Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
ciollissimo

negozi (e case d'asta) che rilasciano certificati di lecita provenienza

Risposte migliori

ciollissimo

ciao ragazzi, un aiuto...

io conosco : TINIA , NUMISMATICA VARESINA, VARESI, NUMISMATICA FIORENTINA , MORUZZI , ARS COIN WIEN e poi le case d'asta sammarinesi NOMISMA, ARTEMIDE ed INASTA.

Ci sono altri venditori che rilasciano certificati di autenticità e lecita provenienza ? Anche a pagamento ...(quelli nominati vanno da zero a trenta euro a certificato)

Per me è una condizione essenziale... a Verona ,per esempio, ho rinunciato ad un acquisto presso la NUMISMATICA FELSINEA perché non rilasciano tali certificazioni.

Altri ? ciao !

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Zenzero
Supporter

Aurora a me li ha rilasciati anche senza chiedere, la casa d'asta Pandolfini e Nomisma senza richiesta non me li hanno dati. Per gli altri non saprei dirti

Modificato da Zenzero

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

Quindi le monete comprate da venditori senza questi fogli di carta sono da ritenersi pericolosissime o certamente false ? 

Se compro una moneta e questa moneta non ha il foglio di carta ma ha una storia commerciale di 80-90 anni rischio di essere svegliato alle sei ?

Per capire.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simonesrt
20 minuti fa, ciollissimo dice:

ciao ragazzi, un aiuto...

io conosco : TINIA , NUMISMATICA VARESINA, VARESI, NUMISMATICA FIORENTINA , MORUZZI , ARS COIN WIEN e poi le case d'asta sammarinesi NOMISMA, ARTEMIDE ed INASTA.

Ci sono altri venditori che rilasciano certificati di autenticità e lecita provenienza ? Anche a pagamento ...(quelli nominati vanno da zero a trenta euro a certificato)

Per me è una condizione essenziale... a Verona ,per esempio, ho rinunciato ad un acquisto presso la NUMISMATICA FELSINEA perché non rilasciano tali certificazioni.

Altri ? ciao !

 

Buonasera,

forse non ci siamo spiegati bene. Se non sbaglio lei in Fiera si è fatto portare un lotto in visione chiedendo la perizia fotografica e relativa certificazione. Le è stato risposto che non avremmo potuta farla  sottointendendo che in Fiera non fosse possibile farla. Inoltre ci ha chiesto da chi proveisse la moneta dato che non possiamo ovviamente fornire e penso che nessuno dei colleghi lo abbia mai fatto. Comunque a chi ci ha chiesto una perizia fotografica o altro lo abbiamo sempre fatto concordando preventivamente i costi. Quindi penso ci sia stato un fraitendimento e se volesse contattarci troveremo certamente una soluzione 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Zenzero
Supporter
39 minuti fa, Zenzero dice:

Aurora a me li ha rilasciati anche senza chiedere, la casa d'asta Pandolfini e Nomisma senza richiesta non me li hanno dati. Per gli altri non saprei dirti

Naturalmente monete comprate in Asta.

37 minuti fa, ciollissimo dice:

sono pochi quelli che lo fanno..

Durante i convegni non saprei proprio dirti chi ti rilascia certificati di autenticità e lecita provenienza , e o perizia fotografica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciollissimo
10 ore fa, simonesrt dice:

Buonasera,

forse non ci siamo spiegati bene. Se non sbaglio lei in Fiera si è fatto portare un lotto in visione chiedendo la perizia fotografica e relativa certificazione. Le è stato risposto che non avremmo potuta farla  sottointendendo che in Fiera non fosse possibile farla. Inoltre ci ha chiesto da chi proveisse la moneta dato che non possiamo ovviamente fornire e penso che nessuno dei colleghi lo abbia mai fatto. Comunque a chi ci ha chiesto una perizia fotografica o altro lo abbiamo sempre fatto concordando preventivamente i costi. Quindi penso ci sia stato un fraitendimento e se volesse contattarci troveremo certamente una soluzione 

 

Salve, era ovvio che non volevo la perizia fotografica in fiera. nessuno  le porta ...e magari su questo non ci siamo capiti. Però io desidero avere anche i certificati di lecita provenienza e mi pare di capire, anche dalla sua risposta in questo topic, che non le facciate al contrario dei nomi che ho indicato. Mi sbaglio ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciollissimo
10 ore fa, Zenzero dice:

Naturalmente monete comprate in Asta.

