Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
SporaN27

GC domanda sulle civette..

Risposte migliori

SporaN27

nel mio vagare nella rete mi capita spesso e volentieri di vedere in vendita le monete con la civetta ateniesi e sono per un buon 70%tutte con delle incisioni proprio sulla civetta..a che cosa è dovuto questo scempio?ha un'origine storica?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

E' unacosa che mi stavo chiedendo anche io osservando queste:

combined61026013.jpg

combined60721213.jpg

combined60721214.jpg

combined60718016.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rapax

Da quel che so si tratta di colpi di prova per verificare la bontà del metallo. Venivano praticati per svelare possibili suberati, dunque per rendere evidente un'eventuale anima in rame o piombo.

Ho notato anch'io l'elevata incidenza statistica di tale pratica su questa particolare tipologia di moneta ma non ne conosco precisamente la ragione.

Posso solo ipotizzare che vi fosse un buon numero di suberati di questa tipologia in circolazione.

Attendiamo lumi ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Da quel che ricordo dovrebbe essere come scrive Rapax,però anch'io non ......mastico questo tipo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
Da quel che so si tratta di colpi di prova per verificare la bontà del metallo. Venivano praticati per svelare possibili suberati, dunque per rendere evidente un'eventuale anima in rame o piombo.

Ho notato anch'io l'elevata incidenza statistica di tale pratica su questa particolare tipologia di moneta ma non ne conosco precisamente la ragione.

Posso solo ipotizzare che vi fosse un buon numero di suberati di questa tipologia in circolazione.

Attendiamo lumi ;)

184055[/snapback]

...era così infatti...le monete venivano saggiate, per essere sicuri che non avessero un'anima di metallo diverso...

dobbiamo pensare che per la maggior parte venivano tesorizzate o usate per gli scambi commerciali, si può considerare una delle prime monete ufficialmente riconosciute in tutto il mondo Greco, come fu per il Tallero o per il Dollaro adesso...per cui si doveva avere la certezza della bontà del metallo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

Esattamente, la moneta in questione era in epoca classica, molto utilizzata.

Atene, la più ricca delle città della Grecia antica, commerciava con tutto il mondo per mezzo delle sue monete d'argento, tanto che il disegno della Civetta Minore (uccello sacro alla dea Atena), divenne così popolare che molti paesi coinvolti nel commercio, coniarono monete simili.

Negli attauli Iran, Turchia, Arabia Saudita, Egitto, Palestina e Italia, venivano coniate le monete che si rifacevano alla mitica tetradramma Ateniese.

Per questo era importante saggiarne la bontà tramite "garanti" e commercianti.

Non sono comunque le uniche a subire lo "scempio", anzi succedeva spesso anche in altre monetazioni antiche, certo ad Atene ne venne fatto largo uso... :(

Mi sembra di aver letto o sentito da qualche parte un detto per cui si menzionava il fatto che in quel periodo ad Atene girassero più "Civette" di giorno che di notte... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

15x60

Gli amici Rapax e cori hanno già risposto in modo esauriente :) ; trovo che le civette, come le greche in generale, caratterizzate dal segno di saggio siano particolarmente affascinanti, per quanto "deturpate", per il loro senso di vissuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
E' unacosa che mi stavo chiedendo anche io osservando queste:

combined60721213.jpg

combined60721214.jpg

combined60718016.jpg

184039[/snapback]

...da notare poi che queste postate da incuso hanno pure le contromarche...

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

VERUS

Ciao a tutti :)

Concordo con 15x60 che le greche che mostrano la

tacca di verifica hanno il fascino sottile e coinvolgente

del "vissuto".

Quanto detto dai bravissimi Greek boys è chiarissimo ed esauriente.

Vorrei solo aggiungere che alla viglilia dei contrasti con i Persiani

il faraone egiziano Teos concluse un trattato con Spartani e Ateniesi

che sappiamo come considerassero infamante il "medizzare".

Alcuni studiosi ritengono che tra le clausole figurasse la cessione in uso,

da parte di Atene, di alcuni coni di tetradracme.

Inizialmente vennero battute monete praticamente uguali a quelle atrniesi e

distinguibili solo in base all'analisi chimica dell'argento (comunque ottimo)

Gli egiziani preferirono i coni di tipo più arcaico, con l'occhio di Atena in

vista frontale, probabilmente perché più vicina alla prospettiva egizia.

Solo un po' più tardi la scritta ATHE venne sostituita da scritte in

caratteri demotici egiziani. Poi scade anche il livello della produzione di

civette "egiziane"

Scusate la lunghezza dell'intervento - Buon anno a tutti

P

PS caro Miglio, sarebbe bello passare una giornata in quella Atene in cui

giravano più Civette di giorno che di notte, e magari catturarne

qualcuna P.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81
PS  caro Miglio, sarebbe bello passare una giornata in quella Atene in cui

      giravano più Civette di giorno che di notte, e magari catturarne   

      qualcuna    P.

184151[/snapback]

Bè che dire sarebbe stata davvero un'ottima giornata, in cui avrei preferito tenere qualche soldino piuttosto che spenderlo.... :lol:

A questo punto, siccome abbiamo menzionato l'Egitto, approfitterei per introdurre alcuni elementi interessanti.

