Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Francescoadamo

AG Cerco sito per comprare rarissima

Risposte migliori

Francescoadamo

Salve a tutti,

vorrei comprare qualche moneta greca della zecca di Marsala (Lylibeum, Lylibaeum o Lulibaion), Mozia (nome greco Motya), Selinunte o di Mazara del vallo (nome greco Mazarion o Mazaris)!! oppure moneta sempre della zona di Selinunte o Mazara del vallo con denominazione di Emporion.

Comunque sono più interessato alla zecca di Mazara del vallo.

Lo so è difficilissimo trovarla...ma sono sicuro che ce la farete..conto su di voi!!

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Francescoadamo

si ho provato...ma comunque volevo sapere un'altra informazione...esistono monete, vendibili del conio Emporion di Mazara del vallo dell'era selinuntina???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Ho fatto una ricerca con selinus su Vcoins e ne sono uscite alcune, verifica.

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Francescoadamo

si lo so...ma vorrei sapere se esistono..anche in qulache catalogo disperso, le monete Emporion di Mazara del vallo!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
si lo so...ma vorrei sapere se esistono..anche in qulache catalogo disperso, le monete Emporion di Mazara del vallo!!

192448[/snapback]

...non ho mai sentito il nome di Emporion...dal web, ho ricavato queste informazioni...:

L'origine dell'insediamento, come dimostrano alcuni reperti risalenti al 12.000 a.C., è databile al Paleolitico superiore.

I Fenici, popolazione dedita ai commerci marittimi, fanno di Mazara un importante emporio mercantile nel IX secolo a.C., e la battezzano con il nome Mazar, ovvero la "rocca".

Nel VII secolo a.C. entra nell'orbita della vicina colonia greca di Selinunte, di cui diviene importante avamposto.

Nel 406 a.C. passa ai Segesta, che con l'aiuto dei Cartaginesi guidati da Annibale si impongono su Selinunte.

Nel 392 a.C. Mazara passa sotto il dominio di Siracusa, ma nel 378 è riconquistata dai Cartaginesi che vi rimangono fino al 210 a.C.

In seguito alla prima guerra punica il territorio mazarese viene amministrato dai Romani.

Prima di passare sotto la dominazione bizantina (535 d.C.) Mazara conosce anche l'occupazione dei Vandali e dei Goti.

...tratto da wikipedia...

Emporion in greco, significa comunque magazzino o punto di raccolta delle merci..

e credo che Mazara, essendo sempre stato un porto abbia avuto anche molti depositi per le merci...

Non mi risulta che questo nome rientri nei cataloghi delle città Greche della Sicilia...

In Spagna invece, c'era una città che portava il nome di Emporion...

Marco

Modificato da cori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Francescoadamo

Innanzittutto grazie marco per avermi risposto...comunque si la conosco bene la storia di mazara del vallo (sono appunto un mazarese) perchè oltre ad essere la mia città ha anche una straordinaria storia....il fatto è che su molti libri che la descrivono si parla di questa moneta propria di mazara che prende il nome di Emporion...

Adesso di scrivo quanto è riportato sul libro "Mazara prima dei Normanni" di Enzo Gancitano:

"Quando Gelone di Siracusa scacciò i Megaresi dalla loro città nel 483 a. C. la maggior parte di questi fu accolta in Selinunte, ma è probabile che un buon numero di esuli di Megara Iblea fosse trasferito nell'oppidum mazarese. Tutto questo non potè non determinare un notevole incremento della popolazione creandosi un centro urbano organizzato con monete proprie recanti l'appellativo di Emporion..."

...adesso mi domando io; queste monete Emporion della mia città sono mai state catalogate??? l'unica cosa che mi resta da fare è andare alla ricerca di queste moneta in un area di mazara, dove in passato vi fu un insediamento ellenistico. Se le mie ricerche si concluderanno con successo, riferirò tutto alla soprintentenza provinciale, e, parlando sempre in caso di successo, questo forum sarà il primo a vedere queste Emporion...sempre se ne troverò qualcuna!!!!

