Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Risposte migliori

alessiostm

Buongiorno, vi sarei grato se sapeste darmi qualche notizia sulla moneta di cui allego le immagini, ritrovata in fondo al cassetto del nonno. Sarei curioso di conoscerne la provenienza e il suo eventuale valore. Ringrazio anticipatamente chi vorrà rispondere.

Appunti01.jpg

Appunti02.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cato_maior

Buonasera,

dovresti indicare peso e diametro comunque potrebbe essere questa:

RIC 585a[carac] Julia Domna, AE Sestertius. 213 AD. IVLIA PIA FELIX AVG, diademed and draped bust right / IVNONEM S-C, Juno standing left, holding sceptre, peacock at feet. RIC 585a[carac]; Cohen 88; Sear 7114. Text Full Size

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alessiostm

grazie Cato_maior, direi che è proprio lei, il diametro (a spanne) si aggira sui 25mm , nei prossimi giorni la misurerò e la peserò in modo da completare il post ed essere più preciso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio
2 ore fa, alessiostm dice:

 in fondo al cassetto del nonno.

 

 

Chissà perchè i miei nonni nel cassetto ci mettevano solo la lavanda per le federe o le vecchie carte dell'assicurazione...!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sirlad

A mio parere questa moneta è falsa.

Confrontatela bene con quella postata da @Cato_maior, le differenze al R della moneta sono abbastanza evidenti.

Il ritratto di Giunone che tiene lo scettro in mano è diverso, guardate la diversità dello scettro...e poi le scritte soprattutto la lettera S che nell'esemplare della discussione è posta prima della testa del pavone e non dopo (come dovrebbe). Poi noto comunque dettagli approssimativi (nonostante l'evidente usura). Questa moneta la terrei senz'altro nel cassetto del nonno...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Falaride
19 minuti fa, Sirlad dice:

A mio parere questa moneta è falsa.

Confrontatela bene con quella postata da @Cato_maior, le differenze al R della moneta sono abbastanza evidenti.

Il ritratto di Giunone che tiene lo scettro in mano è diverso, guardate la diversità dello scettro...e poi le scritte soprattutto la lettera S che nell'esemplare della discussione è posta prima della testa del pavone e non dopo (come dovrebbe). Poi noto comunque dettagli approssimativi (nonostante l'evidente usura). Questa moneta la terrei senz'altro nel cassetto del nonno...

E' autentica, consunta, ma autentica...la S può stare anche in quella posizione.

Un saluto carissimo Sirlad:)....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alessiostm

tutto può essere, autentica, falsa, non ne ho proprio idea :). Purtroppo non ho notizie sulla sua provenienza. Domani sera avrò modo di misurarla e pesarla con un bilancino di precisione e vi farò sapere. Intanto ringrazio tutti per gli interventi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sirlad

Non è soltanto la lettera "S", come dicevo sono i dettagli che sono approssimativi, l'usura c'entra poco in questo caso.

Poi scusa @Falaride, in base a quale elementi sostieni che in questa tipologia monetale la lettera "S" può stare anche in quella posizione, spiegati meglio, grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

 

 

2286874.m.jpg

8 minuti fa, Sirlad dice:

in base a quale elementi sostieni che in questa tipologia monetale la lettera "S" può stare anche in quella posizione,

