Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Baylon

2 Lire 1914 Quadriga Briosa

Risposte migliori

Baylon

Ciao a tutti, volevo condividere con voi il mio primo acquisto della stupenda monetazione di Vittorio Emanuele III°, richiedendo a chi volesse intervenire opinioni e/o considerazioni. Ho acquistato la moneta periziata qFDC con aggiunta della nota: "di eccellente qualità". Nel ringraziarvi anticipatamente, mi auguro che le foto possano essere soddisfacenti seppur scattate con lo smartphone. Non vi nascondo una certa emozione per essere entrato in possesso del mio primo tondello del Regno d'Italia...

1562743790_20180928_151221-11.thumb.jpg.c6603786a87217072d2dbc9ec594aa74.jpg 1285608909_20180928_151143-11.thumb.jpg.97cdec80b3159848e0377bbc56e27da0.jpg

P.S. Le righe presenti sul volto di VEIII sono sulla bustina e non sulla moneta.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giulira
Supporter

Molto bella complimenti, si vede che e' in alta conservazione, ma aspetto il pararere di chi sa fare la punta al decimo di grado di conservazione.

Modificato da giulira

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tonycamp1978

hai scelto bene.. complimenti.. la moneta è molto bella... la foto è un Po buia per apprezzarla al meglio..tuttavia si percepisce l'alta conservazione e di conseguenza il giudizio dato dal perito.

Modificato da tonycamp1978

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dux-sab

Rollero è abbastanza preciso nelle conservazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

El Chupacabra

Moneta in alta conservazione. Mi lascia un po' perplesso il muso del cavallo in primo piano che sembra appiattito, ma potrebbe essere l'effetto dato dalla bustina. Ottimo il bordo che, già in origine di seconda classe per debolezze di conio, si presenta qui sostanzialmente integro.

E' forse, la tipologia più bella della monetazione di V.E.III ed è possibile trovare tutte le 2 Lire (1914, 1915, 1916 e 1917) e le Lire (1915, 1916 e 1917) in alta conservazione dato l'alto tasso di tesaurizzazione che se ne fece all'epoca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Baylon

Purtroppo non riesco a fornirvi foto più decenti, causa la mancanza di luce ed attrezzatura opportuna, neppure modificando la luminosità al PC ottengo un buon risultato...

Vorrei fare una precisazione: non intendo assolutamente mettere in discussione l'operato del Sig. Rollero, le vostre considerazioni servono a me per fare un confronto con quello che hanno visto i miei occhi, ho poca esperienza in materia, capire quali sono i punti forza e quali quelli di debolezza di questa moneta. Ne ho viste diverse ( dal vivo ) e questa è quella che a me è piaciuta di più e sono felicissimo di averla acquistata. Ad esempio vedo che la capigliatura del Re è più debole sulla nuca, ma può darsi che mi sbagli. Colpevolmente non gli ho chiesto ( la moneta l'ho acquistata presso il suo negozio ) a cosa è dovuta le macchia nera sopra la I di Vittorio, come vedo il segnetto sotto la A di Calandra. Sono inoltre consapevole che esprimere pareri attraverso una foto non ottimale non è semplice.

Grazie ancora a chi vorrà intervenire e soprattutto per la vostra infinita pazienza. :hi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sirlad

Complimenti per l'ottimo esemplare @Baylon il tuo tondello è in altissima conservazione con un ottimo lustro, concordo in pieno con il giudizio del perito.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

santone

bella moneta

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Zenit
Supporter

Complimenti, bella moneta !!😀

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Baylon

Grazie a tutti per i vostri complimenti. Sono a richiedervi maggiori informazioni ed eventuali comportamenti da adottare in merito ai puntini neri che sono visibili nei campi al dritto, la macchia sopra la I di Vittorio e al rovescio la macchia tra l' 1 e il 4 della data 1914. A cosa sono dovute ? Grazie a chi vorrà intervenire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Marfir
Supporter

Intanto complimenti per la moneta, molto bella.

I punti neri sono residui di patina o sporco, perchè la moneta è stata lavata nell'apposito liquido per le monete, e non è venuto via tutto.

Io la lascerie così, anzi meglio sarebbe aprire la bustina e farla patinare in un bel vassoio di velluto.

