Jump to content
IGNORED

Le monete di Gesù


Recommended Posts

Willy ACME

Posseggo un sacchetto pieno di monete simili a queste,ricevute dal nonno qualche anno fà.....

secondo me sono falsi inquanto mi sembrano abbastanza "nuove".....quasi quasi le posto per farvele vedere nell'

apposita sezione....

Link to post
Share on other sites

  • 3 weeks later...
  • Replies 149
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • LUCIO

    26

  • Rapax

    14

  • danielealberti

    13

  • miglio81

    10

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Già, oggi è la domenica dell' "obolo della vedova"!...E non è il solo brano "numismatico" dei Vangeli...   "leptà dyo, o' estin kodrantes (in greco; quadrans, in latino).   Innanzitutto, i destina

Per ultimo, questa volta davvero per ultimo, faccio notare che oltre a denari e shekel doveva essere in uso corrente anche la dracma, che in effetti risulta puntualmente menzionata nel Nuovo Testamen

auguri

Posted Images

vickydog

Buongiorno a tutti sono interessato al così detto obolo della vedova, qualcuno sa un buon sito a cui si può trovare a un buon prezzo? Su internet si trova come "prutah widow's mite".

Hei Cristian, nella prossima CNG /sez provinciali, ci sono diverse prutah in buona conservazione, proprio coeve... :)

http://www.sixbid.com/browse.html?auction=1472&category=31186

Link to post
Share on other sites

vickydog

@@vickydog grazie per la tua segnalazione sono monete veramente belle però non ho mai partecipato a un'asta del genere mi potresti spiegare come funziona e se ci sono costi aggiuntivi?

Cristian è semplicissimo, comincia col leggerti il regolamento di un asta, sono tutti uguali in sostanza, ed è tutto lì; poi se hai domande, domanda ;)

Link to post
Share on other sites

Cristian97

@@vickydog ciao non ho capito una cosa nel regolamento dice "Costo di un acquirente il 17,5% sarà aggiunto al prezzo di aggiudicazione di tutte le offerte elettroniche di successo immessi sul www.cngcoins.com. Costo di un acquirente del 20% verrà aggiunto il martello prezzo di tutte le offerte scritta, via fax, via e-mail e telefonato successo " quindi vuol dire che al prezzo di aggiudicazione viene aggiunto il 17,5 % e poi un altro 20 % più pernso le spese di spedizione?

Link to post
Share on other sites

eliodoro

@@vickydog ciao non ho capito una cosa nel regolamento dice "Costo di un acquirente il 17,5% sarà aggiunto al prezzo di aggiudicazione di tutte le offerte elettroniche di successo immessi sul www.cngcoins.com. Costo di un acquirente del 20% verrà aggiunto il martello prezzo di tutte le offerte scritta, via fax, via e-mail e telefonato successo " quindi vuol dire che al prezzo di aggiudicazione viene aggiunto il 17,5 % e poi un altro 20 % più pernso le spese di spedizione?

Ciao @@Cristian97,

Penso che il 17,5% venga pagato come diritti di asta nel caso di offerte fatte on line, mentre il 20% dei diritti d'asta vegnano pagati dagli acquirenti che partecipano all 'asta " live", oppure che inviino le offerte a mezzo fax o telefoniche.

Le spese di spedizione si aggiungono in entrambi i casi,

Le aste elettroniche prevedono sempre i diritti d'asta che si aggirano intorno al 18%, da calcolare sul prezzo della moneta aggiudicata, oltre le spese di spedizione.

Chiaramente, per partecipare alle aste elettroniche ti devi registrare al sito dove, in alcuni casi, ti chiedono due referenti, ossia venditori conosciuti presso i quali hai fatto acquisti.

Saluti

Edited by eliodoro
Link to post
Share on other sites

eliodoro

Ma quindi io dovrei aggiungere il 17,5% soltanto non il 37,5%? E le spese di spedizione quanto sono perchè non ho visto dove c'è scritto?

MI sembra che CNG invii dall'Inghilterra, quindi applicherà le tariffe postali inglesi intorno ai 15-20 euro.

Non ho mai acquistato da sixbid, ma da venditori inglesi sì e le spese si basavano sul valore della moneta acquistata.

