Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Scudo1901

La TV della mia infanzia

Recommended Posts

Contento
Scudo1901

Cari amici

grazie a YouTube oggi è possibile tornare bambini e ragazzi rivedendo i grandi sceneggiati della RAI anni 60 e primi anni 70.

Sarà anche retorica ma quella era televisione! 

Ho appena finito di rivedere la prima puntata di Sorelle Materassi, adattamento televisivo del romanzo di Aldo Palazzeschi. Tre mostri sacri del teatro dirette magistralmente: Sarah Ferrati, Rina Morelli, Nora Ricci, affiancate da una deliziosa Ave Ninchi e da un impacciato ma già bravino Giuseppe Pambieri. Ventunenne. 

E la Toscana delle ricamatrici di inizio Novecento a proiettarci indietro di cent’anni come in un quadro di Telemaco Signorini.

Che stile di recitazione, che bravura, che passione, il teatro nel sangue trasposto sul piccolo schermo. E su tutte la maestria assoluta di una Sarah Ferrati che Aldo Palazzeschi a ragione paragonò alla Duse e che in questa interpretazione raggiunse gli stessi vertici di quando incanto’ i palcoscenici di mezza Italia con una “La professione della signora Warren” piece insuperabile e tuttora insuperata.

Quanta poesia in questa televisione di cinquant’anni ora sono, un bianco e nero che calamitava tutti sulla poltrona. Niente computer, niente telefonini, la Nazionale che vinceva, le estati in Calabria, l’Alfetta dei miei, il  Cantagiro, i primi filarini, una vita spensierata: Dio che nostalgia! 

Rivedetelo miei coetanei, guardatelo anche Voi ragazzi giovani, non è tempo perso.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

eracle62

I miei ricordi vanno al mio preferito, la Freccia Nera, con un magistrale Arnoldo Foa, e una giovanissima Loretta Goggi..

Arco e frecce erano un mito per noi bambini, io e mio fratello distruggevammo ombrelli e rami di ogni tipo per fabbricarcieli...

Anni mitici, dove con niente riuscivi a toccare il cielo...

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saturno

Diciamo che la sera aspettavo "Carosello" e poi  a letto....

Share this post


Link to post
Share on other sites

nikita_
Supporter

Essendo amante di fantascienza stavedevo per UFO SHADO (1969-1971), lo mandavano in onda la domenica. Nella sigla iniziale c'era quel 1980 che spuntava ogni tanto a caratteri cubitali, un futuro che sembrava irraggiungibile! Adesso ampiamente raggiunto e superato...

ufo80.jpg.0ced1385e35f5b6caae2101a7e2a6d3f.jpg

 

Ho pianto molto per questo giocattolo legato alla serie UFO, l'Interceptor, giocattolo che non ho avuto....  solo da grandi si capisce il perché.... 15.000 lire (1970) erano tanti, gravavano enormemente su di una famiglia di 6 persone.

1326338639_ufoshado.jpg.375bb1d3c753cfa63cb66e69cbb50686.jpg

 

E per SPAZIO 1999 (1975-1977), a suo tempo saltare una puntata (impossibile) significava non poterla rivedere più, al limite se proprio si perdeva si poteva far raccontare da chi l'aveva vista, non è come oggi, dovevano passare anni e anni... undici per l'esattezza, solo nel 1988 è stata mandata in onda la replica.

spazio99.jpg.0773c6e4419423662e33236faa2bb4f7.jpg

 

Nonché Star Trek naturalmente, la prima versione con gli attori che tutti conosciamo (dalla seconda metà degli anni '60), ma gli episodi erano talmente tanti che se ne si perdeva qualcuno non era proprio la fine del mondo.

star.jpg.c1186f24c7bfb3cf1bbc8aa100837056.jpg

Edited by nikita_
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

legioprimigenia

Zorro, furia, Sandokan, simpatiche canaglie, orzowei, wobinda, la banda dei 5 per non parlare dei cartoni robot anni 80. Ma tanto tanto altro....

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
prtgzn

Per non parlare  di Ciffettino e Gianni e il magico Alverman (fafifurni : era la parola magica).

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

rorey36

Nel 1952 mio padre comprò da un suo amico elettricista un televisore. Non era nuovo, veniva da una famiglia benestante del paesello che ne aveva comprato uno migliore. 

