Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
macs

TUTORIAL: come tratto e conservo le mie monete

Recommended Posts

macs

Ciao a tutti, dopo aver letto e vagliato varie discussioni in merito, apro questa ulteriore come una sorta di riepilogo riguardo il trattamento e la conservazione delle monete.

E’ doveroso, prima di tutto, ringraziare tutti gli utenti del forum che con le loro informazioni e consigli mi hanno dato modo, dopo varie prove ed esperimenti di mettere a punto il MIO metodo che ritengo assolutamente efficace ed innocuo per le monete stesse; di seguito il  tutorial con relative immagini esplicative:

Prendiamo una moneta FDC ma inserita in busta di plastica, sappiamo che a lungo andare il contatto con la plastica stessa intacca la superficie della moneta causandone, quantomeno l’opacizzazione, se non peggio. Questa la situazione iniziale:

20190120_162830.jpg.6be596453eeb22d07900814579aedc09.jpg20190120_162905.jpg.33e243fb32881b01202094ac5b5375e6.jpg

Procedimento passo-passo:

Durante tutto il processo evitare di toccare la moneta con le mani nude indossando sempre guanti adeguati in plastica/gomma o cotone a seconda della fase in corso.

In questo caso occorre togliere la moneta dal folder, con le Vaticane è un’operazione semplice e reversibile, basta spingere delicatamente in senso perpendicolare alla superficie:

20190120_162939.jpg.5b44259f1fdf3d6b0fcb1869ed5fe560.jpg20190120_162945.jpg.b40e2dfa9f929cf28244dd047423877f.jpg

1- bagnare la moneta sotto acqua corrente:

20190120_163020.jpg.5d941bdd5124e99f8d61b3506178a1d8.jpg

2- Porre sulla monete una goccia di sapone neutro per mani su entrambe le facce:

20190120_163031.jpg.7ad13c8e7dc942c88fc690844e6d5a07.jpg

3- Con le sole mani stendere e sfregare il sapone esercitando una certa pressione su tutta la superficie di entrambe le facce della moneta:

20190120_163110.jpg.8311a32d699bdf4a783bb64760977922.jpg

4- Risciacquare con acqua calda sfregando con le dita ed accertandosi di avere eliminato tutto il sapone:

20190120_163136.jpg.8259eb2231852ce173886e9f1ea14a02.jpg

5- Asciugare TAMPONANDO, senza sfregare, con panno carta, a questo punto si vede già una notevole differenza:

20190120_163241.jpg.4e7c4bfadbf804bac2d7031169857150.jpg20190120_163316.jpg.2d7423c7006bef789e62da130ae01fe2.jpg

6- Con un adeguato panno in microfibra (io utilizzo uno di quelli appositi per gli obiettivi di macchine fotografiche reflex), lucidare delicatamente la moneta, et voilà! Il risultato finale:

20190120_163425.jpg.6cc37f465160272951b5dfda6550312b.jpg20190120_163441.jpg.b3dc72ff500c2e28fbc4ec154923cca6.jpg20190120_163614.jpg.97c4467b6458c0785b26d1ca2692f697.jpg

7- Riposizionare la moneta nel folder o riporla in una capsula:

20190120_163732.jpg.94d6c0e3444df044b0ee63ccd095d1d0.jpg20190120_163809.jpg.6f1130648cb86c5cd1deb1f6598d37e3.jpg

8- E per finire un bel prima e dopo:

20190120_162905.jpg.33e243fb32881b01202094ac5b5375e6.jpg20190120_163711.jpg.b38380583db4a47f29c5cb9ad3845c82.jpg

 

ADDENDUM riguardo le impronte digitali:

Leggo che molti sono contrari alla pulitura delle monete e soprattutto evitano di toccarle con le mani nude, giustissimo, dal momento che uno dei più grossi nemici del metallo di cui sono fatte le monete è proprio il sebo secreto naturalmente dal nostro corpo! Ma, c'è un ma…..siete proprio sicuri che prima di voi nessuno nessuno si sia permesso di toccare la vostra moneta con le mani?? A titolo di esempio vi allego la sorpresa che mi sono ritrovato nel folder (sigillato!) di San Marino 2009…..