Comunque se qualcuno ha sentito parlare di questo tipo di conio appartenente alla mia città me lo faccia sapere, e inoltre mi faccia sapere anche la fonte dove è stata ricavata l'informazione.

Grazie a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
Innanzittutto grazie marco per avermi risposto...comunque si la conosco bene la storia di mazara del vallo (sono appunto un mazarese) perchè oltre ad essere la mia città ha anche una straordinaria storia....il fatto è che su molti libri che la descrivono si parla di questa moneta propria di mazara che prende il nome di Emporion...

Adesso di scrivo quanto è riportato sul libro "Mazara prima dei Normanni" di Enzo Gancitano:

"Quando Gelone di Siracusa scacciò i Megaresi dalla loro città nel 483 a. C. la maggior parte di questi fu accolta in Selinunte, ma è probabile che un buon numero di esuli di Megara Iblea fosse trasferito nell'oppidum mazarese. Tutto questo non potè non determinare un notevole incremento della popolazione creandosi un centro urbano organizzato con monete proprie recanti l'appellativo di Emporion..."

...adesso mi domando io; queste monete Emporion della mia città sono mai state catalogate??? l'unica cosa che mi resta da fare è andare alla ricerca di queste moneta in un area di mazara, dove in passato vi fu un insediamento ellenistico. Se le mie ricerche si concluderanno con successo, riferirò tutto alla soprintentenza provinciale, e, parlando sempre in caso di successo, questo forum sarà il primo a vedere queste Emporion...sempre se ne troverò qualcuna!!!!

Comunque se qualcuno ha sentito parlare di questo tipo di conio appartenente alla mia città me lo faccia sapere, e inoltre mi faccia sapere anche la fonte dove è stata ricavata l'informazione.

Grazie a tutti.

192575[/snapback]

...è chiaro...che non tutto é stato scoperto, nella biblografia della Sicilia Greca, spesso si trovano nomi di città, dove non si conoscono coniazioni correlate oppure, esistono monetazioni con etnico riferito ad una località che però non é stata ancora localizzata con certezza...

Comunque...prima di intraprendere iniziative proprie, ti consiglio di dare un occhio a quanto dice la legge...

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Faccio i miei complimenti all'amico cori per la professionalità con cui ci trasmette le sue conoscenze, stà diventando un esperto in materia.

Grazie cori e continua così

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Francescoadamo

caro marco...

questa zona dove si trovano questi insediamenti non è un sito archeologico...anzi è un vero e proprio campo agricolo..pensa che gli enti lì non vogliono muovere un dito, o per indifferenza o per loro insaputa dell'esistanza di esso...comunque il fatto è che questo sito è stato parzialmente distrutto da macchinari agricoli..il mio scopo è quello di trovare qualche testimonianza per poi denunciarla al comune o alla soprintendenza stessa...così che almeno questo sito venga tutelato e valorizzato!!!

non pensi che sia giusto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Francescoadamo

Fatto...ma purtroppo non ho trovato ninete crivoz; ma comunque grazie!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rapax
caro marco...

questa zona dove si trovano questi insediamenti non è un sito archeologico...anzi è un vero e proprio campo agricolo..pensa che gli enti lì non vogliono muovere un dito, o per indifferenza o per loro insaputa dell'esistanza di esso...comunque il fatto è che questo sito è stato parzialmente distrutto da macchinari agricoli..il mio scopo è quello di trovare qualche testimonianza per poi denunciarla al comune o alla soprintendenza stessa...così che almeno questo sito venga tutelato e valorizzato!!!

non pensi che sia giusto?

192770[/snapback]

L'iniziativa è lodevole e condivido tutto al 110%!

Considerando "il principio" penso che, vista la situazione, sia la cosa migliore da fare.

Considerando però la legge, un'azione come questa (definibile "pianificata" o "premeditata") non credo sia consentita, al di là delle buone intenzioni...

