Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
ilnumismatico

Serie Capranesi: Dal Regno d'Italia alla Repubblica Italiana, mezzo secolo e oltre di arte nelle banconote

Risposte migliori

PriamoB
9 ore fa, ilnumismatico dice:

Ciao a tutti, chiedo scusa della latitanza, in primis a Nikita visto che ci ha davvero deliziato con delle chicche tali, da rendere questa discussione una vera prelibatezza riguardo questa serie di banconote.
 

Relativamente al cambiamento dei bozzetti originali, francamente io oltre una diversa colorazione non vedo altro...
Boh... possibile che solo per aver "riciclato" il bozzetto, e cambiandogli il colore, si sia arrivati addirittura alle vie legali? 

Per il proseguo della discussione, le prossime (ed ultime) due banconote saranno appunto quelle del primo periodo repubblicano, quello del "boom" economico... Alla prossima!

Bè, effettivamente ci hai fatto un po attendere, ma per questa volta ti perdoniamo :beerchug:

Rimaniamo in attesa degli ulimi due capolavori, senza dimenticare la vostra attenta e puntuale analisi storico/grafica... mi raccomando :D

PB

Modificato da PriamoB

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nikita_
Supporter
19 ore fa, ilnumismatico dice:

Relativamente al cambiamento dei bozzetti originali, francamente io oltre una diversa colorazione non vedo altro...
Boh... possibile che solo per aver "riciclato" il bozzetto, e cambiandogli il colore, si sia arrivati addirittura alle vie legali? 

Ciao, che dire, si parla di modifiche ai bozzetti originali e la sola diversità di colore non dovrebbe essere incriminata. La prima emissione del 1.000 lire è del 1930, ed il contenzioso fu aperto nel 1948, vuol dire che la banconota da 1.000 lire era in linea con i bozzetti, sono quindi le due nuove banconote repubblicane ad essere "accusate".

note:
La scelta ricadde, anche per ragioni pratiche, sul riutilizzo del disegno della banconota da 1.000 lire con opportune modifiche ai colori e ai riquadri interni alle cornici, nonché all’aggiunta di due fregi laterali.

 

Forse guardavamo da un'altra parte, io stesso ho puntato solo sulle Regine del mare. A questo punto sarà stato per tutto l'insieme delle modifiche apportate rispetto alla precedente versione, i due fregi laterali compresi (foto), può darsi... :unknw:

fregi10000.jpg.9e515f443cef76d57ee7a3d1b53b5d3b.jpg

 

Aspettiamo allora le Capranesi repubblicane :)

 

Modificato da nikita_

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilnumismatico
Il ‎06‎/‎02‎/‎2018 alle 18:06, nikita_ dice:

Forse guardavamo da un'altra parte, io stesso ho puntato solo sulle Regine del mare. A questo punto sarà stato per tutto l'insieme delle modifiche apportate rispetto alla precedente versione, i due fregi laterali compresi (foto), può darsi...

mah... mi sembra un buon metodo per provare a raggranellare qualche soldo... Non credo che Capranesi ne detenesse i diritti, essendo stato un lavoro su commissione (credo... correggimi se sbaglio).
Vabbè...

Approdiamo così alla prima banconota repubblicana in ordine di valore nominale.
Personalmente non mi reputo molto soddisfatto della qualità dei tagli messi in collezione...
Questo è il primo, ha qualche macchia, pressata, però è il decreto del 1949, per me comunque un traguardo importante.
Mi riporta al fascino delle agresti atmosfere del capolavoro cinematografico "pane amore e fantasia" (anche se è di qualche anno più tardi, 1953) Mirabili e divertentissime le scene con le 5000 Lire in questione... :D 
Anzi, un capolavoro assoluto merita di essere ricordato in questa discussione, anche con una visione.
Visto che lo abbiamo a disposizione, usufruiamone tutti ;) 

http://www.raiplay.it/video/2016/12/Pane-amore-e-fantasia-2071cf44-174f-4555-b90f-7c60b755a038.html
Allego scansioni e scheda dalla mia collezione
 

5000_scan_D.jpg

5000_scan_R.jpg

Image 001.jpg

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

PriamoB

Sempre piu’ affascinato da queste banconote “giganti” .

