Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Matteo91

Curiosità...astronomica?

Risposte migliori

moneta66
Il 22/11/2018 alle 22:01, numa numa dice:

Grazie Legio

di meteoriti ne ho viste molte, alcune bellissime al museo di storia naturale di Washington - dove ho vissuto alcuni anni - e dove tra l’altro esiste un centro studi Bizantini tra i più famosi al mondo..... 

 

Il 23/11/2018 alle 07:38, Legio II Italica dice:

Salve @numa numa , non avevo ben compreso la tua richiesta di informazione .

Infatti hai ragione , in nessun Museo del mondo dedicato alle meteoriti esistono frammenti delle meteoriti storiche citate , quindi dobbiamo far fede alla tradizione storica......

Volevo farvi conoscere a questo proposito un altro fatto datato dai scienziati come storicamente avvenuto nel periodo della battaglia tra Costantino e Massenzio e che riguarda un meteorite.

Vi racconto la storia nei dettagli dall'inizio della scoperta in quanto la località è stata la mia vacanza estiva tri/quadrimestrale di quando era molto...giovane, essendo i miei nonni materni proprio del comune di competenza.

Una decina di anni fa circa, il comune venne direttamente contattato dalla NASA in quanto l'analisi di rilevazioni fatte da satelliti e sonde alla ricerca di crateri meteoritici o zone di impatto segnalava che nel comune esistevano una serie di crateri, di cui il principale con caratteristiche tali da poter essere candidato a cratere da impatto meteoritico. Le informazioni fornite dai diversi scienziati nella prima fase dei colloqui misero in evidenza che quel tipo di impatto....non sarebbe potuto passare inosservato. Chiesero quindi di cercare fonti storiche attendibili,da confrontare con con i dati tecnico-scientifici e verificare il tutto.

Le fonti storiche riportano che nel periodo della battaglia di Costantino contro Massenzio nel cielo fu osservato un fenomeno luminoso e rumoroso descritto come il passaggio di un corpo celeste, che risultati di laboratorio hanno datato come avvenuto tra il IV e V. sec.. La datazione certa non è stata attribbuita  perchè la Regione Abruzzo negò l'autorizzazione per lo scavo profondo oltre il limite delle acque del laghetto....di poche decine di metri.

Il laghetto si trova in un parco naturale...ma lo scavo, aggiungo io, non avrebbe provocato alcunchè......

Il cratere si trova nel comune di Secinaro, nella Piana del Sirente nel Parco Naturale Sirente Velino.

Cercando sul web....e anche alla NASA troverete tante info su questo fatto/fenomeno accaduto e su fantasiose ricostruzioni storiche (perchè alcune sono veramente fantasiose.....). 

A tale proposito la NASA in segno di gratitudine e riconoscimento per gli studi effettuati e per il valore scientifico della scoperta ha dedicato e chiamato con il nome di SECINARO un asteroide di nuova scoperta.

 Molto bello è anche il documentario del National Geographic sull'avvenimento.

In questo cratere e nei prossimali all'area NON si ritrovano i frammenti meteorici perchè per il tipo di impatto, cratere,  stratigrafia e altri dati scientifici..il meteorite era sicuramente di ghiaccio.

Dico era sicuramente di ghiaccio perchè ho discusso e parlato con il team tedesco....che ha effettuato gli studi in collaborazione con la NASA durante un convegno a Monaco di Baviera.

Secondo loro....certamente il cratere è da  impatto meteoritico...le strutture antropiche sono successive all'impatto e alla formazione del cratere.

@numma numma di molte osservazioni non ci sono frammenti o reperti meteorici perchè molti sono di ghiaccio....specialmente quelli più grandi. Quindi forse per questo non ci sono giunti reperti o frammenti di altri impatti avvistati.

Se cercate su youtube o sul web...o sul sito NASA : "Meteorite del Sirente, Meteorite di Secinaro,..." troverete anche tutte le descrizioni e i fatti storici del periodo costantiniano dell'accaduto....ma non troverete, ahimè, nessuna moneta coniata per l'occasione.

 

Modificato da moneta66

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica
2 ore fa, moneta66 dice:

 

Volevo farvi conoscere a questo proposito un altro fatto datato dai scienziati come storicamente avvenuto nel periodo della battaglia tra Costantino e Massenzio e che riguarda un meteorite.

Vi racconto la storia nei dettagli dall'inizio della scoperta in quanto la località è stata la mia vacanza estiva tri/quadrimestrale di quando era molto...giovane, essendo i miei nonni materni proprio del comune di competenza.

Una decina di anni fa circa, il comune venne direttamente contattato dalla NASA in quanto l'analisi di rilevazioni fatte da satelliti e sonde alla ricerca di crateri meteoritici o zone di impatto segnalava che nel comune esistevano una serie di crateri, di cui il principale con caratteristiche tali da poter essere candidato a cratere da impatto meteoritico. Le informazioni fornite dai diversi scienziati nella prima fase dei colloqui misero in evidenza che quel tipo di impatto....non sarebbe potuto passare inosservato. Chiesero quindi di cercare fonti storiche attendibili,da confrontare con con i dati tecnico-scientifici e verificare il tutto.