20190120_232454.jpg.a83ac0b44d391eaf7706f94d0e674e9f.jpg20190120_232631.jpg.229fbe2c1133d98a783e3e53e65b3874.jpg

….appunto! il procedimento che utilizzo serve proprio per togliere eventuali residui lasciati da chiunque prima di me abbia maneggiato la moneta perché, ricordatevi, le impronte non sempre sono visibili immediatamente ma col tempo si ripropongono…..

Ovviamente non voglio convincere nessuno di nulla, ho solamente voluto condividere il mio metodo, magari qualcuno ne trarrà informazioni utili, se ha avuto la pazienza di leggere fin qui.

Grazie per l’attenzione!

PS, per chi proprio la vuole sapere tutta, una volta incapsulate, le mie monete finiscono nelle taschine dei miei album con intercalari esplicativi delle singole monete. Fortunatamente ho trovato delle capsule che, seppur un po’ strette, riescono ad entrare nelle taschine dei fogli che avevo già, mi hanno evitato così di dover cambiare tutto l’album per inserire i fogli appositi ENCAP e rifare tutti gli intercalari!

20190120_162620.jpg.acaec7339c6c0e53a2910f049581423a.jpg20190120_162714.jpg.be4fde8c8ddd08cd43e8324b7199e7ac.jpg

 

  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

pato19

Ad un primo esame visivo delle foto da te postate già dalla prima immagine noto delle incongruenze:

inanzitutto le lettere MMVII-2007 stampate sul folder sono leggermente diverse nelle due immagini,cosa che si nota ancora di più nel

punto n°8,per non parlare poi dell'immagine del Papa che nella prima risulta omogenea e rispondente all'originale mentre nella seconda mi sembra di vedere completamente un'altra persona.

Come mai? E' una mia impressione o qualcun altro vede quello che vedo io?

Basta vedere nella seconda immagine del punto 8 la diversità di grandezza delle stelle....

 

Edited by pato19

Share this post


Link to post
Share on other sites

pato19

Ma lo vedi che nel punto 8 nell'immagine a destra  la differenza di dimensione tra la stella alle ore 6 e la stella alle ore 10?

Ti sembra normale?

Share this post


Link to post
Share on other sites

perone93

Secondo me è assolutamente la stessa moneta: messa semplicemente a confronto tra prima e dopo.

A mio avviso non c'è niente di anomalo..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Baylon
Supporter

Bisognerebbe ricordare che angolazione e luce diversa possono cambiare totalmente l'aspetto della moneta... ma il semplice quesito che pongo a @macs è questo: ti è mai capitato, dopo aver pulito una moneta ( con tutte le precauzioni dovute ) che a distanza di tempo ripresentasse lo stesso problema?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Papillon

Scusate ma vi state soffermando su elementi, che veri o falsi che siano..., rivestono un'importanza a mio avviso marginale!

 La questione è un'altra: l'utente ha esplicitato un "tutorial" che,  per quanto mi concerne, non condivido in nulla, e che pertanto,  sempre secondo me,  potrebbe essere fuorviante per i neofiti che ci leggono...!

Le fdc non vanno pulite con acqua  ( tra l'altro quella di rubinetto è da evitare assolutamente ) e sapone, siano essi prodotti di uso comune o professionali..., per due fondamentali motivi: 1) perché toglieresti quella piacevole patina che si forma nel corso degli anni e in modo pressoché uniforme; e su una fdc vi assicuro che è stupenda,  ossia porta con sé ciò che è l'essenza della numismatica; 2) perché i risultati ottenuti, circa il lustro di conio..., avranno una durata limitata e il danno arrecatole sarà duplice: oltre ad averla deprivata della patina diventerà progressivamente scura e ruvida al tatto...

Personalmente applicherei in parte il tutorial solo per le monete con le impronte, tanto ormai il danno è stato già fatto..., ma non ne sono tuttavia ampiamente convinto. E infatti alcune mie monete ho preferito tenerle con il ricordino..., invece che lavarle... L'esperienza insegna....

