Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
servilius

Simboli??

Risposte migliori

servilius

E' molto curiosa è piccola diametro 1cm pesa 0.3 grammi pesati,purtroppo è rotta ma la curiosità è tanta.

Grazie x il vostro tempo!!

foto 16.jpg

foto 17.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

servilius

Quindi è una moneta dei primi del 200 d.c. confermi? Ma di chi sono?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gigetto13

credo piuttosto visigota o simile.. di sicuro qualcuno la riconosce, per esempio @Poemenius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aemilianus253

Lo stile sembra quello delle prime emissioni attribuite ai longobardi in Italia centrale, periodo di Alboino probabilmente. Molto interessante dal punto di vista storico e numismatico, meno causa frattura, da quello commerciale. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Poemenius

si il monogramma è quello di Eraclio  e si tratta di una piccola frazione argentea imitativa di area probabilmente italica

la moneta è molto interessante e decisamente rara.

nonostante la foto non mi sembra una delle molte e recenti falsificazioni, ma come si dice sempre, solo una visione diretta potrebbe togliere ogni dubbio

sarebbe per me interessantissimo saperne di più e avere foto migliori....da dove proviene, se da ex collezione o  altro.... se sai di più puoi anche scrivermi direttamente

complimenti

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Poemenius

aggiungo che per la provenienza secondo alcuni, incluso Arslan, bisogna guardare a sud, area Beneventana ... alcuni ritrovamenti paiono confermare questa presenza in quella zona.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aemilianus253

Rispettando assolutamente quanto riportato dal Prof. Arslan, per me è piu' probabile un'area produttiva dell'Italia centrale, forse toscana. Non mi sembra stilisticamente assimilabile alle produzioni meridionali. Naturalmente, impressione personale e basta. Sull'autenticita' del pezzo mostrato non mi vengono particolari dubbi. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliodoro
Supporter
si il monogramma è quello di Eraclio  e si tratta di una piccola frazione argentea imitativa di area probabilmente italica
la moneta è molto interessante e decisamente rara.
nonostante la foto non mi sembra una delle molte e recenti falsificazioni, ma come si dice sempre, solo una visione diretta potrebbe togliere ogni dubbio
sarebbe per me interessantissimo saperne di più e avere foto migliori....da dove proviene, se da ex collezione o  altro.... se sai di più puoi anche scrivermi direttamente
complimenti

Sempre grandissimo@poemenius..richiama queste monete IMG_20180318_090708.jpgIMG_20180318_090642.jpg
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Poemenius

@aemilianus253

sulle monete imitative di Eraclio, inclusi i tremissi "toscani" c'è un grande dibattito perché l'attribuzione "toscana" sembra in realtà smentita o ridimensionata nella certezza da una serie di ritrovamenti tutti di area meridionale ....

alcune di queste frazioni argentee vengono anche da Foggia etc...

cito arslan 2012 - emissioni spoleto e benevento

 

Per le emissioni argentee con monogramma di Eraclio si dispone di documentazione

in una discreta rete di ritrovamenti, con larga copertura di un mercato che interessava

tutto il ducato di Benevento, con un utilizzo per ora soprattutto funerario45. Ricordo,

oltre agli esemplari di Campochiaro, tre esemplari da Altavilla Silentina (Salerno)

(Repertorio 1110), uno da Grumento (Potenza) (Repertorio 4120), uno da Piano di

Carpino-Cagnano Varano (Foggia) (fig. 18a-b) (Repertorio 5190), uno da Pratola Serra

(Salerno) (Repertorio 1360) e due da San Leonardo-Salerno (Repertorio 1400). La classe

si evolve stilisticamente nel diritto, allontanandosi dal prototipo, sembra su tempi

abbastanza lunghi, con volumi discreti. I conii presunti di D/ utilizzati per l’emissione

del nucleo di Campochiaro, ricavabili con le equazioni di Carter46, sarebbero infatti

69,28 ± 33,92.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

servilius

Grazie per il vostro tempo premetto che il lato commerciale è l'ultima cosa ha cui penso, ma il lato storico è la prima cosa.

Come posso aiutarvi la monetina nonostante gli anni è in discrete condizioni il diametro nella parte piu' lunga misura 11mm ed il peso è di 0.28 grammi.

Il link di Avgvstvs che ringrazio non mi sembra questa, il simbolo di Eraclio medesimo ma il busto è diversa.

Le pagine di Eliodoro grazie anche a te la moneta è quella, il solito simbolo di Eraclio e nell'altra parte il busto diademato è quello.

Per quanto riguarda le foto datemi dei consigli se vi posso aiutare lo faccio volentieri, ultima cosa attribuzione Toscana di queste monete.. questa da una regione vicina.

Grazie..

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×