Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
TIG

moneta 1631

Recommended Posts

TIG

Salve a tutti. Scrivo in merito ad una moneta della quale non riesco ad avere informazioni. Ho già aperto questa discussione in passato, ma non ho avuto risposte. Spero possiate aiutarmi. 

Diametro: 1,5 centimetri

Peso: 5 grammi

Grazie.

dr 3.jpg

rv 3.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hirpini

Anche a me sembra un peso monetale, comunque molto molto interessante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

TIG

Grazie mille a tutti. 

Il 17/2/2019 alle 20:15, Hirpini dice:

Anche a me sembra un peso monetale, comunque molto molto interessante.

Posso chiedere cosa rende questo esemplare molto interessante? Sono molto curioso di conoscerne i dettagli.

Grazie ancora.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hirpini

Buongiorno, mi scuso per il ritardo nella risposta, per dirle che l'interesse che ho trovato per il suo peso monetale è dovuto all'ottimo stato di conservazione, alla bella patina, alla doppia faccia, al millesimo e al fascino che avvolge sempre le cose misteriose.

Come lei saprà, per i pesi monetali, o monetari, non esiste una bibliografia da consultare e solo alcuni collezionisti, per quanto ne so, documentano la loro raccolta. Il campo è sconfinato forse quanto quello della numismatica, se si tiene presente che non solo gli stati e varie autorità ne coniavano esemplari di peso corrispondente a quello della moneta in corso e a volte dei multipli e sottomultipli. Ma molti altri potevano essere i produttori, che se ne servivano per la loro attività, come i cambiavalute che li usavano per verificare la autenticità e la integrità proprio delle monete, specie quelle in metallo nobile, che spesso venivano "tosate" con l'uso di lime e altro. E via via scendendo nel privato, fino a droghieri e speziali, che sfruttando il monetale pesavano ci le dosi dei prodotti in vendita.

Dicevo il millesimo, 1631: piuttosto raro, mentre più spesso (almeno in base alla mia esperienza limitata perché sono più che altro numismatico) ho visto di pesi monetali che riportano anni del secolo successivi e del XIX. Dunque, mentre l'ambito geografico che possiamo immaginare per il suo monetale è pressoché sconfinato (nel nostro caso credo essenzialmente l'Europa), quello temporale è ben definito.

Questo dato certo, insieme al peso che pure conosciamo, "potrebbe" teoricamente aiutarci a restringere ancora di più il campo della ricerca. Con molta pazienza, una volta risaliti alla moneta circolante in quell'anno nei vari Paesi e al relativo peso, dovremmo individuarne una che, fatte le dovute equivalenze di peso tra quel sistema e il nostro, pesi per l'appunto 5 grammi. La qual cosa è ulteriormente complicata dal fatto che nella pratica a livello più basso, venivano utilizzati specie tra privati e nel commercio sistemi ponderali a esclusivo uso locale.

L'impresa risulterebbe quindi ardua, oltre tutto né la corona (in araldica la tipologia di corona varia da Paese a Paese ma non è escluso che quella che vediamo sul suo monetale sia di fantasia) né tanto meno le sigle possono condurmi a capire qualcosa in più. Problema non esiste per i monetali che recano impresso il nome della moneta che essi rappresentano nel peso (Doblone di Spagna, Zecchino romano, Scudo pontificio, Franc de la France... e così via pensando all'infinito frazionamento politico degli stati in quei secoli) ma non è il nostro caso.

