Jump to content
IGNORED

Alessandro VIII, TESTONE "San Brunone"


ZuoloNomisma
 Share

Recommended Posts

Alessandro VIII (1689-1691), Roma, Testone. Munt. 19, CNI 42.

D/: stemma ovale sagomato in cornice, chiavi con fiocchi. .ALEXANDER. VIII. PONT. MAX.

R/: il santo inginocchiato a destra su nubi. SANCTI. BR - VNONIS. In basso armetta di mons. Giuseppe d'arte, presidente di zecca. 

T/: liscio

Questo Testone raffigura San Bruno di Colonia (San Brunone secondo la forma latinizzata), monaco cristiano tedesco fondatore dell'ordine dei Certosini, morto il 6 ottobre 1101, il cui culto già autorizzato da Leone X nel 1514, fu esteso da Gregorio XV nel 1623 e celebrato il 6 ottobre. Alessandro VIII lo ricorda in questo testone e in altre sue monete in quanto eletto al soglio  pontificio alla veneranda età di 79 anni, proprio il giorno 6 ottobre. 

Al R/ l'attributo delle sei stelle a formare un'aureola sul capo di cui la settima sul petto (come si può ben vedere su questa moneta) sarebbe Brunone, allude alla visione avuta dal vescovo Ugo di Grenoble. La mitra posata a terra rimanda al duplice rifiuto della cattedra episcopale prima di Roma e poi di Reggio Calabria, sottolineando l'umiltà del santo. 

Attendo vostri pareri e integrazioni:rolleyes:

Ciao e Buon Natale a tutti, 

Michele

3514322l.jpg

Link to comment
Share on other sites


36 minuti fa, dux-sab dice:

sto cercando qualche difetto ma non riesco a trovarlo.:blush:

 

 è arrivato Babbo Natale ?

È vero che siamo a Natale, ma sei troppo buono! :) Diciamo che è una moneta piacevole e ben conservata, con patina delicata e uniforme. A tenerla in mano trasmette belle sensazioni! 

Link to comment
Share on other sites


Ottimo testone, come sempre ci hai abituati. Ricordo i aver faticato non poco a mettere in collezione la sorella di questo tipo che ha lo stemma sagomato a punta al dritto. Sicuramente più raro di questo è particolarmente ostico da trovare in alta conservazione. Infatti il mio è abbastanza bruttino, saluti.

IMG_20160531_102602.jpg

IMG_20160531_102636.jpg

Link to comment
Share on other sites


Io ovviamente pur accontentandomi come sempre sulla qualità ho faticato a metterla in collezione. Ricordo però se non sbaglio di aver visto un paio di monete di questa tipologia decisamente belli in aste italiane nell'ultimo anno. 

Link to comment
Share on other sites


Bella moneta in bella conservazione, i caratteri del viso di S. Brunone sono sempre i primi a sparire, ed in questo caso sono ben visibili; solo il naso ha un appiattimento...

Tra le tipologie di questi testoni col santo, penso che la più rara sia quella del 1689 con il ritratto del pontefice al diritto:

image00519.jpg.0e21b26c1c5d97f9017779f087eb503e.jpg

Esemplare della ex Coll. De Falco (NAC 2014).

Poi c'è anche il giulio, che non si vede spesso, anzi...

5a3e2fcc77eb0_GiulioAlessandroVIIIA.I1689Roma.thumb.jpg.51f2b4d2bbf0fef412216725d6b70f99.jpg

Ciao, RCAMIL.

Link to comment
Share on other sites


2 ore fa, rcamil dice:

Bello, migliore di quello passato alla NAC... forse R3 è esagerato, ma R2 ci sta tutto !

Ciao, RCAMIL.

Ciao Roberto, se mi posso permettere credo personalmente che R2 per questo testone sua un po' strettino... Ho fatto un rapido controllo e ho riscontrato che questa moneta mancava nelle Montenapoleone 1 e 4, nella Leu 36, nella KuM 21, nelle Nomisma 26 e 45, nella NAC 90... 

I passaggi che ho registrato sono: NAC 16, Varesi Alma Roma, Christie's 2011, NAC 81, Ranieri 9...

Pronto ad essere smentito, però effettivamente mi pare davvero parecchio rara... :rolleyes:

Michele

Link to comment
Share on other sites


  • 3 years later...

