Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

Accedi per seguire questo  
Alan Sinclair

Moneta Etrusca ?

Risposte migliori

Alan Sinclair

04/02/2019

Buonasera a Tutti,

Vi chiedo un piccolo aiuto per decifrare questa monetina che ho postato. Potrebbe essere Etrusca ? Grazie.

MonetaD.JPG

MonetaR.JPG

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

santone

No,

 dracma  celtica, ma non mi piace

Modificato da santone
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simonesrt

Concordo con  l'amico Santone: celtica ma aspetto poco convincente

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62
Supporter

Le foto non sono a fuoco ma le celtiche DIKOI a volte sembrano "arrugginite"

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alan Sinclair

OK, Vi ringrazio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Le dracme DIKOI/RIKOI sembrano spesso arrugginite perchè contenevano pochissimo argento e molto rame, con residui di altri metalli.  Difficile giudicare da queste foto, ma potrebbe essere buona.

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio_bo

concordo con @gpittini e con gli altri : molto difficile giudicare dalle foto molto sgranate.

Gli elementi da attenzionare sempre da ciò che si " interpreta" :

Rispetto agli esemplari del Pautasso il naso della dea è un po' anomalo sembra schiacciato , in tutti gli esemplari censiti  ha la caratteristica di essere più allungato.

Anche la testa dell'animale/leone è anomala rispetto agli esemplari suddetti,  in particolare criniera molto scarna e stilizzata quasi inesistente , testa che è diventata una linea di contorno

L'aspetto più caratteristico è la legenda che non mi sembra assomigli a quelle dei conii del Pautasso : vedi immagini allegate. Potrebbe assomigliare alla 525b, Ma in questo caso la legenda ha un aspetto più curvo tale che la " I " finale sembra "incontrare" la testa dell'animale (466),  "  i" che nella moneta postata non si vede o meglio sembra intravvedersi fuori conio.

Detto ciò la moneta potrebbe essere sicuramente genuina , ma visto che le immagini non aiutano potrebbe essere interessante sapere il diametro e in particolare il peso  che potrebbe aiutare, confrontando con i pesi degli esemplari catalogati..

Altra nota  nei falsi di cui sono a conoscenza non è presente ne il dritto ne il rovescio della moneta postata.

Alberto

legende.jpg

466.jpg

Modificato da Flavio_bo
  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lay11
Il 4/2/2019 alle 15:32, Alan Sinclair dice:

04/02/2019

Buonasera a Tutti,

Vi chiedo un piccolo aiuto per decifrare questa monetina che ho postato. Potrebbe essere Etrusca ? Grazie.

MonetaD.JPG

MonetaR.JPG

Non puoi fare delle foto migliori? 

Modificato da Lay11

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Euskadi

Breve storia di  questa tipologia:

 classificata come PIKOI, e econiata tra la fine del  secondo e il primo secolo a.c. è il tipo 12 di A. Pautasso, che con le altre tipologie recanti iscrizioni con caratteri in alfabeto lepontico, è stata  geograficamente localizzata nell'area a nord di Milano e in Ticino. Successivamente riposizionata come zecca milanese in seguito ai ritrovamenti degli anni 80 nell'area urbana di Milano, In realtà questa dracma è la più diffusa fra tutte le emissioni celtiche del nord Italia. i ritrovamenti si riscontrano su tutto il territorio padano dal odierno Piemonte alla Lombardia fino alla parte occidentale del Veneto. Con il Peso medio che non arriva ai due grammi, secondo me ha come riferimento ponderale i quinari con trofeo e vittoria alata dell'inizio del primo secolo a.c.. 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Only 75 emoji are allowed.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato..   Cancella editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Crea Nuovo...

Avviso Importante

Il presente sito fa uso di cookie. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie, dei Terms of Use e della Privacy Policy.