Le fonti storiche riportano che nel periodo della battaglia di Costantino contro Massenzio nel cielo fu osservato un fenomeno luminoso e rumoroso descritto come il passaggio di un corpo celeste, che risultati di laboratorio hanno datato come avvenuto tra il IV e V. sec.. La datazione certa non è stata attribbuita  perchè la Regione Abruzzo negò l'autorizzazione per lo scavo profondo oltre il limite delle acque del laghetto....di poche decine di metri.

Il laghetto si trova in un parco naturale...ma lo scavo, aggiungo io, non avrebbe provocato alcunchè......

Il cratere si trova nel comune di Secinaro, nella Piana del Sirente nel Parco Naturale Sirente Velino.

Cercando sul web....e anche alla NASA troverete tante info su questo fatto/fenomeno accaduto e su fantasiose ricostruzioni storiche (perchè alcune sono veramente fantasiose.....). 

A tale proposito la NASA in segno di gratitudine e riconoscimento per gli studi effettuati e per il valore scientifico della scoperta ha dedicato e chiamato con il nome di SECINARO un asteroide di nuova scoperta.

 Molto bello è anche il documentario del National Geographic sull'avvenimento.

In questo cratere e nei prossimali all'area NON si ritrovano i frammenti meteorici perchè per il tipo di impatto, cratere,  stratigrafia e altri dati scientifici..il meteorite era sicuramente di ghiaccio.

Dico era sicuramente di ghiaccio perchè ho discusso e parlato con il team tedesco....che ha effettuato gli studi in collaborazione con la NASA durante un convegno a Monaco di Baviera.

Secondo loro....certamente il cratere è da  impatto meteoritico...le strutture antropiche sono successive all'impatto e alla formazione del cratere.

@numma numma di molte osservazioni non ci sono frammenti o reperti meteorici perchè molti sono di ghiaccio....specialmente quelli più grandi. Quindi forse per questo non ci sono giunti reperti o frammenti di altri impatti avvistati.

Se cercate su youtube o sul web...o sul sito NASA : "Meteorite del Sirente, Meteorite di Secinaro,..." troverete anche tutte le descrizioni e i fatti storici del periodo costantiniano dell'accaduto....ma non troverete, ahimè, nessuna moneta coniata per l'occasione.

 

Conosco il "cratere" del Silente non esiste nessuna prova scientifica e materiale che sia di natura meteoritica , e' dovuto solo a carsismo locale , inoltre anche se per ipotesi fosse di natura meteoritica non puo' in nessun modo collegarsi alla visione di Costantino non essendoci campioni di meteoriti atti ad essere datati al periodo della caduta ; scusami @moneta66 ma non esistono meteoriti di "ghiaccio" , le meteoriti di roccia o ferrosi provengono dalla fascia degli asteroidi tra Marte e Giove , i blocchi di ghiaccio che normalmente sono della grandezza di un pallone non possono chiamarsi "meteoriti" perché sono oggetti terrestri che si formano negli strati alti della nostra atmosfera . 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

moneta66
2 ore fa, Legio II Italica dice:

Conosco il "cratere" del Silente non esiste nessuna prova scientifica e materiale che sia di natura meteoritica , 

Concordo sul fatto che non esistono prove storiche dirette da parte dell'impero romano del collegamento tra evento meteoritico e battaglia di Costantino.

Per quanto riguarda il cratere del Sirente è la NASA, insieme ad altri organismi scientifici che hanno studiato il fenomeno e che sostengono la tesi del meteorite o di un oggetto di provenienza spaziale composto prevalentemente di ghiaccio. Forse non si chiama meteorite...magari meteoroide ma non ne sarei cosi sicuro.  Esistono nel mondo crateri da oggetti spaziali dove non si rileva il Fe-Ni se non in minima traccia, e l'esplosione di Tunguska è oramai accertato fu provocata da un meteorite.....grande come una automobile.....di ghiaccio. In questo tipo di fenomeni non si ritrovano, se non in minime tracce le leghe metaliche dello spazio siderale, tra cui quella Fe-Ni, o altri composti della serie "magnetica". Nel cratere del Sirente queste leghe metalliche sono state trovate in bassa concentrazione, ma l'analisi degli strati compressi di terreno intorno al centro del laghetto hanno permesso una datazione della formazione depressiva intorno al VI/V sec. DC. Era necessario fare una carota più profonda per determinare il valore del C14 per un confronto definitivo, ma come scritto nel post la Regione Abruzzo non ha concesso l'autorizzazione. Conosco da dove vengono gli asteroidi, la loro composizione chimica media e so con certezza che alcuni di essi sono agglomerati di ghiaccio con residui di rocce e pulviscolo. Il fatto che ci sia del ghiaccio è una degli aspetti più studiato dagli astrofisici, (acqua...vita) e come hai scritto tu molti (ma non tutti) provengono dalla fascia degli asteroidi. Asteroidi e non meteoriti.