Tutte le sere c'era un film e il sabato pomeriggio ( o la domenica , non ricordo bene) c'era il collegamento con un locale di Milano : orchestrina e spettacolino. Erano trasmissioni sperimentali (gratis)

Nel 54 invece si pagò l'abbonamento. Ma trasmisero le partite dei mondiali di calcio vinti dalla Germania.

Una mezza dozzina di amici in casa per vedere le partite. Ma anche altri che si auto-invitavano a vedere un film. Poi finalmente un Caffè-gelateria aprì una saletta con TV e i rompib...emigrarono li.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ART

Ognuno ha nostalgia del suo passato o una parte di esso, ma è meglio fare anche il contrario: scoprire e apprezzare anche il positivo di oggi, che seppur nascosto in mezzo all'immondizia c'è. In fondo questo è ciò che andrà a formare la nostalgia degli adulti del domani.

Edited by ART

Share this post


Link to post
Share on other sites

nikita_
Supporter

Avendo ieri cercato su Google delle immagini relative ala serie tv UFO nonché dell'interceptor per poterli postare in questa discussione, oggi mi arriva questa pubblicità...

 

inter.jpg.f2ed6a5c1d09d9084b0a5a66a582e1bb.jpg

 

Non è proprio cambiato nulla... carissimo era a suo tempo e carissimo è rimasto anche oggi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

nikita_
Supporter

A dirti la verità quella serie non l'ho seguita, non la ricordo nemmeno... ricordo invece che non ho seguito più dopo appena la prima puntata l'italianissima serie 'A come Andromeda' (1972), scialba e piatta agli occhi di un ragazzino (quantomeno confrontandola con le serie americane). Diciamo pure che non siamo bravi a produrre film o telefilm di fantascienza, senza astronavi ed effetti speciali (seppur limitati ai tempi) non si va da nessuna parte.

 

Edited by nikita_

Share this post


Link to post
Share on other sites

ART
3 ore fa, nikita_ dice:

A dirti la verità quella serie non l'ho seguita, non la ricordo nemmeno...

Male, perchè è bella e con effetti speciali piuttosto rilevanti per l'epoca, considerata il corrispondente europeo di Star Trek. Ti consiglio di rimediare.

Raumpatrouille - Die phantastischen Abenteuer des Raumschiffs Orion (Le fantastiche avventure dell'astronave Orion) del 1966, doppiato in italiano e  trasmesso dalla RAI.

Si trova facilmente sia in originale che doppiato, sul noto sito di video e altrove, ed è uscito anche in DVD italiano.

 

3 ore fa, nikita_ dice:

ricordo invece che non ho seguito più dopo appena la prima puntata l'italianissima serie 'A come Andromeda' (1972), scialba e piatta agli occhi di un ragazzino (quantomeno confrontandola con le serie americane).

La conosco e concordo col tuo giudizio. Una cosa divertente è che l'attore protagonista interpretava uno scenziato britannico ma aveva un accento nettamente milanese :D

Edited by ART
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

margheludo

In tv si guardava quello che c'era, non si poteva scegliere e ci piaceva tutto anche film che ora onestamente farei fatica a rivedere. Io sono del 69" ma ho fatto in tempo a conoscere televisori con il "tostapane" l'alimentatore separato che impiegava un bel po' di tempo a fare accendere l'apparecchio, due soli canali rigorosamente in bianco e nero con il triangolino bianco che lampeggiava in basso a destra per indicare l'inizio del film sull' altro canale, e chi se lo dimentica il giorno che più ho impresso nella memoria di tutta la mia infanzia quando tornando da scuola un giorno di primavera in quarta elementare entro in casa e vedo la TV accesa nuova di pacca a colori con tutti quei canali della "quinta banda" un emozione paragonabile credo solo a quella che avrei vissuto se, dopo averla chiesta per svariati Natali di seguito, mi avessero regalato l'Atari ......altri tempi.

Edited by margheludo

Share this post


Link to post
Share on other sites

eracle62

Ricordo anch'io il 78 e l'acquisto del Normende a colori, quando arrivò a casa fu per tutti un'altro vedere, in quel periodo andava di brutto Happy days..