Se quindi Lei volesse sapere qualcosa di più, a parte le mie approssimazioni e le inesattezze visto che parlo per pura esperienza personale, potrebbe aprire su questo Forum una seconda discussione nella sezione "Exonumia" e risalire intanto a discussioni chiuse e "archiviate", come questa che le segnalo. Poi potrebbe entrare in contatto con collezionisti e consultare aste on line che spesso presentano anche pesi monetali, sperando in un colpo di fortuna che aiuti almeno a capire:

 Di nuovo scusandomi per il ritardo e per l'avere fornito notizie forse di scarsa rilevanza, e ribadendo invece il motivo di interesse legato a quel pizzico di "mistero" alimentato anche dal "1631", la saluto cordialmente

Arcangelo

Edited by Hirpini

Share this post


Link to post
Share on other sites

TIG
Il 25/2/2019 alle 11:29, Hirpini dice:

Buongiorno, mi scuso per il ritardo nella risposta, per dirle che l'interesse che ho trovato per il suo peso monetale è dovuto all'ottimo stato di conservazione, alla bella patina, alla doppia faccia, al millesimo e al fascino che avvolge sempre le cose misteriose.

Come lei saprà, per i pesi monetali, o monetari, non esiste una bibliografia da consultare e solo alcuni collezionisti, per quanto ne so, documentano la loro raccolta. Il campo è sconfinato forse quanto quello della numismatica, se si tiene presente che non solo gli stati e varie autorità ne coniavano esemplari di peso corrispondente a quello della moneta in corso e a volte dei multipli e sottomultipli. Ma molti altri potevano essere i produttori, che se ne servivano per la loro attività, come i cambiavalute che li usavano per verificare la autenticità e la integrità proprio delle monete, specie quelle in metallo nobile, che spesso venivano "tosate" con l'uso di lime e altro. E via via scendendo nel privato, fino a droghieri e speziali, che sfruttando il monetale pesavano ci le dosi dei prodotti in vendita.

Dicevo il millesimo, 1631: piuttosto raro, mentre più spesso (almeno in base alla mia esperienza limitata perché sono più che altro numismatico) ho visto di pesi monetali che riportano anni del secolo successivi e del XIX. Dunque, mentre l'ambito geografico che possiamo immaginare per il suo monetale è pressoché sconfinato (nel nostro caso credo essenzialmente l'Europa), quello temporale è ben definito.

Questo dato certo, insieme al peso che pure conosciamo, "potrebbe" teoricamente aiutarci a restringere ancora di più il campo della ricerca. Con molta pazienza, una volta risaliti alla moneta circolante in quell'anno nei vari Paesi e al relativo peso, dovremmo individuarne una che, fatte le dovute equivalenze di peso tra quel sistema e il nostro, pesi per l'appunto 5 grammi. La qual cosa è ulteriormente complicata dal fatto che nella pratica a livello più basso, venivano utilizzati specie tra privati e nel commercio sistemi ponderali a esclusivo uso locale.

L'impresa risulterebbe quindi ardua, oltre tutto né la corona (in araldica la tipologia di corona varia da Paese a Paese ma non è escluso che quella che vediamo sul suo monetale sia di fantasia) né tanto meno le sigle possono condurmi a capire qualcosa in più. Problema non esiste per i monetali che recano impresso il nome della moneta che essi rappresentano nel peso (Doblone di Spagna, Zecchino romano, Scudo pontificio, Franc de la France... e così via pensando all'infinito frazionamento politico degli stati in quei secoli) ma non è il nostro caso.

Se quindi Lei volesse sapere qualcosa di più, a parte le mie approssimazioni e le inesattezze visto che parlo per pura esperienza personale, potrebbe aprire su questo Forum una seconda discussione nella sezione "Exonumia" e risalire intanto a discussioni chiuse e "archiviate", come questa che le segnalo. Poi potrebbe entrare in contatto con collezionisti e consultare aste on line che spesso presentano anche pesi monetali, sperando in un colpo di fortuna che aiuti almeno a capire:

 Di nuovo scusandomi per il ritardo e per l'avere fornito notizie forse di scarsa rilevanza, e ribadendo invece il motivo di interesse legato a quel pizzico di "mistero" alimentato anche dal "1631", la saluto cordialmente

Arcangelo

La ringrazio per l'esaustiva risposta e mi scuso anch' io per il ritardo. Grazie mille.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.