L'Egitto conobbe o meglio preferì e cominciò a battere moneta molto tardi rispetto il resto del mondo antico.

Solo durante il regno del faraone Achoris (393-380 a.C.) furono coniate le prime monete egiziane e non per circolare normalmente nel paese, ma solo per pagare i mercenari greci, probabilmente loro alleati nella guerra contro i Persiani.

Queste furono proprio i tetradrammi ateniesi.

Prima del 341 a.C. il faraone Nectanebo II coniò le prime monete iconograficamente egiziane, ovvero aurei meravigliosi in oro dal peso di poco più di 8 grammi, con al dritto un cavallo rampante a destra e al rovescio un geroglifico di Nepher Nub che significava "Oro buono".

Anche questi servirono a pagare i mercenari greci nella guerra contro i Persiani, che però riuscirono a conquistare l'intero Egitto.

Sotto il dominio persiano tornò in voga il commercio di pani d'argento e bronzo e anelli, che già prima del faraone Achoris furono utilizzati.

Dopo questo periodo si deve aspettare la conquista dell'Egitto, del Grande Alessandro che istituì una regolare monetazione con tetradrammi e stateri d'oro della zecca di Menfi.

L'esemplare postato da fracrasellame è una Tetradramma di tipo ateniese coniato a Menfi sotto il dominio Persiano del re Artaserse III (343-338 a.C.).

Ecco lo splendido aureo egiziano coniato sotto il regno del faraone Nectanebo II con il geroglifico al rovescio (oro buono):

post-981-1167351831_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Le tacche di verifica si trovano spesso oltre che sui tetradrammi di Atene anche sui tetradrammi di Filippo II , poi , viste le favolose conquuste del figlio Alessandro, questa usanza scomparve grazie alla disponibilità di molto più argento.

lele

post-618-1167468527_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggugliandolo

Anche in questo caso, vorrei aggiungere, allargando il tema della discussione, alcune notizie storiche.

All'ultimo quarto del VI sec. a.C. si datano i primi tetradrammi emessi con i tipi di D/ (testa della divinità) e R/ (civetta) riferibili alla dea Athena. Lo sfruttamento delle miniere del Laurion permise ad Atene di continuare la sua produzione monetale e di equipaggiare una flotta vittoriosa nella battaglia navale di Salamina (grazie alle famose triremi, per restare in un ambito caro a Lepanto). Le monete emesse da Atene dopo la vittoria sui Persiani sono caratterizzate da un serto d'ulivo sull'elmo attico indossato dalla dea. La loro cronologia è confermata dai rinvenimenti di glaukes al di sotto della cosiddetta colmata dei Persiani (il riempimento realizzato dagli Ateniesi sull'Acropoli con le macerie delle distruzioni dei templi che erano stati violati dai nemici) che risultano tutte prive di serto.

Negli anni successivi alla disfatta dei Persiani la monetazione ateniese iniziò a circolare nei mercati del Mediterraneo orientale. Dopo il 470 a.C. e la battaglia del fiume Eurimedonte, furono battuti i famosi decadrammi, probabilmente per finanziare le operazioni militari contro i Persiani, che furono guidate con successo da Cimone, figlio di Milziade. Durante la Pentekontaetia (479-431 a.C), come pure negli anni della guerra del Peloponneso, l'abbondanza del metallo insieme alle entrate del phoros (il tributo) pagato dagli alleati, spianò il cammino per la politica di Atene e contribuì al mantenimento della flotta, che fu di vitale importanza non solo per la Lega ateniese, ma anche per l'esito della guerra. Occorre ricordare che tetradrammi attici furono tesaurizzati in Asia Minore, nel litorale Siro-fenicio, nel Medio Oriente, in Egitto, nell'Italia meridionale e in Sicilia, mentre loro imitazioni iniziarono ad apparire già nel V secolo a.C. e circolarono generalmente nella prima metà del IV sec. a.C.

Durante la guerra in Ionia, la fortificazione di Decelea e il conseguente passaggio dalla parte di Sparta degli schiavi che lavoravano nelle miniere del Laurion, colpirono duramente l'economia ateniese. Di conseguenza nel 406-405 a.C. la città emise i "poneira chalkia" (tetradrammi e dracme suberati, cioè monete di rame rivestite d'argento) e nel 405-404 a.C. stateri in oro, dracme, trioboli, oboli ed emioboli ottenuti dalla fusione delle lamine auree dei rivestimenti delle Nikai del Partenone - ex voto - per la dea Atena.

L'utilizzo dello standard ponderale attico da parte di Alessandro Magno per le sue emissioni rivela la grande diffusione della valuta ateniese. L'abbondanza di tetradrammi alessandrini emessi dal re macedone, come pure da città della Grecia e dell'Asia Minore, ebbe come risultato un minore ruolo della monetazione di Atene. Nondimeno, le emissioni in argento, con il loro tondello spesso e dalla forma irregolare, seguirono le campagne di Alessandro in Carmania, Bactria e Arachosia. Nel secolo successivo, la loro circolazione si limitò alla Grecia, Macedonia e Tracia, con diffusione però anche in Sicilia.