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alex-Vee
9 ore fa, Papillon dice:

Scusate ma vi state soffermando su elementi, che veri o falsi che siano..., rivestono un'importanza a mio avviso marginale!

 La questione è un'altra: l'utente ha esplicitato un "tutorial" che,  per quanto mi concerne, non condivido in nulla, e che pertanto,  sempre secondo me,  potrebbe essere fuorviante per i neofiti che ci leggono...!

Le fdc non vanno pulite con acqua  ( tra l'altro quella di rubinetto è da evitare assolutamente ) e sapone, siano essi prodotti di uso comune o professionali..., per due fondamentali motivi: 1) perché toglieresti quella piacevole patina che si forma nel corso degli anni e in modo pressoché uniforme; e su una fdc vi assicuro che è stupenda,  ossia porta con sé ciò che è l'essenza della numismatica; 2) perché i risultati ottenuti, circa il lustro di conio..., avranno una durata limitata e il danno arrecatole sarà duplice: oltre ad averla deprivata della patina diventerà progressivamente scura e ruvida al tatto...

Personalmente applicherei in parte il tutorial solo per le monete con le impronte, tanto ormai il danno è stato già fatto..., ma non ne sono tuttavia ampiamente convinto. E infatti alcune mie monete ho preferito tenerle con il ricordino..., invece che lavarle... L'esperienza insegna....

Ciao! Concordo pienamente con questa tua riflessione, le monete non andrebbero mai pulite! Al massimo condivido il punto del tutorial dove viene utilizzato un panno morbido senza sfregare con forza. Il fatto è che in passato ho fatto delle prove come le tue su monete da 2€ di valore nullo provenienti dalla circolazione. Acqua calda , sapone neuro, asciugatura a tampone e poste nelle capsule in plastica e nell'album a taschine della Masterphil. Dopo tot anni in tutte queste monete si era formato un terribile alone con riflessi di colore verde e nero nella fessura tra il tondello interno e quello esterno, aloni completamente irremovibili. Probabilmente durante il lavaggio era penetrata acqua e sapone all'interno delle due parti e con il tempo ciò ha provocato ossidazione. Ho fatto questa prova per curiosità circa 7 anni fà e solo l'anno scorso ho notato il problema. 

Un grande saluto a tutti! 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

TIBERIVS

Mah che dire.......  alle assurdità maniacali non c'è mai fine, capirei una "piluzia" di una moneta  prelevata dalla circolazione, ma eseguire  un simile trattamento (poi a che pro?) su una moneta FDC tolta dal folder originale !?!?!?!

saluti

TIBERIVS

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

vimi14

tutte le monete che ho tentato di lavare e sono tante (per fortuna di poco valore ho fatto delle prove) le ho rovinate. Ne deduco che le monete non si lavano. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alex-Vee
1 ora fa, vimi14 dice:

tutte le monete che ho tentato di lavare e sono tante (per fortuna di poco valore ho fatto delle prove) le ho rovinate. Ne deduco che le monete non si lavano. 

Esattamente!!! Come si dice le monete non vanno mai mai pulite! In particolare le euro che sono prodotte con una lega di BASSISSIMA qualità. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

macs

Beh, un po di opinioni le ho raccolte e vi ringrazio, specifico che la moneta delle foto è proprio la stessa, probabilmente la bassissima definizione per rimanere nel limite dei kb e la differente luce la fanno sembrare un'altra, sinceramente non ci avevo fatto caso.

L'ho già detto e lo ribadisco, questo è quanto faccio io, non è una verità assoluta, ognuno si gestisce le proprie monete come meglio crede! Anche perchè parliamo pur sempre di una vile moneta in euro di infimo materiale che probabilmente si autodistruggerà nel giro di qualche lustro anche se conservata in camera bianca ma, a me, proprio perchè si tratta di monete nuove piace vederle belle lucenti, un po' come qualsiasi altro oggetto di metallo appena comprato, cerco sempre di conservarlo il più a lungo possibile pari al nuovo e, fino ad ora quelle "trattate" non hanno avuto alcuna variazione, al contrario mi ha infastidito molto la ditata che mi sono ritrovato nella S. Marino 2009! Cosa volete, ognuno ha le sue piccole manie.....già il fatto di pagare di più un oggetto che sappiamo valere 2 EURO ci rende tutti un po' pazzi, ma questa è la passione che ci piace!

