Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
apollonia

Dramma della Tessaglia con raffigurazione frontale di Aleuas

Risposte migliori

apollonia
Supporter

Salve

Il mio interesse per questa moneta (esemplare CNG 73) è dovuto alla sua possibile relazione con la casa reale macedone.

2057019413_DrammadiLarissa73000184.jpg.4c2885a468d37da88544ac2c277da8e9.jpg

THESSALY, Larissa. Circa 370-360 BC. AR Drachm (5.89 g, 1h). Head of Aleuas facing slightly left, wearing conical helmet; labrys behind / Eagle standing right, head left, on thunderbolt; ELLA to left. Herrmann group VIII, pl. VII, 11; SNG Copenhagen -; BMC 12; Jameson 2469; Gulbenkian 473 (all from the same dies). Good VF, lightly toned.

From the David Herman Collection. Ex Gorny & Mosch 138 (7 March 2005), lot 1273.

 

Le interpretazioni più comunemente accettate di questa enigmatica emissione della coniazione di Larissa, unica del genere, sono quelle proposte da C. Seltman e da M. Sordi. Per Seltman (Monete greche, p. 161), Aleuas o Aleva, il fondatore della casa regnante della Tessaglia, è raffigurato per promuovere la protesta di Eliocrate, un nobile tessalo, nei confronti di Alessandro di Fere nel 361 a. C. A sostegno di questa ipotesi c'è la legenda ELLA sul rovescio vista come una forma contratta di Eilocrate. Invece M. Sordi (La drachma di Aleuas e l'origine di un tipo monetario di Alessandro Magno, Annali 3 [1956]) ha datato questo tipo al regno di Alessandro III di Macedonia, che dopo la sua ascesa al trono divenne anche lagos della Tessaglia. Secondo Sordi è possibile che Alessandro emise questa moneta per sottolineare la discendenza congiunta della Tessaglia e la regalità macedone, entrambe discendenti da Dodona in Epiro. Sordi osserva che, assieme alle monete Epirote, questo tipo monetale si trova anche nelle prime emissioni di Alessandro III di Macedonia (Monetazione dell'”Aquila”, cfr. Price pl. CXLIII).

Oltre a questa relazione con gli alessandri dell’aquila coniati ad Anfipoli, ricordo che originaria di Larissa era Filinna, la moglie di Filippo II di Macedonia madre di Filippo III Arrideo, il successore del fratellastro Alessandro Magno sul trono di Macedonia assieme al figlio di quest’ultimo, Alessandro IV.

E anche un’altra consorte di Filippo, Nicespoli, era tessala.

 

726019559_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.e84d1db214c021aca75381c8149ab321.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Note biografiche su Filinna.

Secondo la testimonianza di Ateneo, Filinna era originaria di Larissa, in Tessaglia. È probabile che il matrimonio con Filippo II fosse motivato da un'alleanza dinastica come avvenne per altre consorti come Nicespoli, anch’essa tessala, Audata, principessa illira, Fila, figlia del re di Elimea, Meda di Odessa, principessa tracia, e finalmente Olimpiade, figlia del re dell’Epiro.

Ateneo riporta il nome di Filinna al quarto posto nella lista delle mogli del re di Macedonia, successivamente a quello di Nicesipoli e prima di quello di Olimpiade, anche se sappiamo che il matrimonio con quest'ultima avvenne prima di quello con Filinna.

Le nozze tra il re di Macedonia e Filinna avvennero probabilmente tra il 358 e il 357 a. C. e dato che Alessandro Magno nacque nel 356 a. C, si può dedurre che Filippo III e Alessandro Magno fossero praticamente coetanei, anche se non è certo quale dei due fosse il maggiore.

Plutarco testimonia invece che Filinna era una donna di origini oscure, mentre Giustino riporta che era una ballerina, insinuando addirittura che fosse una prostituta. Inoltre, Ateneo riporta un frammento di Tolomeo di Agesarco, che confermerebbe la sua professione di ballerina e che si trattasse di un'amante, e non una moglie, del re macedone. In ogni caso Filinna era di una bellezza sconvolgente, alla quale uno come Filippo non poteva resistere.

Gli storici moderni sono però orientati a considerare che le illazioni su Filina siano dovute ad una propaganda volta a screditarne il figlio Filippo III Arrideo, nel tentativo di evidenziare la sua illegittimità a sedere sul trono macedone. È invece probabile che si trattasse di una nobildonna tessala, come sembra evidenziare Ateneo, quando associa i matrimoni con Filinna e Nicesipoli all'alleanza con la Tessaglia.

Le fonti antiche non riportano altre notizie su Filinna, se non la probabile menzione di Plutarco che testimonia quanto Olimpiade, la moglie preferita da Filippo (almeno fino al matrimonio con Cleopatra Euridice), fosse gelosa della moglie tessala, anche se non sappiamo con certezza se lo storico di Cheronea si riferisse a Filinna (com'è più probabile, visto che aveva un figlio maschio, coetaneo di Alessandro e suo potenziale rivale nella successione al trono) o a Nicesipoli.

 

478630194_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.58819aa1c9aab4bfb985abadbab51bcb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apollonia
Supporter

Per quanto concerne le dramme dell'aquila di Alessandro Magno, mentre nella dramma di Larissa l’aquila sul fulmine è in piedi a sinistra con la testa rivolta a destra, in quelle di Alessandro il volatile è in piedi a destra con la testa rivolta a sinistra (Price 2, 7, 85, 96, 101).

Esemplare della dramma Price 101 (Triton VIII).

961482782_DrammaaquilaesemplareTritonVIIIok.jpg.ad0a919f57cb030d0731ef193e0d8aa9.jpg

KINGS of MACEDON. Alexander III. 336-323 BC. AR Drachm (4.24 gm, 2h). Amphipolis or Aigai mint. Lifetime issue struck under Antipater, circa 325-323 BC. Head of Herakles right, wearing lion's skin headdress / ALEXAN-DROU, eagle standing right, head left, on thunderbolt; horizontal caduceus in right field. Price 101 (this coin referenced); Troxell, Studies, Issue E9, 163; Müller -. Good VF, attractively toned, minor flan flaw on cheek, small die break on reverse. Extremely rare; five specimens noted by Troxell. ($1000)

Ex Hess-Leu (12 April 1962), lot 186.

Sale: Triton VIII, 10 January 2005, Lot: 156. Estimate $1000. Sold For $1500. 

 

Negli altri esemplari riportati dal Price l’aquila è a destra (Price 33, 60, 69, 74, 77, 87A, 95) o a sinistra (Price 40A, 52), con la testa rivolta sempre dalla stessa parte.

La mia dramma è una Price 33, con il caduceo come simbolo di controllo (Münzen & Medaillen 32).

1921761218_DrammaaquilamiaMunzen.jpg.9add9b0f74d09c1441f73d3038b04105.jpg

KINGS of MACEDON. Alexander III ‘the Great’. 336-323 BC. Drachm (Silver, 15mm, 3.954 g), Amphipolis, c. 336-323. Head of young Herakles in lion skin headdress to right. Rev. AΛEΞAN-ΔΡOΥ Eagle with closed wings standing right on thunderbolt; to right, caduceus to right. Price 33; Troxell, SMCA 31, 162 (Rv. stgl.). Rare. Slightly corroded surfaces. Very fine.

 

1311946442_Giovenalefirmaconingleseetedescook.jpg.06c7cf2904b5731b9689c512f33a5c6a.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×