Un giorno di un freddissimo inverno Era si trovava, per caso, sola e sperduta in una strada di campagna deserta e coperta dalla neve, quando un cuculo intirizzito e tremante dal freddo le si andò a posare su una spalla. La dea ebbe compassione e tentò di riscaldarlo coprendolo con la sua veste, stringendolo al seno e accarezzandolo. A questo punto il cuculo si tramutò in un giovane bello e attraente che si fece riconoscere per Zeus e dichiarò il suo amore alla fanciulla chiedendole di diventare sua moglie. Era accettò e le nozze vennero celebrate sull'Olimpo alla presenza di tutti gli dèi. Dal matrimonio nacquero Ebe, Ilizia, Ares ed Efèsto, anche se alcune leggende narrano che Era diede vita ai suoi figli da sola.

I due sposi mi piace immaginarli uniti come su questa replica in oro di Slavey (CNG 195).

58ff69e3d91b6_EraeZeusSlavey1950396.jpg.36688e8d5804569db82ea1e5785e708d.jpg

TROAS, Tenedos. Circa 1995-2005. AV “Tetradrachm” (35mm, 19.89 g, 12h). Slavey replica in gold. Janiform head, male on left, female on right (Zeus and Hera?) / Double axe; monogram and grape cluster to left, Artemis with stag and monogram to right; all within laurel-wreath. Superb EF.

58ff69e4ddac6_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.33f14308463af5be9f0cbd2ae55d24b3.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1924785_orig.jpg.e20f3a2b0985f373c2418903784ed8ce.jpg

Era, molto gelosa dei tradimenti del marito, odiava soprattutto Eracle, suo figliastro in quanto Eracle era il preferito di Zeus. La natura umana dell'eroe portò Era a odiare tutto il genere umano: conosciuta come la più vendicativa degli dèi, spesso usava gli uomini come autori del suo volere distruttivo.

Questo racconto dà un’idea del suo bel caratterino.

Tiresia era un sacerdote di Zeus: quando era giovane si imbatté in due serpenti arrotolati tra loro e, con un bastone, uccise il serpente femmina. Fu allora improvvisamente trasformato in una donna e, cambiato sesso, divenne una sacerdotessa di Era, si sposò ed ebbe dei figli. Passati sette anni, Tiresia trovò altri due serpenti intrecciati e questa volta uccise il serpente maschio, recuperando il suo sesso originario. A questo punto, dato che era stato sia uomo che donna, Era e Zeus lo convocarono per chiedergli, visto che aveva vissuto entrambi i ruoli, se durante il rapporto amoroso provasse più piacere l'uomo o la donna. Zeus sosteneva fosse la donna, Era naturalmente l'opposto. Quando Tiresia si mostrò propenso a confermare le tesi di Zeus, Era lo accecò infuriata. Zeus allora, non potendo rimediare a ciò che la consorte aveva fatto, per compensarlo del danno gli diede il dono della profezia.

Fonte: http://zeusedera.weebly.com/era.html

58ff77cf55068_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.e9ca350c4b6b77632302bfe3bce0325f.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sul diritto di questa moneta attualmente in asta (CNG 396, Lot 72) sono raffigurate le teste congiunte di Zeus e Dione, una delle dee della prima generazione divina amata da Zeus.

58ffaf8b6cb1e_ZeuseDioneCNG3960072.jpg.4bb9943bea430472175f713098966ed7.jpg

EPEIROS, Federal coinage (Epirote Republic). Circa 148-50 BC. AR Third Stater or Victoriatus (18mm, 2.80 g, 6h). Jugate heads of Zeus, wearing oak wreath, and Dione, wearing stephane, right; [monogram to left] / Thunderbolt within oak wreath. Franke 334 (V174/R263); HGC 3/1, 172. Fine, lightly toned, flan crack, roughness.

 

Dallo loro unione nacque Afrodite, secondo una leggenda accolta anche dal poeta Virgilio che nomina la dea con l’epiteto di ‘Dionea’. Secondo Platone esistevano due Afrodite: la prima, nata da Urano, era l’Afrodite Urania, dea dell’amore puro; la seconda, figlia di Zeus e Dione, era l’Afrodite Pandemia (cioè l'Afrodite del Popolo), dea dell'amore volgare.

58ffaf8993223_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.eb3bbe30274f2422971a6dd250356119.jpg

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?