Un oggetto che si forma negli strati alti dell'atmosfera non ha energia cinetica sufficiente per ...disintegrare foreste o provocare cavità nel terreno di decine di metri. Considera che il meteorite caduto in Russia qualche anno fa, con video diffusi in tutto il mondo effettuati casualmente dai cittadini pur essendo di materiale metallico tipico delle meteoriti non è penetrato nel terreno che di pochi decimetri e i diversi pezzi si sono sparsi nel raggio di chilometri. Il frammento più grande ha provocato un piccolo cratere ed intorno c'erano tutta una serie di altri piccoli crateri....come la tipologia di quello del Sirente.

Nel cratere del Sirente, l'avvallamento regolare con rientranza del terreno e la circolarità..,  tutta una serie di strati topogeologici sono a favore del fatto che....molto probabilmente non lo hanno fatto gli uomini.

Puoi farti un'idea di questo tipo di oggetti stellari con Tunguska (ghiaccio) e il meteorite dell'Arizona (Ferro Nichel) per comprendere di cosa stiamo parlando...e la fine del poverino che cercava il meteorite di ferro dell'Arizona per ricavarne un guadagno.

E comunque alla fine..niente moneta del meteorite !

Bellissimo posto la piana del Sirente ed il suo massiccio.

Io concordo con i dati degli organismi scientifici, ho avuto modo di confrontarmi con loro e di confutare tutte le loro diverse tesi, i rilievi ed i dati sono a favore per un  "cratere da impatto da oggetto spaziale o siderale", chiaramente sono solo  ipotesi per il momento ma avallate da analisi di dati scientifici e rilievi fatte da organismi di tutto rispetto....

Metoriti DEF.pdf

Modificato da moneta66
Niente moneta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
Supporter
Il 23/11/2018 alle 07:38, Legio II Italica dice:

Salve @numa numa , non avevo ben compreso la tua richiesta di informazione .

Infatti hai ragione , in nessun Museo del mondo dedicato alle meteoriti esistono frammenti delle meteoriti storiche citate , quindi dobbiamo far fede alla tradizione storica ; se ricordo bene la piu' antica meteorite storica caduta e tutt' ora conservata , e' quella di Ensisheim , Alsazia , caduta nel 1492 ; e' da allora conservata nel Museo di Ensisheim , il cinquecentesco Musée de la Régence .

Anche una terza meteorite storica caduta in Italia , in Lucania nel 56 a.C. , non ha alcun reperto conservato ; questa caduta riportata anche da Plinio , sembra essere raffigurata in due vasi trovati presso Melfi e conservati nel Museo cittadino , anche se la datazione dei vasi sembra essere antecedente alla caduta , Il Museo Archeologico Nazionale del Melfese , nei quali vasi sono disegnate stelle , sole , luna , fulmini ( esplosione in aria ) e traiettoria , di qualcosa che pare cadere dal cielo . 

In foto i due vasi citati e la meteorite di Ensisheim

VASO DI MELFI.b.jpg

VASO DI MELFI.jpg

Meteorite di Ensisheim.jpg

grazie  Legio

Molto interessante. Come pensavo ie pietre meteoritiche venerate in antichità sembrano scomparse ( eccetto appunto quella della Ka’aba a La Mecca venerata tuttora. 

Chissa’  dove  saranno conservate le sltre forse in qualche luogo segreto da sette che si tramandano  il segreto nei secoli 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @moneta66 , scusami ma sono uno studioso di questa materia , pero' sarebbe troppo lungo essere completi nella descrizione , in breve , Tunguska al 99% fu provocata da una Cometa esplosa in aria e le Comete come ha dimostrato la sonda Rosetta sono composte principalmente da roccia , ghiaccio che poi sublima nell' avvicinamento al Sole ed altre sostanze di natura organica ; poi la datazione al Carbonio14 non si usa per datare le pietre di roccia o metallo perché questo metodo si usa per oggetti recenti compresi tra migliaia o qualche decina di migliaia di anni , circa 50.000 , quindi si usa per parti vegetali ed organiche : ossa , indumenti , ecc. ; mentre per datare le rocce in generale viene usato il metodo del decadimento radioattivo calcolato in periodi di milioni o miliardi di anni a secondo degli isotopi minerali impiegati . 

Ma ora mi fermo qui perché stiamo andando troppo fuori argomento .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

moneta66

...Piccola precisazione la datazione al C14 è stata fatta sui residui organici...io non studio più da anni.....ma sono cose che conosco.👍 Concordo....too much OT

Grazie veramente per avermi fatto conoscere tutti questi aspetti storici sulle stelle e meteoriti e monete chiaramente.

Modificato da moneta66
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gennydbmoney

Buonasera a tutti, posto le immagini di tre monete, la prima di eliogabalo con al rovescio carro che trasporta una pietra sacra... 

Screenshot_20181209_170347.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gennydbmoney

La seconda e la terza sono di Traiano con al rovescio tempio con all'interno pietra sacra... 

Screenshot_20181209_170247.jpg

Screenshot_20181209_170309.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×