Ora aspettiamo un po’ della loro storia grafico/artistica.

Complimenti anche questa una bellissima banconota,

PB

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nikita_
Supporter
2 ore fa, ilnumismatico dice:

mah... mi sembra un buon metodo per provare a raggranellare qualche soldo... Non credo che Capranesi ne detenesse i diritti, essendo stato un lavoro su commissione (credo... correggimi se sbaglio).

Una "idonea elargizione" per chiudere il contenzioso, come recitano le note della Banca d'Italia, c'è stata, in teoria hanno dato ragione alla figlia, magari solo in parte perchè l'azione legale riguardava "onore e reputazione" e non "diritti e proprietà". La richiesta per lavare l'onta era di 15.000.000 di lire (circa 300.000 euro di oggi) il ritiro e la distruzione di tutti i biglietti già stampati (costo incalcolabile), non è però dato sapere a quanto ammonta la cifra accordata.

_____________________________________

 

Passiamo a questa meraviglia, innanzi tutto complimenti :) a me piace e mi sembra in ottime condizioni, in questa conservazione non sono certo di facile reperibilità, contrariamente a quanto scrivi dovresti esserne comunque soddisfatto.

Abbiamo parlato già così tanto delle due Regine del mare che forse è meglio puntare la nostra attenzione sul rovescio :lol:

 

_________________________  5a7b553199f3e_cameo5000.jpg.5862c1698b38b177a781a96af4b1e2a1.jpg

Anni e anni fa per alcuni era Beatrice (?), per altri è l'Italia o l'Italia Turrita, per altri ancora è l'Italia turrita e laureata. Nella tua scheda leggo "Profilo idealizzato di Dante Alighieri con il capo cinto di foglie d'alloro", forse per il 10.000 lire?

Andiamo ora alla Gazzetta Ufficiale:

5a7b5535f103f_5000flora.jpg.4384809695693b8ae1065bf80869a848.jpg

 


Testa muliebre raffigurante la "Flora".

 

 

Modificato da nikita_
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilnumismatico

Si, grazie nikita hai ragione, grazie per avermi fatto notare l'errore, è stato un copia incolla di troppo...

interessante il riferimento dalla gazzetta ufficiale. Numismaticamente è una vera ricchezza che abbiamo a portata di mano (che dovrei imparare ad usare di più! ;))

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilnumismatico

Ciao a tutti, vi ho fatto attendere eh? (per non dire che mi ero completamente dimenticato dell'ultima banconota... :D)
Mi scuso e procedo subito alla descrizione dell'ultima banconota della serie Capranesi emessa nel primo periodo Repubblicano.

La diecimila lire venne emessa in due emissioni leggermente differenti, distinguibili per il colore differente: più giallo il primo, mentre il secondo ha una tonalità più arancio/rossiccia (dipende se siete più o meno daltonici di me al riguardo :D)

Il primo tipo venne emesso nel 1948, e questo che posto è proprio l'esemplare che riporta il decreto di quell'anno.
L'ho già postato altre volte (l'amico @nikita_ ormai sarà stufo di vederlo... ma confido che avrà qualche chicca storica e/o numismatica al riguardo) ma per amore e completezza della discussione lo ripropongo.

Chiedo anche un vostro contributo a chiunque abbia notizie e/o riferimenti di passaggi in aste pubbliche di esemplari in più alta conservazione di questo: Sono sempre curioso di capire quanto effettivamente sia raro in alta conservazione (diciamo dallo Spl [vero] in poi)

Una curiosità cinematografica riguardo questo biglietto posso inserirla già subito: E' questa la banconota protagonista del celebre film con Totò e Peppino "la banda degli onesti" (uscito nel 1956, quindi in piena emissione del "giallino" primo tipo).