Devi attendere, per notizie più specifiche, l'intervento di qualche forista che ha già acquistato da CNG:

Edited by eliodoro
Link to post
Share on other sites

vickydog

Essendo CNG in un Paese extra UE ci sono alcune seccature in più. L'invio costa 20 dollari, poi c'è la particolarità dell'IVA per l'Europa attorno al 5-6% provenendo dagli USA via UK (si evita però i dazi doganali). Per il pagamento con bonifico occorre pagare altri 20 USD di spese bancarie (oltre a quelle per il bonifico), per pagamento con carta non so; poi occorre farsi registrare per partecipare all'asta fornendo credenziali (a molte case va bene anche l'invio di C.I.). Cristian, è cultura numismatica anche questa, dopo tutto...serve sempre sapere come funziona un'asta/anche dagli USA via UK, specie se la passione durerà a lungo e non lo spazio di un mattino

Edited by vickydog
Link to post
Share on other sites

Cristian97

@@vickydog grazie per la chiara spiegazione. mi sa che per ora rinuncio a partecipare a queste aste perche` oltre al costo della moneta ci sono molte spese che le mie tasche non possono permettersi. Spero di riuscire a trovarla in un sito con vendita diretta. Ho guardato su vcoins ma di questa moneta non ci sono esemplari in condizioni molto buone, qualcuno ha un'altro sito da consigliarmi?

Link to post
Share on other sites

  • 1 year later...

Salute

stamani alla messa domenicale la lettura del Vangelo secondo Marco(12,38-44)

un passo recita così:"...........(Gesù)seduto di fronte al tesoro(nel tempio),osserva come la folla vi gettava le monete.Tanti ricchi ne gettavano molte.Ma ,venuta una vedova povera,vi gettò due monetine,che fanno un soldo........"

 

Ora io mi chiedo:se nel tempio vi erano i cambiavalute che cambiavano le monete dei fedeli in monete accettate per le offerte al tempio,come mai fu concesso che la vedova gettasse nel tesoro del tempio due monetine che fanno un soldo?

Io pensavo che solo gli Shekel potessero essere offerti nel tesoro del tempio,ma,evidentemente,venivano accettate anche monete di minor valore

 

--Salutoni

-odjob  

Link to post
Share on other sites

Salute

stamani alla messa domenicale la lettura del Vangelo secondo Marco(12,38-44)

un passo recita così:"...........(Gesù)seduto di fronte al tesoro(nel tempio),osserva come la folla vi gettava le monete.Tanti ricchi ne gettavano molte.Ma ,venuta una vedova povera,vi gettò due monetine,che fanno un soldo........"

 

Ora io mi chiedo:se nel tempio vi erano i cambiavalute che cambiavano le monete dei fedeli in monete accettate per le offerte al tempio,come mai fu concesso che la vedova gettasse nel tesoro del tempio due monetine che fanno un soldo?

Io pensavo che solo gli Shekel potessero essere offerti nel tesoro del tempio,ma,evidentemente,venivano accettate anche monete di minor valore

 

--Salutoni

-odjob  

 

Già, oggi è la domenica dell' "obolo della vedova"!...E non è il solo brano "numismatico" dei Vangeli...

 

"leptà dyo, o' estin kodrantes (in greco; quadrans, in latino).

 

Innanzitutto, i destinatari ai quali Marco sta parlando provengono, soprattutto, dal paganesimo; ecco perché si sente in dovere di spiegare loro cosa fossero i due leptà : li paragona al "quadrante", che era la più piccola moneta romana in uso nel primo secolo.

Vuole far loro capire quanto fosse piccola questa offerta, dato che, per comprare una pagnotta, di "leptà" ce ne volevano almeno dieci!..

 

Dove si svolge questa scena? Davanti alla "cassa del tesoro" del Tempio di Gerusalemme,  sul lato settentrionale del cortile delle donne. Lì c'erano tredici casse a forma di tromba, con incisa la tipologia di offerte che bisognava mettervi dentro: sicli nuovi, sicli vecchi, legna, profumi...

( ...Un po' come le cassette orrende - quanto le detesto - che si vedono nelle nostre chiese, con scritto: "offerta per la tal cosa", "offerte per il tal Santo", "offerte per la tal messa"......).

 

Come avveniva l'offerta? Pubblicamente, davanti agli occhi di tutti: si doveva consegnare la cifra al sacerdote di turno,

forse anche dichiarandola ad alta voce...E quindi diventava un'occasione per l'ostentazione, specie per i ricchi.

"Molti ricchi gettavano molto denaro", dice infatti Marco...gli stessi che amavano "camminare in lunghe vesti, i saluti nelle piazze, i primi seggi nelle sinagoghe e nei banchetti" e dai quali Gesù, poco prima, aveva messo in guardia.

 

Non si sa se la vedova abbia dichiarato anche lei ad alta voce i suoi due "leptà"; fatto sta che all'evangelista non sta a cuore spiegare la differenza tra l'offerta dei ricchi e quella della vedova solamente in termini economici, , cioè in termini di "cifre",

quanto il significato morale...quello che rappresentavano i due tipi di offerta.

infatti, poco dopo, Gesù dice che la vedova ha gettato nel tesoro molto più di tutti gli altri,

perchè i ricchi hanno gettato del "superfluo", mentre la vedova ha gettato - secondo il testo greco - "olon ton bion", "tutta la sua vita".