Se si parlasse di monete storiche o in qualche modo pregiate, non mi sarei nemmeno infilato nel discorso, dal momento che non le conosco e non me ne intendo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Baylon
Supporter
1 ora fa, macs dice:

Beh, un po di opinioni le ho raccolte e vi ringrazio, specifico che la moneta delle foto è proprio la stessa, probabilmente la bassissima definizione per rimanere nel limite dei kb e la differente luce la fanno sembrare un'altra, sinceramente non ci avevo fatto caso.

L'ho già detto e lo ribadisco, questo è quanto faccio io, non è una verità assoluta, ognuno si gestisce le proprie monete come meglio crede! Anche perchè parliamo pur sempre di una vile moneta in euro di infimo materiale che probabilmente si autodistruggerà nel giro di qualche lustro anche se conservata in camera bianca ma, a me, proprio perchè si tratta di monete nuove piace vederle belle lucenti, un po' come qualsiasi altro oggetto di metallo appena comprato, cerco sempre di conservarlo il più a lungo possibile pari al nuovo e, fino ad ora quelle "trattate" non hanno avuto alcuna variazione, al contrario mi ha infastidito molto la ditata che mi sono ritrovato nella S. Marino 2009! Cosa volete, ognuno ha le sue piccole manie.....già il fatto di pagare di più un oggetto che sappiamo valere 2 EURO ci rende tutti un po' pazzi, ma questa è la passione che ci piace!

Se si parlasse di monete storiche o in qualche modo pregiate, non mi sarei nemmeno infilato nel discorso, dal momento che non le conosco e non me ne intendo.

La domanda che ti feci ad inizio discussione avrebbe dovuto almeno accenderti un campanellino d'allarme. Premesso che hai scritto molto consapevolmente il post di apertura e non intendo apporvi alcuna critica, mi preme farti notare che a forza di lustrare le monete, poiché questo problema ti si ripresenterà prima o poi, la moneta perderà il suo valore ( e la Vaticano del 2007 non costa poco ). Ok, il materiale di cui sono fatte è proprio scadente, è vero che saremo anche dei pazzi, ma così a me sembra che il denaro si sperperi al vento. Piuttosto cerca il più possibile di evitare che si formino le ossidazioni, visto che ti piace vederle sempre nuove. In ultimo ricorda bene questa cosa: una moneta, dal momento in cui viene emessa, entra a far parte della Storia e di conseguenza acquisisce pari dignità e valore storico delle sue antenate.

Buona Serata. :hi: 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alex-Vee
21 ore fa, Baylon dice:

La domanda che ti feci ad inizio discussione avrebbe dovuto almeno accenderti un campanellino d'allarme. Premesso che hai scritto molto consapevolmente il post di apertura e non intendo apporvi alcuna critica, mi preme farti notare che a forza di lustrare le monete, poiché questo problema ti si ripresenterà prima o poi, la moneta perderà il suo valore ( e la Vaticano del 2007 non costa poco ). Ok, il materiale di cui sono fatte è proprio scadente, è vero che saremo anche dei pazzi, ma così a me sembra che il denaro si sperperi al vento. Piuttosto cerca il più possibile di evitare che si formino le ossidazioni, visto che ti piace vederle sempre nuove. In ultimo ricorda bene questa cosa: una moneta, dal momento in cui viene emessa, entra a far parte della Storia e di conseguenza acquisisce pari dignità e valore storico delle sue antenate.

Buona Serata. :hi: 

Condivido ogni singola parola! Ben detto 👍

Un grande saluto a tutti quanti 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

unconditional
Il 23/1/2019 alle 22:49, macs dice:

Ciao a tutti, dopo aver letto e vagliato varie discussioni in merito, apro questa ulteriore come una sorta di riepilogo riguardo il trattamento e la conservazione delle monete.