Saluti Marfir

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tonycamp1978

i punti neri potrebbero essere anche impurità del metallo e anche se viene lavata potrebbero non andare via

Modificato da tonycamp1978

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Baylon

Di primo acchito avevo pensato alle impurità del metallo... non avendo nessuna necessità di rivenderla o sostituirla, vista l'ottima conservazione, penso che aprirò la perizia quando avrò trovato un vassoio per poterla far patinare, anche se devo pensare per benino come impostare questa mia nuova collezione. Per quanto riguarda la conservazione, andrò a cercarmi delle discussioni all'interno del forum che ne parlano, perché il problema maggiore è dato dall'umidità della zona in cui vivo ( abito vicino a un fiume ). All'occorrenza tornerò qui a chiedervi consigli nel caso necessiti di approfondimenti. Grazie a tutti. :hi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carledo49

Moneta stupenda ma....senz'anima così lavata. Denudala e lasciala riposare nel vassoio. Tra qualche decennio ti verrà così:

 

008.JPG

009.JPG

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Monetaio
Supporter

Caapita Carlo, quanto tempo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carledo49
1 ora fa, Monetaio dice:

Caapita Carlo, quanto tempo!

Carissimo, è veramente un gran piacere risentirti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cembruno5500
Supporter

Ciao Carlo, un vero piacere risentirti, a presto.

Per quanto riguarda la moneta concordo con il parere dell' amico Carlo

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Baylon
9 ore fa, carledo49 dice:

Moneta stupenda ma....senz'anima così lavata. Denudala e lasciala riposare nel vassoio. Tra qualche decennio ti verrà così:

 

008.JPG

009.JPG

Grazie per il complimento, e come non darti ragione sulla tua opinione.

Guardando la mia più e più volte, da un lato a me piace così, molto probabilmente perché sono abituato ai fior di conio in Euro che colleziono, ma dall'altro sento che gli manca qualcosa e devo dirti che mi stuzzica parecchio vederla "invecchiare" insieme a me. E' questione di apprendimento ed apertura mentale verso una monetazione che conosco poco.

Con calma e pazienza mi sto facendo una mia idea su cosa collezionare, ma per quanto riguarda la conservazione non ho ancora avuto modo di approfondire, sono come un "piccioccheddu seduto sul cucuzzolo della Sella del Diavolo" 😄.

L'unica cosa che conosco è che i vassoi in velluto sono la morte loro per far patinare l'argento, ma vanno bene anche per il rame ed il nichelio? Il floccato può andar bene lo stesso? Quali accorgimenti bisogna adottare per far patinare bene le monete, proteggendole dall'aggressività dell'umidità? Chiedo a te e a chi vorrà intervenire consigli preziosi su come agire, poiché è altamente probabile che mi comporti in questa direzione.

Buona Serata :hi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tonycamp1978
23 minuti fa, Baylon dice:

Grazie per il complimento, e come non darti ragione sulla tua opinione.

Guardando la mia più e più volte, da un lato a me piace così, molto probabilmente perché sono abituato ai fior di conio in Euro che colleziono, ma dall'altro sento che gli manca qualcosa e devo dirti che mi stuzzica parecchio vederla "invecchiare" insieme a me. E' questione di apprendimento ed apertura mentale verso una monetazione che conosco poco.

Con calma e pazienza mi sto facendo una mia idea su cosa collezionare, ma per quanto riguarda la conservazione non ho ancora avuto modo di approfondire, sono come un "piccioccheddu seduto sul cucuzzolo della Sella del Diavolo" 😄.

L'unica cosa che conosco è che i vassoi in velluto sono la morte loro per far patinare l'argento, ma vanno bene anche per il rame ed il nichelio? Il floccato può andar bene lo stesso? Quali accorgimenti bisogna adottare per far patinare bene le monete, proteggendole dall'aggressività dell'umidità? Chiedo a te e a chi vorrà intervenire consigli preziosi su come agire, poiché è altamente probabile che mi comporti in questa direzione.

Buona Serata :hi:

purtroppo sulle patine non si possono fare previsioni.. molto dipende dall'ambiente in cui si trovano. Ho notato per esperienza che monete fresche di lavaggio hanno un evoluzione di patina diversa rispetto a monete non lavate o già con una patina ben costruita e spessa. Avevo le mie monete in vassoi in floccato libere nei rispettivi riquadri.. il tutto chiuso in valigetta... alcune monete hanno patinato parecchio (quelle che erano lavate), altre (quelle  non lavate o già patinate) sono rimaste invariate. Sicuramente se vuoi una patina più delicata che si formi in maniera graduale, pur lasciandola libera nel vassoio... evita il contatto diretto con l'aria... tieni il tutto in un posto riservato possibilmente non umido.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tonycamp1978
18 minuti fa, tonycamp1978 dice:

purtroppo sulle patine non si possono fare previsioni.. molto dipende dall'ambiente in cui si trovano. Ho notato per esperienza che monete fresche di lavaggio hanno un evoluzione di patina diversa rispetto a monete non lavate o già con una patina ben costruita e spessa. Avevo le mie monete in vassoi in floccato libere nei rispettivi riquadri.. il tutto chiuso in valigetta... alcune monete hanno patinato parecchio (quelle che erano lavate), altre (quelle  non lavate o già patinate) sono rimaste invariate. Sicuramente se vuoi una patina più delicata che si formi in maniera graduale, pur lasciandola libera nel vassoio... evita il contatto diretto con l'aria... tieni il tutto in un posto riservato possibilmente non umido.

dimenticavo... a volte ci sono delle sorprese... da una moneta lavata ai primi accenni di patina può spuntare a sorpresa il bersaglio 😁.

k3lm5s.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Saturno
9 ore fa, Baylon dice:

Grazie per il complimento, e come non darti ragione sulla tua opinione.