Link to post
Share on other sites

nel tempio vi erano i cambiavalute che cambiavano le monete dei fedeli in monete accettate per le offerte al tempio

 

(tra parentesi.....aggiungo che, per una curiosa coincidenza, domani è il 9/11, anniversario della dedicazione della cattedrale di Roma..

guardacaso, domani si legge Giovanni 2,13-22, che aiuta ancor di più a capire il contesto in cui si svolge

la scena del brano di oggi.....compresi i "cambiavalute" e la fine che fanno! ;) ).....

Link to post
Share on other sites

  • 1 year later...
Liamred00

Non si puo chiudere un post con una semplice parola senza nulla di fatto.L'argomento a tratti è stato trattato bene ma è mancato di una conclusione.Chi ha letto i Vangeli penso che si sia reso conto che Gesu' ha predigato la parola di Dio in modo diverso distaccandosi a momenti molto dal vecchio testamento.I discepoli da Lui scelti erano per la  maggior parte persone semplici, pero' ebrei che fin da piccoli seguivano la legge e le tradizioni dei loro padri,quante volte la parola e le gesta di Gesu' per loro era incomprensibile.Solo cosi si puo' spiegare perche' non vengono specificate chiaramente che monete sono quelle del tradimento.Il tempio sacro, i sacerdoti, la  legge seguita per tanti anni è pur sempre qualcosa che fa parte ancora di loro.Gli apostoli hanno capito il mistero dell'Uomo-Dio, Gesu', ma molto tempo dopo la sua morte e resurrezione.
Credo che si possa affermare che le monete date a Giuda erano sicli, leggendo i vangeli  in uno di questi si parla dei cambi valuta,ai quali Gesu butto' le loro bancarelle cacciandoli dal tempio.Questo episodio è anche affermato nel film di Martin Scorsese "L'ultima tentazione di Cristo",dove un sacerdote del tempio dice a Gesu' che le monete straniere vanno cambiate in sicli perche' nel Tempio le impurezze pagane non dovevano entrare,penso che il regista del film si sia avvalso della collaborazione di storici e religiosi basandosi sulle tradizioni ebraiche di quel tempo. Poi nel vangelo di Matteo quando Giuda riporta le monete indietro le getta nel tempio e i sacerdoti dicono che non possono far parte del tesoro del tempio ,perchè sono prezzo di sangue,ancora questo conferma che sono sicli. Vorrei solo accennare due parole su Giuda,egli era uno dei due apostoli che tenevano la borsa,cioè le offerte in denaro che la gente donava a Gesu'e ai suoi discepoli,quindi tranquillamente poteva sottrarre denari all'insaputa di tutti inoltre non era un sempliciotto anzi aveva studiato e rispettava la legge ebraica,puo' porci la domanda a che gli servivano 30 monete d'argento? Ma questo non è il luogo per certe domande e risposte.

Quindi come nel post precedente si puo' supporre fantasticando che qualche moneta potrebbe trovarsi in qualche museo o in una collezione privata ed arrivate fino a noi.Il denaro non parla passa solo di mano in mano,questo lo sappiamo bene noi che collezioniamo partecipando ad aste  comprandolo da altri che l'hanno posseduto.

Buona Pasqua di Resurrezione.

Link to post
Share on other sites

principesax

(questa e' piu' una moneta da postare a natale cmq 1/2 scudo al torchio 19.09grammi piu' raro dello scudo piu' raro del mezzo scudo al martello meno raro del 1/2 al torchio con la ghiera (e' stata lavata))ancora buona pasqua

Link to post
Share on other sites

Saturno
Il 15/4/2017 at 21:11, Liamred00 dice:

puo' porci la domanda a che gli servivano 30 monete d'argento?

 30 sicli era il valore di uno schiavo (Ezechiele 21-32 :32Se il bue colpisce con le corna uno schiavo o una schiava, si darà al suo padrone del denaro, trenta sicli, e il bue sarà lapidato.)

questa somma non è data  a caso, è il risarcimento che la legge mosaica prevedeva per uno schiavo ucciso. Quindi non è Giuda che li ha chiesti, ma è quanto erano disposti a pagargli....

cosa ne avrebbe fatto del denaro, rimane un mistero; sicuramente non è stato il motivo del tradimento.