Ciao Macs, essendo un tema caro ad entrambi se desideri posso parlarti del mio metodo, magari scrivimi così evitiamo di suscitare ulteriori scandali. 👋

Share this post


Link to post
Share on other sites

macs

Volentieri, ma perchè farlo in privato? Fino a prova contraria siamo in libertà di espressione e di scelta, oltre che su un forum nato, appunto, per condividere esperienze...son tutto orecchi, anzi occhi!😳

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alex-Vee
19 ore fa, macs dice:

Volentieri, ma perchè farlo in privato? Fino a prova contraria siamo in libertà di espressione e di scelta, oltre che su un forum nato, appunto, per condividere esperienze...son tutto orecchi, anzi occhi!😳

Sono d'accordo! Che scandalo dovrebbe esserci, alla fine condividiamo idee e opinioni. Poi ognuno trae le proprie conclusione e magari con l'occasione ci si aiuta a non commettere ulteriori errori... 

Un grande saluto 

Edited by Alex-Vee

Share this post


Link to post
Share on other sites

unconditional

Vorrei intanto chiarire che, dopo esperimenti vari, esperienze e tempo, sono un sostenitore della filosofia secondo la quale lo stato originale delle monete non sia in alcun modo da alterare. Adoro il "lustro". Sono arrivato al metodo attuale dopo innumerevoli tentativi, dopo una frenetica ricerca del sistema ideale, tenendo sempre ben presente il risultato da ottenere.

Ma... lo applico soltanto quando serve. Quando ottengo una moneta in perfetto stato, nessun metodo. Capsula e vassoio in floccato.

A tal proposito, per parlare della motivazione di tutto ciò, vorrei proporvi uno spunto di riflessione.

Da quando ho cominciato a collezionare ad oggi, non ho purtroppo interagito con alcun venditore che mi desse le monete estraendole dalla capsula e accompagnandole con dei guanti appositi. E sapete di cosa sto parlando.

Bene, non c'è motivo quindi di tenere sulle monete lo strato innaturale generato dalla plastica dei raccoglitori o dagli oblò.

PS. @Alex-Vee: ho avuto modo in passato di utilizzare un raccoglitore della marca da te citata. Un giorno mi accorsi di colori piuttosto "strani". Fu la scintilla che mi fece passare al metodo di conservazione che uso attualmente.

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

macs
12 ore fa, unconditional dice:

Vorrei intanto chiarire che, dopo esperimenti vari, esperienze e tempo, sono un sostenitore della filosofia secondo la quale lo stato originale delle monete non sia in alcun modo da alterare. Adoro il "lustro". Sono arrivato al metodo attuale dopo innumerevoli tentativi, dopo una frenetica ricerca del sistema ideale, tenendo sempre ben presente il risultato da ottenere

Bene, ma ce lo dici o no questo metodo?

Cita

Da quando ho cominciato a collezionare ad oggi, non ho purtroppo interagito con alcun venditore che mi desse le monete estraendole dalla capsula e accompagnandole con dei guanti appositi. E sapete di cosa sto parlando.

Esatto, è quello che, in altre parole, ho indicato anche io nel post originale.

Cita

 

Bene, non c'è motivo quindi di tenere sulle monete lo strato innaturale generato dalla plastica dei raccoglitori o dagli oblò.

 

Idem, anch'io ho voluto rimuovere la patina suddetta ed ho cominciato a trattare le monete, purtroppo anche le Vaticane sono conservate in plastica ma mi disturba non poco toglierle dal folder originale, per cui credo che rinnoverò il trattamento ogni tot di anni, quando la patina si riformerà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

b8b8

Buongiorno, se si leggono i  commenti su questo forum, scritti da persone di tutte le età, interessi numismatici e gusti , il 98% dice di non pulire , non lavare, non strofinare le monete.

Il 2%  sperimenta, per poi spesso pentirsene.

Da un numismatico, una volta , facendo notare delle impronte digitali su un 2€ FDC , lo ripulì con sapone e acqua senza battere ciglio.

Oggi la stessa moneta è a striature marroni viola grigie.....:hi:

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alex-Vee
Il 31/1/2019 alle 01:19, unconditional dice:

Vorrei intanto chiarire che, dopo esperimenti vari, esperienze e tempo, sono un sostenitore della filosofia secondo la quale lo stato originale delle monete non sia in alcun modo da alterare. Adoro il "lustro". Sono arrivato al metodo attuale dopo innumerevoli tentativi, dopo una frenetica ricerca del sistema ideale, tenendo sempre ben presente il risultato da ottenere.