La produzione monetale ateniese continuò fino al II sec. a.C. Furono usati tondelli sottili e larghi e sul R/ apparve una civetta stante su un'anfora circondata da una corona di ulivo. Sul R/ appaiono anche i nomi dei magistrati monetari, ovvero i nomi di evergeti che misero a disposizione della città il metallo che possedevano per realizzare le emissioni monetali. La coniazione di questi tetradrammi stephanephoroi (con corona) ebbe inizio nel 185-180 a.C. o, secondo altri, al più tardi nel 167 a.C. Dopo le vittorie dei Romani sul re Macedone nel 167 a.C. sulla Lega achea nel 146 a.C. e la cessione di Delo agli Ateniesi da parte dei Romani, i tetradrammi stephanephoroi divennero ancora più abbondanti sui mercati fino al 40 a.C. Durante questo periodo, mentre molte zecche furono chiuse in seguito ad un decreto imposto dalla Anfizionia Delfica, le monete ateniesi divennero la principale valuta. Nella seconda metà del I sec. a.C. Atene coniò solo in bronzo, mentre le monete stephanephoroi furono sostituite dal denario romano.

Scusate per la lunghezza del mio intervento :( Spero, comunque, di esservi stato utile :)

Giacomo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

per dover di cronaca, il decadramma di Atena di cui sopra il link è stato venduto per 500.000 dollari.

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rapax
per dover di cronaca, il decadramma di Atena di cui sopra il link è stato venduto per 500.000 dollari.

lele

189921[/snapback]

Chissà se varrà spedita con Registered Mail... :P

Io andrei di persona a ritirarla con aereo privato e 8 guardie del corpo... (...che bello sognare!!) :) :)

Certo che CNG in questi casi dovrebbe provvedere al recapito a domicilio con furgone portavalori dedicato... chissà come funzionano le cose quando ci sono in gioco certe cifre... non è che mi riguardi più di tanto... giusto per curiosità! :P :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

:blink: :wacko: :wacko:

No comment....

Chissà se anche il "falso" in asta Gemini prenderà il volo.... :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti
per dover di cronaca, il decadramma di Atena di cui sopra il link è stato venduto per 500.000 dollari.

lele

189921[/snapback]

Chissà se varrà spedita con Registered Mail... :P

Io andrei di persona a ritirarla con aereo privato e 8 guardie del corpo... (...che bello sognare!!) :) :)

Certo che CNG in questi casi dovrebbe provvedere al recapito a domicilio con furgone portavalori dedicato... chissà come funzionano le cose quando ci sono in gioco certe cifre... non è che mi riguardi più di tanto... giusto per curiosità! :P :P

189994[/snapback]

tranquillo, hanno detto che me lo portano loro :D

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori

...mi sono ricordato ce una civetta ce l'ho anch'io...

non é in gran forma..infatti non vola... :D

...ma cmq mi fa compagnia....

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

15x60
...mi sono ricordato ce una civetta ce l'ho anch'io...

non é in gran forma..infatti non vola... :D

...ma cmq mi fa compagnia....

Marco

190026[/snapback]

Ma come! Hai una civetta e non ci dici nulla?

Invece, secondo me, vola, eccome se vola! Bella, mi piace! :) Provo a chiamarla, magari arriva sino da me! :D E' questa una moneta che mi manca....................ma prima o poi...................l'acchiappo anch'io! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti
...mi sono ricordato ce una civetta ce l'ho anch'io...

non é in gran forma..infatti non vola... :D

...ma cmq mi fa compagnia....

Marco

190026[/snapback]

Ma come! Hai una civetta e non ci dici nulla?

Invece, secondo me, vola, eccome se vola! Bella, mi piace! :) Provo a chiamarla, magari arriva sino da me! :D E' questa una moneta che mi manca....................ma prima o poi...................l'acchiappo anch'io! :D

190032[/snapback]

Eppure l'hai vista nel banco prima che la prendesse cori :D

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

15x60
...mi sono ricordato ce una civetta ce l'ho anch'io...

non é in gran forma..infatti non vola... :D

...ma cmq mi fa compagnia....

Marco

190026[/snapback]

Ma come! Hai una civetta e non ci dici nulla?

Invece, secondo me, vola, eccome se vola! Bella, mi piace! :) Provo a chiamarla, magari arriva sino da me! :D E' questa una moneta che mi manca....................ma prima o poi...................l'acchiappo anch'io! :D

190032[/snapback]

Eppure l'hai vista nel banco prima che la prendesse cori :D

lele

190328[/snapback]

Cavolo, non mi ricordo di questa cosa.....................l'età............... :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Carmeloo

Non riesco a caricare una foto di una bellissima imitazione di una moneta con una civetta!! Appena ci riusciro' noterete la bellezza. Al momento vi posso dire che e' in bronzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Può essere, ne ho vista una di bronzo, era suberata e l'argentatura era scomparsa, posta dai che son curioso.

daniele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×