Jump to content
IGNORED

Marchesato di Saluzzo - Rolabasso di Michele Antonio


Auriate
 Share

Recommended Posts

Buonasera a tutti gli amici del forum!!! Dopo qualche mese di assenza vi posto questa bella moneta facente parte della mia collezione personale. Vorrei sentire le vostre opinioni in merito alla conservazione, al grado di rarità, al valore e alla storia di questa moneta!!

Grazie a chi vorrà rispondere!!

DRITTO.JPG

ROVESCIO.JPG

Link to comment
Share on other sites


BB,  sono monete che hanno circolato e questa è una conservazione accettabile. Moneta, diciamo, non comune 

Dalla scheda delle mie monete saluzzesi :

Rolabasso (o Rollobasso) è la corruzione italiana di Rollbatzen, una moneta Svizzera del XV secolo che è stata adottata per un certo tempo anche nei Paesi confinanti come, Germania, Italia e Savoia.

 

Michele Antonio Ludovico del Vasto, anche noto come Michele Antonio di Saluzzo ( Saluzzo,1495- Aversa 1528) fu marchese a soli 9 anni. La madre Margherita di Foix assunse la reggenza e di fatto governò il marchesato fino alla di lui morte ne1528.  Fu cresciuto alla corte francese, che lo nominò, a soli dodici anni, governatore del contado astigiano. Al seguito del padre Ludovico II, partecipò alle guerre italiane di Luigi XII e Francesco I (combatté con valore anche a  Pavia  nel 1525 ) tanto che Francesco I° lo volle nominare luogotenente in Italia.
Nel 1526, capitanando le armate francesi, alla testa di seimila uomini, liberò Piacenza occupata dai tedeschi e nel 1527 occupò Bologna e Firenze.  Invano si oppose al sacco di Roma da parte dei lanzichenecchi.
Puntò quindi a sud verso il Regno di Napoli, ma il suo esercito era ormai decimato.  Sconfitto dagli spagnoli nella battaglia di Aversa, Michele Antonio venne ferito a morte dallo scoppio di una palla di cannone. Secondo le sue ultime volontà, il suo corpo venne sepolto nella Basilica si S.Maria in Ara Celi a Roma, ma il suo cuore rimase nel suo amato Piemonte . Tale episodio è ricordato in una ballata che ricorda gli ultimi istanti di vita del marchese che, moribondo, detta le sue ultime volontà ai soldati presso il suo capezzale. Questa canzone (Il testamento del capitano) fu ripresa quattro secoli dopo dagli Alpini durante la prima guerra mondiale.

 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.