 

                                          Risultati immagini per televisore nordmende 1978

 

 

 

 

Edited by eracle62
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saturno
9 ore fa, margheludo dice:

ma ho fatto in tempo a conoscere televisori con il "tostapane" l'alimentatore separato che impiegava un bel po' di tempo a fare accendere l'apparecchio, due soli canali rigorosamente in bianco e nero con il triangolino bianco che lampeggiava in basso a destra per indicare l'inizio del film sull' altro canale, e chi se l

Era il famoso "stabilizzatore di tensione", necessario per i televisori a valvole di quei tempi; praticamente serviva a eliminare i picchi di tensione provenienti dalla cabina elettrica dell'Ente fornitore di elettricità (che prima del 1962 era fornita da ditte private, l'Enel non esisteva e la corrente aveva molti sbalzi...), questi " picchi" potevano bruciare i  filamenti delle valvole; se una valvola si bruciava, addio televisione , bisognava chiamare il "tecnico" che arrivava a casa tua, con la valigetta e la serie di valvove e te le cambiava ( e costava...). Quindi tutti avevano questo "coso" sotto la TV che bisognava accendere prima .(a volte faceva un leggero ronzio....)

Dopo avere acceso lo stabilizzatore, la stessaTV doveva "scaldarsi" (sempre per via delle valvole), per cui quando si voleva vedere un programma , dovevi accendere stabilizzatore e televisione con un certo anticipo , altrimenti ti perdevi l'inizio....

untitled.png

Televisione-Telefunken-anni-50-01l.jpg

Edited by Saturno

Share this post


Link to post
Share on other sites

nikita_
Supporter

Nonsolofantascienza, vedevo pure questa serie studiata appositamente per i ragazzini, a me piaceva, l'indimenticabile sigla iniziale...

♫ ♪ ♪ ♫♫ Rosa rosæ rosæ
ma com'è difficile il latino
chi mi aiuta a fare la lezione
la prima declinazione?
♪ ♪ ♫ io, io, io, io, io, io ♫ ♪ ♪

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
Scudo1901
10 ore fa, nikita_ dice:

Nonsolofantascienza, vedevo pure questa serie studiata appositamente per i ragazzini, a me piaceva, l'indimenticabile sigla iniziale...

♫ ♪ ♪ ♫♫ Rosa rosæ rosæ
ma com'è difficile il latino
chi mi aiuta a fare la lezione
la prima declinazione?
♪ ♪ ♫ io, io, io, io, io, io ♫ ♪ ♪

 

Padre Tobia era Silvano Tranquilli e Giacinto Franco Angrisano. Era il 1968...qualche giorno fa! 🤗

Share this post


Link to post
Share on other sites

eracle62
5 ore fa, Scudo1901 dice:

Padre Tobia era Silvano Tranquilli e Giacinto Franco Angrisano. Era il 1968...qualche giorno fa! 🤗

Hai ragione qualche giorno fa...

Io so solo che mi sono girato dall'altra parte mentre riposavo in un giorno come tanti di quegli anni, e mi sono ritrovato nel 2019, senza sapere come mai cosi in fretta...

E poi c'era lui il mio idolo, in quell'anno io mi allenavo in pista sui 100 e sui 200 come lui, insieme al mio povero fratello che mi lasciò anni or sono..

Fu per noi giovani atleti maestro di vita, un'esempio da seguire in pista e fuori, pensate che si allenava 365 giorni all'anno, e leggeva tantissimo per integrare la sua cultura.

Questa sera voglio omaggiarlo, ciao Pietro, e ciao anche Pericle (il nostro allenatore lo chiamava il piccolo Mennea), quante gare abbiamo fatto io e mio fratello pensando di diventare un giorno come lui...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Contento
Scudo1901
4 ore fa, eracle62 dice:

Hai ragione qualche giorno fa...

Io so solo che mi sono girato dall'altra parte mentre riposavo in un giorno come tanti di quegli anni, e mi sono ritrovato nel 2019, senza sapere come mai cosi in fretta...

E poi c'era lui il mio idolo, in quell'anno io mi allenavo in pista sui 100 e sui 200 come lui, insieme al mio povero fratello che mi lasciò anni or sono..

Fu per noi giovani atleti maestro di vita, un'esempio da seguire in pista e fuori, pensate che si allenava 365 giorni all'anno, e leggeva tantissimo per integrare la sua cultura.