 
Link to post
Share on other sites

mazzarello silvio
Supporter

Ciao

i trenta denari sono stati restituiti da giuda ai sacerdoti, i quali non potendo rimetterli nel tesoro del tempio in quanto sporchi di sangue, per il tradimento e la successiva morte di Gesù, fu comprato un terreno da adibire a luogo di sepoltura per gli stranieri, quel cimitero esiste ancora oggi. Da calcoli fatti da archeologi è il prezzo che costava il terreno allora, e avvalora che i trenta denari non fossero denari Romani ma shekel, anche perché non si poteva fare offerte al tempio se non in valuta locale, per questo vi erano i cambia valuta sui gradini del tempio, non proprio ben visti da Gesù.

Silvio

Link to post
Share on other sites

  • uzifox pinned this topic
  • 5 months later...
Raffaeletor

... Giuda Iscariota tradì Gesù per 30 pezzi d’argento, evidentemente il prezzo di uno schiavo. (Mt 26:14-16, 47-50) Quei pezzi d’argento dovevano essere sicli o monete di pari valore. La Bibbia non specifica che monete fossero, ma solo che erano d’argento.. 

La tassa annuale del tempio pagata dagli ebrei era di due dramme o di un didramma (il salario di circa due giorni).

2. (Lat. denarius). Moneta d’argento romana più o meno del peso di 3,85 g, che quindi attualmente varrebbe (1.155 lire). Aveva l’effigie della testa di Cesare ed era “la moneta del tributo” che i romani esigevano dagli ebrei

X logica tra loro gli ebrei trattavano con le loro monete, mentre x gli scambi esterni usavano le monete romane.. Quindi il campo era di un ebreo... Il Vasaio...??? Mistero.. 

Interessante cmq grazie molte della discussione.. 

Link to post
Share on other sites

  • 1 month later...
numa numa
Il 26/11/2018 alle 19:57, Raffaeletor dice:

Lat. denarius). Moneta d’argento romana più o meno del peso di 3,85 g, che quindi attualmente varrebbe (1.155 lire). Aveva l’effigie della testa di Cesare ed era “la moneta del tributo” che i romani esigevano dagli ebrei

Cesare ovviamente non era Cesare ( morto nel 44) bensi qui e’ da intendersi come imperatore, che  all’epoca possiamonidentificare con probabilmente Tiberio (?) 

Link to post
Share on other sites

  • 1 month later...
petronius arbiter

Oggi pomeriggio ho visitato una mostra fotografica dedicata ai luoghi del maceratese colpiti dal terremoto del 2016. Una delle foto mostrava la chiesa di S. Maria della Pieve di Visso, chiesa che probabilmente ho visitato (sono stato più volte a Visso prima del terrremoto) ma della quale, devo ammettere, non conservo particolare memoria.

Sono rimasto colpito da una frase della didascalia che accompagnava la foto, che diceva che nella sacrestia della chiesa

"si narra sia conservato uno dei 30 denari pagati a Giuda per il suo tradimento"

Non ne avevo mai sentito parlare, così, tornato a casa, ho cercato conferma, e l'ho trovata in questo sito

https://www.sibilliniweb.it/citta/visso-chiesa-di-santa-maria-della-pieve-xiiisec/

che però non aggiunge altro.

Qualcuno ne sa di più? Si conoscono altri luoghi in cui sarebbero conservate altre monete?

Fermo restando che questa ipotetica moneta, come qualunque altra, tutto sarebbero tranne che originali, ma potrebbe essere un argomento interessante da approfondire.

petronius :)

Link to post
Share on other sites

aemilianus253
2 ore fa, petronius arbiter dice:

Oggi pomeriggio ho visitato una mostra fotografica dedicata ai luoghi del maceratese colpiti dal terremoto del 2016. Una delle foto mostrava la chiesa di S. Maria della Pieve di Visso, chiesa che probabilmente ho visitato (sono stato più volte a Visso prima del terrremoto) ma della quale, devo ammettere, non conservo particolare memoria.

Sono rimasto colpito da una frase della didascalia che accompagnava la foto, che diceva che nella sacrestia della chiesa

"si narra sia conservato uno dei 30 denari pagati a Giuda per il suo tradimento"

Non ne avevo mai sentito parlare, così, tornato a casa, ho cercato conferma, e l'ho trovata in questo sito

https://www.sibilliniweb.it/citta/visso-chiesa-di-santa-maria-della-pieve-xiiisec/

che però non aggiunge altro.

Qualcuno ne sa di più? Si conoscono altri luoghi in cui sarebbero conservate altre monete?

Fermo restando che questa ipotetica moneta, come qualunque altra, tutto sarebbero tranne che originali, ma potrebbe essere un argomento interessante da approfondire.

petronius :)

Ho visitato svariate volte questa chiesa, ma non avevo mai sentito parlare del "denario di Giuda" ivi conservato. Proverò ad informarmi. 

Link to post
Share on other sites

  • Reficul unpinned this topic

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.