La denuncia alle autorità competenti va fatta in caso di ritrovamenti fortuiti; la figura dell'archeologo "fai da te", anche se mossa da un invidiabile senso civico e da una profonda sensibilità storica-culturale, non è riconosciuta.

Se si viene colti ad effettuare scavi non autorizzati si è in piena illegalità, il buon fine delle proprie azioni non può essere dimostrato.

Ripeto che condivido completamente i tuoi propositi e ti capisco se nel vedere certe situazioni ti senti in dovere di fare qualche cosa. Proprio per questo mi spiacerebbe molto se tu ti infilassi in qualche guaio... cerca di trovare altre strade, sensibilizzando magari più persone (l'unione fa la forza) o organi competenti diversi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Le osservazioni di Rapax sono giuste e condivisibili, anche se è evidente la buona fede e lo spirito positivo che anima le intenzioni di Francesco. Purtroppo bisogna considerare anche le scarse risorse a disposizione delle sovrintendenze che di fronte all'impossibilità di tutelare un sito preferiscono lasciarlo "in incognito" fino al momento in cui sarà possibile studiarlo in modo sistematico.

Francesco, pensa se la tua attività di "ricerca fai-da-te" dovesse attirare l'attenzione di qualche predatore con ruspe e picconi... a quel punto, a meno che tu non decida di organizzare un servizio di vigilanza h24, la tua iniziativa per quanto lodevole avrebbe prodotto un bel danno al patrimonio culturale :(

Non te ne avere a male, ma purtroppo i beni culturali in Italia sono anche questo... l'abbondanza è la nostra fortuna e la nostra disgrazia

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

Ma questo "luogo" da "scavare" è noto alle autorità?

Se il luogo in questione non è noto alle autorità, penso che un buon cittadinio prima di "far da se" dovrebbe semplicemente fare una denuncia scritta alle autorità competenti che anche non potendo effettuare uno scavo sicuramente inizierebbero a porre un vincolo, altrimenti se ognuno volessa far da se pur avendo buone ragioni , saremmo al concetto di giungla

Per quel che riguarda le monete di "emporion" non penso che non siano state classificate ma semplicemente non esistano, cioè le monete coniate nella zona di Mazara semplicemente non sono ricordate come monete di emporion.

Modificato da luigi78

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cori
Le osservazioni di Rapax sono giuste e condivisibili, anche se è evidente la buona fede e lo spirito positivo che anima le intenzioni di Francesco. Purtroppo bisogna considerare anche le scarse risorse a disposizione delle sovrintendenze che di fronte all'impossibilità di tutelare un sito preferiscono lasciarlo "in incognito" fino al momento in cui sarà possibile studiarlo in modo sistematico.

Francesco, pensa se la tua attività di "ricerca fai-da-te" dovesse attirare l'attenzione di qualche predatore con ruspe e picconi... a quel punto, a meno che tu non decida di organizzare un servizio di vigilanza h24, la tua iniziativa per quanto lodevole avrebbe prodotto un bel danno al patrimonio culturale  :(

Non te ne avere a male, ma purtroppo i beni culturali in Italia sono anche questo... l'abbondanza è la nostra fortuna e la nostra disgrazia

Ciao, P.  :)

192954[/snapback]

Concordo perfettamente...questo é il nocciolo del problema...

Non ho idea di come funzionino le cose in Sicilia...posso solo dire che é un peccato che un probabile sito, non venga adeguatamente protetto...

Sicuramente, le autorità competenti ne sono a conoscenza...ma credo che sia un problema di mancanza di fondi adeguati...i buoni propositi, andrebbero premiati...

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

Le prime due uscivano nelle confezioni mister day una ventina di anni fa, le altre due.........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rapax
Le prime due uscivano nelle confezioni mister day una ventina di anni fa, le altre due.........

