Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
fra crasellame

Altri due sigloi del II tipo

Risposte migliori

fra crasellame

Sono arrivati tempo fa e non li ho ancora postati.

Appena uno o due decenni dopo l'introduzione del primo tipo, intorno al 510-505 a.C., l'Eroe Regale è raffigurato con il ginocchio a terra nell'atto di scagliare una freccia. Per questo tipo si conoscono per lo più sigloi, qualche frazione (1/3, 1/4, 1/6, 1/8 ed 1/12) e qualche raro darico (quindi la prima tipologia in oro).

327122036_c186780e8f_d.jpg

327121942_8b3423c2a5_d.jpg

PERSIA, Impero Achemenide. Periodo da Darios I a Xerxes I. Circa 505-480 aC.

AR Siglos (13mm, 5.22 g).

Re persiano o Eroe Regale inginocchiato nell'atto di scagliare un freccia.

Carradice Type II (pl. XI, 12); BMC Arabia pl. XXVII, 23. BB, toned.

Alcune note su Serse (Xerxes) I.

Xerxes il Grande (Persiano: خشایارشاه, Antico Persiano: Khashâyârshâ) (pronunciato "Zerk-seas") fu un imperatire persiano (Shahanshah) (regnò dal 485 al 465 aC) della dinastia Achemenide. "Xérxēs" (Ξέρξης) è la traslitterazione greca del nome del trono persiano Khashayarsha o Khashayar-shah, che significa "Signore degli Eroi". Nel Libro di Ezra e nel Libro di Esther, il Re persiano Axašweroš (אֲחַשְׁוֵרוֹשׁ) (Ahasuerus) probabilmente corrisponde a Xerxes I.

Appartenente alla dinastia achemenide, era figlio di Atossa, figlia di Ciro il Grande, e Dario I, che lo designò al trono, anche se non era il primogenito.

Xerxes I è rimasto nella Storia per la sua spedizione in Grecia di cui si ricorda la battaglia delle Termopili che gli permise di dilagare in Grecia. L'Attica e la Beozia furono devastate e Atene saccheggiata ed incendiata. Pochi giorni la presa della città, si svolse la battaglia di Capo Artemisio. Un mese dopo, nel settembre, avvenne la decisiva battaglia di Salamina, vinta dai Greci grazie a Temistocle, che sconfisse la flotta persiana più numerosa, ma che usava navi troppo grandi e difficilmente maneggiabili in quella zona di mare.

Infine la battaglia di Platea nella quale l'esercito persiano venne messo in fuga da quello guidato dallo spartano Pausania, mentre in contemporanea sotto il comando di Leotichida avveniva la battaglia di Micale che si risolse in un'altra sconfitta per i Persiani.

L'anno dopo (478 a.C.) le città ioniche dell'Asia minore furono liberate da una flotta greca guidata dallo spartano Pausania.

327124032_cd9e0e775d_d.jpg

327122044_d63aadb596_d.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

minerva

Monete a dir poco favolose...complimenti! Grazie per l'approfondimento davvero notevole. Enrico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Complimenti sia per le monete e sia per la storia.

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra crasellame

Grazie a voi :)

che bello ora ho poco più di un decimo di mina :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

casa ci avresti potuto comprare?

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

15x60

Ciao fra, :)

complimenti per i nuovi arrivi, grazie per le note storiche, ed auguri per il tuo primo compleanno quale lamonetiano! :D :beerchug:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra crasellame

Beh non molto, all'epoca di Dario (e presumo anche Serse) i salri erano dati perlopiù in generi alimentari, vino... se mi ricordo bene nel post sul cabaret ai tempi di Cambise (giusto prima di Dario) 1 mina d'argento era prezzo di 50 giare di "birra" di buona qualità, indi con 2 sigloi mi compro una giara... me ne rimangono 9 da spendere, allora prendo quattro giare così faccio bagordi con gli amici del forum e coi 3 sigloi restanti compro 3 kur di datteri :D

Sto leggendo alcuni libri per cercare anche di capire quali fossero i salari e i rapporti colle razioni alimentari, ma è ancora una jungla... anche perché vi erano notevoli disparità (ed ingiustizie); a solo titolo d'esempio intorno al 483-482 un artigiano egiziano (molto reputato evidentemente) di nome Haradduma percepisce una razione equivalente a 6.1/2 sigloi al mese che è ben superiore ad altri artigiani. Sicuramente molto superiore alla razione di un decoratore, addirittura fatto andare apposta da Susa a Persepoli nel 462-461, che ricevette la miseria di 1/3 di siglos al mese.