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

236596.m.jpg  JULIA DOMNA(+217) Julia DomnaAugusta(194-217) As, (MB, ئ 24) N° v24_0448   
Date : 213
Nom de l'atelier : Rome
Métal : bronze
Diamètre : 24mm
Axe des coins : 11h.
Poids : 11,25g.
Degré de rareté : R1
Etat de conservation : TTB Prix de départ : 175 €  Estimation : 250 €   
Prix réalisé : 175 €  Nombres d'offres : 1   Offre maximum : 205 €  
Commentaires sur l'état de conservation : Beau portrait. Patine marron foncé. Joli revers. Usure régulière, exemplaire parfaitement lisible. N° dans les ouvrages de référence : C.90 (12f.) - RIC.585 a - H.2/1345  - MAR.176  - BMC/RE.208
Titulature avers : IVLIA PIA - FELIX AVG.
Description avers : Buste diadémé et drapé de Julia Domna à droite, vu de trois quarts en avant, la chevelure en tresses est ramenée derrière la tête (L5).
Traduction avers : “Iulia Pia Felix Augusta”, (Julie pieuse et heureuse augusta).
Titulature revers : IVNONEM/ S|C .
Description revers : Junon voilée debout à gauche, tenant une patère de la main droite et un sceptre de la gauche ; à ses pieds à gauche, un paon debout à gauche.
Traduction revers : “Iunonem”, (de Junon).
Commentaires : La légende du revers à l'accusatif représentant Iuno Regina peut faire référence à une statue cultuelle d'après P. V. Hill, Monuments, p. 94.
Historique : Julia Domna est originaire d'Emèse en Syrie et fille du grand prêtre du Baal d'Emèse. Septime Sévère l'épouse vers 180 et elle lui donne deux fils, Caracalla, né à Lyon en 188, et Géta, né en 189. Elle est proclamée Augusta en 194, accompagne l'empereur dans ses déplacements et reçoit donc le titre de 'mère des camps'. Pendant l'expédition de Bretagne, elle est régente à Rome. Après la mort de Septime Sévère, elle reçoit de nouveaux honneurs, Mère du Sénat et Mère de la Patrie, et les titres de Pia Felix (pieuse et heureuse). En 212, Géta est assassiné par son frère dans les bras de Domna. Pendant les expéditions germaniques et parthiques de Caracalla, Domna reste à Rome. Après la mort de son fils, elle est exilée par Macrin et meurt peu après.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alessiostm

faccio notare, se può essere di aiuto, che sulla mia moneta JULIA ha il diadema in testa. Come nella prima moneta postata da Cato_maior

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sirlad

Ok @profausto, ma mantengo sempre la mia opinione, i dettagli della moneta in discussione rimangono molto pasticciati e approssimativi e non ritengo dipenda da usura, ma da un conio farlocco.

Poi è evidente che posso anche sbagliarmi.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter
16 minuti fa, alessiostm dice:

faccio notare, se può essere di aiuto, che sulla mia moneta JULIA ha il diadema in testa. Come nella prima moneta postata da Cato_maior

anche  nell'es  post nr 10, ma  la S è posta prima del pavone 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cato_maior

A mio parere è autentica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Falaride
7 ore fa, Sirlad dice:

Non è soltanto la lettera "S", come dicevo sono i dettagli che sono approssimativi, l'usura c'entra poco in questo caso.

Poi scusa @Falaride, in base a quale elementi sostieni che in questa tipologia monetale la lettera "S" può stare anche in quella posizione, spiegati meglio, grazie.

In base al fatto che esiste, come ti ha fatto notare Profausto. Altrimenti non mi sarei mai sognato di fartelo notare. Tu invece in base a quali elementi sostieni certe assurdità? Esprimi pareri sull'autenticità senza essere sicuro di cosa parli...

8 ore fa, Sirlad dice:

A mio parere questa moneta è falsa.

Confrontatela bene con quella postata da @Cato_maior, le differenze al R della moneta sono abbastanza evidenti.

Il ritratto di Giunone che tiene lo scettro in mano è diverso, guardate la diversità dello scettro...e poi le scritte soprattutto la lettera S che nell'esemplare della discussione è posta prima della testa del pavone e non dopo (come dovrebbe). Poi noto comunque dettagli approssimativi (nonostante l'evidente usura). Questa moneta la terrei senz'altro nel cassetto del nonno...

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sirlad

@Falaride, le mie ragioni le ho spiegate, però non sono infallibile , a volte anch'io sbaglio, come anche te del resto.

Ti auguro una buona serata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Falaride

Buona serata anche a te...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alessiostm

Rieccomi con le specifiche che mancavano:

diametro: 30 mm

spessore: 4 mm

peso: 23,0 grammi

altra cosa di cui non mi ero accorto è che il dritto rispetto al rovescio è ruotato secondo l'asse orizzontale e non secondo quello verticale come le monete odierne. Questo particolare si nota guardando lo schiacciamento presente lungo il bordo. E' un particolare rilevante?

Allego anche due immagini più nitide.

IMG_20170531_215005.jpg

IMG_20170531_215036.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora


Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×