Durante i convegni non saprei proprio dirti chi ti rilascia certificati di autenticità e lecita provenienza , e o perizia fotografica

anche a te, stessa risposta. Nessuno voleva i certificati a Verona. Ho comprato da Tinia e me lo spediscono, stessa cosa da Numismatica Fiorentina e così via...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simonesrt
11 minuti fa, ciollissimo dice:

Salve, era ovvio che non volevo la perizia fotografica in fiera. nessuno  le porta ...e magari su questo non ci siamo capiti. Però io desidero avere anche i certificati di lecita provenienza e mi pare di capire, anche dalla sua risposta in questo topic, che non le facciate al contrario dei nomi che ho indicato. Mi sbaglio ?

Dove avrei detto che non li rilasciamo? Cito testualmente "Comunque a chi ci ha chiesto una perizia fotografica o altro lo abbiamo sempre fatto " era riferito proprio a quello.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciollissimo
11 ore fa, simonesrt dice:

ci ha chiesto da chi proveisse la moneta dato che non possiamo ovviamente fornire

evidentemente non ci capiamo proprio...pensavo che la sua frase sopra intendesse che non fate i certificati di lecita provenienza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simonesrt

Ma scusi cosa c'entra la richiesta di sapere da chi viene la moneta (domanda a cui nessuna casa d'aste le risponderà mai per essere chiari) con la richiesta del certificato di lecita provenienza? Nel certificato di lecita provenienza non viene riportato il nome del conferente. Con questo penso di aver chiarito l'equivoco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciollissimo

ma chi ve l'ha chiesto di sapere da chi viene la moneta ???? Io vi ho chiesto un certificato di autenticità e lecita provenienza e basta !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simonesrt

Ribadisco per l'ultima volta: non ci siamo capiti, c'è stato un fraintendimento, può succedere soprattutto a Verona dove c'è abbastanza confusione e stavamo facendo le consegne dell'asta. Tutti quelli che ci hanno chiesto perizie e certificati vari li hanno sempre avuti. Con questo penso che ci siamo chiariti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciollissimo

ok...ci sentiamo allora per la moneta che vi avevo chiesto...sempre se riesco a ricordarmi quale era...forse  Magna Urbica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciollissimo

perchè avrei dovuto farlo ? avevo capito, a questo punto fraintendendo, che non facevano i certificati da me richiesti. casa depennata e fine della storia !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi
12 ore fa, luigi78 dice:

Quindi le monete comprate da venditori senza questi fogli di carta sono da ritenersi pericolosissime o certamente false ? 

 

Assolutamente NO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Afranio_Burro
16 minuti fa, ciollissimo dice:

perchè avrei dovuto farlo ? avevo capito, a questo punto fraintendendo, che non facevano i certificati da me richiesti. casa depennata e fine della storia !

Perché, personalmente, ritengo sia più giusto un confronto diretto con l'interessato prima di passare all' "attacco" su un forum pubblico. La discussione, più che una ragionevole richiesta riguardante i commercianti che rilasciano le giuste e dovute certificazioni, sembrava un tentativo di tirare in mezzo una ditta specifica. Penso semplicemente che sarebbe stato più corretto un confronto privato, e poi, eventualmente, uno pubblico. Tutto qui :)

  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciollissimo

nessun "attacco" ! hai letto forse acredine da parte mia nel post in cui nominavo la casa d'aste ? no, di certo ! E' sicuramente una Ditta eccellente ma che, pensavo, non facesse al caso mio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tognon

Non per fare pubblicita' ma Aurora numismatica mi ha consegnato le monete dell'asta con certificato fotografico di autenticita' e lecita provenienza senza chiederlo e non erano antiche. Anche Ranieri fa cosi' senza costi aggiuntivi su richiesta.

