Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
toratoratora

monete difficili

Risposte migliori

toratoratora

Salve a tutti, alcune monete come questa che posto pulendole, anche solo minimamente vengono ''distrutte'', molte monete dopo averle messe nella famosa acqua demineralizzata hanno perso insieme alla patina la zona superficiale e così sono rimaste illeggibili e anche più brutte da vedere. Posto un esempio di moneta in cui voi potreste darmi suggerimenti per la pulizia. 100graziè a tutti gli utenti che dedicano il loro tempo per aiutare senza alcun compenso ogni persona.

IMG_20180830_103306.thumb.jpg.4c23ee7d2b34a64b6100ab5117f4598c.jpg

IMG_20180830_103329.thumb.jpg.30f1add4f3b5fc352fbb3bd5b9d2b474.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mariov60

Scusami @toratoratora ma vedo solo ora la tua richiesta. Purtroppo la risposta è che non c'è una risposta unica alla tua domanda.

Prima di procedere alla pulizia di una moneta conviene sempre valutarne lo stato generale e cercare di comprendere quale sia la tecnica più appropriata. Spesso l'immersione in acqua distillata è il modo più comodo e meno invasivo per ammorbidire le incrostazioni superficiali ed ottenere risultati accettabili...tutto dipende dalla consistenza dello strato superficiale primitivo della moneta. Purtroppo spesso capita che le il legame fra le incrostazioni e il modellato superficiale sia più tenace rispetto al legame fra modellato e strati profondi della moneta; in questo caso l'immersione in acqua distillata può essere deleterio favorendo la delaminazione superficiale e la perdita del modellato alla prima sollecitazione fisica (spazzola o bisturi che sia)...con conseguente totale o parziale illeggibilità della moneta.

Il consiglio è quindi sempre quello di non avere fretta, di valutare la fattibilità dell'intervento saggiando piccolissime aree della moneta e, nel dubbio, astenersi. Una moneta sporca resterà forse pulibile per il futuro...una moneta rovinata lo è per sempre. Unica eccezione è la presenza del cancro del bronzo...in questo caso, per la conservazione della moneta è importante intervenire tempestivamente ed efficacemente.

Per arrivare alla moneta che hai proposto in discussione, penso che sia proprio il caso descritto sopra...se la tocchi salta tutto...sempre che ci sia qualcosa...

ciao

Mario

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

toratoratora
On 9/11/2018 at 5:47 PM, mariov60 said:

Scusami @toratoratora ma vedo solo ora la tua richiesta. Purtroppo la risposta è che non c'è una risposta unica alla tua domanda.

Prima di procedere alla pulizia di una moneta conviene sempre valutarne lo stato generale e cercare di comprendere quale sia la tecnica più appropriata. Spesso l'immersione in acqua distillata è il modo più comodo e meno invasivo per ammorbidire le incrostazioni superficiali ed ottenere risultati accettabili...tutto dipende dalla consistenza dello strato superficiale primitivo della moneta. Purtroppo spesso capita che le il legame fra le incrostazioni e il modellato superficiale sia più tenace rispetto al legame fra modellato e strati profondi della moneta; in questo caso l'immersione in acqua distillata può essere deleterio favorendo la delaminazione superficiale e la perdita del modellato alla prima sollecitazione fisica (spazzola o bisturi che sia)...con conseguente totale o parziale illeggibilità della moneta.

Il consiglio è quindi sempre quello di non avere fretta, di valutare la fattibilità dell'intervento saggiando piccolissime aree della moneta e, nel dubbio, astenersi. Una moneta sporca resterà forse pulibile per il futuro...una moneta rovinata lo è per sempre. Unica eccezione è la presenza del cancro del bronzo...in questo caso, per la conservazione della moneta è importante intervenire tempestivamente ed efficacemente.

Per arrivare alla moneta che hai proposto in discussione, penso che sia proprio il caso descritto sopra...se la tocchi salta tutto...sempre che ci sia qualcosa...

ciao

Mario

 

di nulla anzi sei stato l'unico che si è interessato a questa discussione. Pollice in alto per te.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Sono perfettamente, completamente d'accordo con quanto ha detto Mariov60.

Anche, in qualche rara occasione, ho agito esattamente all'opposto. Mi è capitato negli anni di rinvenire qualche dischetto eroso, sporco, con concrezioni di vario tipo, a mio avviso irrecuperabile.

Ritenendo di non giocarmi alcunché (se lo tenevo così, era solo un piccolo rottame illeggibile, pulendolo a fondo al massimo si sarebbe distrutto e - in entrambi i casi - era come di fatto non averlo), ho applicato la più drastica e rozza "terapia ad urto" : il dischetto in uno scodellino, coperto di sale fino e aceto di vino poi, ogni tanto, lo pulivo, strofinavo leggermente, e se del caso ripetevo il "trattamento"

Devo dire che non me ne sono mai pentito : in un caso il dischetto si rivelò una monetina anglo-indiana che ancora possiedo, un altro dischetto illeggibile, trovato in riva al mare, si disfece in piccoli rottami : era se non ricordo male un piccolo gettone da juke box.

Se si pensa di non avere nulla da perdere, a volte può anche prevalere   la Curiosità !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×