Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
danielealberti

Sigillo accadico

Risposte migliori

danielealberti

Buongiorno signori,  stò cercando di inoltrarmi nel difficile mondo della mitologia sumera, ho qualche problema con l'identificazione di questa rappresentazione.

La divinità seduta dovrebbe riconoscersi grazie al simbolo della luna sopra di essa e corrispondere a Sin in accadico meglio conosciuto come nannar in sumerico, dio lunare della religione bbilonese, il problema per l'identificazione è che viene sempre rappresentato con barba , mentre nel calco del sigillo è rappresentata  una figura femminile.

 

 

7964b43c-e937-411a-b8aa-46121550917f.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Il dio Sin/Nannar viene solitamente raffigurato così, ben diverso dallo stampo del sigillo di cui sopra.

 

 

Qualcuno è in grado di aiutarmi nel districare il rebus?Nannar.jpg.e9e1afd0a261537c4516b889cce88700.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Salve , credo che la tua perplessita' sulle due diverse rappresentazioni del dio sin/nannar nasca dal fatto che questo dio sumero aveva la doppia sessualita' , femminile e maschile , questo spiega le due diverse rappresentazioni .

Quando l' Imperatore romano Caracalla venne ucciso nel 217 , si stava recando in visita a Carre per rendere omaggio al dio Luno = sin/nannar sumero , che aveva doppia sessualita' ; nel caso avesse onorato il Luno femminile sarebbe stato soggetto alla volonta' delle donne , se invece avesse onorato la parte maschile del dio Luno , avrebbe dominato la propria vita indipendentemente dalle donne . 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Ottimo legio, mi hai dato una grande informazione, grazie, ne faccio tesoro e continuo le ricerche

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Non riesco a trovare riscontri nella storia nella storia mesopotamica di questa dualità, quello che citi risale ai tempi romani, più di duemilacinquecento anni dopo.

L'unico possibile collegamento è con Ningal moglie di Sin/Nannar che in alcuni testi viene descritta come signora della luna.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica
46 minuti fa, danielealberti dice:

Non riesco a trovare riscontri nella storia nella storia mesopotamica di questa dualità, quello che citi risale ai tempi romani, più di duemilacinquecento anni dopo.

L'unico possibile collegamento è con Ningal moglie di Sin/Nannar che in alcuni testi viene descritta come signora della luna.

 

La tradizione romana non e' inventata di sana pianta , ma trae origine da quella originale sumera , sicuramente piu' vicina ai tempi sumerici rispetto ai nostri odierni , anche per il motivo che le due rappresentazioni che hai illustrato sono una in sembianze femminile e l' altra in sembianze maschile ed entrambe sovrastate dalla Luna , quindi , in teoria , la tradizione romana sembrerebbe confermare l' antica sumera .

Comunque difficilmente qui troverai risposte certe essendo la tua una richiesta particolare , quindi ti consiglio di consultare il seguente libro :

"Giovanni Pettinato , Mitologia sumerica , Torino , Editore UTET , 2001" , antologia di testi mitologici sumeri .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

roman de la rose
Supporter

Sono a digiuno in materia diciamo Sumerica ma è interessante.

questo ci può entrare qualcosa in qualche modo ?

r1.jpg.eadededcfc0ace95479846ce4bbd2e8a.jpg

 

Saluti.

Modificato da roman de la rose
correzzioni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Grazie  legio per l'ottimo consiglio in merito al  libro. Seguirô il too consiglio e poi ragguaglierô in merito.

si Roman, si tratta della rappresentazione dello stampo di un sigillo cilindrico simile al mio, grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Probabilmente risolta la questione ,  si tratta della Dea terrestre Inanna che presenta la figlia alla sua controparte celeste.

Si tratta di un sigillo abbastanza raro è verrà pubblicato da un famoso studioso di glittica olandese su una rivista specializzata.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×