Penso che su richiesta tutti i maggiori commercianti lo rilascino chi gratis e chi a pagamento.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rubber
9 minuti fa, Alberto Varesi dice:

Assolutamente NO

Sicuramente senza il certificato di autenticità e lecita provenienza NON vuol dire che la moneta sia falsa,magari è più autentica di altre che girano.

Però il commento di Luigi continua chiedendo praticamente cosa si rischia è dato che siamo nel discorso perchè non spiegarlo un'altra volta?

Se esco dal negozio o compro una moneta in altri modi che necessita del certificato ( non parliamo di perizia, ma lecita provenienza ), la appoggiò sul mio sedile passeggero,mi ferma la finanza e la vedono....che succede???  Io sono convinto si faccia la fine dei proprietari delle 13 monete a Torino.

Poi può succedere che hanno valore basso,che ce ne sono tantissime in giro e in qualche modo mi richiamino chiedendomi se le voglio ricomprare,non so che succede se sono sequestrate e non si può dimostrare la provenienza.

Ed eventualmente,all'attività che l'ha venduta senza certificato faranno un bel controllo sequestrando tutte quelle che nemmeno il commerciante può dimostrare la provenienza?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

"Se esco dal negozio o compro una moneta in altri modi che necessita del certificato ( non parliamo di perizia, ma lecita provenienza ), la appoggiò sul mio sedile passeggero,mi ferma la finanza e la vedono....che succede???  Io sono convinto si faccia la fine dei proprietari delle 13 monete a Torino."

Io non credo, anche se un certificato fotografico forse aiuterebbe meglio gli agenti a capire che la moneta è "in regola" e di conseguenza lo è anche il suo possessore. Per le monete antiche, comunque, un documento con la fotografia del bene è assolutamente imprescindibile. La questione delle 13 monete a Torino è differente.....mi creda.

"Ed eventualmente,all'attività che l'ha venduta senza certificato faranno un bel controllo sequestrando tutte quelle che nemmeno il commerciante può dimostrare la provenienza?"

Il fatto che il commerciante non abbia rilasciato l'attestato non vuol dire che non possa dimostrare la lecita provenienza di ciò che ha venduto. Diffidiamo se vuole vendere assolutamente "in nero", ma già che rilascia una fattura questo è sintomatico di una transazione in regola. Non ho sottomano il Codice dei Beni Culturali ma a memoria credo che il mancato rilascio dell'attestato sia sanzionabile, nulla più.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rubber
11 minuti fa, Alberto Varesi dice:

Per le monete antiche, comunque, un documento con la fotografia del bene è assolutamente imprescindibile.

Io credo che la domanda di Luigi era questa e l'esempio della finanza era per dire che se non ho documento,ma solo ricevuta,scontrino....che ne sanno se non viene da scavi?

Uno dei  grossi problemi e dubbi che noi inesperti abbiamo è proprio se la moneta che compriamo ha bisogno o no del  certificato,se è quindi per lo stato antica o no

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

laguardiaimperial

Giusto per essere meno ignorante, quanto antiche dovrebbero essere le monete perché sia necessario dimostrarne la lecita provenienza? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Qualcosa di fotografico dobbiamo sempre averlo, se si tratta di monete antiche (greche e romane, per intenderci)

Che si tratti di un catalogo d'asta, di un listino, di una pagina del sito del venditore o di una fattura con allegata (e timbrata) la fotografia della moneta, ma una riproduzione fotografica del bene dobbiamo averla; uno scontrino/ricevuta fiscale senza la descrizione analitica del bene vale ZERO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×