 

cLubkm.jpg

Rf1TEY.jpg

loc77.jpg

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilnumismatico

Questo è il Rovescio del secondo tipo, è palese la tonalità di colore più accesa.
La conservazione è migliore, solo tre pieghe verticali non marcate senza quella orizzontale e carta molto croccante.
La reputo un bell'esemplare, con un buon compromesso qualità/costo.

E così giunge alla fine questo nostro viaggio nelle banconote della serie Capranesi.
Spazio a chi vorrà aggiungere notizie, aneddoti o quant'altro, come per le precedenti banconote, per arricchire ulteriormente la discussione.
Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato finora con commenti e sostegno.
Un cordiale saluto a tutti,

Fab

img012.jpg

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

PriamoB
21 ore fa, ilnumismatico dice:

Questo è il Rovescio del secondo tipo, è palese la tonalità di colore più accesa.
La conservazione è migliore, solo tre pieghe verticali non marcate senza quella orizzontale e carta molto croccante.
La reputo un bell'esemplare, con un buon compromesso qualità/costo.

E così giunge alla fine questo nostro viaggio nelle banconote della serie Capranesi.
Spazio a chi vorrà aggiungere notizie, aneddoti o quant'altro, come per le precedenti banconote, per arricchire ulteriormente la discussione.
Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato finora con commenti e sostegno.
Un cordiale saluto a tutti,

Fab

img012.jpg

I colori di questo secondo tipo rendono la banconota ancor più affascinante.

Mi congratulo comunque con @ilnumismatico per la sua splendida collezione, soprattutto per l'alta conservazione delle banconote postate.

PB

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nikita_
Supporter

Ringrazio l'amico @ilnumismatico per avermi citato, innanzi tutto ti faccio i miei complimenti per gli esemplari presentati, penso che abbiamo già detto tutto su questa maestosa banconota. Rispondendo al tua domanda: purtroppo non sono a conoscenza di vendite effettivamente concluse per un esemplare del '48 in superbe condizioni.


E' una banconota che suscita ammirazione, sia per la grafica sia per il formato gigantesco, è anche il desiderio di tanti collezionisti di banconote italiane, ed a tal proposito vorrei dire che fortunatamente, anche se in modeste condizioni, può annoverarla nella propria raccolta anche chi ha a disposizione un badget limitato.

Banconota estremamente affascinante ma nata già "vecchia" soprattutto per il formato, non per nulla a suo tempo fu osteggiata, la stampa riportò più volte le voci di un loro imminente ritiro in quanto "oltremodo sgradite al pubblico". Già all'epoca tutte le nazioni del mondo avevano abbandonato l'idea di continuare a stampare banconote giganti, non c'era più bisogno di concepirle così solo perchè esprimevano un alto valore nominale.

 

______________________________________________________________________

Solo per curiosità :) : Grandezza del 10.000 lire a confronto con una banconota del 1998 da 100.000 piso filippina, stampata così gigantesca (circa cm. 36 x 22) giusto perché commemorativa naturalmente, si tratta di una banconota ufficiale emessa esclusivamente per i collezionisti "facoltosi" (1.000 esemplari).
Immaginatela avendo la nostra banconota capolavoro in mano :lol:

para10000.jpg.b6539b6f8e65c40e0bd5d11553448695.jpg

 

______________ ______________ ______________

Concludo dicendo che ci sono un bel po' di banconote che resteranno solo nei "desideri" di un collezionista, ma per questa nostra opera d'arte tutta italiana, debbo dire sinceramente che mi fa molto piacere sapere che, anche se magari non in condizioni eccelse, possono permettersela in tanti.

Conosco molte persone che ne hanno un esemplare senza per questo essere collezionisti, viene considerato un pezzo della nostra storia da tenere in famiglia.

