Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
lucadesign85

PARERE SULLA RARITA' DI DUE MARENGHI

Recommended Posts

lucadesign85

Salve a tutti, volevo avere un parere sulla rarità di questi due marenghi:

- CARLO ALBERTO 20 LIRE 1834 GENOVA

- VITTORIO EMANUELE II 20 LIRE 1853 TORINO

Share this post


Link to post
Share on other sites

brozzi

ciao lucadesign85,

le monete del 1834 cui fai riferimento è considerata comune dai maggiori prezziari esistenti.

Per il 1834, la 20 lire senza segno di zecca è invece considerata R2 dal Gigante, con quotazioni che si attestano attorno al doppio rispetto a quelle relative alle monete coniate in quello stesso anno ma con segno di zecca di Genova e Torino.

Quanto ai marenghi di V.E. II, quelli particolarmente rari sono quello del 1856 e del 1858 per Torino; raro anche il marengo del 1860 per Milano.

Per il 1853 non mi risulta una coniazione per Torino, ma solo per Genova, considerata comune.

Correggetemi se sbaglio, ciao a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

sesino974

Ciao lucadesign

Ti riporto i dati dal Pagani

20 lire 1834 genova rarità R

1834 133.195 segno zecca P e ancoretta

20 lire 1853 torino R2

Sperando di esserti stato d'aiuto

Sergio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dimitrios

Ciao Luca,

la rarità riportata nei cataloghi te l’hanno già comunicata brozzi e Sergio.Io vorrei solo aggiungere che le indicazioni delle rarità nei cataloghi non dicono tutta la verità.

E’ vero che questi marenghi sono comuni e di facile reperibilità, ma se andiamo a considerare la rarità in relazione alla conservazione la storia cambia molto.Prendiamo per esempio le quotazioni del primo marengo che hai citato cioè quello di Carlo Alberto anno 1834 zecca di Genova:

MB: peso + 5-10%

BB: 140€

BB/SPL: 200€

SPL: 300€

SPL/FDC: 550€

Per le conservazioni oltre lo SPL/FDC la rarità diventa cosi alta che bisogna basarsi sul prezzo raggiunto in asta di pochissimi pezzi specifici.Anzi ti dirò che nel mio archivio ho annotato solo un esemplare sopra lo SPL/FDC per questa data.Si tratta di un esemplare in condizioni qFDC/FDC apparso in un’asta Nomisma del 21/09/2005:

Carlo Alberto – 20 Lire 1834 Genova – qFDC/FDC – 1667,5€ (diritti compresi)

(oggi sono sicuro che farebbe tranquillamente oltre 2000€)

Come vedi la stessa moneta venduta quasi a peso in condizioni MB e poco più in conservazione BB, diventa costosissima e quasi introvabile in conservazione vicino al FDC.La crescita della quotazione è tutt’altro che lineare.Lo stesso vale per moltissimi altri marenghi specie quelli prima di Vittorio Emanuele II.

Completare la serie di Carlo Alberto in conservazione fino allo SPL è un impresa relativamente facile.Tenendo gli occhi aperti e naturalmente avendo il capitale necessario uno ce la fa anche in un solo anno!Al contrario negli ultimi 5 anni ho segnato più di 1000 passaggi di marenghi di Carlo Alberto ma solo 12 erano in conservazione qFDC o migliore!E questo considerando tutte le date e zecche non solo il 1834!Escludendo naturalmente il 20 Lire 1849 Genova che si trova senza problemi come FDC.Questo la dice lunga sulla rarità dei marenghi in altissima conservazione.

Perché dico tutto questo?

Per dirti che la domanda iniziale non è molto precisa.In tutti i casi, specie per le monete decimali, deve essere sempre correlata alla conservazione altrimenti le risposte possono facilmente risultare fuorvianti.Nel senso che la stessa moneta considerata comune in conservazione bassa potrebbe diventare un R3 in condizioni FDC.

Questa è inoltre la risposta a chi considera la collezione di marenghi una collezione di “serie B”.Sfido chiunque a completarla con pezzi di altissima conservazione.Serve tanta pazienza,occhi aperti, ultimamente servono risorse economiche davvero esagerate e comunque l’impresa si presenta ancora di estrema difficoltà.

Dimitrios

Share this post


Link to post
Share on other sites

lucadesign85

Ringrazio tutti per le risposte.

Per essere più preciso, e in risposta a Dimitrio, le conservazioni sono rispettivamente: SPL per il marengo di Carlo Alberto e BB+ per quello di Vittorio Emanuele II.

Share this post


Link to post
Share on other sites

piergi00

Il CARLO ALBERTO 20 LIRE 1834 GENOVA in conservazione SPL e' interessante e ha una discreta quotazione :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dimitrios

Concordo con Pier per quanto riguarda il marengo dei Carlo Alberto.Un vero SPL è già una conservazione, non eccezionale, ma sicuramente oltre la media.

Approfitto per chiederti un chiarimento.Sei sicuro che il 20 Lire diVittorio Emanuele II sia zecca di Torino e non Genova?

Quello di Torino non l’ho mai visto.E’ più probabile che si tratti di un falso.In ogni caso non vale la pena prenderlo come BB+.I marenghi di Vittorio Emanuele II Re di Sardegna si trovano facilmente in conservazione migliore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

lucadesign85

Non penso si tratti di un falso, e semmai lo fosse sarebbe davvero di ottima fattura, e d'epoca, comunque passero presto dal perito Pacchiega per farmelo visionare. I prezzi vi sembrano adeguati? : 300 € per il marengo di Carlo Alberto e 900 € per quello di Vittorio Emanuele II.

Share this post


Link to post
Share on other sites

piergi00

Puoi postare una foto del marengo di V.E.II, neppure io ho mai avuto l' occasione di vederlo

Sul Montenegro e' considerato R5 , mentre sul Pagani R2 , al contrario su Alfa, Mir,Gigante non e' neppure riportato

Per quanto riguarda la valutazione del marengo di C.Alberto 300 euro e' il prezzo di catalogo , pertanto dipende se si compra da un negoziante o da un privato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dimitrios
Puoi postare una foto del marengo di V.E.II, neppure io ho mai avuto l' occasione di vederlo

Sul Montenegro e' considerato R5 , mentre sul Pagani R2 , al contrario su Alfa, Mir,Gigante non e' neppure riportato

Infatti sarei anch’io molto curioso di vedere qualche foto.Nell’arco della mia avventura numismatica, ho avuto la fortuna di vedere migliaia di marenghi ma questo mi manca ancora.

Posso sapere se il venditore è un commerciante o un privato?

La moneta è periziata?Al tuo posto chiederei una perizia da qualche noto perito prima di comprarla.

Share this post


Link to post
Share on other sites

lucadesign85

Il marengo di Vittorio Emanuele II si è rivelato un falso :( fortunatamente mi sono stati restituiti tutti i soldi con le dovute scuse del caso..... E io che ero già convinto del colpo gobbo.... :D sarà per la prossima.... B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.