Jump to content
IGNORED

Mi arrendo


margheludo
 Share

Recommended Posts

:whome: rischio di fare una figuraccia ma io questa non l'ho proprio mai vista, la posto qui perché è chiaramente medievale ma chiedo l'aiuto anche di @profausto e di chiunque ne sappia qualcosa.  Conservazione terribile, giglio sia al dritto che sl rovescio mm.13-15    g.0,44   l'esperienza (seppur limitata) mi dice bassa o bassissima mistura anche se il colore è unicamente rameoso. Potrebbe essere una semplice ribattitura dritto su rovescio su un fiorino piccolo di Firenze  se non fosse per quell'inizio di legenda al quanto insolito. Il giglio è molto simile a quello del fiorino piccolo III serie 1329 1340 che è il più vicino anche come peso e diametro. Grazie in anticipo.

2018-02-24_00.28.15.jpg

2018-02-24_00.25.59.jpg

2018-02-24_00.24.27.jpg

Edited by margheludo
Link to comment
Share on other sites


Non mi risulta una tipologia con giglio al D/ e al R/, nella monetazione fiorentina, il nominale come peso è certamente un picciolo (in mistura bassa), il giglio (più visibile) ha caratteristiche molto simili al picciolo di III serie (1329-1340), M.I.R.,82. - A mio parere si tratta di una battitura anomala del conio del D/, ribattuto due volte sulle due facce della moneta è una possibile ipotesi che spiegherebbe il doppio giglio, in tale situazione ci può stare anche una modificazione delle lettere? Ho pensato ad una eventuale contraffazione (aspetto rameoso), ma ho visto dei piccioli che avevano perso L'imbiancatura e sembravano di puro rame! Non è da escludere una falsificazione, ma la finezza del giglio, la rende poco probabile! Altro non posso dire, ciao Borgho

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.