 

Modificato da nikita_
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilnumismatico

Grazie @nikita_ di nuovo, con i tuoi riferimenti specifici hai dato un contribuito davvero notevole in questa discussione. Vedo che è stata letta un bel po, son contento se sarà un piccolo punto di riferimento relativa  a questa bellissima serie di banconote 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nikita_
Supporter
Il 21/5/2018 alle 11:29, ilnumismatico dice:

Grazie @nikita_ di nuovo, con i tuoi riferimenti specifici hai dato un contribuito davvero notevole in questa discussione. Vedo che è stata letta un bel po, son contento se sarà un piccolo punto di riferimento relativa  a questa bellissima serie di banconote 

Per me è stato un  piacere :good: speriamo che ti appassioni anche al periodo di Umberto I°... così ne vediamo delle belle! :D

 

Un'ultima nota riguardo quel famoso contenzioso di cui al post 52.

Il 6/2/2018 alle 18:06, nikita_ dice:

Ciao, che dire, si parla di modifiche ai bozzetti originali e la sola diversità di colore non dovrebbe essere incriminata. La prima emissione del 1.000 lire è del 1930, ed il contenzioso fu aperto nel 1948, vuol dire che la banconota da 1.000 lire era in linea con i bozzetti, sono quindi le due nuove banconote repubblicane ad essere "accusate".

note:
La scelta ricadde, anche per ragioni pratiche, sul riutilizzo del disegno della banconota da 1.000 lire con opportune modifiche ai colori e ai riquadri interni alle cornici, nonché all’aggiunta di due fregi laterali.

Ho effettuato ulteriori ricerche, le modifiche "accusate" riguardavano solo i due nuovi valori nominali, in buona sostanza sono "incriminati" i tagli, giacchè la banconota, come da bozzetto originale, era stata concepita sin dall'inizio solamente come 1.000 lire.

Modificato da nikita_
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ilnumismatico

 

16 ore fa, nikita_ dice:

Per me è stato un  piacere :good: speriamo che ti appassioni anche al periodo di Umberto I°... così ne vediamo delle belle! :D

 

Un'ultima nota riguardo quel famoso contenzioso di cui al post 52.

Ho effettuato ulteriori ricerche, le modifiche "accusate" riguardavano solo i due nuovi valori nominali, in buona sostanza sono "incriminati" i tagli, giacchè la banconota, come da bozzetto originale, era stata concepita sin dall'inizio solamente come 1.000 lire.

Grazie per l’ulteriore ricerca a corredo di tutto!

Non credo di allargarmi ad Umberto I, troppo alti ed inarrivabili i costi. la raccolta l’avevo specificamente concepita così, ovvero con protagonista tutto il 1900 monetale italiano (quindi comprensivo anche delle monete emesse sotto veiii) ed inoltre, dettaglio antipatico ma fortemente voluto, ho smesso di collezionare.

Mi dedico al solo studio, prevalentemente delle monete (di cui sto ancora “limando” un sistema di grading altamente esplicativo che mi porta via tantissimo tempo), che sono da sempre il mio interesse principale. Questa delle banconote è stata una bellissima (ma per me, costosa) parentesi che, nella migliore delle ipotesi (leggere: pazzia totale) potrei ampliare con i pezzi mancanti che sono le due barbetti matrice e il 25 lire (sogno spudorato). 

Strano ma vero, mi manca il 5 lire effige di Umberto, ovviamente il decreto di pertinenza sotto veiii (che costa uno sfascio per come mi piacerebbe averlo...)

grazie ancora, a te, a tutti, spero che questa discussione possa affascinare  altri come è accaduto per me. 

Rimanere affascinato da queste banconote in altissima conservazione è davvero facile, e pensare che nel recente passato erano usati come denaro quotidiano non può non lasciare indifferenti, ne dal punto di vista numismatico, ma anche storico, artistico, economico e perché no... anche umano, che non farebbe per niente male!

ciao a tutti,

Fabrizio

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×