Guardando la mia più e più volte, da un lato a me piace così, molto probabilmente perché sono abituato ai fior di conio in Euro che colleziono, ma dall'altro sento che gli manca qualcosa e devo dirti che mi stuzzica parecchio vederla "invecchiare" insieme a me. E' questione di apprendimento ed apertura mentale verso una monetazione che conosco poco.

Con calma e pazienza mi sto facendo una mia idea su cosa collezionare, ma per quanto riguarda la conservazione non ho ancora avuto modo di approfondire, sono come un "piccioccheddu seduto sul cucuzzolo della Sella del Diavolo" 😄.

L'unica cosa che conosco è che i vassoi in velluto sono la morte loro per far patinare l'argento, ma vanno bene anche per il rame ed il nichelio? Il floccato può andar bene lo stesso? Quali accorgimenti bisogna adottare per far patinare bene le monete, proteggendole dall'aggressività dell'umidità? Chiedo a te e a chi vorrà intervenire consigli preziosi su come agire, poiché è altamente probabile che mi comporti in questa direzione.

Buona Serata :hi:

Per combattere l'umidità ho comprato dei piccoli deumidificatori  a vaschetta in vendita al supermercato (0,99 €) e li ho posizionati dove tengo le monete. Devo dire che funzionano...

DEUMIDIFICATORE-VASCHETTA-ASSORBI-UMIDITA-CON-CRISTALLI-PROFUMAZIONE-LAVANDA-331576546569-500x505.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tonycamp1978

cmq l'umidità in casi rari può  anche creare qualcosa di unico e armonioso..però poi diventa una questione di gusti personali.. certo se hai in mano un fdc non è il caso di rischiare... questa era lavata e poi l'ambiente umido ha creato questo.. ora giace riposta in scatoletta.

2uz8ht4.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carledo49

Volendo, per preservare la moneta il più a lungo possibile, la si può chiudere nelle classiche capsule. Diciamo che se ha già una bella patina, questa progredisce poco o nulla, se hai una bella monetina in rame rosso, questo rimarrà inalterato per decenni. Se invece desideri patinare gradualmente le monete, sicuramente le devi lasciare riposare su un vassoio (floccato o velluto che sia). La valigetta naturalmente deve essere messa al riparo dall'umidità.

Con le capsule puoi apprezzare le monete, eventualmente toglierle se proprio le vuoi toccare. Sono economiche e non danneggiano le monete, anzi le proteggono da una eventualle caduta accidentale.

La moneta che ho postato è stata rinvenuta alla fine degli anni '90 avvolta in carta ed infilata in un fascio di vecchi documenti di mio nonno. Direi una delle monete dalla vera patina naturale.

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carledo49

@Baylon...esempi di capsule per patine da bloccare e rame da preservare.

Carlo

DSCN0697.JPG

DSCN0698.JPG

083.JPG

082.JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Baylon
28 minuti fa, carledo49 dice:

Volendo, per preservare la moneta il più a lungo possibile, la si può chiudere nelle classiche capsule. Diciamo che se ha già una bella patina, questa progredisce poco o nulla, se hai una bella monetina in rame rosso, questo rimarrà inalterato per decenni. Se invece desideri patinare gradualmente le monete, sicuramente le devi lasciare riposare su un vassoio (floccato o velluto che sia). La valigetta naturalmente deve essere messa al riparo dall'umidità.

Con le capsule puoi apprezzare le monete, eventualmente toglierle se proprio le vuoi toccare. Sono economiche e non danneggiano le monete, anzi le proteggono da una eventualle caduta accidentale.

La moneta che ho postato è stata rinvenuta alla fine degli anni '90 avvolta in carta ed infilata in un fascio di vecchi documenti di mio nonno. Direi una delle monete dalla vera patina naturale.

Carlo

La tua moneta è veramente bella, con una patina abbastanza uniforme e non eccessiva proprio come piace a me, ma a fronte di quanto detto qui ed in altre discussioni sono consapevole che con le monete "lavate" potrei non ottenerlo quel risultato, anche se quella a "bersaglio" mi sta simpatica.

Procederò con i buoni consigli che mi avete dato e se avrò la fortuna di ottenere un buon risultato, al suo raggiungimento la trasferirò in capsula.

Pasquale :hi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×