Magnifico esemplare di un raro testone ed un'ottima occasione per tornare a parlare di monete pontificie e di quello che, secondo me, è uno dei periodi più interessanti della numismatica pontificia, in particolar modo per la maestria degli incisori.

;)

Link to comment
Share on other sites


10 ore fa, ZuoloNomisma dice:

Ciao a tutti, 

ripropongo questa mia vecchia discussione di qualche anno fa, perché volevo presentarvi un testone della medesima tipologia che da poco ho aggiunto in collezione. 

Alessandro VIII (1689-1691), Roma, Testone. Munt. 20, CNI 29.

D/: stemma poligonale fra due rami di palma, cimasa con testina; tiara radiante, chiavi con doppi cordoni. .ALEXAN VIII - PONT : M : AN : I.

R/: il santo inginocchiato su nubi.    SANCTI - BRVNONIS Es.: 16 - 90 ai lati dell'armetta di mons. Giovanni Battista Patrizi, presidente di zecca. 

T/: liscio     Peso: 9.17 g

Si tratta sicuramente di un esemplare "particolare" che consente di apprezzare anche i più piccoli dettagli e si presenta corredato da una gradevole patina da monetiere. Davvero una gioia per gli occhi insomma! Eccolo in due versioni fotografiche!

Buona serata

Michele 

L21-152D.jpg

L21-152.4.jpeg

Le due monete(questa e quella iniziale del post) sono molto differenti per scritte e per iconografia,ambedue in alta conservazione.

Io attribuirei a queste monete il grado di rarità R3:non se ne vedono molte nelle aste e neanche negli scambi commerciali fra privati o fra commercianti e privati.

Delle tue due foto:la prima,quella in alto, è più chiara e non lascia apprezzare la patina che è ben visibile nella seconda tua foto,quella in basso.  

Inoltre, nella prima moneta postata,non è presente l'anno di papato e neanche l'anno di emissione della moneta.

Salutoni

odjob 

Link to comment
Share on other sites


6 ore fa, odjob dice:

Io attribuirei a queste monete il grado di rarità R3:non se ne vedono molte nelle aste e neanche negli scambi commerciali fra privati o fra commercianti e privati.

Ciao, in realtà direi che possiamo "stratificare" la rarità di queste tipologie di testoni con San Brunone come già si era detto negli interventi precedenti. Ovvero, possiamo ritenere R la tipologia da me presentata ad inizio del thread, cioè il Munt. 19, che si trova facilmente sul mercato; è da considerare RR il testone che ho invece presentato ieri, cioè il Munt 20, perchè effettivamente più raro e di minore apparizione. E' infine, a mio giudizio, da ritenersi RRR la tipologia con al D/ il busto del papa, cioè il Munt. 18, che è sicuramente il testone che ha il minor numero di passaggi sul mercato e quello più difficile da mettere in collezione.   

Michele

Link to comment
Share on other sites


21 ore fa, ZuoloNomisma dice:

Ciao a tutti, 

ripropongo questa mia vecchia discussione di qualche anno fa, perché volevo presentarvi un testone della medesima tipologia che da poco ho aggiunto in collezione. 

Alessandro VIII (1689-1691), Roma, Testone. Munt. 20, CNI 29.

D/: stemma poligonale fra due rami di palma, cimasa con testina; tiara radiante, chiavi con doppi cordoni. .ALEXAN VIII - PONT : M : AN : I.

R/: il santo inginocchiato su nubi.    SANCTI - BRVNONIS Es.: 16 - 90 ai lati dell'armetta di mons. Giovanni Battista Patrizi, presidente di zecca. 

T/: liscio     Peso: 9.17 g

Si tratta sicuramente di un esemplare "particolare" che consente di apprezzare anche i più piccoli dettagli e si presenta corredato da una gradevole patina da monetiere. Davvero una gioia per gli occhi insomma! Eccolo in due versioni fotografiche!

Buona serata

Michele 

L21-152D.jpg

L21-152.4.jpeg

Per fortuna che ho acquistato un nuovo tablet in 4K....almeno posso aprezzare i nuovi testoni di Michele...

😀😀😀

Esemplare strepitoso, complimenti per la tua raccolta sempre più preziosa e curata..

Daniele 

Link to comment
Share on other sites


noto un po di usura sulla punta del naso, io avrei aspettato qualcosa di meglio. :crazy:

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.