Jump to content
IGNORED

5 lire 1812 M Napoleone


Astericz
 Share

Recommended Posts

perchè non seguo le vendite di queste monete in questa conservazione. comunque non si dovrebbe allontanare molto dal reale.

Link to comment
Share on other sites


Ti ringrazio @dux-sab; avrei pensato qualcosa in più considerando che le A del dritto sono senza trattino (tipo V rovesciata).

Sarò grato a quanti volessero ulteriormente esprimersi in merito, saluti

Edited by Astericz
Link to comment
Share on other sites


3 ore fa, Astericz dice:

buon pomeriggio, gentilmente @dux-sab (o altri volenterosi) può essermi di aiuto (rarità, condizione, prezzo) ?

grazie

Concordo sulla conservazione MB, per quanto riguarda la valutazione io starei sui 50-60 euro.

Link to comment
Share on other sites


10 minuti fa, Astericz dice:

Grazie @Gallienus per l'intervento; la tua valutazione tiene già conto della A senza trattino ?

Sulla conservazione anche secondo me MB non oltre...la moneta il Gigante la considera r3 e in mb sul catalogo del 2015 la riportano a 100€, direi che la cifra indicata da @Gallienus è realistica, forse qualcosina di più tipo 70€ ma non credo farebbe di più vista la conservazione. Saluti.

Link to comment
Share on other sites


11 minuti fa, Astericz dice:

Grazie @Gallienus per l'intervento; la tua valutazione tiene già conto della A senza trattino ?

Per me sì, perché è vero che viene considerata rara, ma è altrettanto vero che si tratta di varianti (se così le vogliamo chiamare) non molto ricercate, all'interno di un settore collezionistico, quello delle napoleoniche, che già di suo non ha troppi estimatori.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Ciao,

Sono sempre stato scettico sulla variante senza trattino in presenza di usura. La A di sinistra presenta dei resti di trattino (vedi sotto), mentre quella di destra sembra una V in effetti. Nella variante entrambe sono delle V

Tuttavia sono stupito di quanto scritto da @Asclepia, io ho il gigante 2010 che riporta la variante senza trattino come 'R', per me si tratta di una novità che sia cosi' rara...? Conseguenza, in MB era valutata 70 (contro 50 della variante più comune). Se fosse R3, non dovrebbe essere un po più cara...?

Cordialmente,

L

sinistra.jpg

Link to comment
Share on other sites


Ciao @Laurentius ecco la foto della pagina "incriminata":D....

4 ore fa, Laurentius dice:

Sono sempre stato scettico sulla variante senza trattino in presenza di usura

Credo che molti lo siano, proprio per questo la quotazione resta bassa nonostante la presunta rarità, che comunque io non posso confermare visto che non seguo espressamente questa monetazione e non ho mai appuntato i passaggi di queste monete. Lascio commentare con più competenza a chi colleziona queste monete.

Però credo una cosa, l'effetto "V" non credo sia mai dovuto ad una vera V ma a delle semplici debolezze di conio proprio sulla stanghetta della A...ma posso sbagliare! 

SAM_2626.JPG

Edited by Asclepia
Link to comment
Share on other sites


MB anche per me,

i cataloghi vanno presi come punto di riferimento, ti danno (a volte un aiutino), non prendiamolo come oro colato:)

Link to comment
Share on other sites

Awards


Ringrazio @dux-sab @Gallienus @Asclepia @Laurentius @santone @cembruno5500 per i loro gentili interventi da cui mi sembra pressoché unanime una valutazione della conservazione in MB.

Il 2/1/2018 alle 19:03, Gallienus dice:

Per me sì, perché è vero che viene considerata rara, ma è altrettanto vero che si tratta di varianti (se così le vogliamo chiamare) non molto ricercate, all'interno di un settore collezionistico, quello delle napoleoniche, che già di suo non ha troppi estimatori.

In effetti anche i post 'Napoleonici' nel forum sembra che stiano un pochino diradandosi nel tempo ... (o sbaglio ?)

Il 3/1/2018 alle 08:29, Laurentius dice:

Sono sempre stato scettico sulla variante senza trattino in presenza di usura. La A di sinistra presenta dei resti di trattino (vedi sotto), mentre quella di destra sembra una V in effetti. 

Allego in calce un elaborato grafico che mette a confronto le A (ed anche data e mdz) di due 'varianti' gigante 112a per agevolare altre opinioni a riguardo (ingrandimento ottico 45x + digitale 4x).

Il 3/1/2018 alle 12:51, Asclepia dice:

Però credo una cosa, l'effetto "V" non credo sia mai dovuto ad una vera V ma a delle semplici debolezze di conio proprio sulla stanghetta della A...ma posso sbagliare! 

In effetti potrebbe essere così eppure è una variante citata nei cataloghi e riconosciuta da periti e commercianti .. che dire !?

Ringrazio quanti vorranno arricchire la discussione con un loro parere.

5 lire 1812 M AV-DATA.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


8 ore fa, Astericz dice:

Allego in calce un elaborato grafico che mette a confronto le A (ed anche data e mdz) di due 'varianti' gigante 112a per agevolare altre opinioni a riguardo (ingrandimento ottico 45x + digitale 4x).

Propongo un'ipotesi, da valutare ed eventualmente da scartare, ma che almeno mi occupa per un po' di tempo (troppo freddo fuori per uscire).

La stanghetta della "A" è un piccolo prisma di metallo (rilevato rispetto al fondo della moneta) che deve essere estratto dal conio quando questo rilascia la moneta già coniata. Ovviamente ci saranno delle resistenze a questo movimento, dovute all'attrito tra i fianchi del prisma e gli omologhi del conio. Questa forza è bilanciata dalla forza, opposta in verso, che la moneta applica sulla sezione di collegamento tra sè e la barretta.
Le forze di attrito non dipendono, ovviamente dallo spessore della barretta, sono sempre le stesse, mentre la resistenza di questa si; cioè la tensione sulla sezione di collegamento barretta-moneta aumenta al diminuire del suo spessore.

L'ho fatta lunga perchè volevo essere fin troppo chiaro: in pratica se la barretta è troppo sottile sottile prima o poi le forze di attrito vincono, spezzando la sezione di collegamento e una barretta va a riempire il suo spazio omologo nel conio, per cui le successive monete appaiono senza barretta.

Suona bene come ipotesi?

Nello schizzo le forze di attrito sono rappresentate dalle frecce rosse.

 

barretta.JPG.28b2ade6eb385bb1102c3177c77f1559.JPG

Link to comment
Share on other sites


ciao @cabanes acuta e ben documentata la tua ipotesi, in vero avevo pensato anch'io a qualcosa del genere, rimarrebbe però da capire il perché della presenza delle 'varianti V rovesciata' solo per la zecca di Milano e solo per il 1808 ed il 1812 ...

Sono ben venuti altre ipotesi e commenti in merito. Grazie.

 

Link to comment
Share on other sites


  • 2 months later...
8 minuti fa, Astericz dice:

buona sera,

aggiungo le "A" di un altro esemplare e vi chiedo cosa ne pensate.

Ringrazio che vorrà intervenire rispondendo alla domanda: : il trattino c'e' o no ?

Grazie

ITALIA.jpg

NAPOLEONE.jpg

IMPERATORE.jpg

Sembra esserci qualcosa;)...

Link to comment
Share on other sites


Si vede che c'è qualcosa..

I punzoni delle lettere quando mancavano venivano corretti per non rifarne dei nuovi.

Poi con il tempo, venivamo meno alcuni particolari...

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.