Altro esempio: nel 466 due capi mastri ricevono razioni equivalenti ad 1.2/3 di siglos al mese.

Su un altro libro sono riportati i "salari" di alti dignitari ai tempi di Dario I.

Ad esempio Parnaka (Pharnakès), nientemeno che uno zio di Dario I, incaricato di tutta l'amministrazione persiana dal 506 al 497 aC, riceveva qualcosa come 18 BAR (1 BAR = 5,6 Kg oppure 9,28 litri) d'orzo, 9 BAR di vino e ben due montoni al giorno.

Solamente Gaubaruva (Gobryas), porta lance e suocero di Dario , riceveva una razione più importante di vino (10 BAR).

Purtroppo nei due libri non ci sono tabelle precise per poter riuscire a fare dei confronti diretti.

E comunque sono dati da prendere un po con beneficio d'inventario.

Spero di poter essere più preciso una volta letti bene questi libri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Scusa la mia domanda fra, ma i conti non mi tornano, dalla tua risposta ne deduco che il decoratore fatto andare da Susa a persepoli riceveva mensilmente 1/3 di siglos, con cui non poteva permettersi ne una giara di vino ne 1 kur di datteri al mese, un po' poco mi sembra?

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra crasellame

Anche a me i conti non tornano, ma sono due libri con testimonianze che non riesco ancora a legare tra loro. I dati presi dai due autori vengono da tavolette in cui erano annotate tutte queste operazioni "amministrative".

Pierre Briant nel suo ottimo "Histoire de l'Empire Perse" analizza a fondo la questione della vita civile ma nella lettura veloce di quel capitoletto (io sono appena all'inizio del librone, mentre questo capitoletto è molto più avanti) le razioni vengono date un pò in rapporto ad un valore in sigloi (ma senza dare una chiave di lettura completa... cioé cosa corrisponde a cosa) un pò in derrate alimentari.

Nel secondo libro "La Perse antique" di Philip Huyse il capitoletto dedicato ai salari è più sbrigativo e per l'epoca achemenide riporta genericamente l'ammontare per un operaio/artigiano medio (ma ci sono significative differenze in rapporto al tipo di specializzazione ed origine) e poi riporta i "salari" dei personaggi più in vista.

Per quanto riguarda il caso specifico del decoratore, lo stesso Briant definisce stupefacente un salario così minimo e giudica la cosa come assai strana...

Ripeto, i valori sono da prendere con le molle anche se riportati da tavolette documentate (nel caso di Cambise, e gli altri esempi riportati). Purtroppo non esiste (o più probabile non è a mia conoscenza) una tabella esemplificativa che ci possa illustrare in maniera più precisa lo status quo delle cose all'epoca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Grazie per la risposta fra e capisco i tuoi problemi a districarti tra testi complessi e spesso discordanti tra loro, ho avuto gli stessi inconvenienti nello stilare il manuale sulla nascita della moneta.

Ti invito a tenerci informati se le tue ricerche porteranno e nuove conoscenze, l'argomento è molto interessante

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra crasellame

Appena riesco posterò un riassunto traduzione di quanto scrive Pierre Briant che reputo assai più esperto sul mondo achemenide rispetto all'altro autore, Philip Huyse, che invece mi sembra spaziare anche in altri periodi e come mia impressione personale sul suo libro, decisamente meno completo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
Appena riesco posterò un riassunto traduzione di quanto scrive Pierre Briant che reputo assai più esperto sul mondo achemenide rispetto all'altro autore, Philip Huyse, che invece mi sembra spaziare anche in altri periodi e come mia impressione personale sul suo libro, decisamente meno completo.

181400[/snapback]

complimenti fra...per la tua ricerca interessante sotto tutti gli aspetti...

rimango anch'io in attesa... :)

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra crasellame

Intanto che aspettate beccatevi il trio ;)

331113445_6a8e75f3b4_o.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

tanto per mantenere vivo l'argomento Vi allego il mio primo siglos proveniente da oltreoceano.

lele

post-618-1167142106_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra crasellame

eheheh bell'esemplare del IV tipo :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×