Questa sera voglio omaggiarlo, ciao Pietro, e ciao anche Pericle (il nostro allenatore lo chiamava il piccolo Mennea), quante gare abbiamo fatto io e mio fratello pensando di diventare un giorno come lui...

 

 

Grande Pietro, oggi ingiustamente un po’ dimenticato! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

eracle62
17 ore fa, Scudo1901 dice:

Grande Pietro, oggi ingiustamente un po’ dimenticato! 

 

17 ore fa, Scudo1901 dice:

Grande Pietro, oggi ingiustamente un po’ dimenticato! 

Troppo dimenticato a lui si deve molto in atletica..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tm_NPZ

Io, essendo nato dopo, nella prima metà degli anni '80, ricordo un'altra televisione :P
Serie TV o telefilm non mi hanno mai appassionato più di tanto; dovessi dire un programma che secondo me merita di essere ricordato, citerei "Almanacco del giorno dopo". Iniziò nella seconda metà degli anni '70 e durò fino al 1994 circa. Sul primo canale Rai, aveva una breve durata e trattava fatti storici, di costume e di vita quotidiana, con varie rubriche.
Attualmente, avrebbe poca utilità, viste le varie fonti con cui documentarsi, ma lo ricordo con piacere anche come emblema di una televisione più semplice, amica dello spettatore.
Devo ammettere, però, che da piccolo mi inquietava, in particolare la sigla finale... mostrava un'antica stampa con l'allegoria del Tempo che sanciva la fine. Le stampe del passato, che erano ricorrenti in questo programma TV, furono realizzate dal Mitelli, Artista bolognese del '600, che tra l'altro, si occupò anche di raffigurazioni di monete locali. Io ed un altro ragazzo, conosciutici on-line proprio per la passione per Almanacco, fummo tra i primi su Internet ad attribuire a questo incisore quelle raffigurazioni.
Ricordo anche i Varietà dei primi anni '90, condotti sempre con educazione, non urlati. C'era anche la satira, ma ricordo con toni diversi da quelli attuali.
In sintesi, per molte cose, preferisco la TV del passato; ovviamente, in quest'epoca, sono aumentati e migliorati altri media utili all'informazione e al divertimento :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

eracle62
Il 20/5/2019 alle 11:09, Tm_NPZ dice:

Io, essendo nato dopo, nella prima metà degli anni '80, ricordo un'altra televisione :P
Serie TV o telefilm non mi hanno mai appassionato più di tanto; dovessi dire un programma che secondo me merita di essere ricordato, citerei "Almanacco del giorno dopo". Iniziò nella seconda metà degli anni '70 e durò fino al 1994 circa. Sul primo canale Rai, aveva una breve durata e trattava fatti storici, di costume e di vita quotidiana, con varie rubriche.
Attualmente, avrebbe poca utilità, viste le varie fonti con cui documentarsi, ma lo ricordo con piacere anche come emblema di una televisione più semplice, amica dello spettatore.
Devo ammettere, però, che da piccolo mi inquietava, in particolare la sigla finale... mostrava un'antica stampa con l'allegoria del Tempo che sanciva la fine. Le stampe del passato, che erano ricorrenti in questo programma TV, furono realizzate dal Mitelli, Artista bolognese del '600, che tra l'altro, si occupò anche di raffigurazioni di monete locali. Io ed un altro ragazzo, conosciutici on-line proprio per la passione per Almanacco, fummo tra i primi su Internet ad attribuire a questo incisore quelle raffigurazioni.
Ricordo anche i Varietà dei primi anni '90, condotti sempre con educazione, non urlati. C'era anche la satira, ma ricordo con toni diversi da quelli attuali.
In sintesi, per molte cose, preferisco la TV del passato; ovviamente, in quest'epoca, sono aumentati e migliorati altri media utili all'informazione e al divertimento :)

Incredibile..

Non avrei mai pensato di incontrare qualcuno a cui fosse rimasto impresso "l'almanacco del giorno dopo"...

Io ero come te, attratto ed entusiasmato ogni giorno, c'era sempre qualcosa da imparare, mi manca, anche se oggi non so se riuscirebbe a far breccia come allora...

Bene allora omaggiamolo...era il 1977, un'anno magico...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.