193079[/snapback]

...diciamo solo che non si tratta del tipo di monetazione che intendeva Francescoadamo... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Francescoadamo

Ciao a tutti...

innanzitutto vi ringrazio per avermi risposto in tanti e per avermi appoggiato sull’iniziativa di fare qualcosa per questi siti.

cercherò di rispondere un pò a tutti:

in pratica questo sito, anzi meglio definirlo campo agricolo, è conosciuto dalle autorità(infatti in molti libri locali vi sono accenni a riguardo)...ma come ho ben detto nessuno muove un dito, soprattutto il comune...ma comunque, il problema è che le strutture storico-archeologiche che vi si trovavano sono state quasi completamente "sradicate" dagli agricoltori, per non essere autorizzati a sgomberare, almeno così la penso io, il campo per via di un sito archeologico.

Infatti la cosa grave è che tutti questi beni sono stati totalmente frantumati e distrutti, e perfino ammassati in un angolo del campo a fungere da muro di limite fra proprietà agricole di diverse persone.

Adesso, anche con l'aiuto di altre persone della mia città, stiamo per far nascere a mazara una sede dell'Archeoclub d'Italia, così almeno, agendo legalmente, potremmo valorizzare e tutelare questi beni che, credetemi, a mazara se ne sono moltissime ma, purtroppo, non vengono tutelati a dovere e rischiano di essere danneggiati da cittadini incivili.

Speriamo in bene…

Piacere di conoscerti giuvila…si mi farebbe piacere incontrarti, così puoi farmi vedere queste monete meglio…oppure altre se ne hai; ah approfitto anche per dirti che se vuoi puoi unirti a noi per far parte dell’Archeoclub; basta che me lo fai sapere entro il 12 Febbraio…sei il/la benvenuto/a!!!

Comunque ragazzi…mi ha fatto davvero piacere il vostro appoggio; se volete continuate ancora a postare i messaggi in questo mio argomento…grazie ancora.

Francesco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miglio81

Credo che questo Archeoclub, se riconosciuto dall'autorita competente, sotto il controllo dei Beni Culturali, sia davvero un ottima idea, che permette a cittadini volenterosi e competenti di salvaguardare ciò di cui, le autorità, non vogliono o non possono occuparsi.

Tutto ovviamente deve essere monitorato e supervisionato da un'autorità superiore che controlli le modalità e i progetti d'intervento. ;)

Se c'è la consapevolezza e il consenso dell'autorità, allora credo che la cosa sia legale.

Non avevo mai sentito niente di simile, ma se davvero si verificasse, anche per togliere qualche peso economico e logistico allo Stato, ben venga... :)

Credo che questo Archeoclub, debba essere composto da un nucleo di professionisti tra cui anche Archeologi volontari che rendano conto agli organi statali dei piani e dei progetti ideati.

Altrimenti diventa difficile agire nel modo giusto e soprattutto far si che la sovrintendenza approvi ciò che fa l'Archeoclub. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Francescoadamo

Certo....personalmente ho amici che si occupano, come professione, di archeologia...anche loro aderiranno all'associazione!!

e poi, per iniziare ad effettuare l'esercizio, bisogna collaborare, sull'iniziative, con la soprintentenza provinciale!!!

tutto è legale...potete controllare anche sul link; www.archeoclubitalia.it

...a presto!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luigi78

Egregio Francescoadamo facendo parte di un'associazione che ha preso in "gestione" un bel "colombario" romano mi permetto di consigliarla.

Mi sembra che siate in procinto di creare un'archeoclub, bene, una volta formato avviate subito contatti con le autorità archeologiche, proponete una "valorizzazione" del territorio in questione e ipotizzate una campagna di "pulizia del luogo" (almeno all'inizio proporre un saggio di scavo è inopportuno sopratutto per costi )

Se tutto andrà bene, e sopratutto se durante la campagna di "pulizia" ci saranno risultati B) , vedrà che il territorio in questione verrà aiutato.

Naturalmente sarà poi compito dei soci del locale archeoclub vigilare e sopratutto denunciare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Francescoadamo

Grazie tante Luigi78;

seguirò il tuo consiglio, anche perchè è ottimo!!!

grazie di nuovo!!

a presto

francesco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ospite
Questa discussione è chiusa.
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×