Ma... lo applico soltanto quando serve. Quando ottengo una moneta in perfetto stato, nessun metodo. Capsula e vassoio in floccato.

A tal proposito, per parlare della motivazione di tutto ciò, vorrei proporvi uno spunto di riflessione.

Da quando ho cominciato a collezionare ad oggi, non ho purtroppo interagito con alcun venditore che mi desse le monete estraendole dalla capsula e accompagnandole con dei guanti appositi. E sapete di cosa sto parlando.

Bene, non c'è motivo quindi di tenere sulle monete lo strato innaturale generato dalla plastica dei raccoglitori o dagli oblò.

PS. @Alex-Vee: ho avuto modo in passato di utilizzare un raccoglitore della marca da te citata. Un giorno mi accorsi di colori piuttosto "strani". Fu la scintilla che mi fece passare al metodo di conservazione che uso attualmente.

Saluti

Purtroppo il problema degli album a taschine di plastica, come gli oblò in carta da pinzare con la cucitrice, hanno il problema che lasciano passare l'aria, aria responsabile della perdita della lucentezza delle nostre amate monete in euro. 

Un saluto a tutti 

Share this post


Link to post
Share on other sites

miza
3 ore fa, Alex-Vee dice:

Purtroppo il problema degli album a taschine di plastica, come gli oblò in carta da pinzare con la cucitrice, hanno il problema che lasciano passare l'aria, aria responsabile della perdita della lucentezza delle nostre amate monete in euro. 

Un saluto a tutti 

Per evitare il problema dell'aria, utilizzo oblo adesivi. Sigillano molto bene ma alcune volte mi chiedo se con il tempo gli acidi della colla utilizzata possono rovinare in qualche modo la moneta.  (Li utilizzo solo da pochi annie per il momento sono soddisfatto) 

Vorrei inoltre aggiungere che  per evitare sgradevoli sorprese gli oblo dovrebbero essere sostituiti ogni 10 anni circa. Sostituendoli si evita che la plastica dell'oblo rovini i rilievi più alti della moneta.

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alex-Vee
11 minuti fa, miza dice:

Per evitare il problema dell'aria, utilizzo oblo adesivi. Sigillano molto bene ma alcune volte mi chiedo se con il tempo gli acidi della colla utilizzata possono rovinare in qualche modo la moneta.  (Li utilizzo solo da pochi annie per il momento sono soddisfatto) 

Vorrei inoltre aggiungere che  per evitare sgradevoli sorprese gli oblo dovrebbero essere sostituiti ogni 10 anni circa. Sostituendoli si evita che la plastica dell'oblo rovini i rilievi più alti della moneta.

Saluti

Ciao, mi sono posto la stessa domanda riguardo gli oblò adesivi. Sicuramente proteggono molto bene dall'aria creando una efficace barriera, ma in effetti all'interno la sostanza adesiva potrebbe creare delle esalazioni dannose per la moneta. 

Purtroppo la delicatezza delle euro monete è davvero un tallone d'Achille per noi collezionisti, chissà cosa ne sarà delle nostre collezioni in futuro. Personalmente collezionando euro da moltissimi anni noto i primi cedimenti in alcune serie divisionali sigillate, dove si nota la perdita del sottovuoto o una opacizzazione della plastica (seppur leggera). Ho notato questi difetti in alcune serie della Grecia e Spagna ad esempio. Conservo le stesse in ambiente quanto può possibile asciutto e totalmente buio. 

Riguardo le monete poste negli oblò (da pinzare con la cucitrice) sono quasi totalmente patinate, cioè hanno peso la brillantezza. 

Un saluto 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

TIBERIVS

Consiglio per tutti, e vi togliete ogni problema, spendete le monete in euro e datevi alle medioevali, vi farete molte meno s.m.        ( severi moniti).

saluti

TIBERIVS

Edited by TIBERIVS
  • Like 1
  • Haha 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.